Rathbun – Provocare una Scissione per Potere e Profitto

Serie degli Atti Soppressivi di Rathbun (quinto atto)
Provocare una Scissione per Potere e Profitto

“Cercare di provocare la scissione di un’area di Scientology e negarle un’autorità propriamente costituita per conseguire profitto personale, potere personale o per ‘salvare l’organizzazione dai funzionari superiori di Scientology’.” – LRH

(Dal libro “Introduzione all’Etica di Scientology” – Atti Soppressivi) 

Se Rathbun avesse scritto e stesse seguendo un programma, probabilmente vedreste questo particolare Atto Soppressivo come uno dei suoi Obiettivi Maggiori, che descrive molto bene quello che sta cercando di fare da quando si è lanciato nel movimento degli “indipendenti”, i sopravvissuti dei giorni di David Mayo. (vedere articolo Gli Amici che Ron non ha mai Voluto – 2)

Ma ben lungi dal volersi limitare a creare una scissione in una particolare area di Scientology, lo scisma che Marty vuole creare è globale. Ogni luogo su cui Marty e i suoi sub-SP tirapiedi riescono a mettere le grinfie per influenzare Scientologist in buoni rapporti con la Chiesa, è un’area di intesse per Marty.

Per Marty il profitto personale è una motivazione palese. Tralasciando il fatto che sta guadagnandosi da vivere attaccando LRH e Scientology (vampirizzando la gente, cosa di cui lui accusa altri!), ha anche fatto soldi vendendosi ai mass media e insiste nel cercare di ricavare denaro intentando cause bislacche contro la Chiesa, lavorando giorno dopo giorno assieme a Mike Rinder per cercare di mettere da parte abbastanza denaro per garantirsi un futuro.

Ma anche i soldi guadagnati attaccando la Chiesa sui media sono finiti e ora deve vivere delle donazioni che provengono da Persone Soppressive e, occasionalmente, da “auditing” che consegna a persone che non si sono ancora accorte di quali siano i suoi veri “risultati”.

Anche la motivazione del potere personale è palese. Uno sguardo veloce al blog di Marty vi farà capire quanto pensa di essere importante. La sua megalomania non ha limiti. Si paragona a Martin Luther King, ai Padri Fondatori (scimmiottato dagli squirrel indipendenti italiani), a Ghandi e a chiunque altro pensa possa elevare la sua immagine, dissociandola il più possibile da quella vera di omuncolo ossessionato che si accanisce a scrivere fandonie e accuse deliranti al computer.

Marty ha alcune decine di devoti soppressivi che lo seguono, che hanno aderito al suo codice fuori-etica, che condividono con lui molti motivatori e giustificazioni e che fanno di tutto per compiacerlo e propiziarlo, appoggiando e commentando quello che scrive, così da aumentare il suo potere.

In che modo Marty giustifica quello che sta facendo? Asserisce che “sta salvando Scientology” dai funzionari superiori di Scientology.

Sembrerebbe quasi che quando LRH ha scritto l’Atto Soppressivo sopra riportato stesse pensando a Marty Rathbun e Mike Rinder. Ovviamente sappiamo che non è così, in quanto è stato scritto ben prima che questi due SP si mettessero in attività. Si potrebbe pensare che dovrebbero essere un po’ più intelligenti e non essere così ovvi nelle loro azioni soppressive, ma sono così stupidi che usano le stesse frasi contro cui LRH ci ha messo in guardia. “Salvare” l’organizzazione dai funzionari superiori di Scientology è praticamente diventato il grido di battaglia di Marty e dei suoi sgherri statunitensi e italiani.

Come mai LRH ha scritto questa frase specifica tra gli Atti Soppressivi? Perché è una cosa che è successa molte volte in precedenza, nel corso degli anni. E’ una classica tattica degli SP. Non è niente di nuovo.

E mai una volta nel corso degli anni ha avuto successo.

Questa voce è stata pubblicata in Rathbun - Atti Soppressivi. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Rathbun – Provocare una Scissione per Potere e Profitto

  1. jacob ha detto:

    LRH si dimostra sempre immenso ed unico. Ogni suo riferimento o quotazione non ha nessun tipo di limitazione temporale.
    Basta andare un po ONSOURCE per capire subito le reali intenzioni di questa gentaglia.. come diceva lui basta tappare le orecchie e aprire gli occhi !
    Per LRH hip hip urra !

  2. Marco ha detto:

    Sembra prevedere ogni tipo di azione da parte degli SP, che guarda caso hanno tutti lo stesso comportamento. Da miei amici ho saputo che 2 di questi squirrel (dei qualiuno vien audito da Tidu) si trovano a lavorare vicino al confine della Svizzera, dove lavorano di nascosto perchè se li scopre qualcuno della loro ex azienda gli chiede i danni per le prossime 3 o 4 vite, visto che avevano un accordo firmato di non concorrenza. Adesso, per non smentire il loro incontenibile impulso a violare gli accordi, non solo fanno parte del mini gruppo degli indipendenti, ma sono in contatto con il gruppo degli squirrel della Freezone.
    Chissà cosa ne pensa lo squirrel “auditor” Tidu del fatto che i suoi 2 potenziali “clienti”, dopo essere stati auditi da lui, si rivolgono alla concorrenza.
    Forse non hanno ricevuto un buon servizio da Tidu?
    Mi fanno ridere, son peggio delle comiche.
    Ciao e grazie ancora per il vostro lavoro

    Marco

  3. Elena ha detto:

    Si paragona a Ghandi o a Martin Luther King? Questi due grandi uomini si rivolterebbero nella tomba!
    Comunque attaccano la Chiesa con la motivazione di proteggerla dai suoi execs più alti, in teoria dovrebbero conoscere cosa LRH ha scritto riguardo a questo, ma ancora una volta si dimostrano ciò che sono: studenti falliti che non possono duplicare ed applicare i dati (la reference è “Mantenere Scientology in funzione” e, a forza di parole malcomprese ed overt sono scivolati nella valenza sbagliata quella dell’SP.

    Ciao, Elena

  4. Platone ha detto:

    Hai ragione Jacob! E pensa che hanno avuto il coraggio di dire che LRH “si era dato alla macchia”….. Ma tisembra che un thetan che ha questo tipo di capacità, abbia una qualche vaga idea di “darsi alla macchia” davanti ad accuse false???

    Conosco invece chi lo ha fatto: basterebbe chiedere ad alcuni dei sostenitori dello squirrellone, come si sono dati alla macchia mentre lavoravano come i tarli per arrivare alle loro GRANDIOSE dichiarazioni…di squirrel!
    Magari, faccio fare qualche esempio chiedendo alla loro reception…..

  5. carletto ha detto:

    Il definirsi Scientologist comporta delle responsabilità e dei doveri.
    E’ un impegno che una persona prende di contribuire a portare sanità e creare per TUTTI un luogo migliore dove vivere, dove le piaghe sociali come droga, analfabestismo, guerra ecc possano essere sconfitte (in accordo con le mete di Scientology stabilite da LRH).
    Quali di queste azioni stanno facendo Marty e chi lo segue per quarta dinamica?
    A parte le Well Done Nattering Hours, non mi risulta che siano impegnati in altre attività pro-sopravvivenza.
    Se una persona non si assume qyeste responsabilità e agisce di conseguenza come previsto da LRH, allora il definirsi “Scientologist” è un abuso di titolo.
    Paragonato alla medicina è come un ciarlatano che si spaccia per medico.
    Peccato che non esista il reato di “abuso della professione Scientologica” altrimenti sarebbero perseguibili penalmente

  6. Platone ha detto:

    Verissimo Carletto! E dovrebbero essere perseguiti!
    Le loro Well Done Nattering Hours sono comunque un fake come tutto il resto….
    Comunque, a proposito dell'”abuso di professione scientologica”, rabbrividisco per loro a sapere che si mettano le out policy e squirrel bullettins addosso l’un con l’altro…. Mamma mia, non oso pensare cosa succederà al primo problemino serio…. Dirgli di stare attenti è inutile, ma l’idea di spendere tanti soldi per i fiori…non mi alletta per niente.
    Se prendi la medicina sbagliata ti puoi ancora curare (a meno di dosi equine di cicuta e arsenico), ma dall’auditing squirrel che ti sballa tutto a livello spirituale…mica se ne esce così facilmente…. Alla faccia della reception….

I commenti sono chiusi.