Squirrel e Commissioni d’Inchiesta

Di tutti gli squittii che gli squirrel fanno, la maggior parte è rivolta ai sistemi di etica e di giustizia della Chiesa, così abbiamo pensato fosse ora di approfondire quest’argomento.

E’ stato portato alla nostra attenzione che alcuni squirrel pensano, dopo esser stati esclusi dal gruppo, di aver poi diritto a una Commissione d’Inchiesta.

Gli squirrel sono la manifestazione a livello di terza dinamica dell’equivalente problema di prima dinamica chiamato pidocchi. Le persone possono avere pidocchi. Le Organizzazioni possono avere Squirrel.

Come LRH dice: “Non c’è niente di personale nell’avere squirrel. Anche gli eroi possono avere i pidocchi.“.

Abbiamo spiegato meglio la cosa nell’articolo “Pidocchi, Squirrel e Dati Contrastanti”.

Il punto di base è che, i pidocchi, come pure gli squirrel, per sopravvivere hanno bisogno di essere alimentati dai loro ospiti. I pidocchi sono parassiti e spazzini e si nutrono di pelle morta e residui rilasciati dal corpo.

Togli i pidocchi dall’ospite e non riescono più a sopravvivere. Non importa quanto spesso ripetano di essere autonomi (alias indipendenti) o di conoscere la tech per sopravvivere e che, se l’ospite morisse, loro starebbero in ogni caso bene. Sono tutte frottole, come dimostrato dal fatto che un parassita rimosso dal suo ospite si degrada e muore.

Che cosa ha a che fare questo con l’etica?

L’etica e la giustizia sono le tecnologie di terza dinamica tramite le quali un’organizzazione individua quegli individui che stanno agendo in contrasto ai suoi obiettivi, scopi e sopravvivenza.

A seconda della gravità della situazione, i rimedi possono essere semplici, come la correzione di un membro dello staff, o estremi, come l’espulsione permanente di qualcuno, il che include il taglio di tutte le sue linee di comunicazione all’interno di Scientology.

Un organismo si comporta quasi allo stesso modo: quando si trova sotto attacco da parte delle cellule malate, batteri, virus o pidocchi, si attiva per porre in essere una varietà di rimedi, che si tratti di “cellule guerriere”, di sostanze chimiche, di anticorpi o di veleni con cui si è venuti in contatto.

Il principio è di localizzare l’attacco e respingere gli invasori ed è una reazione naturale alla malattia, usato da ogni organismo vivente. Gli organismi che non si comportano in questo modo, sono noti con un termine medico molto specifico, coniato nell’antichità perché osservato molto spesso. Questo termine è “morto”: gli organismi che non combattono l’invasione delle malattie muoiono.

Così come un organismo vivente non “invita” i batteri che lo attaccano dandogli accesso alle sue linee di comunicazione nel corpo (nervi, vasi sanguigni e cellule) espellendoli, allo stesso modo un’organizzazione di Scientology espelle chi si è reso colpevole di gravi crimini ecclesiastici.

E’ quindi abbastanza ovvio il motivo per cui Marty e i suoi squirrel discutono e fanno natter riguardo ai sistemi di etica e giustizia e riguardo alla disconnessione. Proprio come un gruppo di virus della malaria che si lamenta del fatto che il suo potenziale ospite ha preso del chinino e che l’ambiente è stato disinfettato con dei pesticidi.

E’ anche evidente il motivo per cui fingono di essere qualcos’altro non mostrando chi sono veramente: possono fingere di essere vitamine e cercare un “passaggio” su alcuni alimenti che vengono ingeriti, usando ogni sorta di trucco per riuscire a infestare l’organismo.

Chiedere una Commissione d’Inchiesta è uno dei loro trucchi. Non vi è alcuna intenzione da parte dello squirrel di rendersi effettivamente conto degli atti soppressivi che ha commesso e di assumersene la responsabilità. La loro sola intenzione è aprire una linea di comunicazione nell’organizzazione per diffondere ancor più veleno, far perdere tempo allo staff e creare problemi.

Ecco ciò che LRH ha detto riguardo a questo soggetto in una Policy chiamata “Atti Soppressivi Organizzativi”:

«La ragione per cui una democrazia o un gruppo aperto fa cave-in risiede nel fatto che estende a chi cerca di distruggerlo il privilegio di farne parte.

L’idiozia di tale azione è chiara. Quando una persona annuncia che non fa più parte di un gruppo, ha rifiutato quel gruppo. E ne ha rifiutati anche i suoi codici e le sue regole. Naturalmente ha anche rifiutato la protezione cui aveva diritto come membro del gruppo.

La democrazia si trova sempre di fronte a questo problema e fino ad ora non l’ha mai risolto. La Costituzione degli Stati Uniti permette alle persone di rifiutare di testimoniare qualora ciò possa incriminarle (Quinto Emendamento). Eppure resta inerte nei tribunali, permettendo alle persone che sono impegnate a rovesciare il governo, di avvalersi ancora del privilegio di appellarsi al Quinto Emendamento. La parola giusta per questo è “idiozia”. Non è sensato estendere la protezione del gruppo alla persona che cerca di distruggerlo. È come alimentare una malattia.

Se un membro del gruppo rifiuta il gruppo stesso, rifiuta categoricamente qualsiasi cosa riguardi il gruppo senza altro dubbio riguardo a ciò. Sicuramente lui non è in dubbio, nella sua mente, se salvare o aiutare il gruppo. Ci si chiede perché il gruppo dovrebbe quindi cercare di estendere la sua protezione su di lui, sempre che non voglia mettere a rischio il suo diritto primario: quello di sopravvivere.

Quindi, in Scientology, chiunque rifiuti Scientology, rifiuta anche, consapevolmente o inconsapevolmente, la protezione e i benefici di Scientology e la solidarietà degli Scientologist. Che la persona non sia mai stata un membro del gruppo o che lo sia stata, la conseguenza è la stessa.

Una persona soppressiva che desideri arrecare più danni è la prima a reclamare a gran voce la protezione della giustizia.» – Ron

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

13 risposte a Squirrel e Commissioni d’Inchiesta

  1. DDN ha detto:

    E’ Naturale che quello che scrive LRH è Sacrosanto!!!!
    Un Com-Ev va COMUNQUE FATTO per la SIT creatasi per l’allontanamento della persona o dello squirrel che sia, appunto per salvaguardare il gruppo.
    Ignorare che qualunque SIT personale creatasi all’interno del gruppo sia solo un che … “Ognuno è responsabile delle proprie condizioni” è alquanto bieco e contrario a quanto appena scritto nella PL appena citata.
    Buon Lavoro

    • Enrico ha detto:

      Non mi pare che quello che dici sia la cosa corretta, un Com-Ev viene fatto a persone che sono in Scientology e non che dichiaratamente si sono enunciate contro.
      Se ti riferisci al fatto che sia un gradiente di giustizia da applicare prima di arrivare al punto che una persona sia dichiarata soppressiva, ti vorrei rammentare che questi individui prima fanno dei danni mostruosi e poi appena qualche gradino di etica o giustizia si occupa di questo essi scappano e fanno letteralmente blow, continuando a spargere inturbolazione dall’esterno.
      Prima di pronunciare la parola bieco studia la policy di competenza.

  2. Luigi ha detto:

    Di una chiarezza cristallina. Complimenti per l ‘ esempio che trovo molto calzante.
    Lo scritto di LRH poi è come sempre improntato alla sopravvivenza del gruppo . Molto acuto.
    Aggiungerei , come battuta , tra i rimedi che citi , una forte purga come rimedio per espellere in via più appropriata gi squirell

  3. DDN ha detto:

    Caro Enrico, credo inutile fare commenti dato che forse non hai mai ricevuto o fatto un COM-EV . Naturalmente PRIMA bisogna studiare TUTTO quello che LRH ha scritto relativamente a un COM-EV.
    Il vero senso di quello che ho scritto prima naturalmente è stato frainteso e … mi spiace ma ogni parola è stata opportuna.
    Buono studio!

    • Enrico ha detto:

      Mah, in fin dei conti uno puo’ essere libero di pensarla come crede, e come crede e’ libero di esercitare il suo potere di scelta.
      Credo comunque che quando si asserisce cosa puo’ essere giusto o meno, queste idee dovrebbero essere avvallate da due cose, la prima e’ un nome vero con cui avere a che fare se no il ciclo di comm e’ nascosto, e secondo queste idee dovrebbero essere supportate da azioni pro sopravvivenza, diversamente uno predica bene ma razzola diversamente.
      Io personalmente mi chiamo Enrico Marchesini, e nell’ultimo anno ho personalmente portato 22 persone nuove in Scientology, circa 70 al loro prossimo gradino sul Ponte e ho trovato pure il tempo di andare ad aiutare ad Haiti per due settimane,.. il tutto portando avanti il mio OT7.
      E tu come ti chiami?
      Cosa produci in termini di liberta?

      Ciao.

  4. anvedio ha detto:

    Il post riguardava episodi di squirrel che, dopo aver lasciato la Chiesa e aver operato contro di essa, pensavano “di avere diritto a una Commissione d’Inchiesta”..

    Questo diritto non ce l’avevano perchè, come ha scritto Ron nella reference citata, “chiunque rifiuti Scientology, rifiuta anche, consapevolmente o inconsapevolmente, la protezione e i benefici di Scientology”. il che include i comm-ev.

    DDN, quanto al convocare un comm-ev sulla “SIT creatasi per l’allontanamento della persona o dello squirrel”, perchè no. Si può cewrtamente fare se serve per investigare una situazione e ottenere i fatti. So che dei comm-ev sono stati fatti su situazioni relative ad alcuni squirrel, ma non a beneficio degli squirrel stessi, bensì per trovare le evidence necessarie e rtaccomandare un handling.

    Per quanto riguarda gli squirrel, che sono per la maggior parte (quelli identificati) SP decalre, se lo richiedono e ne ricorrono validi motivi, possono chiedere un Board of Review, che è cosa diversa.

    A parte la questone dei comm-ev, mi chiedo DDN perchè continui a mandare commenti a questo blog, visto che partecipi attivamente al blog degli squirrel? Oggi ho dato un’occhiata ad alcuni post del blog squirrel/indipendente e ho visto quel che scrivi. E’ chiaro che le tue posizioni non sono a favore della Chiesa. Non ritieni sia più corretto che tu ti astenga dal mandare commenti ad Etica e Verità?

    Per completezza di informazione ho segnalato la cosa agli amministratori.

  5. DDN ha detto:

    Carissimo Anvedio,
    la sai la storiella di “salvare capra e cavoli”…?
    Come scrissi tempo fa su ognuno dei blog… mi dispiace che “Scientology” ne riporterà le conseguenze e … i Com-Ev NON fatti quando ci sono delle SIT (spero tu conosca la def.) e NON Fatti anche quando le Stat sono andate in Affluence… portano a delle conseguenze che … vediamo nei rispettivi ed altrui blog.
    Come anche scrissi, la “guerra” ormai è stata intrapresa e … questo è un FALLIMENTO nell’APPLICAZIONE delle ref. di LRH.
    Come puoi capire e posso anche capire da quello che scrivi è davvero DIFFICILE essere imparziali… ma spero nell’obbiettività e nel “Buon Senso”.
    Se il “Sole non tramonterà ma su Scientology” sarà perchè Scientology non ha bisogno di avere dei blog su cui esprimere i propri punti di vista ma perchè Scientology Funziona come LRH ha voluto.
    Gli errori degli “Esseri Umanoidi” cominciano sempre per uno Stupido MU e finiscono con una Stupida Guerra…
    Segnala quello che credi sia giusto per te, è un tuo diritto!
    con ARC

  6. Etica e Verità ha detto:

    Caro DDN,
    rispondo io al posto di Anvedio perché ho scelto di gestire e, se è il caso, mettere fine a questo ambiguo rapporto.
    Ti garantisco che Anvedio conosce le policy e le definizioni che riguardano comm-ev, così come conosce parecchie altre definizioni e policy, vista la sua militanza ultra-trentennale in Scientology. Lo conosco da quanto era staff un una Classe IV (non V) ed è stato Sea Org member poi per vari anni. La mia militanza in Scientology è di pochi anni inferiore, ma conosco anch’io parecchie cose e so di cosa stiamo parlando.
    Riconosco il tuo tentativo di essere imparziale, ma noto dai commenti che hai fatto sul blog squirrel e che Anvedio mi ha segnalato, che il tentativo pare già fallito. Si capisce da quel che scrivi che, pur mantenendoti su toni diversi dagli attivisti infervorati di quel gruppo, che hai già fatto la tua scelta a favore di ex scientologist che fanno ormai parte di un gruppo soppressivo.
    E’ vero e logico e sacrosanto quel che scrivi che non investigare (con un BofI, non un comm-ev) quando ci sono delle sit (most major departure from the ideal scene) o delle affluence può portare delle conseguenze. Che la situazione degli squirrel sia stata investigata o meno (e lo è stata), non solleva dalle proprie responsabilità e colpe chi commette atti soppressivi, nè chi ha commesso errori dall’interno.
    Ad ogni modo, the way out, come dicono gli anglofoni, non è organizzare un gbruppo scissionista e soppressivo. Quella è la via sbagliata.
    Le Org di Scientology e la comunità scientologica odierna sono il risultato del lavoro che noi abbiamo fatto, ognuno di noi, o che abbiamo omesso di fare o fatto male. Io, tu, gli staff delle Chiese, il public in generale, gli FSM, gli attuali squirrel, tutti,
    Noi abbiamo prodotto quel che c’è oggi da vedere sotto il sole, nel bene e nel male. Anche gli squirrel, specialmente gli old timer, hanno contribuito a costruire (o danneggiare) quel che ora non gli piace e attaccano. Ora trovano comodo dire che il principale responsabile è Miscavige e se le cose vanno male è stata la sua longa manus a spingere il carro giù per la china. Mi spiace ma dissento. Noi lo abbiamo fatto, come team, ed ora è troppo facile, semplicistico e responsabile chiamarsene fuori ululando “dalli all’untore”, “addosso al super SP”, “OSA ci perseguita”, eccetera.
    Alla tua frase faccio un’aggiunta/precisazione: Se il Sole non tramonterà ma su Scientology sarà perchè avremo fatto TUTTI i punti da 1 a 10 di KSW, incluso 7, 8, 9 e 10, incluso quindi l’estirpare tecnologia scorretta, debellare le applicazioni scorrette, sbarrare la porta a possibilità di tech scorretta e alla sua applicazione, dentro E fuori dalla Chiesa.
    Dentro lo si fa e lo si può fare di più e c’è la possibilità di farlo, fuori, tra gli squirrel, proprio no.
    Buona giornata

  7. DDN ha detto:

    P.S.
    dalle prime parole di questo blog:
    …E’ stato portato alla nostra attenzione che alcuni squirrel pensano, DOPO ESSERE STATI ESCLUSI DAL GRUPPO, di aver poi diritto a una Commissione d’Inchiesta

    LRH:
    … Se un membro del gruppo RIFIUTA il gruppo stesso, rifiuta categoricamente qualsiasi cosa riguardi il gruppo senza altro dubbio riguardo a ciò.

    …Quindi, in Scientology, chiunque rifiuti Scientology, rifiuta anche, consapevolmente o inconsapevolmente, la protezione e i benefici di Scientology e la solidarietà degli Scientologist.
    =============

    Le parole di LRH sono chiarissime:
    ma facciamo un esempio (applicando un pò di tech di studio)
    Una persona che fa parte del Gruppo della CHIESA di Scientology, (public o staff), applicando Dubbio, decide di Rifiutare il Gruppo, (qualunque sia il motivo o il gradiente di Etica applicato al momento), è Naturale che NON PUO’ richiedere Giustizia e Etica applicata in quel GRUPPO e, corollario, SE Rifiutasse Scientology rinuncia ai relativi benefici.

    Ma sicuramente PRIMA, ci sono stati dei Gradienti o Azioni o, specialmente, NON Azioni intraprese dal Gruppo e anche dalla persona in questione che hanno portato tale persona ad Applicare Dubbio (ed è lecito quindi “Comunicare ad entrambi le parti tale decisione”), quindi sta ancora applicando la Tech ed è uno Scnist.

    Ma contrariamente, ESCLUDERE una persona dal Gruppo, senza dargli la possibilità di avere una corretta applicazione di Etica e Giustizia e RIFIUTANDOLE un imparziale Com-Ev è una evidente NON APPLICAZIONE della PL su citata e … a molte altre.

    Sicuramente si è cercato di fare azioni e gradienti e/o NON Azioni dando la possibilità alla persona di cercare di ravvedersi ma, secondo il mio parere, NESSUNO, se ha un pò di senno, RIFIUTA una Corretta Applicazione di Scientology.
    Le parole di LRH valgono in QUALUNQUE Contesto e ognuno le applica alla SUA realtà.
    Ne possono usufruire i singoli, i singoli in un gruppo e … ect, lungo le dinamiche.

    Richiedere un BofI è quindi una possibilità, ma aver già “preventivamente” Etichettato la persona come un Nemico senza l’Applicazione di … quanto su scritto… equivale a Chiudere Ogni Possibilità di ragionevole imparzialità e questo…. Non è Scientology ed è “Bieco” a 360°.

    Non so se farò altri interventi sul blog dato che “spesso” vengono “cestinati” perchè schiacciano dei … “bottoni”, ma Auguro che il messaggio di KSW1 venga sempre “Prima” di ogni azione o Applicazione di Scientology dato che:
    LRH:
    …. NON IMPORTA DOVE TU SIA IN SCIENTOLOGY, NELLO STAFF O NON….
    Ci riguarda Tutti!!!!
    Sempre con ARC

  8. DDN ha detto:

    Ciao Etica & Verità.
    Grazie per la risposta e … senza invalidare gli “ultra-trentenni” di militanza a cui appartengo anch’io, ripeto che … ognuno fa i propri passi e combatte forse fino alla morte per cercare di ottenere dei risultati con l’Applicazione di Scientology. Ma Nessuno può o dovrebbe “interpretare” le ref. di LRH a proprio vantaggio e specialmente in assenza di Risultati!!!
    Se le critiche non sono accompagnate con il giusto Tempo Luogo Forma e Avvenimento… sappiamo benissimo cosa sono….
    Le evidence di un forte malcontento e continua disaffezione sono evidenti e mi spiace per le conseguenze sulla Natura di Scientology. Il “Ponte” è stato costruito ma SOLO le ref. di LRH e la loro Applicazione “Chiudono” chiunque sul raggiungimento del suo scopo.
    Buon Lavoro

    • Etica e Verità ha detto:

      Ognuno, i propri passi e i combattmenti forse fino alla morte “per cercare di ottenere dei risultati con l’Applicazione di Scientology” li dovrebbe fare in seno a Scientology e dentro le Org by LRH, non fondando gruppi scissionisti che, inevitabilmente, diventano dannosi per chiunque voglia fare Scientology.

      Su questo soggetto, ho pubblicato proprio oggi l’articolo “Marty Rathbun Vorrebbe Ditruggere le Org” dove sta scritto: “Le Org sono la creazione di LRH; sono la sua soluzione per immettere la Tech nella comunità e per assicurare il successo di Scientology. Sono il motivo per cui ha scritto l’opera monumentale degli OEC (Organization Executive Course), le Policy della Serie del Management e ha consegnato il Flag Executive Briefing Course. Se un’org si trovasse in difficoltà, come minimo LRH si aspetterebbe che gli Scientologist in quell’area si mettano assieme per aiutare a risolvere la situazione. Questa è responsabilità. E’ vero che è responsabilità del Management sistemare le cose, ma è anche quella di ogni Scientologist. L’ultima cosa che LRH si aspetterebbe da uno Scientologist è che se ne stia in strada facendo fotografie e divertendosi del fatto che l’org è nei guai.”

      Nel Bollettino dell’Auditor Professionista 53 del Marzo 1955 e dal titolo “Proprietà”, Ron ha scritto: “Se trovate qualcosa che non va nell’organizzazione dell’HASI, nel suo personale o pubblico, se esprimete critiche deboli o forti su questo, ricordatevi che state criticando la vostra stessa organizzazione. L’organizzazione non è di qualcun altro, è la vostra; e se criticate costantemente e continuamente i vari mali ai quali è soggetta qualsiasi organizzazione umana, riconoscendo naturalmente che l’HASI è un’organizzazione umana, state rendendo molto più difficile che questo lavoro venga fatto. In effetti, non c’è assolutamente niente di sbagliato che non possa essere corretto in una qualsiasi delle parti dell’organizzazione di Dianetics e Scientology, in ogni parte nel mondo. L’HASI è di gran lunga più efficiente delle più moderne attività, ma socializzando come fa con la razza umana giorno dopo giorno è soggetta a incrinature e omissioni. La differenza è che quando se ne rende conto, vi pone rimedio. Se pensate che questo livello di efficienza dovrebbe essere aumentato, allora perché non venite a Phoenix o a Londra, o in qualsiasi altro ufficio centrale e vi mettete al lavoro. È la vostra organizzazione.
      Forse una delle prime cose che le persone dovrebbero apprendere su Dianetics e Scientology è che non c’è niente di egoistico nella sua avanzata e che gli unici piedi che pesta sono quelli degli incompetenti o dei malvagi. Se l’HASI fa un errore, o se qualche auditor fa un errore, deve essere attribuito all’incompetenza, o alla mancanza di tempo, o alle troppe cose da fare e per mia esperienza, esclusi naturalmente quei pochi auditor i cui certificati sono stati strappati per più che sufficienti e buone ragioni, il cuore con cui lavorano le persone in Scientology è un cuore buono. Possono fare errori, ma non li fanno di proposito e, cosa molto più importante, li correggono quando li hanno fatti.
      Sento qua e là un mucchio di piagnistei e lamentele su quanto le cose qui non vadano bene, ma ho notato che viene sempre da persone totalmente incompetenti”
      .

      Lavorare per decenni in un gruppo non perfetto composto da esseri umani, con tutte le loro buone intenzioni, difetti, miracoli ed errori, oltre alle vittorie, successi, soddisfazioni, conseguimenti, può comportare anche problemi, difficoltà, dubbi, scoramenti, disaccordi. La coearenza con i propri scopi e postulati può venir messa duramente alla prova. Ma la decisione migliore, secondo me, è quella di persistere perchè la via che porta verso lo scopo è la via attraverso.

  9. Etica e Verità ha detto:

    Sono perefettamente d’accordo quando scrivi che “NESSUNO, se ha un pò di senno, RIFIUTA una Corretta Applicazione di Scientology”.

    Se una persona chiede un comm-ev, se ne ha diritto ed è la corretta azione da fare, lo può avere.

    Se è stata dichiarata SP è più corretto chiedere un Board of Review. L’anno scorso, una vecchia amica di Roma che era stata dichiarata anni fa, ha chiesto il Board of Review, lo ha ottenuto, e la dichiarazione è stata cancellata ripristinando la corretta giustizia. Guarda caso, dallo stesso Board of Review, è emerso che chi l’aveva fatta dichiarare anni prima, aveva commesso delle nefandezze innominabili e, poco dopo, era stato dichiarato SP lui stesso a seguito di un comm-ev.

    Un’altro ex staff veronese, che conoscevo e stimavo, ma che è stato dichiarato SP 5 anni fa, sta chiedendo un Board of Review e credo gli sia stato concesso.

    Quindi, non viene rifiutata la corretta applicazione di Scientology a chi non rifiuta Scierntology. Se lo si facesse, sarebbe, non solo bieco ma direi anche losco e un po’ suicida.

    Ma non è il caso di cui tratta questo post. Infatti, come leggi già dal titolo “Squirrel e Commissioni d’Inchiesta”. Non ci si riferisce all’auditor dell’HGC che fa squirrel o qualcosa di simile, ma a squirrel che hanno organizzato un gruppo scissionista, cioè: che rifiutano Scientology (anche se dicono di praticarla in modo indipendente).

    Come dice Ron nell’HCO Executive Letter GRUPPI SCISSIONISTI del 27 Settembre 1965, “Le persone che formano questi gruppi, a causa dei loro atti overt contro Scientology che impediscono i miglioramenti di caso, finiscono ben presto per farsi a pezzi a vicenda. Queste persone sono piuttosto violente nei confronti del soggetto dell’etica, come ti aspetteresti da un criminale, e criticano aspramente le org.”

    In queste condizioni, la richiesta di comm-ev, com’è scritto nel post, è pretestuosa e fuori luogo. Ma anche in questo caso la porta non chiusa: la loro strada è quella di fare i gradini da A ad E.

    Perciò, non è una questione di rifiutare una Corretta Applicazione di Scientology”, al contrario, si tratta di non perdere tempo con richieste pretestuose e inadeguate da parte di chi indubbiamente ha rifiutato Scientology by LRH. Lasciandogli comunque la possibilità di percorrere i gradini che LRH ha delineato per una persona soppressiva che vuole uscire da quella condizione.

    E’ ovvio che questo non si applica ai membri del gruppo che non hanno rifiutato il gruppo.

    Riguardo l’applicazione della condizione di dubbio cui fai riferimento, sono d’accordo che, se applicata correttamente, è un’applicazione della tech di etica di Scientology. Ma nel caso di alcuni personaggi del gruppo squirrel/indipendenti, dubito seriamente che abbiano applicato correttamente la formula di dubbio informandosi “onestamente delle effettive intenzioni e attività” del gruppo che hanno lasciato “ignorando tutti i pregiudizi e le dicerie”.

    Ma questo è un altro discorso.

    Fai come vuoi per quanto riguarda fare interventi sul blog. Se scrivi cose corrette verranno pubblicate, altrimenti no. Per quanto mi riguarda lascio sosopeso il giudizio e deciderò al riguardo in base alla natura della tua partecipazione al blog degli squirrel. Ad ognuno le sue scelte.

  10. DDN ha detto:

    Grazie per le risposte. Nulla da eccepire!!!
    ARC

I commenti sono chiusi.