La Strana Amicizia

LA “STRANA” AMICIZIA

Rathbun & Rinder

E’ forse qualcosa di simile alla “sindrome della moglie picchiata”, dove uno dei due coniugi, nonostante le ripetute aggressioni subite dall’altro, ritorna sempre dal suo aguzzino?

Il fatto inconfutabile che annulla ogni parvenza dell’integrità giornalistica di Anderson Cooper della CNN è meglio espresso con una domanda.

Come fa l’anti-Scientologist Mike Rinder a sostenere di aver lasciato la Chiesa come protesta agli abusi subiti ed essere ora “il miglior amico” dell’anti-Scientologist Marty Rathbun, che l’ha picchiato fin quasi a ucciderlo?

L’altra domanda, ancora più assurda, è come mai Cooper, in possesso di tutti i fatti fornitigli da numerosi testimoni oculari, non ha insistito con Rathbun su quel particolare episodio?

La risposta è semplice: il menzionare i veri fatti avrebbe distrutto l’attendibilità del “testimone principe” di Cooper e di ciò che il presentatore di AC360 aveva pubblicizzato come “inchiesta”.

A Cooper e ai suoi capi erano state fornite:

  • Nove dichiarazioni giurate che descrivevano in modo molto chiaro l’aggressione quasi mortale.
  • Lettere personali di tre dirigenti della Chiesa che descrivevano l’aggressione brutale di Rathbun a Rinder.
  • Quattro lettere alla CNN (due dai portavoce della Chiesa e due dagli avvocati della Chiesa) che descrivevano l’episodio quando ancora la trasmissione stava essendo preparata.
  • Tredici importanti dirigenti della Chiesa si sono incontrati con dirigenti della CNN alla sede centrale di Atlanta e hanno descritto in dettaglio l’aggressione.
  • Il 29 maggio 2010, tre dirigenti della Chiesa (inclusa l’ex moglie di Rinder) hanno raccontato direttamente a Cooper la feroce aggressione in cinque differenti interviste registrate durate all’incirca un’ora.

Nonostante i fatti forniti fossero pienamente documentati, gli altri papaveri della CNN, per mezzo del loro galoppino Cooper, ne hanno fatto coriandoli e li hanno gettati dalla finestra.

La storia mai raccontata gli è stata recapitata direttamente sotto forma di dichiarazioni giurate rilasciate da importanti dirigenti e staff della Chiesa, testimoni oculari della furia distruttrice di Rathbun.

Nella sua dichiarazione, un executive della Chiesa spiega l’inizio del pestaggio furioso che avrebbe certamente provocato la morte di Rinder, se non fosse intervenuto qualcuno.

Come disse alla CNN: “Durante una discussione alla quale partecipavano molti altri dirigenti e staff della Chiesa di Scientology Internazionale, era presente anche Rathbun che fino a quel momento era rimasto quasi in silenzio. Improvvisamente, e senza alcun motivo, è saltato addosso a Mike Rinder inchiodandolo sul pavimento, urlandogli parole per lo più incomprensibili. Rathbun si è messo a cavallo di Rinder, schiacciandolo contro il pavimento con tutto il suo peso e strangolandolo con entrambe le mani.”.

Un altro funzionario della Chiesa ha testimoniato su quest’aggressione: “Sono stato testimone del fatto che Rathbun ha preso a pugni e cercato di soffocare Rinder. Ci sono voluti cinque uomini per separare Rathbun da Rinder”.

E come un membro dello staff ha detto nella sua testimonianza giurata, se non fosse stato per quei cinque uomini, il corpo di Rinder sarebbe ora in un cimitero: “… lo stava soffocando tenendolo inchiodato al pavimento e Rinder era diventato viola. Ero spaventata.

Un altro executive della Chiesa non solo ha assistito al tentativo di strangolamento, ma anche a quello che Rathbun gli faceva mentre Rinder era a terra: “… l’ha sbattuto con forza sul pavimento … e mentre Rathbun lo strangolava, gli faceva ripetutamente sbattere la testa contro il pavimento.”

Un altro ha descritto alla CNN quest’attacco inaspettato: “E’ saltato su Rinder, lo ha sbattuto sul pavimento e ha cominciato a strangolarlo. La cosa ha lasciato tutti a bocca aperta e sotto shock”.

“Il viso di Rinder stava diventando blu e ci sono voluti alcuni uomini robusti per neutralizzare Rathbun” è quanto detto da un testimone oculare riguardo all’attacco psicotico di Rathbun.

Una delle persone che era intervenuta a difesa di Rinder ha detto: “Io, assieme ad altri, ho tirato via Rathbun da Rinder. Lui parla di violenza, ecco a voi la violenza”.

Un’altra dichiarazione fornita alla CNN spiega che la collera di Rathbun era tale che, dopo l’intervento dei cinque uomini che l’hanno separato da Rinder, ha continuato ad aggredirlo, se possibile, ancora con maggior ferocia:

Ha preso Rinder per un braccio, gli ha immobilizzato l’altro dietro alla schiena e ha iniziato a spingerlo verso un’uscita laterale. Li ho seguiti fuori e ho visto cosa stava succedendo … una volta fuori Rathbun ha iniziato a picchiare pesantemente Rinder.

Gli dava pugni in testa e sull’addome e l’ha sbattuto a terra contro un muretto di pietra. Ho afferrato Rathbun da dietro e l’ho separato da Rinder. Rinder si è alzato: stava tremando e cercava di ricomporsi. 

Poi ho visto che Rathbun stava di nuovo cercando di sferrare un pugno a Rinder. Sapevo che se fosse riuscito a colpirlo in quel punto avrebbe potuto ledergli un rene. Ho quindi protetto Rinder con le mie braccia proprio mentre Rathbun stava per sferrare il pugno. Il pugno di Rathbun ha colpito il mio orologio in modo così forte da rompere il cinturino di titanio che mi ha causato un profondo taglio al polso. 

A quel punto ho urlato a Rathbun di smetterla: ho preso Rinder e l’ho portato sul davanti dell’edificio. L’ho fatto entrare e portato in un’altra stanza. Rinder era sconvolto e piangeva. Aveva contusioni sul collo e sul viso e un orecchio che sanguinava”.

Dopo questo episodio, un Rinder ferito, sanguinante e quasi senza fiato poteva dire solamente questo riguardo al suo pazzo aggressore e ora, in modo perverso, suo amico:

Rathbun è uno psicopatico, è veramente un pazzoide. E’ un malato mentale in libertà.”

Le testimonianze oculari di quell’aggressione selvaggia di Rathbun, rese da nove persone, mettono in risalto la follia del gesto e di come solo l’intervento di altri abbia impedito il peggio:

  • La faccia di Rinder stava diventando blu… quasi viola. 
  • L’aggressione si è verificata in modo totalmente inaspettato. 
  • Ci sono voluti cinque uomini grandi e grossi per tirar via Rathbun. 

In modo irresponsabile e criminale e nonostante le dichiarazioni giurate fornitegli, Cooper ha ritenuto più conveniente lasciare che Rathbun accusasse altri dell’aggressione di Rinder.

Tra quelle testimonianze, comunque, ce n’era una di qualcuno, presente all’aggressione, che conosceva la verità meglio di chiunque altro: Cathy Bernardini, moglie di Mike Rinder. Ed ecco cosa lei ha raccontato durante l’intervista rilasciata ad Anderson Cooper, “In oltre trent’anni di matrimonio con Mike, l’unica persona che lo abbia mai picchiato e quasi ucciso, è stata Marty Rathbun… Ho visto le conseguenze dei pugni, del tentato strangolamento e della violenza subita da Mike, quindi so esattamente di cosa sto parlando. Il viso di Mike era ferito e gonfio, il collo presentava contusioni, le orecchie dei tagli, le labbra erano gonfie e scorticate e presentava ferite anche sul petto”.

Aderendo fedelmente al programma prestabilito, Anderson non ha mandato in onda questi particolari, forse considerando che le parole “l’ha quasi ucciso” fossero un dettaglio insignificante.

Vediamo quindi Anderson seduto con Rathbun e questi, parlando in nome di un assente Mike Rinder, affermare falsamente che Rinder era stato malmenato da un altro. Il fatto che Rathbun stesse mentendo non ci sorprende per nulla. Non si era venduto ai media per raccontare la storia della sua vita. Nessuno sa chi sia Rathbun e l’unico modo che aveva per guadagnarsi 15 minuti di fama era di inventare storie su altri che invece erano noti.

C’e una cosa che non può essere contraddetta: Cooper è un irresponsabile e un derelitto che ha abbandonato volutamente qualsiasi correttezza deontologica, omettendo perfino di chiedere a Rathbun, a bruciapelo, di raccontargli di quella sera in cui aveva quasi ammazzato Rinder. Cooper era a conoscenza dell’aggressione subita da Rinder per mano di Rathbun ancor prima di imbarcarsi nella sua cosiddetta “inchiesta” giornalistica. Per la precisione, questa notizia era apparsa proprio sul giornale da cui Cooper aveva tratto l’ispirazione per la sua trasmissione.

Rimane ancora un mistero in questa saga troppo patetica e probabilmente rimarrà irrisolto: come mai Rathbun, dopo aver quasi ammazzato Rinder, è ora il “miglior amico” della sua vittima?

Questo fa nascere una domanda: Qual è la vera natura del loro rapporto?

E’ forse qualcosa di simile alla “sindrome della moglie picchiata”, dove uno dei due coniugi, nonostante le ripetute aggressioni subite dall’altro, ritorna sempre dal suo aguzzino?

O forse è qualcos’altro.

Qualunque sia la cosa, dal programma della CNN risulta evidente che i due stanno di comune accordo portando avanti il loro “tour promozionale” per suscitare l’interesse dei mass media.

A questo proposito, sì è avverata la profezia che un tempo Rinder fece nel descrivere il motivo della sua caduta in disgrazia:

Ho emulato Marty … Pensavo fosse la persona della quale dovevo emulare le azioni, e l’ho fatto. Sono diventato un suo clone, ma totalmente asservito a lui: non ero mai in disaccordo con lui e il tacito accordo con lui era che qualsiasi cosa lui facesse o dicesse andava bene”. —Mike Rinder

PS: Di recente uno Scientologist ha chiesto a Rinder come poteva far comunella con Rathbun dopo che questi lo aveva picchiato a sangue.

La sua risposta? “E’ successo una volta sola”.

Sappiamo che anche questa è una bugia. Rathbun stesso ha ammesso di aver aggredito Rinder numerose volte. Quest’ultima aggressione, in ogni caso, sarebbe stata l’ultima se cinque dei suoi ex-colleghi non fossero intervenuti: i cinque colleghi che lui ora attacca sui mass media. Questo lascia capire che razza di persona sia Rinder. Qualcuno si sarebbe aspettato come minimo … un “grazie” per avergli salvato la vita.

Questa voce è stata pubblicata in Marty Rathbun: Violento, Mike Rinder, Squirrel e i Media. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La Strana Amicizia

  1. Soldato della Luce ha detto:

    Finalmente possiamo far conoscere al mondo intero chi sono questi due personaggi.
    E la cosa buffa e che gli scoiattoli italiani si siano affidati a due opinion leader di questo calibro. Devono avere overts grossi come una casa per seguire due elementi del genere.
    Oppure il cervello di uno scoiattolo, scusate volevo dire il QI di uno scoiattolo. Oppure hanno mangiato noccioline amare ultimamente….

    • Etica e Verità ha detto:

      Siamo contenti che di piaccia Soldato.
      Passa parola e tieni d’occhio il blog perchè le notizie sono tante e continue.
      Ti segnalo la pagina “Appello” per eventuali contributi e gli aggiornamenti su “Riferimenti di Ron”.
      Buona lettura.

I commenti sono chiusi.