Il Maestro degli Squirrel e la Logica ad un Valore

Logica: “Scala gradiente di associazione di fatti di maggiore o minore similitudine, fatta per risolvere alcuni problemi del passato, presente o futuro, ma, principalmente, per risolvere e predire il futuro. Logica è la combinazione di fattori in una risposta. (LRH – Scientology 8-8008).

Logica a un valore: La logica primitiva era a un valore. Si assumeva che ogni cosa fosse il risultato di una volontà divina e non esisteva l’obbligo di decidere se una cosa fosse giusta o sbagliata.  La maggior parte della logica consisteva semplicemente nella propiziazione degli dei. Aristotele aveva formulato la logica a due valori.  Una cosa o era giusta o era sbagliata. Questo è il tipo di logica usata dalla mente reattiva.  Ai nostri giorni, gli ingegneri usano un tipo di logica a tre valori che contiene i valori del giusto, dello sbagliato e del forse. Dalla logica a tre valori, saltiamo a una logica a valori infiniti, uno spettro che va dalla scorrettezza infinita alla correttezza infinita. (L. Ron Hubbard – Annotazioni sulle Conferenze)

Marty Rathbun non ha capacità di valutazione e non può quindi pensare in maniera logica quanto si tratta di Scientology e COB. Usa la logica a un valore, come dimostrato dal fatto che l’unica cosa che riesce a vedere è il suo odio personale nei confronti di COB. Vediamo quali sono le cose contro cui si scaglia:

1. Marty Rathbun odia la IAS. Dice che non è conforme alle policy e fuori scambio. Omette di dire che la IAS è stata costituita quando LRH era ancora vivo e con la sua piena approvazione. Rifiuta di accettare che la IAS abbia mai fatto qualcosa di valore per la Chiesa, quando è molto facile dimostrare il contrario ma, poiché COB se ne fa paladino, Marty la odia.

2. Marty Rathbun odia l’Età d’Oro della Conoscenza. Insiste nel dire che l’Età d’Oro della Conoscenza sforna persone che non sono in grado di leggere un E-meter e che non sono in grado di audire. Anche se questa affermazione può essere facilmente smentita, dicendo questo Rathbun sta cercando di spazzare via tutti i guadagni di caso che qualsiasi preclear e auditor hanno avuto dal 1996 in poi. E’ ovvio, visto che l’Età d’Oro della conoscenza è stata sviluppata in base a precise direttive che LRH ha lasciato. Settimanalmente centinaia di persone hanno successi strabilianti e la maggior parte di quelli che hanno sperimentato l’auditing prima e dopo l’Età d’Oro della Conoscenza, dice che non c’è paragone come livello di qualità. Forse se il nome di COB non fosse associato con l’Età d’Oro della Conoscenza, Marty potrebbe anche trovarci qualcosa di positivo.

3. Marty Rathbun odia I Fondamenti. Insiste nel dire che è stato tutto un imbroglio e che non hanno alcun valore. La correzione dei libri, il recupero di conferenze che erano andate perse, la pubblicazione su larga scala dei materiali e il fatto che sempre più persone abbiano ora a disposizione materiali vitali come le Conferenze di Phoenix e il Corso del Dottorato di Filadelfia, secondo la logica di Marty, non è di alcun valore. Stessa cosa per i Congressi e gli ACC. Odia tutto questo. Le migliaia di successi spettacolari sono irrilevanti secondo lui. C’è qualcosa che non quadra: se una persona asserisce di essere dalla parte di LRH dovrebbe essere contenta del fatto che migliaia di persone stiano ora studiando la completa Tech di LRH ma, poiché questo è un progetto sostenuto da COB, Marty lo odia con veemenza.

4. Le Org Ideali fanno schiumare di rabbia Marty. Non perde mai occasione di criticarle o di ringraziare quelle persone che pubblicano commenti sul suo sito dicendo cose negative su quest’argomento. Ama mettere l’attenzione sul MEST, il che non ci sorprende, poiché non sembra afferrare il concetto che Theta è Senior a MEST e che le Considerazioni sono Senior alle Meccaniche. Ancora una volta, poiché è COB a promuovere questo progetto basato su riferimenti di Ron, Marty le odia.

5. Mark Rathbun odia i video informativi creati per tutte le Divisioni del Pubblico delle nostre Chiese. Li critica pesantemente appena ne ha la possibilità. Dice che, a causa di questi video, le persone sono distolte dal loro percorso e ovviamente critica COB per averli realizzati. Anche questa cosa è facilmente smentibile, basta vedere come persone che entrano in un’Org Ideale per la prima volta, proprio grazie a questi video informativi, hanno una più immediata comprensione di cos’è Scientology, dei suoi principi dottrinali, del suo impegno sociale con le campagne di IV Dinamica e sono quindi in grado in tutta tranquillità di farsene una realtà soggettiva.

La lista delle cose che Marty odia non si ferma qui e si allunga man mano che COB mette in esecuzione nuovi progetti, finalizzati a realizzare nel modo migliore e più veloce le mete stabilite dal Fondatore.

Si può affermare in tutta tranquillità che Marty Rathbun biasima COB direttamente per ogni cosa che, secondo lui, non va nella Chiesa e va oltre: se crede che qualcuno lo stia seguendo, pensa immediatamente che sia un investigatore privato messogli alle calcagna da COB; pensa di essere circondato da spie e infiltrati, ovviamente tutti mandati da COB. Se qualcosa nella sua vita va per il verso sbagliato, se la prende con COB.

La cosa che si nota leggendo quello che pubblica sul suo sito è che non ha MAI dato credito a COB per aver fatto qualcosa di buono o positivo. Per come la vede Marty Rathbun, COB ha lavorato per 30 anni con il solo obiettivo di rovinare la Chiesa.

C’è una conferenza interessante dove LRH spiega questo fenomeno nel descrivere i vari tipi di Logica.

 “In che modo pensa la gente? Cos’è la logica? E per capire questo, dovrò dirvi qualcosa in più sulla storia della logica.

“Una volta, l’Uomo funzionava in base a una logica a un valore. Capirete immediatamente come questa logica a un valore sia fortemente reattiva. Essere causa ed effetto e basta. Ma causa ed effetto erano al di fuori della sua portata, per quel che ne capiva. Questa era la logica a un valore. Si riassumeva nella volontà di Dio. Qualsiasi cosa succedesse, era colpa di Dio. Ci sono dei selvaggi nella giungla e così via, i loro piedi si bagnano, è colpa di Dio. E se cenano mangiando troppa balena, leggermente decomposta, e gli viene mal di stomaco, quel mal di stomaco è colpa di Dio. Questa è logica a un valore. Questa cosa è fondamentale nel pensiero reattivo. Quindi, si aveva una logica a un valore.

 “Ora, arriva un tipo che si chiama Aristotele e codifica la logica. Dice che,  in effetti, “l’uomo ha il diritto di pensare” … e ci fornisce una logica a due valori.

 “Ecco quindi la logica a due valori: giusto e sbagliato. In altre parole, una scala assoluta. Non c’erano delle fasi intermedie. La cosa era o assolutamente giusta o assolutamente sbagliata …

 “Ora, nel mondo pratico, non puoi veramente cavartela bene con una logica a due valori …

“Giusto e sbagliato. Dio e il Diavolo, o è costruttivo o è distruttivo. Una ragazza bacia un ragazzo, è giusto o sbagliato? Ora voi direte “Beh, dipende.” No. Sbagliato!

 “Bene, questa cosa si è evoluta fino a questo punto e scopriamo, proprio quando iniziamo a prendere in considerazione la mente umana, scopriamo che per noi è assolutamente necessario considerare la logica in termini di valori infiniti.  Facciamo semplicemente un salto dalla logica a tre valori ad una con un’infinità di valori. E, veramente, ci ritroviamo con un sistema altamente funzionale di logica”. – LRH

(Tratto dalla “London Spring Lecture” del 25 marzo 1953)

Per quanto esista un sistema altamente funzionale di logica, il suo uso non è un lusso che Marty Rathbun si può permettere, in quanto il farlo implicherebbe anche la possibilità di dover ammettere che COB “non è del tutto malvagio”.

Marty non si può permettere che COB abbia ragione visto che significherebbe che lui, Marty, ha torto.

Ci riesce difficile comprendere il terrore assoluto che Marty prova nel concedere un minimo di correttezza a COB e assegnare un po’ di torto a se stesso, ma dobbiamo constatare che per Marty, il fatto di aver ragione al 100%, è una missione a cui si sta dedicando anima e corpo.

Lo stesso modo di “ragionare” ha contagiato i suoi tirapiedi, statunitensi e italiani, che hanno assunto la sia valenza e accettano incondizionatamente le opinioni del loro leader.

Il problema è che Marty e i suoi sgherri, operando su una logica a un valore, biasimando COB per ogni cosa, vedendolo dietro ogni angolo e ad ogni azione, altro non stanno facendo che A =A=A.

E’ UNA REAZIONE PRIMITIVA, DA MENTE REATTIVA.

Questa voce è stata pubblicata in IAS e HASI, Org Ideali. Contrassegna il permalink.

20 risposte a Il Maestro degli Squirrel e la Logica ad un Valore

  1. Enrico ha detto:

    Leggendo questo articolo che condivido in pieno mi sorge comunque l’idea che questo signor Marty non possa concedersi nemmeno il lusso dell’uguaglianza (A=A=A) ma penso piuttosto che il suo atteggiamento corrisponda a valori dissociativi (che è un ben preciso livello di consapevolezza).
    Dico questo semplicemente perchè nel suo modo di operare non emerge solo una pura e insana reazione ma piuttosto delle bordate strampalate prive di qualunque logica, nemmeno quella ad un valore.
    In verità abbiamo a che fare con un pazzo.
    Un abbraccio il blog è super cool!

    • anvedio ha detto:

      Caro Enrico,
      forse hai ragione. Sono in gioco anche dei fattori tecnici riguardanti la teoria del Falsa Data Stripping e delle valenze. Stiamo scrivendo un paio di articoli molto interessanti sul soggetto, che verranno pubblicati prossimamente.
      Grazie per i complimenti.

  2. Etica e Verità ha detto:

    Cari lettori, dovete sapere che oggi ho ricevuto un lettera poco gentile da un non meglio identificato “LIBERO”, che l’usa l’indirizzo e-mail scientologilibera@libero.it.

    Dal testo colmo di odio e offese, si capisce chiaramente che si tratta di uno degli squirrel indipendenti di quelli che dicono di non leggere mai questo blog.

    Ci ha segnalato molto poco gentilmente che in questo articolo non avevamo messo i riferimenti precisi alle reference che citavamo. In effetti abbiamo messo i riferimenti alle due citazioni all’inizio articolo, ma ci siamo dimenticati i riferimenti della conferenza di Ron sulla logica citata nel mezzo dell’articolo; ora abbiamo rimediato.

    Francamente non credo che per uno squirrel come questo “LIBERO” faccia molta differenza se le reference di Ron citate sono correttamente individuate oppure no: ormai è andato troppo in la con le sue pratiche squirrel e non credo che comincderà ora a studiare e applicare correttamente le reference di Ron.

    Ma non è per fare queste precisazioni che ho voluto scriveree questo commento, sarebbe bastato aggiungere il tiutolo e la data della conferenza e ignorare questo SP..

    Ma la tracotanza e il tono (basso) del nostro ex-amico merita un po’ di evidenza.

    Scrive il suo commento indirizzandolo ad un certo NINO e chiamandolo CIALTRONE perché non avrebbe indicato i riferimenti delle “direttive di Ron” citate.
    Poi continua dicendo Siete completamente fuori etica e Nino hai toccato il fondo del patume! VERGOGNATI!. Conclude il suo strampalato turpiloquio indirizzato a questo NINO dandogli del COGLIONE!

    Un vero elegantone. Indipendente certo, ma dall’educazione, ma sicuramente dipendente dal suo bank, dai suoi overt e dal suo odio. Costoro stanno a Scientology come l’aria di montagna sta allo smog. INQUINANO.

    Se qualcuno ha idea di chi sia questo LIBERO e di chi sia il NINO di cui parla, fatecelo sapere. Sarebbe interessante sviluppare questa conoscenza.

    • Nicola Lorini ha detto:

      Se non c’è nessuno che si chiama Nino tra chi amministra il blog, è possibile che il cafoncello stia pescando al buio per identificare i gestori.

      Bell’articolo comunque, solo un minus habens come il cosiddetto Libero non riconosce lo stile di Ron. Martynetto ormai è fissato con Miscavige e lo ha nominato come suo boia personale.

      Nico

      • anvedio ha detto:

        Caro Nicola,
        non è un gran problema identificare i gestori del blog: a parte i nickname che usiamo sul blog, le e-mail ufficiali sono intestate a nome e cognome delle persone che ci lavorano e chi ci scrive li può leggere senza problemi.
        Gli utenti invece possono scegliere se usare il loro nome o un nick, su internet è la prassi.
        D’altra parte me ne frego di quel che pensano e scrivono questi personaggi. Diritti verso Scientology e gli Scdientologist non ne hanno più.

  3. Sophie ha detto:

    Volete sapere perché una persona, che tanto è già sprofondata da qualche parte, si inventi un indirizzo email apposta per mandare in giro entheta e natter, non si fa riconoscere e non rivela se stessa?

    C’è un nastro del Briefing Course che ne parla, e grazie a COB ora lo troviamo anche su Scientology 0-8 (cari squirrel, mi spiace ma prima non era incluso nel libro, e grazie a lui ora lo potete trovare, e vi dirò; magari potrebbe servirvi).
    E’ a pagina 337, “Indice di Withhold”, è una scala che nel nastro Ron spiega molto dettagliatamente; è una scala quindi descrive dei gradienti, ve la cito:

    Se il pc non pensa che sia molto pericoloso, ve lo rivelerà subito e direttamente.

    Se il pc pensa che sia un po’ pericoloso, vi fornirà delle spiegazioni su quegli aspetti marginali del punto dove potrebbe essere.

    Se il pc pensa che sia dannatamente pericoloso, che la faccenda sia un po’ lugubre, che sia una catena che lo porterà a un passo dalla galera, il pc diventerà critico.

    Se è così pericoloso che il pc crede di essere arrivato al punto di vedere il cellulare sferragliante, gli agenti prendere l’ariete, sfondare la porta d’entrata irrompere manette e ceppi alla mano, trascinarlo via urlante… vi darà un motivatore.

    La persona morirebbe piuttosto che rivelare se stessa.

    Qui abbiamo una persona che, è natter su questo Nino e su altro (io non ho letto la mail perciò non so se ha dato dei motivatori, ma non mi stupirebbe) e poi non rivela se stessa.
    Non so cosa abbia da nascondere, lei solo lo sa. Ma io, quanta retta dovrei dare a uno così?

    Il theta vince ogni cosa, smettetela co ‘sto entheta dai…

    • anvedio ha detto:

      Va molto senso (e anche un po’ schifo).
      Certo che se il livello di tono è questo, immagino che non costruiscano granchè.
      Gli auguro di uscire da questa trappola.

  4. Bonus Homo ha detto:

    Bel cafone.
    Meno male che non leggono mai questo blog: Libero, Marzotto, Amodeo che scrivono commenti e email al blog, più quelli che commentano sul blog squirrel riferendo quello che hanno letto qui. Credo che siano pochi gli squirrellologi che non leggono quotidianamente queste pagine.

    • Etica e Verità ha detto:

      Leggono leggono, eccome se leggono.
      Le visite (e le sottoscrizioni) sono in costante aumento: ad oggi le visualizzazioni di Etica e Verità sono più di 40.000 in poco più di 11 settimane (statistiche di WordPress non quelle squirrel), e non sono mai calate una sola settimana!
      Sono sempre di più gli Scientologist che leggono Etica e Verità, ma i commenti che riceviamo direttamente dagli squirrel e quello che scrivono frequentemente sul loro blog (per denigrare ovviamente), conferma che anche parecchi di loro seguono con attenzione.
      Buon pro gli faccia.

      • Sergio-08 ha detto:

        Miseria!!!
        40.000 visualizzazioni in 11 settimane sono una quantità di tutto rispetto.
        Mai pensato di mettere un banner di pubblicità?

  5. Motoperpetuo ha detto:

    Mi sembra di ricordare che un certo NINO ha commentato qualche tempo fa un post riguardante uno degli squirrel. Davide, se cerchi nei post delle utile settimane, magari trovi la sua e-mail.

  6. Marcello ha detto:

    Ciao Etica e verità’, il sig. Libero (nome vero Bruno) è un “signore” di Vicenza che ha tra le sue peculiarità quella di fare debiti e non pagarli. Infatti, diverse persone che hanno avuto fiducia in lui gli hanno prestato dei soldi e non hanno più rivisto niente indietro.
    Il buon Libero, si trova in una condizione finanziaria disastrosa, non certo dovuta a Scientoloigy, ma alla poca voglia di lavorare. Ovviamente, da bravo squirrel, assegna invece la responsabilità’ ad altri. Ogni giorno frequenta palestra, solarium e bar dove spende e spande i soldi che non si guadagna.
    Se solo i suoi creditori conoscessero il suo tenore di vita, sicuramente inadeguato per chi ha tutti i debiti che ha lui, non aspetterebbero molto tempo a intraprendere azioni più efficaci per riavere i loro soldi. Quanto sopra è bene saperlo per inquadrare il personaggio con un po’ di dari corretti.
    Inoltre, a conferma del vecchio proverbio “DIO LI FA E POI LI ACCOPPIA”, il buon samaritano Libero, vive insieme ad un altro squirrel: Tiziano. Anche lui è tutto un programma, perché la convivenza tra i due è la diretta conseguenza delle loro situazioni finanziarie, non certo dovute a Scientology e non certo perchè sono parenti.
    Questo dimostra come questi squirrel si “lavano la bocca” sulla Tech e su quanto la Chiesa non stia applicando la tecnologia amministrativa, mentre la loro vita, oltre a qualche apparizione in qualche locale, dove mostrare alle ragazze i muscoli gonfiati in palestra, finisce lì.
    Fanno tanto PR sull’auditing squirrel di Tidu, il guru degli Indipendenti, e su quanto li sta rendendo “felici” e poi non si guadagnano i soldi per sopravvivere. Bisognerebbe correggere Tidu, visto che gli fa da “auditor”, C/S, examiner, cramm off, ethics officer, etc.
    Che vergogna!
    E non voglio aggiungere altro, perche se si parla dei soldi che Libero deve, anche ai familiari, entriamo in una baratro senza uscita.
    Non e’ migliore la situazione degli altri 2 buoni samaritani Antonio e Succi. Magari per estrovertirsi possono passare in qualche locale e farsi un po’ di partite con il videopoker, mentre fanno credere di essere a lavorare in giro per l’Italia.
    Ah, questi non sono dati di auditing o di etica, ma fatti di vita vissuta, casomai avessero da ridire.
    A presto
    PS: Nino è uno staff di Padova che, a quanto pare, li rende molto nervosi.

    • Leonida ha detto:

      HAHAHAHAHAHAHAHAHAHA !!!!
      Allora fammo parte della stessa banda di squinternati che conosco bene fin dai vecchi tempi. Bella compagnia questi squirrel! Glielo dico io a Nino, così si fa quattro trisate anche lui.
      Grazie Marcello, molto illuminante. Se qualcuno pensa che questa gente abbia una qualche credibilità o decenza, farà bene a valutare bene con chi ha a che fare.
      Che vengano da Bergamo, Brescia, Vicenza o Padova, la classe è sempre quella: falliti nella vita e falliti in Scientology. Indovinate come finirà con gli squirrel.
      Il nome corretto è proprio fallitology.

      • Etica e Verità ha detto:

        Ok gente.
        Nino, contattato da Leonida, ci ha mandato un’email spiegando chi sono Libero/Bruno, Tiziano e compagnia. Non stupisce che siano tra gli squirrel e che Libero abbia scritto le villanie che ho descritto. Gli ho passato copia dell’email così valuta se denunciarlo e mandarlo a stendere.
        Nel frattempo Marcello ha fornito anche qualche dettaglio illuminante sul personaggio in oggetto e preferiamo non adare oltre. Chiudiamo qui la vicenda Libero/Bruno lasaciandolo alle due miserie e torniamo a cose più interessanti.
        Davide

  7. duca di Brianza ha detto:

    Penso che visitino questo sito per avere il theta che il loro dio gli sta togliendo con le session che gli sta dando.
    Secondo me vedono che qualcosa non quadra ma non confrontano di rimettere la loro etica in.
    Se leggete questo ricordatevi che le porte da noi sono sempre aperte, basta confrontare.
    Io sono sui fondamenti e sto avendo tanti successi, e pensare che voi dite che li ha inventati il COB. Prendete meno sole, fa venire le allucinazioni.
    Un saluto alla redazione e grazie per il lavoro che fate, ho dato il vosro sito a molte persone che conosco.

    • anvedio ha detto:

      Grazie GF.
      Anch’io, sto avendo successi incredibili sui Fondamenti. Se penso che nell’81, come parete del corso di NED, ho letto il Book 1 battuto a macchina (non ancora pubblicato in italiano) e non si capiva una cippa…
      Grazie ancora per il passa parola.

      • Tommaso R. ha detto:

        Questi co…leotteri si lamentano che il Management ha fornito libri e conferenze tradotti bene in decine lingue e prodotti con strutture in grado di fornire Source a milioni di persone.
        La verità è che il pianeta Clear non lo vogliono, o quanto meno non si sono mai posti il problema di come farlo.
        Idealmente gli fornirei una bella pioggia di schiaffi, altro che discutere.
        Davide cestinali senza pietà e dedichiamo il nostro tempo a gente con un minimo di dignità.

        Tommy

  8. Salvo Siracusano ha detto:

    Nino è un amico, uno di livello, un veterano.

    Salvo S

I commenti sono chiusi.