Il Codice dell’Auditor

Il Codice dell’Auditor

“3. Prometto di usare su un preclear solo la tecnologia standard in modo standard” – LRH

La nuova edizione del Libro dei Fondamenti, Scientology 0-8, è un ottimo strumento per quelli che vogliono comprendere i Codici e Principi di Condotta della Chiesa di Scientology.

Uno degli scopi di questo blog è di mettere in evidenza le attività fuori etica e i crimini tecnici che Marty Rathbun e amici commettono quotidianamente. Perciò pubblichiamo qui l’ultima versione del Codice dell’Auditor che L. Ron Hubbard ha pubblicato il 19 giugno 1980.

L. Ron Hubbard ha scritto in Dianetics: “Il Codice dell’Auditor traccia […] il modello di comportamento pro-sopravvivenza dell’uomo. Il Clear opera più o meno automaticamente sulla base di questo ‘codice’. Poiché gli assiomi fondamentali di Dianetics e Scientology comprendono i fondamenti del pensiero stesso, ciò che funziona nell’auditing funziona anche nella vita.”

Lo pubblichiamo a beneficio di coloro che, nuovi in Scientology, e pensando di ricevere procedimenti di “Scientology Standard”, si rivolgono e mettono il loro futuro nelle mani di personaggi che praticano una versione pesantemente alterata di Scientology.

Preclear sprovveduti potrebbero non sapere chi è un Auditor standard e cosa fa, rischiando così, come minimo, di essere presi in giro.

Speriamo che questo Codice apra loro gli occhi e li spinga a contattare una delle Chiese di Scientology ufficiali, dove potranno ricevere la vera Scientology.

Lo pubblichiamo anche per gli Scientologist, fortunatamente molto pochi, che hanno deciso consapevolmente di lasciare la Chiesa e di continuare il “Ponte” affidandosi al gruppo squirrel di Marty Rathbun.

Chiediamo a chi di loro ha ricevuto “auditing” nel gruppo squirrel, di farsi un esame di coscienza e valutare se i punti da 1 a 29 elencati nel Codice dell’Auditor, trovano riscontro in quello che gli squirrel chiamano impropriamente “session”.

Prometto, in qualità di auditor, di osservare il codice dell’auditor. 

  1. Prometto di non valutare per il preclear in seduta o di dirgli che cosa dovrebbe pensare si se stesso.
  2. Prometto di non invalidare il caso o i miglioramenti del preclear in seduta e fuori seduta.
  3. Prometto di usare su un preclear solo la tecnologia standard in modo standard.
  4. Prometto di rispettare tutti gli appuntamenti di auditing, una volta fissati.
  5. Prometto di non dare procedimenti a un preclear che non sia riposato a sufficienza e che sia fisicamente stanco.
  6. Prometto di non dare procedimenti a un preclear che non abbia mangiato a sufficienza e che abbia fame.
  7. Prometto di non consentire un cambiamento frequente di auditor.
  8. Prometto di non dare compassione a un preclear ma di essere efficiente.
  9. Prometto di non consentire a un preclear di terminare la seduta di sua spontanea volontà, ma di portare a termine i cicli che ho iniziato.
  10. Prometto di non abbandonare mai un preclear durante una seduta.
  11. Prometto di non arrabbiarmi mai con un preclear durante una seduta.
  12. Prometto di continuare ogni azione maggiore di caso fino ad ottenere un ago fluttuante.
  13. Prometto di non continuare mai un’azione dopo che ha prodotto un ago fluttuante.
  14. Prometto di concedere beingness al preclear durante una seduta.
  15. Prometto di non mischiare i procedimenti di Scientology con altre pratiche, tranne quando il preclear sia fisicamente malato e siano necessarie cure mediche.
  16. Prometto di mantenere la comunicazione con il preclear e di non interrompere la sua comunicazione, né di permettergli di fare overrun in seduta.
  17. Prometto di non introdurre in seduta commenti, espressioni o turbolenze che distraggano il preclear dal suo caso.
  18. Prometto di continuare a dare al preclear il comando di auditing o il procedimento quando necessario nel corso di una seduta.
  19. Prometto di non lasciare che il preclear esegua un comando di auditing mal compreso.
  20. Prometto di non dare spiegazioni o giustificazioni, né di trovare scuse in seduta, per qualunque errore da parte dell’auditor, reale o immaginario che sia.
  21. Prometto di valutare lo stato attuale di un preclear solo in base ai dati della supervisione standard del caso, e di non discostarmene in base a differenze immaginarie nel caso.
  22. Prometto di non usare mai i segreti rivelati da un preclear in seduta per punizione o vantaggio personale.
  23. Prometto di non falsificare mai i fogli di lavoro di una seduta.
  24. Prometto di assicurarmi che qualsiasi somma ricevuta per il processing venga rimborsata in base alle direttive amministrative del Consiglio di Verifica dei Reclami, se il preclear è insoddisfatto e ne fa richiesta entro tre mesi dopo il processing, con la sola condizione che non riceva più processing o addestramento in futuro.
  25. Prometto di non raccomandare Dianetics o Scientology solo per curare malattie o soltanto per il trattamento di malattie mentali, ben sapendo che esse sono intense a produrre miglioramenti spirituali.
  26. Prometto di cooperare pienamente con le organizzazioni ufficiali di Dianetics e Scientology nel salvaguardare l’uso etico e la pratica di questi soggetti.
  27. Prometto di rifiutarmi di permettere che qualunque essere venga leso fisicamente, danneggiato violentemente, operato o ucciso in nome del “trattamento mentale”.
  28. Prometto di non permettere libertà sessuali o violenza carnale nei confronti dei pazienti.
  29. Prometto di rifiutarmi di accettare nelle file dei praticanti qualsiasi individuo insano.
Questa voce è stata pubblicata in Marty Rathbun: Crimini Tecnici, Riferimenti di Ron. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il Codice dell’Auditor

  1. black swan ha detto:

    marty ne ha out 29 su 29 dei punti del codice dell’auditor ……
    E pensare che si fa pure pagare dai suoi “PC”

  2. Athena ha detto:

    Fa bene ogni tanto rileggere il Codice dell’Auditor.
    Come dice LRH non è un codice “solo per le session” ma uno strumento prezioso da usare nella vita.
    Comunque da quello che ho letto anche sui blog americani, parecchi dei PC di Marty Rathbun hanno fatto blow dopo essere stati “in session” con lui.
    E Muke Rinder non si fa audire da lui, diciamo che è consapevole almeno di quanto sia pericoloso andare sulle lattine con il suo socio …. stessa cosa per altri.
    Mi viene in mente una pubblicazione, non so se era un Ability o qualcosa del genere begli anni ’60 dove c’era una diatriba da parte degli spichiatri, che sostenevano che l’elettroshock non creava danni, anzi.
    E LRH aveva fatto pubblicare un annuncio su un quotidiano dove si offrivano non so quante migliaia di sterline a qualunque psichiatra che si sottoponesse lui stesso all’elettroshock.
    Inutile dire che nessuno si è presentato.
    Chi conosce veramente Rathbun (e Rinder lo conosce molto bene) gli sta alla larga, da questo punto di vista

  3. Elena ha detto:

    E’ cosi’ bello che fa sempre piacere rileggerlo, e le persone che hanno fatto l’accademia e sono degli auditors sanno anche che e’ cosi’ importante che sul Livello 0 dell’Accademia viene imparato a memoria, parola per parola! Non penso proprio che gente come Rathburn o il Tidu lo abbiano mai duplicato. Mi viene da fare un paragone: uno squirrel sta al codice dell’auditor come uno psichiatra sta al codice di Eesculapio (che e’ un codice scritto per i medici e su cui essi giurano di dedicarsi ad aiutare i pazienti).

    Ciao da Elena (anche dalla spiaggia ho trovato il modo di seguirvi)

  4. uno staff leale ha detto:

    E ieri Milano ha fatto un altro clear, quindi sono 2 anche questa week appena terminata!!!!!!!!!!!
    (ciapa!!!)

    Ciao da Elena

    • Leonida ha detto:

      EVVAI!
      Avanti il prossimo!
      Sembra quasi che, da quando gli squirrel hanno attirato dalla loro parte i DB, i seminaguai, i disaffected traditori nell’anima, sia più facile lavorare.
      Meno dev-t e zavorre = più sopravvivanza, più theta e più produzione!
      E che vadano aff… farsi friggere sti …. bravi ragazzi..

  5. duca di Brianza ha detto:

    Bello questo scritto.
    Pensate che Tidu si è messo a dare il classe 9 ad altre persone.
    Non ha capito una mazza lui,figuratevi cosa capiscono i suoi studenti,
    Mi raccomando,fate in modo che i vostri amici e conoscenti non vengono contattati
    da questi DB,NE VA DELLA LORO ETERNITÀ.
    sALUTI A TUTTI

  6. Leonessa ha detto:

    Grande Leonida, per me ci hai azzeccato di brutto!

    Effettivamente è vero, se guardo l’Org di Brescia, dai primi dell’anno quando abbiamo dichiarati gli SP dell’area che se ne stavano lì nascosti a sputare il loro bel veleno bavoso, le statistiche dell’Org sono notevolmente salite e nelle settimane successive la statistica delle persone sui servizi (“BIS”) è arrivata a toccare il più alto che mai (“H.E.”). E come se non bastasse, in questo periodo malgrado le ferie è rimasta più alta rispetto agli anni passati e intanto l’HGC è piena di pc che vanno avanti sul Ponte. E di gran carriera anche.

    Per cui è proprio come dici tu: elimini gli animali che preferiscono starnazzare invece che produrre, e ti rimangono i leoni che hanno il fegato di fare qualcosa al riguardo.

    Ed questo è esattamente ciò che vuole Ron: persone che salgono sul Ponte, Clear e OT e auditor.

    Ciao a tutti da

    Leonessa

I commenti sono chiusi.