Coraggio – di L. Ron Hubbard

 CORAGGIO

“Non esiste neanche una cosa “come andare avanti troppo a lungo in una direzione verso l’effetto postulato”. Non c’è neppure quello. Non esiste nemmeno il fatto che “ci siano troppe difficoltà”. Non esiste. Né esiste l’affermazione: “Beh, quello che ho postulato era irragionevole, perciò devo rinunciare a quella meta adesso, perché era irragionevole” e così via”.  – LRH

Il comun denominatore di quelli che se ne sono andati, che hanno “mollato il colpo”, che sono diventati disaffezionati o, peggio, squirrel, è che non ce l’hanno fatta.

Hanno considerato che era troppo difficile, oppure che c’erano troppi ostacoli, che non riuscivano a “pensare abbastanza in grande”, che gli obiettivi da raggiungere erano irreali e, a forza di pensarla così, hanno trovato motivi validi per non farcela.

“Le Org Ideali non si possono fare, sono fuori gradiente”. “Le campagne di quarta dinamica sponsorizzate dai membri della IAS sono troppo onerose, non sono reali”. “Riuscire a fare in Ponte mentre si opera sulle dinamiche è troppo duro”. “Chiarire questo pianeta ora, è irreale”. Considerazioni simili sono stati il germe della desistenza e del fallimento e hanno fatto venire meno il coraggio.

Certo, ci possono essere stati vari fattori concomitanti: mal comprensioni, grossi ostacoli, auto-invalidazioni, rotture di ARC, overt e withhold, mancanza di aiuto, non saper come fare. Ma, il punto in cui hanno iniziato a fallire, è stato quando hanno mancato di persistere e non hanno avuto abbastanza coraggio.

Questo è stato l’atto dannoso all’origine del declino. Ciò che ha iniziato ad allontanarli dagli scopi costruttivi e dal gruppo con cui stavano lavorando. Smettere di persistere con coraggio è ciò che li ha portati a lasciare soli gli amici a cui avevano promesso di dare sostegno e di condividere il peso dell’immane lavoro.

Probabilmente per alcuni di loro, specialmente per gli “squirrel indipendenti”, ha giocato un ruolo chiave il fatto di trovare nell’ambiente “contro-intenzioni che coincidevano con le loro”. Da quel punto in poi, la loro “attenzione si è spostata sulle loro contro-intenzioni, piuttosto che sui loro scopi e si sono interiorizzati nella situazione”.

L’accordo di bank e la commissione di overt, hanno aggiunto infine la pietra tombale sui loro obiettivi originali. Ma il punto di origine, per quante spiegazioni e giustificazioni si possano trovare, è stato comunque la loro mancanza di persistenza e coraggio.

L’atto overt di ritirare il proprio sostegno per mancanza di persistenza e coraggio, seguito dagli altri overt commessi per sminuire il gruppo cui avevano appartenuto, allontanano sempre di più dal gruppo, in taluni casi, fino al limite estremo di diventarne nemici.

Etica e Verità

CORAGGIO

di L. Ron Hubbard

Il coraggio potrebbe essere riassunto in: uno, essere disposti a causare qualcosa; e due, andare avanti per conseguire l’effetto che si è postulato malgrado qualunque difficoltà. Si dà il caso che non esista una cosa chiamata fallimento.

Si dà proprio il caso che non esista una cosa del genere.

Ma naturalmente, voi tutti volete concordare sul fatto che esista una cosa chiamata fallimento, così da avere un motivo per fare fiasco, in modo da non dover essere causa. Quella è un’altra cosa.

Ma non esiste nessun motivo per fare fiasco. Non c’è nessuna scusa per alcun fallimento che sia mai successo in qualche momento della storia, eccetto questa… eccetto questa: era semplicemente un’insufficienza di persistenza e di spinta per arrivare fino in fondo. 

Potreste segnare il periodo di massimo splendore, di qualsiasi splendore di qualsiasi impero o di qualunque esercito, in qualsiasi momento della storia dell’Homo Sapiens e scoprirete che qualcuno, da qualche parte su quella traccia, non ebbe abbastanza coraggio. E quando non ebbe coraggio a sufficienza perse l’intera traccia.

Non esiste neanche una cosa “come andare avanti troppo a lungo in una direzione verso l’effetto postulato”. Non c’è neppure quello. Non esiste nemmeno il fatto che “ci siano troppe difficoltà”. Non esiste. Né esiste l’affermazione: “Beh, quello che ho postulato era irragionevole, perciò devo rinunciare a quella meta adesso, perché era irragionevole” e così via.

L. RON HUBBARD
Fondatore
Conferenza delle PDC n. 42
Questa voce è stata pubblicata in Riferimenti di Ron. Contrassegna il permalink.

24 risposte a Coraggio – di L. Ron Hubbard

  1. Motoperpetuo ha detto:

    Già, quando la lotta si fa dura i pappamolla scappano. Stile “coraggio, scappiamo”.
    Questi squirrel sono del tipo degli amici da perdere. Quelli che, finchè c’è da lavorare poco, con poche difficoltà, niente da rimetterci e, magari, da guadagnarci in reputazione (vedi Lugli), si mettono in posa per le foto e in prima fila negli event, ma quando si tratta di impegnarsi e lavorare sodo. scappano a gambe levate. Pusillanimi.

    • Emiliano (o' pazz) ha detto:

      “Coraggio, scappiamo”……
      Hahahahahahahahahahaha 😀
      Tu pure si pazz!

  2. Giuseppe Accaro ha detto:

    Già, non c’è niente di peggio, nel mezzo di una battaglia che voltarsi indietro e vedere che gli “amici” sono fuggiti e ti hanno lasciato ad affrontare i problemi, salvo poi mettersi col nemico a darti addosso.
    Ha proprio ragione Ron, ad un questo punto questi personaggi si sono trovati d’accordo “sul fatto che esista una cosa chiamata fallimento, così da avere un motivo per fare fiasco, in modo da non dover essere causa”.
    Ora, ovviamente, per giustificare la loro vigliaccheria e il loro tradimento, devono sparare a zero sui loro ex amici dicendo che le strategie non funzionano e che andava meglio quando “tutto era più soft”.
    Ma questi dov’erano quando Ron ha scritto “non abbiamo un’infinità di tempo”.

  3. Il Paolo ha detto:

    Non esiste neanche una cosa “come andare avanti troppo a lungo in una direzione verso l’effetto postulato”

    Gli squirrel e i disfattisti dovrebbero fare chiarimento di parole metodo 3, 4, 5, 7, 8 e 9 su questa frase, quando dicono che le Ideal Org sono fuori gradiente. Da un lato si lamentano del fatto che sentono parlare di pianeta Clear da decenni e che non lo si è ancora fatto, dall’altro denigrano le strategie che ci permetteranno finalmente di raggiungere tale meta. Alla faccia della coarenza.

    Sono passati trent’anni da quando LRH ha detto che dobbiamo fare le Org ideali. Troppo comodo adesso citare, come fanno gli squirrel, le paroli di LRH che dicono che l’organizziazone ideale “verrebbe costruita partendo da ciò che si ha e, gradualmente, costruendo e perfezionando…”. LRH queste cose le ha scritte nel 1970, QUARANTUNO ANNI FA!!! E ha scritto anche che non abbiamo molto tempo.

    Costoro vorrebbero andare avanti altri quarant’anni, continuando a fare melina, invece che lavorare duramente e finalmente raggiungere lo scopo. Io voglio farcela ora, questo lifetime, non la prossima vita. Tra quarant’anni ne avrò oltre 80, se sarò ancora in questo corpo e se intanto il pianeta non collassa. Preferisco buttarmi ora e forzare la mano per spezzare questa atmosfera di stasi, contro questi squirrel e ad ogni costo. Travolgerli (con tanto ARC) e passare oltre, come si schiaccia uno scorpione mentre si corre verso la meta.

    Il Paolo

    • anvedio ha detto:

      Paolo, tra qualche tempo diremo: “Ti ricordi quando c’era quel gruppo di dementi squirrel che volevano fermare la Chiesa, impedire la realizzazione delle org ideali e fermare le campagne di quarta dinamica? Che fine avranno fatto quei cercopitechi cerebrolesi?”.

      E tu risponderai: “Cavolo non me li ricordavo più! Saranno in qualche fogna ad audirsi con la tech di Pavlov mentre Marty li frusta. Bah, lasciamo perdere e parliamo di cose serie. Sei ancora l’ED del CC Venezia?”.

      😀

  4. uno staff leale ha detto:

    Ragazzi per avere coraggio bisogna avere una certa quantità di theta per poter affrontare l’entheta, questi qui si stanno enturbolando, con l’auditing squirrel, il poco theta che avevano a disposizione, quindi come fanno ad avere coraggio?

    Elena

    • Sergio-08 ha detto:

      Concordo con te >Elena,
      la quantità di theta libero rimasto a questa gente non riempirebbe un ditale.
      Oggi sul loro blog stanno partlando del Tao, poichè il loro guru ha scritto sul suo blog: “ho notato alcune carenze nella mia condotta recente, mi sono rivolto al Tao Te Ching di Lao Tzu come faccio spesso”!!!
      E i suoi scimmiotti si sono lanciati servilmente in una serie di commenti theetie weetie completamente….
      Ormai sono alla frutta, altro che theta libero e coraggio.

      • uno staff leale ha detto:

        Ah perchè solo la sua condotta recente ha delle carenze???? :$
        Non ho parole. Siamo proprio su altre pratiche qui, chissà quando comincieranno con le sedute spiritiche….

      • Ilario ha detto:

        Ho letto Sergio.
        Quell’ipocrita ha dovuito scrivere questa cavolata dopo che si è fatto cogliere in castagna nel video che è stato pubblicato qui l’altro giorno.
        Tradotto significa: “Siccome mi sono fatto beccare mentre mostravo la mia vera natura violenta, sia quando guardavo con odio da rock slam il tipo con la barba, sia quando ho cercato intenzionalmente di ferire l’inviato di Freedom, ora faccio capire ai miei polli che io so correggermi da solo. Una bella squirrellata col Tao Te Ching e faccio senza l’etica di Scientology”.
        E per giustificarsi non ha saputo fare di meglio che citare le Conferenze di Phoenix dove Ron fa un commento positivo sul Tao. Peccato che la citazione di Ron fatta fuori contesto parli di “persone molto, molto educate, estremamente compassionevoli, gentili e di un altissimo ordine intellettuale”, in pratica l’opposto di Rathbun.

        l’Ilare Ilario

  5. Silvia ha detto:

    AL MASSIMO HANNO IL CORAGGIO DI RIUNIRSI ATTORNO AD UN TAVOLO PER MAGIARE E SNATTERARE.
    A PROPOSITO, SONO SERVITE LE FOTO CHE VI HO INVIATO IN GIUGNO?
    SILVIA G.

    • Etica e Verità ha detto:

      Sì, Silvia, grazie.
      Ho passato i dati all’Org e, per quanto ne so, i tre col volto camuffato sono stati identificati. Così se si fanno vedere nelle loro Org o cercano di fare qualche scherzo, almeno sappiamo chi sono.
      Per il resto, che si affoghino nel loro natter… e nel vino.

      Davide

      • Leonida ha detto:

        Hahahahaha
        Credono di essere molto furbi, ma si fanno cuccare come degli scemi.
        Quel genio di Tidu ora vuole audire nel “Veneto” e Maccà & co gli fanno da FSM.
        Chissà come registra gli incassi Ignazio bello.

  6. anvedio ha detto:

    Questi masticabrodo si rovinano da soli Leonida.
    Se qualcuno di Padova, Verona o Vicenza li vede in giro, segnali la cosa all’Org, vedranno loro cosa fare.
    Per il resto lavoriamo per proteggere gli scientologist onesti e contribuiamo a smascherare gli atti sopressivi dei loro capoccia.

  7. Antonello Fanti ha detto:

    Troppo bello quel draghetto della foto! 🙂
    Devo dire che chi fa la grafica di questo blog è un genio.
    Non c’è paragone con la grafica del blog squirrel.

    Anto

    • Etica e Verità ha detto:

      Grazie Anto.
      I nostri due grafici in carica apprezzano che il loro accellente lavoro sia stato notato e che sia piaciuto.

  8. Monaco ha detto:

    Nell’ultimo post di stanotte hanno ancora il coraggio di dare spazio ad un giormanista, Tony Ortega di Viilage Voice New York, da sempre nemico di Ron e di Scientology, per attaccare la Chiesa.
    Una ex-scientologist SP declare, tale Paulien Lombard, ha deciso di attaccare la Chiesa e di difendere gli Anonymous (!!!) e questi SOPPRESSIVI, Rathbun in testa, ma anche i cosiddetti indipendenti, inclusi i Lugli, Bonzani, i Minelli e tutti gli altri voltagabbana senza vergogna, nè dignità e onore, danno appoggio a questi personaggi.
    Nessuna conoscenza dei fatti, niente di veramente verificato, ma loro danno sostegno agli SP incondizionatamente, ascoltando la “verità” di quello psicopatico di Rathbun e di questa Paulien, che è solo un’altra voltagabbana che dichiara di “amare Rinder”.
    Meritano la fine miserrima che senza dubbio faranno.

  9. Luigi ha detto:

    Bha ci ho dato uno sguardo veloce , detesto il loro blog e evito di andarci.
    Una storia incoerente e penosa di una che aveva la piena fiducia dl gruppo e che la ha tradita completamente. Un altra che non ha capito nulla di nulla. Ed ora è diventata completamente nemica, facendo anche dichiarazioni in tribunale contro SCN . Davvero penoso .

  10. Mario ha detto:

    A proposito della pratica del Tao Te Ching, non è solo una prerogativa esclusiva dello “stordito” Marty, ma è una cvosa che praticano anche i suoi amici che abbiamo qui in Italia.
    PoiA parte questo, qualche giorno fa ho saputo che lo squirrellotto Amodeo “dai-Tony-mutanti” (up and down), quando ha informato la famiglia della sua decisione, ne è venuta fuori una baraonda perche in casa non erano d’accordo. Lui ha pensato bene di litigare ed andare via di casa, lasciando la sua famiglia. Per far credere che la causa della rottura familiare fosse la Chiesa ha scritto sul loro blog che la sua famiglia si era distrutta per colpa della Chiesa.
    Hai voglia di èpraticare il Tao Te Ching!!!

    • Luigi ha detto:

      Bhe ovvio che la colpa ” sia della Chiesa” . Non sia mai che lui è responsabile di qualcosa… … DEVE per forza essere colpa di altri . Si si . è tutta colpa di altri , deve proprio essere cosi ….. … Che dire …. demenziale !

  11. uno staff leale ha detto:

    Ma come fanno ad essere così stupidi da andare dietro ad uno che fa dichiaratamente squirrel, pazzesco.

    • Luigi ha detto:

      Perchè gli SP mentono brutalmente e continuano a farlo. Possono essere molto astuti e molto convincenti. Menzogne talmente assurde e clamorose che uno normale non pensa che lo siano. Chi mai sano di mente scriverebbe una tale montagna di menzogne calcolate… E durante una “guerra” in cui sono stati fatti grandi e notevoli sforzi per soppravvivere e poi ancora più grandi per esapndersi, la pressione che ha raggiunto livelli elevati può avere portato a commettere errori ed ingisutizie e su questo gli SP picchiano e schiacciano i bottoni. Qualche persona che le ha subiite può essere fuorviata e agganciata nelle sue Arc Breack. Parlo di quelli che comunque in qualche modo erano SCN ed hanno aiutato in qualche misura. Gli altri no, quelli che hanno sempre ostacolato, sempre a lamentarsi e mai fare nulla, semplicemente sono SP anche loro.. SP con la S maiuscola come i loro abominevoli capi che hanno una S enorme e fosforescente.

      • Ugo Speroni ha detto:

        Da distinguere bene da quelli col cappello bianco e la S col doppio triangolo. 😀

I commenti sono chiusi.