Rathun: Tradire Ron – Parte Terza

Rathun: Tradire Ron – Parte Terza

“Io vi salverò!” – Scende In Campo Il Generale Rathbun

Fintanto che le persone e le organizzazioni sono connesse a persone e organizzazioni insane, possono inaspettatamente accadere – e di fatto accadono – le cose più pazzesche.

L. Ron Hubbard
(HCOB 19 Maggio 1970 Sanità Mentale)

Come sapete, nei giorni scorsi Marty Rathbun ha annunciato al mondo (e ai media) la sua alleanza con l’anti-Scientologa Ursula Caberta e con vari funzionari governativi tedeschi con i quali sta collaborando nella vana speranza di affossare la Chiesa di Scientology; vedere gli articoli “Rathbun – Tradire Ron (Parte Prima) e (Parte Seconda)”.

I suoi complici e gli scodinzolanti squirrel della sua banda hanno esultato bevendosi le sue panzane, che abbiamo puntualmente smentito su questo blog.

Oltre ad aver mentito sui veri motivi dell’ostilità della Caberta (che in realtà odia i principi della filosofia di Ron), ha mentito anche nell’esposizione delle sue “ragioni”.

Ad esempio ha mentito affermando che ad opera di Miscavige “Nel 2000 c’è stato un punto di svolta preciso… e si creò una situazione molto pericolosa…” aggiungendo  che lui era stato “via per 14 mesi” ed era “stato a Clearwater”… per tornare alla “fine del 2003” trovando una scena da “Apocalypse Now”.

Sorvoliamo sulla claudicante aritmetica di Rathbun, e notiamo invece che tace sul fatto che non era stato a Clearwater “impegnato in altre cose”, ma che nel 2003 rientrava nella Chiesa di Scientology dopo essere fuggito per l’ennesima volta molti mesi prima e, spontaneamente, ha fatto richiesta di applicare i gradini per la Persona Soppressiva che vuole tornare in buoni termini con la Chiesa.

E proprio nella dichiarazione pubblica, MAI VERAMENTE SMENTITA, rilasciata in quell’occasione e firmata davanti a testimoni, che ha confessato di essere stato lui il vero artefice del clima da “Apocalypse Now” che aveva instaurato nella base internazionale della Chiesa di Scientology nei primi anni 2000 prima di fuggire; vedere l’articolo “Marty Rahbun – L’Aiuto e il Tradimento” e altri articoli della sezione “Marty Rathbun: Violento”.

L’altra bugia marchiana, che Rathbun ha propinato alle sue truppe a ai media, è che la sua collaborazione con la Caberta è nata dal fatto che ha “avuto l’opportunità di parlare con la signora Caberta e scoprire che molta della propaganda che la Chiesa ha fatto su di lei, come prevedibile non è vera”.

Rathbun conosce molto bene i documenti che abbiamo pubblicato riguardo i veri motivi (pregiudizi) ideologici della Caberta contro i principi religiosi di Scientology.

La verità nascosta dietro questa pietosa bugia, sta nel fatto che i luogotenenti di Rathbun, Jason Beghe e Mark Headley, avevano già preso contatti diretti con la Caberta, su suggerimento di Marty, fin dal 2009.

Da allora i contatti sono stati molteplici, ma gli accordi convenienti ad ambo le parti, sono stati raggiunti solo di recente.

Ed ecco che entra in campo il “generale” Marty Rathbun, per attuare i termini dell’accordo su come affossare la Chiesa in collaborazione con la Caberta, fornendo ai soppressivi altre munizioni per meglio sopprimere Scientology. Quale sarà la ricompensa per questo giuda? Si accontenterà dei biblici 30 denari?

Ma a qualcuno dei fantaccini di Rathbun questo connubio sta stretto e qualche voce dissenziente si sta già levando tra le sue truppe.

Etica e Verità

Questa voce è stata pubblicata in Jason Beghe, Marc Headley, Mark “Marty” Rathbun, Squirrel contro Ron, Squirrel e i Media, Ursula Caberta. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Rathun: Tradire Ron – Parte Terza

  1. Tonhl ha detto:

    Come ho già scritto ieri, questi patetici figuri non potranno mai, dal basso del loro 1.1, concludere qualcosa di costruttivo.
    Vorrei però aggiungere che le “defezioni” sono “aumentate” da quando ratto-bum è andato dall’uruk-hai, e questo è sicuramente un dato “interessante” da analizzare….
    Senza contare che proprio 3 giorni fà, grazie a questo blog (ed all’HCO di Firenze) è stato recuperato un blow che era stato irretito dalla mail falsa inviata dai bugiardologi e per la quale sono stati denunciati penalmente (mi riferisco all’episodio della mail falsa inviata a nome Pier Paderni,e della quale è stato identificato il “mandante”).
    Fioriamo e Prosperiamo, e rispondiamo agli attacchi fino alla vittoria finale!

    • Black Swan ha detto:

      Mi viene in mente la filastrocca del signore degli anelli, quella degli anelli, quando Sauron ha promesso il potere tramite gli anelli ai principi degli uomini e poi li ha intrappolati… visto che hai parlato dell’uruk-hai 🙂
      Quando si sveglieranno sarà troppo tardi.

    • anvedio ha detto:

      Gia’, da qunto mi dicono c’e’ un bel numero di persone da varie aree che, dopo le recenti prodezze di Rathbun, hanno capito che c’e’ qualcosa di troppo lercio in questa storia. Gente che era rimasta turbata dall’entheta che questi criminali hanno fatto circolare, ma che ora hanno visto di quali fetenzie e’ capace questa gentaglia e ne prendono le distanze.

  2. Luigi ha detto:

    Quindi i fetentoni pianificavano sin dal 2009 se non prima ….

    • Sergio-08 ha detto:

      Beh, Marty e la sua banda di voltagabbana (Rinder, Scoobe, DeVocht) si sono venduti ai media americani proprio giugno 2009, contemporaneamente i suoi complici (Headley e Beghe) prendevano contatto con la Caberta, poi l’hanno incontrata ad Amburgo a settembre dello stasso anno.
      Tra l’altro, già nel 2007, le anti-Scientology e anti-Ron Simonetta Po e Maria Pia Gardini si sono incontrate proprio ad Amburgo con la Caberta durante un convegno finaziato in parte anche dall’ufficio di quest’ultima.
      Ora Simonetta fornisce traduzioni al blog degli squirrel Italiani e la Gardini e buona amica della Kusada.
      Sono tutte coincidenze?

      • Nicola Lorini ha detto:

        Faccio fatica a credere a una coincidenza, ad esempio la coincidenza di dati tra l’inizio della campagna mediatica del 2009 e la visita di Beghe/Headley alla Caberta, figuriamoci poi se credo a tre coincidenze di fila.
        Poi c’è il particolare che Rathbun è scappato (mi sembra per la terza volta) nel 2004 e, “stranamente” comincia a fare casino sui media quasi 5 anni dopo. Anche sul suo blog ha cominciato a sparare entheta nel luglio 2009.
        Tutte interessanti “coincidenze”.

        Nic

  3. Tommaso R. ha detto:

    Gli scientologist, fedeli o disamorati, dovrebbero guardare questa vicenza per quel che e’: la battaglia personale di un personaggio, Rathbun, che, nonostante i suoi proclami, ha troppe cose da spiegare e tante che, per sua sfortuna, si spiegano da sé.

    • Leonida ha detto:

      C’è poco da spiegare Tom. E’ chiaro Che Marty mente. A parte che ha confessato LUI STESSO (!) le schifezze che ha commesso in passato, ma in quest’ultima vicenda tedesca ha dimenticato la maschera e ha mentito su fatti troppo gravi e troppo evidenti. Perfino gli implantati bugiardologi lo hanno capito. Beh, non proprio tutti tutti, ce ne sono un paio che hanno l’IQ di un portaombrelli e che capiscono il 3% scarso di quel che leggono.

      • Ipazia ha detto:

        Buongiorno e complimenti per il blog.
        Vorrei far notare che, oltre alla bugia che Rathbun e compagnia cercano doi smerciare riguardo il fatto che la Caberta “non sarebbe sfavorevole a Scientology in quanto filosofia religiosa, ma solo ai presunti abusi dellla Chiesa”, c’è un altro dato falso che cercano di far passare. Ho letto sul loro blog che la Caberta non avrebbe niente da obiettare nemmeno contro gli squirrel della cosiddetta “Freezone”. Beh, anche questo è falso. In un articolo pubblicato sulla testata tedesca “Die Woche” dell’11 dicembre 1998, dal titolo “Scientology è alle corde” (ma quante volte lo hanno detto?) il giornalista
        Axel Kintzinger scriveva: “Ursula Caberta, considera la Freezone come una sorta di programma di metadone per gli Scientologisti”.
        Traete le vostre conclusioni.

  4. Pingback: Squirrel Criminali e Ignoranti – La Disconnessione | Etica e Verità

I commenti sono chiusi.