Rathbun – Spargere Dicerie Malvagie

Serie degli Atti Soppressivi di Rathbun (terzo atto)
Spargere Dicerie Malvagie

“Spargere dicerie malvagie per distruggere l’autorità o la reputazione di funzionari superiori o di figure principali di Scientology, oppure per ‘salvaguardare’ una posizione.” – LRH

(Dal libro “Introduzione all’Etica di Scientology” – Atti Soppressivi)

Continuando con la serie degli Atti Soppresivi, quello di spargere dicerie malvagie è un atto che a Marty Rathbun viene molto naturale.

Secondo lui, ogni cosa sbagliata all’interno della Chiesa, deve essere attribuita a COB.

Marty porta il suo odio a livelli estremi, insinuando che COB è responsabile di ogni azione intrapresa da ogni staff member, in ogni org e in ogni momento.

I suoi emuli italiani fanno da ripetitore, traducendo letteralmente i suoi sproloqui per i seguaci di lingua italiani. La loro fantasia non arriva oltre questo, dimostrando di essere semplicemente complici in valenza dell’SP.

Rathbun sembra non rendersi conto che facendo ciò sta elevando COB a uno status simile a Dio, mentre lui, Marty, appare l’idiota che è.

E’ ossessionato da COB a tal punto che gli ha anche attribuito un articolo scritto da uno Scientologist americano che sta amministrando un blog ma, ovviamente, Marty sostiene che l’articolo è stato scritto da COB.

Dovete sapere che questo Scientologist, ora public, ha avuto il dubbio “piacere” di lavorare sia con Marty Rathbun, sia con Mike Rinder, ed è delle sue esperienze dirette con questi personaggi che scrive sul suo blog.

Marty è così paranoico che vede COB dietro ad ogni cosa e lo attacca con ferocia semplicemente perché è il leader della nostra religione, perché ottiene risultati ma, soprattutto, perché è la persona che ha capito chi fosse veramente Marty e l’ha espulso dalla Chiesa.

Marty non supererebbe certamente un confronto diretto con COB in un dibattito e quindi si riduce a spargere bugie e dicerie malvagie su di lui.

COB è in grado di mostrare delle statistiche, Marty no. La Chiesa si è espansa di più negli ultimi 5 anni che in tutti quelli precedenti. Sempre più Scientologist hanno letto le scritture di base della religione e la comprendono.

Ma lasciamo perdere le statistiche della Chiesa e continuiamo a parlare di Marty Rathbun e del perché ha bisogno di mentire per attaccare COB.

Marty non ha statistiche da mostrare, tranne il numero di articoli entheta che ha causato contro LRH e la tech, se possono essere considerati “prodotti”.

E’ beatamente inconsapevole di cosa sta veramente accadendo nella Chiesa, della rapida espansione che è avvenuta dopo che lui e altri SP se ne sono andati.

Crede di dover “togliere di mezzo COB” per distruggere la Chiesa ed è il motivo per cui, senza sosta, sparge bugie e dicerie contro COB, incoraggiando altri a fare lo stesso. Ma le uniche armi che Marty può usare nel farlo sono bugie e dicerie. Non ha altre armi nel suo arsenale oltre a queste.

E’ stato sorprendente vedere che una delle “Sirene” di Marty, ha recentemente ammesso di non aver mai personalmente assistito ad alcuno degli episodi di violenza che sono stati attribuiti a COB, nonostante avesse lavorato vicino a lui per svariati anni. Lo stesso hanno detto tutte le altre “Sirene”. Non hanno dati di prima mano di alcuno degli abusi lamentati.

Marty pensa di essere molto furbo nell’aver scelto la strategia di prendere COB come bersaglio, ma è una strategia scontata: quella di togliere di mezzo il leader.

Le Persone Soppressive scelgono l’obiettivo sbagliato e Marty non fa eccezione: ha confessato (e ci sono molte dichiarazioni delle sue vere vittime), di essere stato lui a violare la policy di LRH, di aver abusato fisicamente delle persone, e di aver violato su di loro le procedure tecniche  e anche quelle amministrative e di etica.

Se Marty fosse una personalità sociale, confronterebbe le sue azioni malvagie e cercherebbe di raddrizzare i torti che molti hanno subito da lui, seguendo le procedure che LRH ha tracciato per queste circostanze.

Invece di farlo, cerca di distruggere COB e Scientology in un ridicolo tentativo di “dimostrare” di aver ragione, per giustificare in qualche modo il fatto di essere una persona soppressiva, totalmente out-etichs e off-policy.

Inoltre, vorremmo porre l’accento sul fatto che, sebbene Marty stia focalizzando il suo odio verso COB, ha anche attaccato altri nomi di spicco di Scientology.

La verità è che Marty non ha NIENTE di positivo da dire su ALCUN staff member o Scientologist, salvo che non passi dalla sua parte. Questo fatto, di per sé, vi dovrebbe suggerire qualcosa.

Secondo Marty, tra tutti i 5.000 membri della Sea Org che svolgono con dedizione il loro lavoro, non ce n’è uno che non sia “abbindolato”, che “non sia un robot”, che sia “capace di pensare con la sua testa”, e così via. Le uniche persone “sane”, secondo lui, sono quelle che lo sostengono nei suoi attacchi. Nell’universo di Marty, quelli sono i “veri OT”.

Marty Rathbun E’ una Persona Soppressiva, questa non è la nostra opinione, è un fatto, dimostrato dalle SUE azioni e dalla SUA condotta e dal fatto che commette azioni soppressive quotidianamente, sette giorni la settimana; anzi, per dirla con i Beatles: “eight days a week”, otto giorni alla settimana.

Questa voce è stata pubblicata in Mark “Marty” Rathbun, Marty Rathbun: Bugie su Miscavige, Mike Rinder, Rathbun - Atti Soppressivi. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Rathbun – Spargere Dicerie Malvagie

  1. Luigi ha detto:

    “Secondo Marty, tra tutti i 5.000 membri della Sea Org che svolgono con dedizione il loro lavoro, non ce n’è uno che non sia “abbindolato”, che “non sia un robot”, che sia “capace di pensare con la sua testa”, e così via.”

    E non basta .. ci siamo anche noi poveri public completamente abbindolati , e gli staff delle classi 4 e 5 e quelli delle mission e nessuno capisce nulla e pensa con la sua testa. Quanti siamo ?

    * S * V* E* G* L* I* A * squirelloni siamo tantissimi e pensiamo tutti con la nostra testa. E ci diamo da fare per salire sul ponte e contribuire attivamente per espandere SCN invece di perdere tempo a lamentarci ed attacarla da nemici su siti e giornali . E proseguiamo al di la di ogni difficoltà. Stiamo arrivando , presto la campana suonerà anche per voi . A meno che apriate gli occhi e vi ravvediate in tempo , tornando tra le persone produttive che pensano con la propria testa.

  2. Athena ha detto:

    Tra le molte cose che Marty e i suoi amici non hanno capito è il fatto che la nostra religione, a differenza di altre, è completamente codificata.
    Il dato stabile sono la tech scritta che LRH ci ha lasciato e che è l’unico accordo di terza dinamica e, quindi, i suoi VANI tentativi di far fuori il nostro leader, sono inutili, perchè (con il massimo rispetto per COB) “morto un papa se ne fa un altro” e chi verrà dopo di lui (spero molto molto in là nel tempo, farà esattamente quello che COB sta facendo ora: portare avanti l’eredità e gli ideali di LRH.
    Come si diceva in uno degli articoli di questo blog, il banco di prova di ogni religione è sopravvivere alla dipartita del suo fondatore o leader carismatico.
    Beh, mi sembra che COB l’abbia fatto egregiamente e che stia continuando a farlo giorno dopo giorno, basta vedere i progressi fatti in Scientology dal 1986 ad oggi.
    Ci possono essere milioni di punti di vista e opinioni su cosa è giusto e cosa è sbagliato, ma alla fine quello che conta sono i fatti, come dice LRH nel riferimento “Dalle loro azioni “.
    La domanda sarà: “E tu hai aiutato?”

  3. Marco Lic. ha detto:

    Non penso di essere abbindolato, e penso di avere buona capacità di giudizio.
    Forse quando dicono queste cose degli staff e del pubblico, stanno parlando di se stessi.
    E allora, chi di loro è stato in Scientology, quella vera, per anni e anni, sta forse dicendo che lo è stato inconsapevolmente e che non sapeva quello che stava facendo? Che quando sperimentava la meraviglia di riscoprirsi un essere spirituale in armonia con le dinamiche stava mentendo?
    Beh allora, bugiardi erano allora e bugiardi lo sono anche adesso.
    Se erano bugiardi allora, probabilmente stavano facendo il Ponte come status symbol, giusto per sfoggiare il loro “stato OT” ed essere parte di “un’èlite”, erano già off purpose.
    Se invece erano sinceri, la spiegazione è molto chiara ed è il meccanismo che porta qualcuno a diventare PTS, commettere overt e assumere la valenza dell’SP.
    Spero che alcuni di loro che erano persone più che decenti, esca dal torpore e decida di farsi un esame di coscienza e rimettersi in pista. Il mio è un augurio sincero e le porte non sono mai chiuse.

  4. uno staff leale ha detto:

    AH ah ah, quindi io starei venendo abbindolata da 25 anni????? Ma fatemi il piacere, è MARTHY che ha fatto il voltafaccia insieme ai suoi compari ed agli squirrel italiani!!! Quelli che lui chiama “abbindolati” hanno coraggio, non sono codardi.

    Ciao Elena

  5. Domenico ha detto:

    Siamo di fronte ad esseri superiori, che hanno capito davvero come vanno le cose, gente straordinaria.
    Non c’è che dire, Rathbun è straordinario… nel senso che come SP fa gli straordinari!
    E sono straordinariamente beoti coloro che credono a ciò che dice.
    Noi ci accontentiamo di essere gente ordinaria, che porta avanti cose ordinarie: disseminare Scientology, proteggere le chiese di Scientology, aiutare il prossimo a diventare Clear e OT.
    Poveri noi.

  6. Etica e Verità ha detto:

    Chiamiamo le cose col loro nome, Rathbun è un SP. Non è solo dichiarato SP, questo è accaduto più tardi sulla catena. La sua storia è ben conosciuta: non riusciva a studiare, non poteva applicare i dati, faceva squirrel della tech e dell’etica quando era IG Ethics (Inspector General per l’Etica) poichè sapeva solo sbraitare. Ha incasinato ogni cosa di cui si è occupato. Era un OP maker (faceva prodotti overt, una “Tigre” per policy), ha perfino commesso reati per sua stessa ammissione, ma ha furbescamente aspettato che i reati diventassero prescrittri prima di ammetterlo.
    Ha avuto psychotic breaks (rotture psicotiche) mentre cercava di stuidiare, e dopo che le battaglie legali erano state vinte (perchè non poteva più sabotarle).
    Per non parlare degli abusi fisici e di altro tipo che ha commesso sugli staff, che intimidiva pesantemente per coprire le sue malefatte. E Rinder lo ha aiutato ripetutamente in questo.
    Poi, cinque anni dopo che era stato scoperto e che aveva fatto blow, è riemerso per accusare altri delle cose che lui aveva commesso.
    C’è bisogno di sapere altro riguardo Rathbun per capire che è una Persona Soppressiva?

    • anvedio ha detto:

      “…continuaiamo a parlare di Marty Rathbun e del perché ha bisogno di mentire per attaccare COB.”

      Non dimentichiamo che “IL CRIMINALE VEDE GLI ALTRI SOLTANTO COME EGLI STESSO E'” (LRH, HCOB LA MENTE CRIMINALE).
      Questo vale per moltissime cose che Rathbun fa.

  7. Vinicio M, ha detto:

    A questo punto credo che Rathbun e i suoi animaletti criticherebbero Chiesa anche se non ci fosse. La criticherebbero per qualsiasi cosa riescano a inventare. In realtà stanno nascondendo molti dei crimini che hanno commesso e crtiicano la Chiesa perchè non sono ancora stati scoperti.

    Vinicio

    • Ivano ha detto:

      Non c’è da stupirsi che Rathbun sia conciato così. La storia della sua famiglia è una tragedia di proporzioni epiche; sua madre è morta suicida, suo fratello Bruce era un caso psichiatrico ed è morto ammazzato, il fratello Scott è sotto cure psichiatriche assistito 24 ore al giorno. Tutti in famigloia hanno sofferto di qualche tipo di psicosi.
      Non sapremo mai che ruolo ha giocato Rathbun in tutto questo, ma se guardiamo al modo in cui manipola gli squirrel che si aggregano al suo gruppo di odio si può immagina che una “mano” Rathbun ce l’ha messa per realizzare questa storia tragica, se è vero che attorno ad un SP, come dice Ron, ci sono persone malate e che hanno incidenti.

      Ivano.

    • vinicio colombo ha detto:

      Caro Vinicio,da Vinicio a Vinicio,sono d’accordo con te.
      Criticherebbero la Chiesa per qualsiasi,qualsiasi cosa!
      Chi mai affiderebbe Scientology nelle mani di tale individuo.Solo persone che hanno fallito nel loro intento di aiutare e vogliono continuare a fallire in tal senso.Ma fortunatamente in Scientology tali persone sono rare e non rimangono a lungo proprio perchè questo non è nella natura di uno Scientologo.
      In Scientology è “contro natura”l’incapacità di aiutare gl’altri.
      Queste persone non sarebbero in grado di sostenere lo 0,000000000000000000000001%(e neanche dell’uno rimasto…)di quello che COB sta sostenendo ora come responsabilità a livello internazionale e fa contorcere lore le budella vedere una persona tanto abile da farlo.
      Ma posso ancora comprenderli.Stanno cercando in qualche modo bizzarro di “sopravvivere”e di voler aver ragione fino alla morte.

      Vinicio Colombo

I commenti sono chiusi.