I Vestiti Nuovi dell’Imperatore

di Alice

 “Qualche persona è propensa ad accettare dati falsi. Questo proviene da overt commessi prima che il dato falso venisse accettato. Il dato falso agisce come una giustificazione per l’overt”. – LRH

C’è una fiaba di Hans Christian Andersen che parla di un imperatore vanitoso, dedito solamente alla cura del suo aspetto esteriore, e in particolare del suo abbigliamento. Alcuni imbroglioni giunti in città spargono la voce di essere tessitori e di avere a disposizione un nuovo e formidabile tessuto, sottile, leggero e meraviglioso, con la peculiarità di risultare invisibile agli stolti e agli indegni.

I cortigiani inviati dal re non riescono a vederlo; ma per non essere giudicati male, riferiscono all’imperatore, lodando la magnificenza del tessuto. L’imperatore, convinto, si fa preparare dagli imbroglioni un abito. Quando questo gli viene consegnato, però, l’imperatore si rende conto di non essere neppure lui in grado di vedere alcunché; come i suoi cortigiani prima di lui, anch’egli decide di fingere e di mostrarsi estasiato per il lavoro dei tessitori. Col nuovo vestito sfila per le vie della città di fronte a una folla di cittadini che applaudono e lodano a gran voce l’eleganza del sovrano. L’incantesimo è spezzato da un bimbo che, sgranando gli occhi, grida: “Guardate il Re è nudo!”.

Come i cortigiani della favola, i seguaci di Rathbun vedono quello che non c’è e credono alle più palesi menzogne per non dispiacere a Rathbun l’Imperatore.

Come mai, anche davanti a una completa evidenza che Rathbun mente, i suoi seguaci non sono in grado di vedere?  C’è un motivo tecnico per questo e lo spiega LRH nell’HCO PL 7 agosto 1979 Rimozione di Dati Falsi:

“Qualche persona è propensa ad accettare dati falsi. Questo proviene da overt commessi prima che il dato falso venisse accettato. Il dato falso agisce come una giustificazione per l’overt.

“Un esempio di questo è uno studente che studia oltrepassando parole mal comprese in un soggetto, che imbroglia all’esame e che alla fine abbandona interamente il soggetto. Poi qualcuno arriva e gli dice che il soggetto non è di alcuna utilità ed è distruttivo. Ebbene, egli afferrerà immediatamente quel dato e ci crederà perché ha bisogno di qualcosa per giustificare gli overt che ha commesso in precedenza.

“Questo in realtà rientra nell’ambito dei facsimili di servizio poiché la persona userà i dati falsi per dar torto al soggetto o ad altre persone.” – LRH 

A differenza della fiaba di Andersen, apparentemente non c’è nessun bambino che, innocentemente, grida: “Ehi, Rathbun è nudo!”.

Nessuno di loro, nonostante le molte prove esistenti che smascherano le bugie di Marty, osa dire che si paluda di una veste inesistente da paladino di Ron e di Scientology. Come mai?

Perché anche loro hanno commesso overt prima di accettare i dati falsi di Rathbun. Le sue falsità sono molto “utili” per giustificare i loro overt. “Visto, te l’avevo detto io che c’era qualcosa che non andava in tutti quei sec check. Non ero io sbagliato, era la Chiesa e il loro capo”.

Che importa se Rathbun è uno squirrel, se collabora con i nemici storici di Ron, se ha confessato di aver maltrattato e picchiato molte persone, se audisce alterando la tech e violando una marea di policy,  se ha rovinato centinaia di PC, se ha confessato di aver sabotato i piani validi del Management, eccetera. Lui dice di avere addosso la veste dorata del messia, loro non la vedono, ma vogliono, devono crederci.

I facsimile di servizio, appunto, servono. Mettono dalla parte del torto coloro che vorrebbero metterli in etica e “aiutano” ad avere ragione. Quando si è in quelle condizioni è vitale avere un po’ di ragione, per non soccombere.

Andersen scriveva che “L’imperatore rabbrividì, perché sapeva che avevano ragione; ma intanto pensava: ‘Ormai devo condurre questa parata fino alla fine!’, e così si drizzò ancora più fiero, mentre i ciambellani lo seguivano reggendo una coda che non c’era per niente”.

Rathbun e i suoi ciambellani condurranno la farsa fino alla fine, la loro. Continueranno nel loro sforzo di giustificare i loro overt, che non sono così leggeri come gli sprechi dell’Imperatore/Re. Così facendo, trascineranno con sé tutti quelli che avranno abbastanza overt da non riuscire a staccarsi.

La nostra speranza è che, tra di loro, ci sia ancora qualche individuo che non ha troppi overt da accettare le evidenti bugie di Rathbun e che non sia obbligato a giustificare le sue mancanze barricandosi dietro facsimili di servizio.

Qualcuno che sia rimasto abbastanza innocente e abbia salvato il bambino che è in lui e gli permetta di sussurrare, se non gridare, “Ehi, Re Rathun è nudo”.

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

14 risposte a I Vestiti Nuovi dell’Imperatore

  1. annapaola c. ha detto:

    Proprio azzeccati, sia la fiaba che l’immagine, bravi.

  2. Athena ha detto:

    Ho conosciuto alcuni degli “Indipendenti” in passato e, mentre su alcuni non avrei mai messo la mano sul fuoco – vale a dire che ci fossero o meno, non avrebbe fatto la differenza in termini di far progredire ed espandere Scientology – per altri mi dispiace sinceramente perchè hanno fatto la loro parte di lavoro per farlo.

    Erano persone theta che, come tutti noi, sognavano un mondo migliore. Probabilmente il loro problema è quello che LRH definisce “ragionevolezza soppressiva”, ovvero “mancanza di confronto del male”.

    LRH definisce “Ragionevolezza Soppressiva” nell’HCO PL 7 dicembre 1969, Pubblicazione II “Il Funzionario di Etica – La sua natura”. Ecco l’estratto:

    RAGIONEVOLEZZA SOPPRESSIVA
    “Il più grande nemico del Funzionario di Etica è la persona ragionevole. Non ci sono
    buone ragioni per un’outness, eccetto:
    a. Catastrofi naturali (quali terremoti, fulmini, ecc.)
    b. Persone soppressive
    c. Persone che sono PTS di persone soppressive.”
    “La ragionevolezza è soppressiva dal momento che permette che l’oppressione continui senza che venga intrapresa alcuna azione.
    La ragionevolezza soppressiva è un tratto comune. Deriva dall’INCAPACITÀ DI
    STARE DI FRONTE AL MALE. Il male richiede una certa capacità di stare di fronte.
    Le persone che in modo disperato cercano di “evitare i guai” spesso non staranno di
    fronte ai guai né li risolveranno.”

    Se qualcuno di quei “vecchi” che un tempo ha fatto la sua parte legge questo post, vorrei far loro sapere che la porta non è mai del tutto chiusa. Chissà, magari un giorno qualcuno di loro cercherò di varcarne di nuovo la soglia.

    • Armando ha detto:

      Athena, no ho conosciuti anch’io un paio di quelli che erano regolari anni fa, ma adesso stanno facendo delle azioni ignobili. Ovvio che il passato positivo va considerato e che bisogna anche considerare che possono essere stati fatti errori di handling con loro, ma certe azioni sopressive non sono giustificabili. specie se continuano giorno dopo giorno.
      Il fatto che alcuni sono stati regolari e sanno come funziona è, in un certo senso anche un’aggravante. Loro lo sanno quantro le loro azioni antisociali stiano appesantendo ancora di più il carico di coloro che sono rimasti a tirare la carretta. La loro protesta contro COB, se anche assurdamente la si volesse considerare lecita, non sminuisce il fatto che stanno danneggiando tutta Scientology, Ron e quelli che erano i loro amici.
      E’ un meccanismo perverso che devono avere la forza di spezzare, nessuno lo può fare per loro. Noi dobbiamo solo continuare a fare il lavoro migliorando sempre di più.

  3. Pietro dal Pra ha detto:

    Cavolo questa è una cognition!!!
    Capisco perché non su riesce a farli ragionare. Non è sufficiente dargli i dati veri o chiarirgli le cose. Stanno attaccati ai loro dati falsi perchè servono come giustificazione!
    Mizzica se sono messi male!

    Pietro

    • Tommaso R. ha detto:

      Infatti. E se qualcuno di loro è stato “maneggiato” scorrettamente e sono rimasti con i missed withhold, ora hanno innescato anche i service fac per avere ragione..

      Tommy

  4. Salvo ha detto:

    Eccerto si lamentano… loro.

    Me ne dicono a carrettate e si lamentano?

    Ancora non hanno visto niente.

  5. Luigi ha detto:

    “Attenti ragazzi che poi si lamentano che valutiamo e invalidiamo. Pino”
    Huuu poverini .. ! ( Battuta 🙂 )
    Certo che valutiamo le loro azioni distruttive e criminali.
    Certo che vautiamo le loro valenze nemiche e soppressive .
    E stracerto che invalidiamo le loro azioni criminali e soppressive e le loro valenze distruttive che hanno assunto.
    Se mai ponessero una simile scusa no sarebbe altro che un ennesima giustificazione “su quanto gli altri sono nel torto”.

    • Giuseppe Accaro ha detto:

      Ovviamente anche il mio era sarcarmo, ma su 22.0, non 1.1. 🙂

      D’altra parte questa accusa di essere valutativi e invalidativi (criminal mind?) l’hanno già fatta parecchie volte a questo blog e ai suoi utenti. L’ultima in ordine di tempo, credo, è di un certo “Davide Golia” che un paio di giorni fa ha scritto: “Le risposte da parte loro erano cariche di invalidazioni e valutazioni pesanti. La cosa che emergeva era la mancanza di duplicazione dei contenuti da parte loro, ma solo risposte automatiche piene di acredine per non dire di peggio”.

      E tutto questo come parte di una serie di commenti dove accusavano alcune persone, con nome e cognome (Gloria Fornè, Elvio Zannoni, Teresa De Benedictis, Davide Forestieri, eccetera), di furti, evasioni fiscali, abuso di alcol e altre piacevolezze. Da che pulpito!

      Ho letto un bel po’ di cose sul loro blog (non temete, non mi enturbolo 😉 ) e ho notato che tutti i “disastri” e “irregolarità” che attribuiscono a Scientlogy e Scientologist, sono “provati” solo dal loro natter e da quello della pantegana senior Marty Rathbun.

      Uno di loro parte dicendo: “ho visto la tal brutta cosa accadere nell’org”. Altri commentano con frasi cose tipo “che schifo, vergogna”. “Se lo sapevo anni fa…”. “Meno male che ne sono fuori”, eccetera. Qualcuno si accoda esclamando saccentemente: ““Ron dice questo e quest’altro al riguardo”. Poi arriva un portavoce di Rathbun che conclude la requisitoria col solito “E’ Miscavige che ha organizzato tutto, quel malefico”. Alla fine, dopo aver condannato in contumacia tutta Scientology, da COB fino al receptionist della Mission di Keokuk, concludono il processo sommario con belle frasi tipo: “Ragazzi dobbiamo salvare Scientology, ci aspetta un compito immane”, “Io sono fedele a Ron” e via dicendo.

      Il bello è che si convincono da soli e attirano anche altri personaggi in cerca di motivatori nella trappola del bank agreement mutual out ruds..

      Altro che valutarli e invalidarli, HCO fa bene a dichiararli SP man mano che escono allo socperto.

      Pino

  6. duca di Brianza ha detto:

    Ieri ho visto i loro commenti, pensate che uno era contento perche sta per essere dichiarato, un altro dopo una session che lui chiama Solo NOTs ha visto una notizia entheta e dice che ha ricevuto un bel flusso avendola letta e che era VGI.
    Ormai sono sulla strada per il Monbello, bravi, andate avanti a farvi audire da Dio.
    Pazzesco mai letto niente di simile, neanche tra i matti.

  7. salvo ha detto:

    4 Squirrel sono, una franchise americana.
    Destinati a sparire, anche troppo conto gli stiamo concedendo.
    Casi falliti.

  8. Enrico marchesini ha detto:

    Tutto vero!
    Per me c’è solo un modo di mettere a posto veramente le cose.
    Questo Blog è interessante, divertente e utile per chi desidera i veri dati sul soggetto e per chi ha il desiderio di dire la sua a queste persone che mai si firmano e mai sono alla luce del sole.
    Ma… al di la di questo penso e voglio chiudere la partita delle Ideal Org in Italia ADESSO!!!!
    Io farò un esteso tour e insieme a mia moglie e amici OT ci adopereremo in tutti i modi per finire quest’anno di avere i fondi necessari al completamento delle Org! …e poi via a riempirle così che con l’apertura del Super Power avremo la più grossa accelerazione e innovazione tecnica per il chiarimento….
    Questo genere di persone l’unica cosa che possono causare ad un vero gruppo di OT e’… niente.
    E a tutto questo fiorire e prosperare… lascio volentieri che qualche pirla pianga tutte le sue grandi proteste e ragioni!

    • uno staff leale ha detto:

      Bravo Enrico, questa è la cosa giusta da fare. L’Italia sarà il primo paese a completare le Org Ideali, tutte!!!! E poi avremo l’AO, a proposito di espansione, ma lo sai che l’AO Italiana ha in training a Flag tutta la Gerarchia Tecnica?

      ciao Uno Staff Leale

  9. humptydumpty ha detto:

    Caro Staff Leale,
    questa è proprio una bella notizia e un vecchio sogno che diventa realtà!
    All’insegna del Fiorire e Prosperare e con prodotti evidenti, nell’universo fisico… non solo parole critiche, come fanno gli squirrel.
    Non credo siano in grado di presentare un singolo prodotto che hanno fatto nel loro primo
    (e penso ultimo) anno di “attività”. E intendo dire secondo la completa definizione di prodotto: “Qualcosa che è stato completato e che ha valore di scambio all’interno o all’esterno dell’atività”.
    Mi piacerebbe che questo blog, oltre che fornire dati estremamente utili per capire veramente cosa sta succedendo, diventi anche un modo di scambiare successi e prodotti della nostra comunità, sempre sull’onda del “Fiorire e Prosperare”!
    HD

I commenti sono chiusi.