Gli Amici che Ron non ha mai Voluto – Seconda Parte

Seconda parte

“Il tratto comune di questi psicotici è l’intenzione di nuocere alla reputazione e all’immagine di Ron.”

Meschine Storie di Squirrel

Idealmente questo post è la continuazione della prima parte, pubblicata un paio di giorni fa, sul soggetto degli attacchi a Ron da parte degli squirrel.

In quel primo post si parlava della connivenza degli squirrel, italiani ed esteri, con vari nemici storici di Ron e di Scientology, quali giornalisti e gestori di siti Internet.

In questo secondo scritto, vedremo come costoro stiano cercando di avvalorare tesi squirrel per defraudare Ron quale vera sorgente della tech e, nel contempo, descriverlo come uno sprovveduto e, addirittura, un avventuriero amorale e senza scrupoli.

Quanto segue non è rivolto agli squirrel, che pur leggono quotidianamente il blog. E’ destinato invece a chi esercita la capacità di giudizio e sa discernere il vero dal falso. Facoltà che difetta gravemente a chi, come gli squirrel, è accecato dal pregiudizio, fuorviato dagli overt continui, sopraffatto dal bank restimolato e indotto in errore dalla soppressione.

Scrivere per persone in queste condizioni sarebbe tempo perso, perché non sono in grado o non vogliono vedere. Se qualcuno di loro legge queste parole, dovrebbe farsi un onesto esame di coscienza e scoprirebbe che sono vere. Purtroppo, so che non lo faranno.

Le cose che leggerete riguardano una vicenda che vede coinvolti lo squirrel maximo Marty Rathbun col suo blog e alcuni squirrel italiani e il loro blog.

A parte qualche eccezione, Etica e Verità non dedica molto spazio al gruppetto degli “squirrel indipendenti” italiani. Principalmente a causa della loro scarsa importanza, dato che sono solo dei pupazzi di Rathbun, ma anche per il fatto che sono per la maggior parte elementi già sgraditi alla Chiesa. A parte qualche raro caso, si tratta perlopiù di gente che era già fuori dalla Chiesa da tempo per palesi squalifiche, oppure erano fonte di continua turbolenza, ovvero gente che non contribuiva affatto alle attività del gruppo. Se ne sono andati definitivamente e, per quanto rumore facciano (raglio d’asino non sale al cielo), la loro dipartita è più che altro un fatto positivo.

Ma in questa vicenda hanno avuto un ruolo, anche se incidentale, che permette di capire alcune cose importanti.

Tra le altre cose, i fatti descritti di seguito e i relativi documenti, rendono evidente l’incapacità di costoro (di Rathbun e dei suoi sgherri) di osservare l’ovvio e mostrano la loro tendenza antisociale nella scelta del target sbagliato (Miscavige).

Inoltre, le parole di Ron che leggerete più avanti, spiegano come mai un SP scaltro, con la sua doppiezza e il modo nascosto di operare, possa fare danni per parecchio tempo, come ha fatto Rathbun, prima che qualcuno lo metta in condizione di non nuocere.

La vicenda ha inizio con la scoperta della storia di David Mayo da parte degli squirrel italiani.

Chi è David Mayo?

Negli anni 70 Mayo era un auditor e il Senior C/S Int (Supervisore Internazionale del Caso), la persona più alta di grado dal punto di vista della tecnologia spirituale di Scientology.

Poi si è reso colpevole di una lunga serie di violazioni tecniche ed etiche, che l’hanno condotto alla dichiarazione di persona soppressiva e all’espulsione. (Flag conditional order 7238 del 2 marzo 1983.

Tra le numerose accuse mosse a Mayo c’era quella di aver causato l’allontanamento di centinaia di staff e public falsamente etichettati come “rock slammer di lista 1” e “soppressivi”.

In seguito è stata pubblicata una Direttiva Esecutiva (SO ED 2344 INT) intitolata “Storia di uno squirrel – David Mayo” che forniva i dettagli delle violazioni tecniche da lui commesse, allo scopo di correggere i numerosi dati falsi che, dalla sua alta posizione tecnica, aveva sparso in tutto il mondo di Scientology nel corso degli anni.

Dopo essere stato dichiarato ed espulso, dalla Chiesa, all’inizio degli anni ‘80 Mayo ha iniziato un’attività squirrel a Santa Barbara (California), fondando un gruppo, scomparso oltre venticinque anni fa, che si chiamava AAC (Advance Ability Center).

Come sta accadendo ai giorni nostri, anche allora ci sono stati degli emuli italiani che fondarono l’AAC a Milano e a Treviso, anche quelli scomparsi da lungo tempo. Uno dei fondatori di questi gruppi squirrel italiani oggi fraternizza con gli odierni squirrel indipendenti.

Mayo è stato coinvolto nella causa per il furto di materiali confidenziali avvenuto presso la sede dell’Organizzazione Avanzata di Copenhagen.

A causa di queste azioni criminose la Chiesa ha promosso una causa contro David Mayo che si protrasse fino a metà anni ‘90. Durante tale causa Mayo ha attaccato Ron e ha sostenuto di essere l’autore dei materiali di Solo Nots. Pretesa che è stata ampiamente smentita.

Gli Squirrel Italiani Riabilitano David Mayo

Marty Rathbun ha affermato, a favore di Mayo, che è stato perseguitato dalla Chiesa di Scientology.

Da un lato lo screditava definendolo uno squirrel, ma contemporaneamente diceva che Mayo era l’auditor di Ron e aveva collaborato alla compilazione dei materiali di Solo Nots; aggiungendo che era stato defenestrato da Miscavige. Insomma, gli dava qualche credito quando gli tornava utile per criticare Miscavige come il persecutore di Mayo, ma diceva che era uno squirrel per evitare un’eventuale pericolosa concorrenza alla sua leadership di capo-squirrel.

Ma qualche mese fa, tra il 30 settembre e il 4 ottobre 2010, i suoi “fedeli junior” hanno preso un’iniziativa che non è piaciuta a Rathbun, pubblicando sul blog degli “squirrel indipendenti” italiani cinque articoli che decantavano le gesta di Mayo.

Gli articoli erano: “DAVID MAYO RAPPORTO” (30 settembre 2010), “RICORDI – DAVID MAYO” (1 ottobre 2010), “DAVID MAYO, MERRIL LO SOSTIENE” (3 ottobre 2010), “MAYO QUANDO TROPPO E’ TROPPO PARTE 1” (3 ottobre 2010) e “MAYO QUANDO TROPPO E’ TROPPO PARTE 2” (4 ottobre 2010).

Si trattava della traduzione di cose scritte da Mayo decine di anni fa, nelle quali si accreditava come il vero autore dei materiali di NOTs e Solo NOTs (è sempre stato il suo sogno sostituire Ron). Poi descriveva in modo molto poco lusinghiero degli episodi che riguardavano Ron, sostenendo che aveva lasciato a lui il compito di supervedere tutta la tech di Scientology per 25 anni. Infine descriveva come lui fosse stato perseguitato dalla Chiesa, da RTC e da Miscavige.

Ovviamente un vero Scientologist non avrebbe mai creduto ad un personaggio che, dopo essere stato dichiarato SP, era stato coinvolto nel furto di materiale confidenziale della Chiesa, aveva fondato un gruppo squirrel e aveva diffamato Ron e Scientology in tribunale. Ovvio e inevitabile che RTC e la Chiesa lo trascinassero in tribunale.

Ma gli squirrel indipendenti, alla pubblicazione degli articoli di cui sopra, si sono lanciati in una serie di commenti favorevoli a Mayo, riconoscendogli quasi l’immagine da martire, nel contempo dileggiando e diffamando Miscavige e la Chiesa.

Sono giunti a scrivere che le parole di Mayo erano “l’ennesima testimonianza agghiacciante” delle colpe di Miscavige e del Management.

Un altro di questi geni, basandosi sulle “attendibili” parole di Mayo ha ipotizzato che all’epoca dei fatti (inizio anni ’80) il Management tenesse “Ron sotto custodia” per impedirgli di “mettere a posto le cose… anche con l’aiuto di Mayo”. E, ovviamente, il massimo colpevole era Miscavige che avrebbe “malvagiamente eliminato Mayo per impadronirsi di Scientology”. Proprio un bel PR per Ron.

Lo stesso genio ha concluso che “David Mayo è l’unico che potrebbe decifrare e rendere disponibili le ricerche di Ron”.

Un altro indipendente (cioè, libero dalla mente analitica), che ha la faccia tosta di firmarsi “KSW1”, è giunto a scrivere “Devo trovare Mayo e chiedergli scusa come scientologo”.

Decine di commenti per osannare Mayo, per chiedergli scusa, per rammaricarsi dei torti che avrebbe subito, per concordare che era tutto un complotto teso ad eliminarlo, per dire che lui era l’unica speranza, per augurarsi di trovarlo e parlargli, per affermare ancora una volta che la colpa è tutta di Miscavige (ovviamente) e che Ron era stato gabbato.

Ognuno di loro era perfettamente convinto di aver finalmente capito come i “fatti” descritti da Mayo spiegassero tutti i guai che anche loro avevano avuto con la Chiesa.

Ma…. c’è un ma: avevano adorato il dio sbagliato e il loro guru si è adirato.

Rathbun Contro Mayo: Gelosie tra squirrel

A raffreddare gli entusiasmi degli eccitati squirrel italiani è giunta la voce tonante di Giove-Pluvio-Marty Rathbun.

La notizia della nuova moda di idolatrare Mayo ha impiegato un paio di mesi per giungere alle orecchie di Rathbun, ad opera, sembra, di un paio di squirrel italiani che avevano fatto un viaggetto in America per visitarlo nel suo tempio-catapecchia. Con l’occasione gli hanno raccontato dell’entusiastica scoperta del verbo di Mayo da parte degli squirrel nostrani.

Rathbun non ha apprezzato, si è attaccato al computer e ha scritto due articoli per redarguire i suoi discepoli italici e ha letteralmente demolito David Mayo. Titoli: “DECOSTRUZIONE DEL MITO DI MAYO” (12 aprile 2011) e “PRIMA CHE NOMINIATE MAYO CAVALIERE” (13 aprile 2011). Subito tradotti in italiano e pubblicati dai fedeli discepoli sul loro blog.

Senza mezzi termini Rathbun ha informato che il loro nuovo idolo era solo uno squirrel (da che pulpito viene la predica!) e che era stato più volte sbugiardato in tribunale per aver mentito sotto giuramento riguardo al fatto di essere l’autore dei materiali di NOTs e Solo NOTs. Ha poi aggiunto che Mayo ha solo trascritto le istruzioni verbali di Ron e “non ha fatto nemmeno un buon lavoro”.

Poi ha aggiunto: “Il team di Mayo perseguitò spietatamente L. Ron Hubbard fino al giorno in cui morì… Mayo e i suoi amici erano impegnati in un attacco su vasta scala contro L. Ron Hubbard. E loro lavoravano spalla a spalla con l’Internal Revenue Service, l’FBI, e una serie di avvocati privati. Aveva come scopo primario quello di molestare, far sbattere in galera e screditare per sempre L. Ron Hubbard”.

Naturalmente Rathbun, nonostante le dure parole contro Mayo, ha confermato che Miscavige è colpevole di tutti i mali del mondo e che aveva tramato per eliminare Mayo, però ha affermato che Mayo non era credibile in quel che diceva e che era un “bugiardo calcolatore” (ancora: da che pulpito…).

L’evidente contraddizione delle affermazioni di cui sopra non sembra aver sfiorato la mente ottenebrata di nessuno degli squirrel italiani: Mayo era uno squirrel falso e inattendibile e nemico di Ron, ma Miscavige aveva tramato per eliminarlo!

Nel suo secondo post Rathbun ha rincarato la dose scrivendo: “Non mi aspettavo così tanta venerazione per David Mayo così come è apparsa sui commenti dell’ultimo post ‘Decostruzione del Mito di Mayo’. Certo, molti arrivavano direttamente proprio da quegli squirrel sui quali cercavo di mettere in guardia le persone”.

In pratica ha scritto che coloro che scrivevano commenti entusiastici su Mayo erano squirrel. Ebbene, non so se era vero per gli americani che hanno commentato sul blog di Rathbun, ma nessuno dei cosiddetti “indipendenti” italiani che hanno commentato favorevolmente gli articoli di Mayo erano squirrel della sua cricca. Anzi, parecchi di questi commenti giungevano proprio dai gestori del blog che aveva pubblicato tali articoli.

Ma se lo dice Marty che molti di loro erano squirrel, non abbiamo motivo per dubitare.

Le ramanzine di Rathbun ovviamente sono state tradotte in italiano e puntualmente pubblicate sul blog. Dopo questa lavata di capo i vari “fallitologi” italiani, campioni di incoerenza, si sono affrettati a far marcia indietro ritirando l’appoggio a Mayo con commenti un po’ imbarazzati e imbarazzanti, tipo:

“Qualche dubbio su Mayo mi era venuto leggendo alcune sue dichiarazione trovate sul web…” ma giustificandolo perché forse erano stati i trattamenti di Miscavige a far “deragliare pure lui”. (???)

“Con questo post di Marty sembra che la nebbia stia svanendo…”.

“Beh, adesso mi sembra tutto chiarificato, senza mezze parole…”.

E via di questo passo ritrattando le certezze espresse solo poche settimane prima.

Solo un paio di utenti si sono permessi di esprimere qualche debole dubbio: “Ma perché allora fino a pochi mesi fa David Mayo è stato pubblicato nel sito per essere riabilitato???

Ma anche queste voci debolmente dissenzienti sono state brutalmente zittite quando un utente (Johnny goodboy tyler), che si era permesso di dubitare delle parole di Rathbun affermando di non fidarsi di lui, è stato buttato fuori dal blog e i suoi commenti cancellati. Un provvedimento stile “Min.Cul.Pop.” di mussoliniana memoria.

Alla fine, allineandosi col pensiero di Rathbun, tutti i dubbi e i dissidi sono stati fugati e hanno raggiunto un comune accordo: “Il CHI rimane comunque uno e uno solo: DAVID MISCAVIGE e questa è la cosa confermata sia da MAYO che da MARTY”. E ti pareva!

In sunto, Rathbun ha raggiunto l’obiettivo di eliminare la concorrenza di Mayo e rimettere tutti d’accordo sul fatto che il capo è lui e che il bersaglio valido per tutti rimane Miscavige.

Per chiudere in bellezza, infine, oltre a riportare tutti i suoi discepoli alla “vera missione” (attaccare comunque e sempre Miscavige e il Management), ha ripreso la sua opera di sottile diffamazione di Ron.

Rathbun Diffama Ron Subdolamente

Subito dopo aver “riportato ordine” tra le sue fila riguardo Mayo, il 14 aprile 2011, Rathbun ha pubblicato un articolo dal titolo “L. RON HUBBARD IN PROSPETTIVA”. Poi tradotto dagli squirrel italiani e pubblicato sul loro blog il 17 aprile seguente.

Rathbun ha esordito così: “Mettiamo qui un po’ di prospettiva su tutto il  trambusto che c’è stato nei giorni scorsi su questo blog”.

Prendendo spunto dalla diatriba riguardo David Mayo, e dopo aver chiarito ai suoi seguaci come e cosa devono pensare riguardo Mayo e cosa devono fare riguardo Miscavige, Rathbun ha ripreso la sua sottile trama per diffamare LRH e ha scritto:

“Penso sia importante capire che LRH era un uomo, e non un qualche Thetan speciale in visita sulla Terra come quando Dio mandò Gesù o, all’altro estremo, un manipolatore esperto intento a schiavizzare le persone. Quando togli la mitologia dall’equazione rimane solamente una base dalla quale puoi giudicare la sua eredità”.

Un’affermazione molto ragionevole, apparentemente non fa una grinza. Poi aggiunge: “Che un autore o un filosofo fosse un santo o un peccatore non è rilevante se le cose che lui o lei hanno prodotto funzionano se applicate come indicato.”

Anche questo sembra molto “ragionevole”. Ron non ha mai detto di essere un santo né ha mai affermato di non aver mai commesso “peccati”. Ma perché Rathbun fa questa affermazione?

Continua: “Con un tempismo che sembrò magico come il destino, nel mezzo del corrente dibattito del blog (…) e alle mie ponderazioni su come si dovrebbe trattare LRH in retrospettiva, aprii un pacchetto di Tom Felts che mi aveva inviato settimane fa. Lo scartai e vi trovai una edizione del 1929 di Dodici contro gli Dei di William Bolitho”.

Vediamo dove voleva andare a parare Rathbun: “Lasciai ogni cosa e iniziai a leggere il libro e continuai perché Bolitho parlava di idee che nutrivo ma che non avevo l’abilità di articolare. Eccovi alcuni passaggi che ho trovato molto pertinenti a L. Ron Hubbard.

Dal libro di Bolitho:

“L’avventura è l’elemento vitaminizzante delle storie, in entrambi i casi sia individuale che sociale. Ma la storia stessa è insostituibile a un buon libro di scuola di Sabbath. I suoi adepti sono raramente casti, o misericordiosi, o anche costanti verso la legge, o alla morale peptonizzante o dolcificante, toglie l’interesse, con la verità, dalle loro vite”.

Cosa voleva dire Marty, che Ron non era “costante verso la legge, o alla morale” ? Proseguiamo.

“E’ cosi con ogni grande personaggio. Le loro colpe non sono macchie di fango, ma affioramenti strutturali, di un invisibile pezzo della loro personalità. Ma c’è una  ragione speciale per l’illegalità incallita, o se preferite, malvagità, del vostro vero avventuriero, che è inerente al concetto di avventura stesso. L’avventura è l’inconciliabile nemico della legge; l’avventuriero deve essere asociale, se non nel più profondo significato, anti-sociale, perché lui è essenzialmente un individualista libero”.

Quindi Marty ha trovato questi “passaggi molto pertinenti a L. Ron Hubbard”. Quindi Ron, nella descrizione di Marty ai suoi discepoli è “un avventuriero malvagio, nemico della legge e asociale” ? Proseguiamo.

“Questo è il motivo per cui tutti i poeti sono da una parte, e tutte le leggi dall’altra; perché le leggi sono fatte da, e solitamente per, uomini vecchi”.

Ron era anche un poeta. Secondo questo concetto, che Marty ha trovato “molto pertinente a L. Ron Hubbard”, Ron sta dalla parte opposta della legge. Continuiamo:

“La storia è scossa in avanti con grandi violazioni della legge e ordine, dagli avventurieri …”.

Rathbun, che ha definito Ron un avventuriero (non un filosofo, un ricercatore, uno scrittore, un leader religioso) ha ritenuto “molto pertinente” anche l’ idea che abbia condotto la sua avventura con “grandi violazioni della legge e ordine”

In altre parti del libro citato da Rathbun ci sono vari altri concetti che potrebbero essere evidenziati, tutti ritenuti da Marty “molto pertinenti a L. Ron Hubbard”, e che danno di Ron l’idea di un avventuriero sovversivo “malvagio, nemico della legge e asociale”.

Infatti, nello stesso post ha scritto: “Nello schema delle cose, mi avventurerei nel dire che LRH era un avventuriero le cui sortite dalle grotte furono molto più minacciose all’ordine sociale di qualsiasi avventuriero che Bolitho va avanti a trattare. Dopo tutto, l’avventura di LRH porta all’invito che noi tutti dobbiamo diventare avventurieri”.

Avventuriero: 1) Chi va in giro per il mondo in cerca di fortuna o di avventura. 2) Soldato di ventura. 3) Una persona che briga per ottenere vantaggi sociali o far soldi. 4) Speculatore.

Sebbene Ron abbia scritto romanzi d’avventura, vissuto egli stesso molte avventure e abbia chiamato lo studio della propria mente un’avventura, non è mai stato un “avventuriero” nel significato che Rathbun ha dato nel suo scritto.

Al contrario, Ron ha sempre sostenuto che i tratti di un essere umano sano sono l’onestà (senza la quale non ci sono guadagni di caso), la verità (vedi La Via della Felicità), il rispetto delle leggi (ibidem) e il comportamento etico in generale. Niente a che vedere con la definizione da avventuriero senza scrupoli che diffonde Rathbun.

Ha proseguito e concluso il suo post citando le pagine finali del libro, dicendo che Bolitho: “fa una domanda retorica sull’avventura di Woodrow Wilson, una domanda che io credo sia altrettanto rilevante per noi oggi rispetto all’avventura di L. Ron Hubbard”.

“La grande mattanza finì; poté Wilson, con l’odore nell’aria, rischiarne un’altra? E cosi non rischiò, cosi, non rischiando, perse tutto. Tale è la fine, ci siamo immaginati, di molti avventurieri, forse di tutti gli avventurieri”.

In breve, dopo averlo equiparato ad un avventuriero “malvagio, nemico della legge e asociale”, Rathbun ha affermato che la “domanda retorica” di Bolitho era “rilevante rispetto all’avventura di L. Ron Hubbard”, cioè: Ron non rischiò di nuovo e perse tutto.

Il messaggio che Rathbun passa ai suoi discepoli è che Ron ha sviluppato sì una tech inestimabile (di cui si considera l’erede), ma non si deve guardare all’uomo perché era fallace e pieno di difetti come ogni uomo, con le sue disonestà, violazioni di leggi e codici e amoralità. Ovviamente Rathbun vorrebbe che Ron fosse stato così e forse lo crede vero, perché, secondo lui, tutti gli uomini sono malvagi, amorali e asociali come è certo di essere lui.

In apparenza difende Ron dicendo di essere un suo amico. Per apparire tale aggredisce anche Mayo accusandolo di aver “perseguitato spietatamente L. Ron Hubbard”. Ma nel frattempo insinua sottili ma gravissime falsità su Ron diffondendole a tutti i suoi sgherri.

Questo è il modo subdolo con cui Marty Rathbun mina l’immagine di Ron diffondendo concetti fuorvianti sulla sua personalità. Nel mentre attacca Miscavige e il Management, cioè coloro che da sempre hanno realmente difeso e sostenuto Ron in modo onesto e senza secondi fini.

Ovviamente, a dimostrazione che le enemy lines di Rathbun si sono diffuse, numerosi utenti dei blog squirrel hanno risposto al suo post dicendo che “bisogna guardare alla tech che Ron ci ha lasciato, non divinizzarlo e credere che fosse un santo e non avesse difetti”.

Alla luce di questi dati documentati dalle sue stesse parole si può dire che, al di la di ogni dubbio, se mai ce ne fossero, che Marty Rathbun è un nemico di Ron.

Ron e David Mayo

Tutta la diatriba è iniziata con gli osanna a David Mayo, è proseguita con la ramanzina di Rathbun che ha ricondotto all’ordine i suoi sgherri mettendo al bando Mayo, è continuata con la riconferma che l’obiettivo è attaccare Miscavige, è culminata infine con la diffusione delle perle di saggezza di Marty sulla personalità di Ron come lui la vede.

Ma la bugia che non è stata vista (oltre a quelle diffuse su Ron da Marty) è che Miscavige avrebbe epurato David Mayo.

Cos’è successo realmente? Chi era veramente David Mayo e cos’ha fatto per meritarsi la dichiarazione di SP e l’espulsione? Vediamo cos’ha scritto Ron su di lui.

“È stato appena sottoposto alla mia attenzione il fatto che negli ultimi anni un C/S aveva suggerito ai membri dello staff che era necessaria l’approvazione del C/S prima di potersi occupare di qualcuno in Etica!
Il vero problema che quel C/S stava risolvendo era che lui stesso era coinvolto in una situazione non etica e non voleva assolutamente un Funzionario di Etica attorno. È ora stato destituito.
Mayo utilizzava un trucchetto criminale alquanto interessante: faceva credere di aver scoperto che i Sec Check e l’Etica non venivano usati, ma in realtà non faceva che coprire le proprie tracce: era stato lui a mandarli in disuso! E quando [più tardi qualcuno] aveva richiesto un po’ di Sec Check, lui aveva ‘scoperto’, suppongo con un certo panico, che l’etica non veniva più usata da molto. Ma era stato lui a mandarla in disuso.”

L. Ron Hubbard
13 Ottobre 82

Si era scoperto che Mayo si era dato da fare in vari modi per rendere il soggetto dell’Etica e della Giustizia di Scientology completamente confuso per altri Scientologist, nella speranza di far apparire non funzionale questa tecnologia di Ron (e danneggiando così i progressi sul Ponte della gente).

Per esempio, Mayo aveva pubblicato, con firme false, dichiarazioni e comunicazioni in conflitto una con l’altra: da un lato consigliava o ordinava dal suo posto azioni di etica scorrette o eccessivamente severe per certi membri dello staff e del pubblico, dall’altro pubblicava materiale che dava allo staff istruzioni generiche di NON usare l’etica. Rimettere tutto a posto e individuare ed eliminare dalle linee i suoi dispacci e le sue pubblicazioni non conformi alla Sorgente e la sua tech verbale ha richiesto molto lavoro.

In seguito è stato scritto un HCOB intitolato ETICA E IL C/S, HCOB 13 Ott 82, Serie del C/S 116, dove Mayo è il “C/S” squirrel descritto nei primi due paragrafi della reference.

“La situazione in realtà è che avevate un agente provocatore nel bel mezzo della stanza dei bottoni: David Mayo. Stava sabotando gli exec rovinando il loro caso. Non si è minimamente trattato di un puro caso o di incompetenza. Di tutti i sabotaggi pazzeschi, tortuosi che io abbia mai visto… accidenti se lui si è dato da fare! Non stava facendo Dn e Scn. Le stava solo chiamando così e ne usava la terminologia. È ovvio che intendesse rovinare il caso di tutte le persone che sarebbero state in grado di aiutarne altre.
Mayo era il tizio su cui facevano affidamento. È un tizio molto scaltro, se è riuscito a mentirmi costantemente, con rapporti convincenti, riguardo a questo, quello o  quest’altro. In effetti gli è andata male quando due delle azioni tecniche più banali che mai si siano sentite (la prima era un ordine di cramming che richiedeva di chiarire la parola ‘Clear’ in base al Libro Uno, la seconda era guidare un’auto) hanno fatto ‘fare cave-in al suo caso’ e gli hanno procurato un incidente in cui si è rotto un dito. Questo è il sintomo di una reazione mentale che consiste nel tentare di mettere gli altri dalla parte del torto. La verità è che queste azioni erano forti quanto un bicchier d’acqua, e non avrebbero potuto provocare un bel niente a nessuno. Mayo ha mentito spudoratamente e si è scoperto che stava facendo squirrel sul procedimento più semplice che mai sia esistito. Inoltre ha fatto un falso rapporto sulle azioni di [procedimento] fatto percorrere a un preclear e sul modo in cui questo programma era stato eseguito su di lei. E questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.”

L. Ron Hubbard
20 Agosto 1983

Nonostante la sua abilità nel mentire e nel presentare rapporti convincenti, ci sono stati indicatori che lo hanno smascherato.

Uno di questi è che a un certo punto ha cominciato a farsi sempre più critico verso altre persone (auditor, C/S, pc del pubblico, PC dello staff, studenti del pubblico, staff di tech, staff di admin, i suoi superiori, i suoi sottoposti, celebrità, uomini d’affari che applicavano la tech di Scientology, executive, staff della Sea Org, staff delle Missioni, auditor del campo, persone rispettate in numerose professioni sia in Scientology che al di fuori di essa) e, in modo particolare, dei Funzionari di Etica.

Probabilmente l’ultima cosa che Mayo si sarebbe aspettato era che un Auditor di Classe IV scoprisse le sue out-tech o che, dopo averla scoperte, ne facesse rapporto. Per fortuna l’auditor aveva fatto rapporto, applicando la HCO PL 22 Luglio 1982, RAPPORTI PER CONOSCENZA, per mantenere Scientology in funzione. Poi Ron aveva richiesto altre cartelle di PC di cui Mayo aveva fatto il C/S scoprendo altre ripugnanti azioni squirrel dello stesso genere. Le azioni che Mayo aveva intrapreso su questi casi non erano “errori”. Quello che aveva fatto era un’intenzionale programmazione scorretta, con istruzioni del C/S intenzionalmente scorrette, di casi degli executive nelle aree in cui lavorava, nel tentativo di far fare loro cave-in e pensare che Scientology non funzionasse.

Si è poi scoperto che Mayo aveva tentato di sabotare il lato del Ponte sull’addestramento eliminando il requisito dei TR Professionali dall’addestramento come auditor professionista e pubblicando una policy che dichiarava che gli auditor non dovevano fare i TR se non dopo Classe IV.

“Quel (censura) di Mayo e compagnia hanno cancellato il Corso dei Pro TR dai requisiti per auditor professionista.
Questo è un attacco violento alla cosa più fondamentale dell’auditing che mai si possa  prendere di mira: Il Corso dei TR!” (Ron)

“In altre parole, questo Corso dei TR Professionali era un punto chiave che era stato astutamente e accuratamente rimosso.
Mayo non avrebbe potuto fare una cosa più spregevole.”

L. Ron Hubbard
20 Agosto 1983

Ho notato che il nostro signor SP Mayo, il beniamino degli psicotici, ha riscritto l’HCOB ESERCIZI DI ADDESTRAMENTO RIMODERNIZZATI. Con un personaggio del genere, ci si può aspettare di trovare, intrufolate qua e là, piccole deviazioni che, più tardi, vengono a galla sfociando in una catastrofe.
Quello che è successo qui, nel pasticcio che ha creato Mayo – e anche molto astutamente, devo dire – è stato che ha preso delle policy di base mischiandole con le sue considerazioni puramente tattiche e, così facendo, ha alterato le policy di base, per poi fare un garbuglio anche di tutto il resto. È tipico dei criminali riuscire a creare un disordine magistrale che è difficile sbrogliare.”

L. Ron Hubbard
20 Agosto 1983

Sulla base delle indicazioni di Ron la pubblicazione di Mayo (PL del 13 Settembre 1981, REQUISITI PER I LIVELLI DELL’ACCADEMIA) è stata cancellata, insieme a tutte le altre pubblicazioni su quest’argomento emanate da lui, dalla HCO PL 8 ago. 83 CANCELLAZIONE DELLE PUBBLICAZIONI SUI TR. Il corretto posizionamento del Corso dei Pro TR è stato rimesso in vigore con la pubblicazione dell’HCO PL 23 gen. 83, URGENTE – IMPORTANTE, PREREQUISITI DELL’ADDESTRAMENTO DEGLI AUDITOR. Inoltre, è stato ripubblicato l’HCOB ESERCIZI DI ADDESTRAMENTO RIMODERNIZZATI nella versione del 1978, rivista personalmente da Ron, che ha sostituto e cancellato la versione alterata pubblicata da Mayo.

Si è poi scoperto che Mayo aveva autorizzato, nel 1980 e nel 1981, un gruppo di pubblicazioni squirrel, che consistevano in interpretazioni grossolanamente contorte della tech, molto ingannevolmente intitolate “Mantenere Scientology in Funzione”. Queste reference sono elencate nell’HCOB 11 aprile 1983, CANCELLAZIONE DI PUBBLICAZIONI DISTRUTTIVE, scritta da Ron, che le ha cancellate in blocco.

“Mayo è un tipo molto furbo. Anche se, a lungo andare, non è riuscito a prendersi gioco di me è senza dubbio riuscito a mettere in piedi una performance niente male. Ciò rivela che è un tizio molto sveglio. Mostrava un volto da un lato e un volto del tutto diverso dall’altro.”
“La scena di out-tech perpetrata da Mayo ammonta a un tentativo molto astuto di bloccare il flusso di gente sul Ponte. Alcune persone sono terrorizzate all’idea che un altro diventi più potente di loro, ed è probabile che persone con un passato ripugnante sulla traccia intera vengano prese dal panico. Qui abbiamo a che fare con una persona che da un lato dava rassicurazioni e rapporti falsi di tutti i tipi per coprire le proprie tracce, mentre, dall’altro, portava avanti il suo progetto di distruzione totale. Questo ci porta a supporre che tutti i Gradi conseguiti da Mayo fossero falsi quanto una banconota da tre dollari: non si può trarre beneficio da qualcosa che si sta cercando di distruggere.”

L. Ron Hubbard
20 Agosto 1983

Gli atti soppressivi che Mayo ha commesso e che hanno portato alla sua dichiarazione di SP sono innumerevoli. Uno dei più abietti e meschini è stato quello di fare deliberatamente un C/S scorretto dell’auditing di sua moglie, Merrill Mayo, su un misto squirrel di NOTs audita, comandi di HRD e procedimenti altamente invalidativi inventati da lui, il tutto in presenza di uno schiacciante problema del tempo presente che consisteva nel fatto che il “C/S” (Mayo), tra una seduta e l’altra, diceva al PC che pianificava di sposare un altro membro dello staff, Julie Gillespie.

I comandi dei “procedimenti” che Mayo aveva inventato e di cui aveva fatto il C/S affinché venissero fatti percorrere al PC (sua moglie Merrill), erano specificamente intesi a far introvertire il PC convincendola di essere la fonte del suo “problema di 2a Dinamica”. Mayo si è assicurato che il PC non andasse mai da un Esaminatore dopo le sedute durante un periodo che si è protratto per mesi, e tenne la cartella di PC chiusa a chiave in uno schedario per essere certo che nessuno del personale tecnico nei suoi paraggi potesse mai vederlo e scoprire quello che stava succedendo.

Altri atti sopressivi che ha commesso e che sono inclusi nella sua dichiarazione di SP sono:

La diffusione di menzogne sul fatto di aver “inventato” lui vari procedimenti di Scientology che erano stati sviluppati interamente e completamente da Ron; ha scritto programmi squirrel nelle cartelle dei PC e li ha mandati ad alcune org, dicendo ai C/S di tali org che questi programmi e rundown arrivavano da Ron. Quei procedimenti erano stati completamente creati da Mayo prendendo illegalmente pezzi di un rundown e pezzi di molti altri rundown e mischiandoli (il che è risultato nella restimolazione di diverse aree tutte nello stesso momento senza risolverne nessuna e portava i PC a pensare che l’auditing non funzionasse); e molti altri episodi di natura simile a quanto sopra, intesi a portare altri a pensare che lui fosse “così vicino a Sorgente da essere Sorgente”, e in tal modo generare gradualmente circostanze che (sperava) sarebbero culminate nel fatto che lui sarebbe stato in grado di “appropriarsi” del tutto di questo hat e quindi “governare” l’intera Scientology a livello internazionale tramite le linee tecniche.

Ha fatto rapporti falsi a un Senior C/S riguardo ai procedimenti che stavano venendo fatti percorrere a certi PC; ha falsificato i fogli di lavoro nelle cartelle dei PC; ha inserito rapporti su dati di caso falsi nelle cartelle di PC di membri dello staff in modo da conferire credibilità ai programmi out-tech che aveva scritto e farli inserire di conseguenza nelle loro cartelle; ha forgiato delle comunicazioni di un superiore che non erano mai esistite né erano mai state scritte da quella persona; ha reclamato falsamente e ottenuto bonus per aver “risolto dei casi del pubblico”, quando in realtà li aveva programmati in modo scorretto con procedimenti di sua invenzione e/o con una miscela illegale di pezzi di vari rundown standard, sicché altro personale di Tech aveva poi dovuto riparare ognuno di questi casi.

Ha distribuito tech verbale e istruzioni squirrel agli auditor e pubblicato, con vasta pubblicazione, una definizione scorretta dello Stato di Clear, inducendo il personale di Tech a credere che questi fossero dati di Sorgente e di conseguenza a mandare i PC che non avevano veramente raggiunto lo Stato di Clear ad attestare Clear, facendo così impantanare i progressi di queste persone sul Ponte.

Ha alterato svariati HCOB sui TR così che i progressi degli auditor in addestramento nel salire sul Ponte venissero interrotti; ha autorizzato e firmato falsamente un HCOB della Serie del C/S (Serie del C/S 114, cancellato in seguito) che era un’alterazione mascherata dei materiali di Sorgente e mirava a confondere gli auditor e i C/S così che seguissero le “scoperte” di Mayo riguardo all’etica e abbandonassero i materiali di Sorgente sull’argomento, nella convinzione che questi altri materiali fossero un seguito dei materiali di Sorgente.

Ci sono molti altri crimini commessi da Mayo, sia mentre faceva parte dello staff della Chiesa sia dopo, che si possono trovare nel FLAG CONDITIONS ORDER 7138 e in altre pubblicazioni. Comunque la lista parziale di cui sopra da un’idea dell’ordine di grandezza delle sue azioni distruttive.

Conclusione

Mayo incolpa Miscavige di aver tramato contro di lui per estrometterlo. Rathbun ha confermato questa tesi e ha diffuso questo dato falso, assieme a molti altri, dando deliberatamente un’immagine falsa e distorta di Miscavige e del Management.

In realtà Mayo era uno squirrel che ha fatto danni immensi prima di essere scoperto ed espulso. E’ durato a lungo sulle linee ed è riuscito ad “arrampicarsi sull’Org Board” perché era scaltro e falso e sapeva ingannare subdolamente.

I suoi crimini tecnici sono stati investigati da Ron stesso e da lui rimediati. Ron lo ha tolto dalle linee tecniche e ha disposto l’azione di giustizia su di lui. Se Miscavige ha avuto qualche parte nel buttarlo fuori ha fatto una cosa sacrosanta.

Rathbun è molto simile a Mayo e ha in comune con lui lo scopo di impadronirsi di Scientology. Se Ron fosse ancora da queste parti probabilmente gli riserverebbe la stessa sorte di Mayo.

Giustamente Miscavige se ne è occupato come Ron stesso avrebbe fatto.

Entrambi danneggiavano i membri dello staff, Mayo con l’uso squirrel della tech e Marty con la violenza e i soprusi.

Un’altra cosa che hanno in comune è l’odio viscerale per Miscavige e il Management.

Ultimo e più importante tratto comune di questi due psicotici è l’intenzione di nuocere alla reputazione e all’immagine di Ron.

Ma non ci riusciranno, perché ci saranno sempre dei veri amici di Ron a impedirglielo e David Miscavige è in prima linea.

“Un vero psicotico può essere geniale o stupido, competente o incompetente. Sono la sua motivazione o il suo scopo generale a determinare se sia mentalmente sano o insano.
Famosi psicotici come Napoleone, Ivan il Terribile, Stalin e Hitler erano tutti alquanto geniali, eppure finirono per distruggere tutto quello che avevano in vista compreso il loro stesso popolo.
Avevano uno scopo di base distruttivo. Tutti gli psicotici ne hanno uno. Di solito è dissimulato, nascosto, ma in piena azione contro i loro ignari amici.
L’unica differenza nella motivazione sta nel fatto che sia distruttiva o costruttiva.”

L. Ron Hubbard
HCOB 9 maggio 1977 II
ULTERIORI INFORMAZIONI SULLA PSICOSI
Questa voce è stata pubblicata in David Mayo, Squirrel contro Ron. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Gli Amici che Ron non ha mai Voluto – Seconda Parte

  1. Sophie ha detto:

    Fantastici, un post al giorno leva lo squirrel di torno.
    Conosco la SO ED 2344 INT e spiega le raccapriccianti storie di David Mayo, che io con l’addestramento tecnico che ho non posso solo che pensare ai problemi che ha creato ad altri e ad i vari danneggiamenti da lui causati.

    Un messaggio diretto agli indipendologi:

    Mi piacerebbe molto che anche se potresti non essere più accettato in una Chiesa di Scientology (seppure suppongo che la porta sia sempre aperta), rivedessi le tue credenze e convinzioni e se non vuoi tornare in un Org per ripulirti e ravvederti, comunque fermati a pensare un attimo e osserva su cosa queste persone (Rathbun e Mayo) si stanno aggrappando, e realizza che loro sono solo un indicatore che mostra l’espansione di Scientology nel mondo. [Ref. HCOB “Indizi di Successo”]

    Io credo che chiunque possa sbagliare, io, tu e anche Miscavige può fare un errore, siamo umani.
    Io so che tra il vostro gruppo ci sono persone con caratteristiche SP (osservate le caratteristiche che ha scritto e detto [nelle conferenze] Ron, non i pregiudizi) ma anche gente che è andata PTS e che di guadagni di caso ne ha avuti in passato, ed io li conosco bene…
    Quei guadagni di caso li ha avuti grazie a Scientology Standard e quindi sa che la Tech funziona.
    Guardate alle percentuali (ho sentito anche qualcuno dire che le percentuali di SP e PTS sono cambiate dai tempi in cui Ron le ha scritte, non può esistere un’affermazione più lontana dalla verità che questa, le percentuali NON sono cambiate) gli squirrel sono meno di 4 gatti e di sicuro non rientrano nella percentuale delle persone sociali.

    Guardate al natter, il natter è un indicatore di una cosa specifica che non credo serva io la ripeta.
    Vi cito una reference (ho sentito anche dire che le reference sono state alterate da COB, ma io che ho fatto il Briefing Course vi posso dire che c’è reference-nastro, reference-nastro, reference-nastro dove il nastro che segue la reference descrive e amplifica ciò che la reference dice, e vi assicuro che tutto ciò che è scritto è anche DETTO da Ron [e l’ho ascoltato in originale, non tradotto] ).

    L’HCOB 21 Settembre 1965, punto #5 dice:
    Le uniche ragioni per cui un pc è critico sono un withhold o una parola mal compresa e NON esistono altre ragioni all’infuori di queste. E nel cercare di localizzare un withhold, non si tratta di un motivatore fatto a pc ma di qualcosa che il pc ha fatto.

    Per cui se non volete rivelare i vostri Withhold, fate almeno l’azione standard di trovare le parole malcomprese (che sono poi alla base di Wihhold [Ref. 8 Settembre 1964 “Overt, cosa c’è alla base di essi?”]) che probabilmente vi sono sfuggite.

    Sarà una “predica” che forse finirà in niente se non fumo, ma mi sembrava giusto farvelo sapere.

  2. Monaco ha detto:

    Insomma Rathbun vuol farci credere che Ron predicava bene e razzolava male.
    Un bravo filosofo ma un avventuriero senza scrupoli. E secondo lui come poteva fare Ron, se fosse stato asociale, malvagio e contor la legge (in una parola out ethics) ad elaborare e far funzionare Scientology?

    Rathbun non è migliore di quelli che attaccano Ron direttamente. Anzi, semmai è peggiore, perchè si atteggia ad amico di Ron, critica Mayo perché attaccava Ron, poi sparge dati falsi su di lui convincendo i suoi accoliti che se la bevono.

    Cavolo ma sono proprio stupidi! Degli idioti che vedono più in la del loro naso!

  3. anvedio ha detto:

    Con le schifezze che ha fatto Mayo poteva solo essere dichiarato.
    Se l’ha buttato fuori Miscavige ha fatto bene. Altro che complotto.
    Questa storia insegna che a volte basta un rapporto per conoscenza per smascherare un SP o, comunque, per dare inizio al suo declino. Chissà quanta gente, prima di quell’auditor aeva notato delle cose che non andavano e non ha fatto niente. Oppure ci hanno provato ma Mayo ha insebbiato tutto.
    Per certi versi la sua storia non deve essere stata diversa da quella di Marty. E ora entrambi protestano contro Miscavige.

    • Giuseppe Accaro ha detto:

      Certo che ‘sti indipendenti sono proprio senza p…e. Altro che pensare con la propria testa, “pensano” con i loro withhold e sono PTS di Rathbun. Non vedono nemmeno l’ovvio. Sono dentro nel complottismo e non vedono la semplicità della cosa.
      Dal mio punto di vista, sopressivi come Rathbun, con la capacità che hanno di sovvertire i dati e usare le linee di comm per spargere entheta, si avvantaggiano della libertà che concede Internet per raggiungere gente out ethics e out ruds e restimolarli. Internet è una gran bella cosa, purtroppo viene usata anche da criminali come Rathbun e la sua banda.
      Fortunatamente è a disposizione anche per smarcherarli.

  4. Geronimo ha detto:

    L’azione degli Indipendenti è quella di pervertire Scientology e l’uso che ne viene fatto. Il loro “successo” sta nel fatto che, molto probabilmente, hanno toccato i “bottoni” giusti di errori grossolani commessi all’interno della Chiesa, amplificati dagli SP fino al punto di far sembrare che, come nel caso del Presidente del CCHR, i bambini vengono “seviziati” all’interno delle Chiese!!! Credo che dietro qualcuno di “loro” vi siano, addirittura, psichiatri e vecchi nemici giurati di Scientology. In un commento letto qualche tempo fa sul sito indipendente, lessi che mr. Miscavige si era “inventato” il problema psichiatria per creare un ambiente minaccioso per gli Scientologist tale da creare afflusso di soldi per la IAS. Questo è il livello di consapevolezza che gira attorno a loro. Ragazzi, andiamo avanti, correggiamo gli errori, diamo un buon esempio in quanto Scientologist, creiamo sanità a partire dalle famiglie, e tutta questa soppressione svanirà come per incanto. E traiamo insegnamenti dagli errori. Non creiamo anche la “falsa” idea che, in quanto Scientologist, siamo infallibili!! Se vediamo qualcosa che non va, comunichiamola a costo di URLARE dentro l’org o nella S.O.

    • anvedio ha detto:

      Caro Geronimo,
      grazie del commento. Concordo con te che dobbiamo andare avanti verso le nostre mete, portare sanità e correggere gli errori diventando sempre migliori ed efficaci.

      Hai fatto bene a mettere la parola “successo” tra virgolette riferito agli squirrel, perché il “successo” non c’è da parte loro. La parola “indipendenti” non è adeguata per delle persone che agiscono un tutt’altro modo che indipendente. Sono succubi dei loro overt e withhold, PTS di Rathbun ed effetto del loro bank restimolato.

      Per assurdo non sono indipendenti neanche dalla Chiesa, perchè sono fissati in una “games condition”, con l’attenzione fissa su di essa ed un’incapacità di uscire da questo meccanismo di overt/motivatore. Sono anche fissi in una condizione mentale di “fame di motivatori”. Vedere le definizioni per credere.

      Cosa c’è di indipendente in tutto questo?

      Non c’è pericolo che la Chiesa promuova l’immagine o l’idea di infallibilità. Non è quello che consiglia Ron nell’HCO PL “SALVAGUARDARE LA TECNOLOGIA”, dove dice: “Scientology è un sistema funzionale. Questo non significa che sia il miglior sistema possibile o un sistema perfetto. Ricorda ed usa questa definizione. Scientology è un sistema funzionale”.

      Se qualcuno dice i fa credere che la Chiesa è infallibile, è un’originazione e uno sbaglio di un individuo, non la posizione ufficiale e on Source della Chiesa. Se qualcuno lo ha fatto se ne prenderà responsabilità, e chi non lo ha corretto sbaglia quanto lui.

      La Chiesa (e io concordo appieno), sostiene che la tech è funzionale e, se usata in modo standard, da uniformemente dei risultati. Questo non significa che la Chiesa e Scientology sono perfette. Il solo fatto che LRH abbia sempre ottimizzato e migliorato nei decenni le tecniche e le procedure, significa che erano migliorabili, quindi non perfette e infallibili.

      Quando a “URLARE dentro l’org o nella S.O.”, condivido lo spirito di “fare casino petr correggere ciò che non va invece che agire come quei deficienti di squirrel”. Ma suggerirei di usare le HCO PL “Rapporti per Canoscenza” e “Rapporti del Memnro dello Staff”, nonchè gli strumenti che per policy ha a dispoisizione ogni Scientologist, prima di passare a maniere più… “rustiche”.

      La questione del Presidente del CCHR è molto diversa da come la dipingonbo i giornali, ma ovviamente a questi idioti che non hanno più niente di Scientologico, va bene la versione giornalistica entheta.

      Lorop sono addirittura intimamente contenti che gli SP attacchino la Chiesa. Non si ricordano più che è successo mille volte e che anche dirante i processi (ad esempio Milano) c’era scritto di tutto e di più sui giornali, salvo poi scoprire che era bugie a montagne.

      Ma questi cerebrolesi ormai non hanno più alcuna dignità e sono contenti di vedere Scientologi e Scientologist soppressi. Dovrebbero vergognarsi loro dal tanto che sono traditori viscidi e meschini. Vesciche di escrementi maleodoranti.

      Continuaiamo.

      • Etica e Verità ha detto:

        Anche se condivido quel che scrivi, Anvedi di darte ma carmata 🙂
        Altrimenti ti rovini la digestione.

  5. davide ha detto:

    Bellissimo questo Post!
    Io penso che questo ciclo degli intelligentology sia una selezione naturale… di fatto la maggior parte di loro sono public che non hanno mai ottenuto un prodotto che sia un prodotto, mai disseminato, mai venduto libri, pieni di MUs, ecc.. per cui è pure buono toglierseli dalle linee.. si sbloccano i flussi!

I commenti sono chiusi.