Pier Paderni – Verità Rivelata

Pier Paderni ha Attestato il Nuovo OT VIII

IL 22 luglio scorso abbiamo pubblicato il successo di Pier che aveva attestato il Nuovo OT VII (vedi “Pier Paderni – Causa Sulla Vita”).

Pier è una persona speciale che ha avuto un ruolo fondamentale per l’inizio di Scientology in Italia. Ha fatto molto, sempre e ovunque al punto di meritarsi due riconoscimenti personali da Ron e la stima di migliaia di persone in decine di paesi.

Per questo riceviamo volentieri e pubblichiamo il successo che ha scritto dopo aver attestato il Nuovo OT VIII – Verità Rivelata.

Etica e Verità

 

PIER PADERNI
Artista e Nuovo OT VIII

Attestare Nuovo OT VIII, Verità Rivelata, dal mio punto di vista è stata un’avventura magica e creativa, con alcune incredibili sfide e una sempre crescente certezza e responsabilità.

La scoperta veramente incredibile che ho fatto riguardo a me stesso è che sono un essere semplice, e uso la semplicità e l’estetica per tutte le mie creazioni. Sono un artista nella vita e di professione.

Questo livello mi ha liberato completamente dal passato e mi ha dato la certezza che ho cercato da lungo tempo. C’è una citazione che LRH presenta nell’apertura del libro Creazione della Capacità Umana.

Questa citazione arriva da San Luca e dice:

“Beati gli occhi che vedono ciò che voi vedete:
Vi dico che molti profeti e re hanno desiderato
vedere ciò che voi vedete, ma non lo videro;
e udire ciò che voi udite, ma non l’udirono.”

Ho sempre desiderato vedere e udire tali cose e su Nuovo OT VIII il mio desiderio è stato ripagato e ora mi sento come un re della vita, un thetan semplice e potente con una certezza incrollabile.

In questo momento sono completamente proiettato nel futuro! Nel mio futuro c’è un grandioso e luminoso gioco di creazione che coinvolge gran parte di questo pianeta. Continuerò ad aiutare l’espansione di Scientology in Italia così come negli altri paesi in cui ho attivamente aiutato e lavorato negli scorsi anni: Slovacchia, Repubblica Ceca, Ungheria, Austria, Svizzera, Germania, Inghilterra, Macedonia, Israele, Russia e Taiwan. I nuovi paesi da inserire nel movimento di espansione saranno Polonia (che ho aperto a fine Maggio 2011) e Bulgaria.

In quanto artista ho moltissimi nuovi sogni e creazioni. Dal 1975 ho aiutato l’espansione in tutta Italia usando le mie arti e questo è ciò che continuerò a fare ma su una scala veramente più ampia.

Ho anche il sogno di creare una nuova serie TV per l’Italia che parlerà dei Fondamenti.

Questo vuole essere il mio tributo personale ai Fondamenti che ho completato poco dopo il loro rilascio e che continuo ad usare, promuovere e rendere noti ovunque io consegni uno dei miei seminari. I Fondamenti mi hanno dato così tanta certezza che le persone arrivavano ad originarmi che il modo in cui presentavo Dianetics e Scientology è molto semplice e diretto. Questa è semplicemente certezza, e deriva dai Fondamenti che continuo comunque a studiare di giorno in giorno.

Voglio ringraziare moltissimo la mia dolcissima moglie, Stella, che per 36 anni mi ha costantemente aiutato e spalleggiato nelle mie attività in Scientology. Voglio ringraziare le mie migliaia di amici su tutto il pianeta, tutti loro sono le persone con cui creerò cose fantastiche.

Il mio ringraziamento va anche al fantastico ed efficiente equipaggio della Freewinds: il mio MAA, il DofP, lo staff di Qual, i superlativi supervisori della classe del corso di Nuovo OT VIII e tutto lo staff tecnico, il mio C/S e i miei auditor. Grazie per il vostro aiuto superlativo.

Dire che sono riconoscente a COB ed RTC per tutto quello che hanno fatto e continuano a fare, è veramente un’affermazione derivante dai miei 36 anni di esperienza in Scientology e conosco benissimo e apprezzo tutto ciò che hanno fatto.

A Ron, la mia infinita ammirazione e la mia promessa di continuare a mantenere il mio hat di veterano dell’espansione di Scientology. Caro Ron, prometto di impegnarmi in tutti i tipi di creazione che so tu vorresti vedere da me.

Pier Paderni

Oltre al successo qui sopra, Pier ha voluto aggiungere quanto segue per esprimere la sua gratitudine a David Miscavige, Chairman of the Board RTC, per farlo giungere ai nostri lettori.

Etica e Verità

Il 1° settembre di quest’anno, 2011, ho attestato il mio Nuovo OT VIII ed ho anche celebrato i miei 36 anni di costante e tenace dedizione alle mete di Scientology come delineate da L. Ron Hubbard e coraggiosamente portate avanti dal Management Internazionale, da RTC e COB con successi e costante espansione.

Tutto ciò mi ha fatto sentire il desiderio di esprime pubblicamente il mio personale riconoscimento e apprezzamento per il prezioso operato di Mr. Miscavige, Chairman of the Board of RTC.

Per me Mr. Miscavige rappresenta un esempio stellare di coraggio, dedizione e fede profonda nel sogno che L. Ron Hubbard ha continuato a creare e rendere applicabile nelle sue opere e nelle sue ricerche, il cui scopo è di aiutare l’uomo a recuperare la propria piena consapevolezza e potere come essere spirituale.

Nei passati 36 anni ho operato nel settore dell’espansione sia aprendo l’Italia ed altre nazioni a Scientology sia nel campo delle pubblicazioni di L. Ron Hubbard (per 5 anni ho diretto con successo l’Ufficio Stampa e PR di New Era Publications Italia – editore per l’Italia di tutte le opere di L. Ron Hubbard) e ho potuto valutare da vicino e con diretto coinvolgimento tutte le difficoltà dovute a mancanza di materiali, traduzioni, confusioni inerenti ai vari aspetti della tecnologia, arbitrari dovuti a “opinioni” e “soluzioni” che nulla avevano a che fare con quanto L. Ron Hubbard chiaramente illustra nelle sue varie opere.

Mr. Miscavige per me è un LEADER proprio come inteso da LRH nel “Congresso sui Successi” dove Ron dice “La Leadership è totalmente l’azione di portare ordine altrimenti non è Leadership…” ( LRH – Success Congress – Jan 1959). L’operare di Mr. Miscavige in tutto ciò che ha fatto e continua a fare, è stato nella direzione di “portare ordine” e lo ha fatto in molti settori e oggi è sempre più visibile il valore e l’inestimabile forza di sopravvivenza che viene dal suo operato (dalla Golden Age of Tech, ai Fondamenti, alle Org Ideali alle strategie di servizio e attività per il sociale e così via).

Personalmente non ho mai amato la confusione o il gioco dei “conflitti”… cose di un’epoca destinata al fallimento. Ciò che io voglio e che la gente vuole sono chiarezza, ordine, responsabilità, iniziativa, successi, espansione, futuro. Queste sono le cose che vedo vengono costantemente create e sono visibili nell’operato di Mr. Miscavige.

Per questo desidero esprimere la mia gratitudine e la mia ammirazione alla leadership creativa di Mr. Miscavige. Ho piena fiducia in ciò che egli fa poiché comprendo gli scopi, gli obbiettivi, le creazioni e la libertà che sempre di più scaturiscono da questo operare. Il mio contributo alla creatività di Mr. Miscavige continuerà ad essere nella direzione di aiutare, sostenere, proteggere e promuovere l’espansione di Scientology in ogni ambito in cui opero.

GRAZIE Mr. Miscavige per la tua Leadership esemplare!

Pier Paderni

Questa voce è stata pubblicata in Successi. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Pier Paderni – Verità Rivelata

  1. Pietro ha detto:

    Grazie anche a Pier Paderni… ed ai suoi favolosi Seminari che ricordo con affetto nei lontani anni 80 quando tenacemente parlava in TV di cose “fuori dell’ordinario”. E’ grazie a lui che ho comprato il libro di Dianetics.

    • Motoperpetuo ha detto:

      Ricordo ancora le prime conferenze di Pier a cui ho assistito ormai trent’anni fa.
      Che dire…. le parole per esprimere la mia stima a Pier e alle persone come lui sembrano essere tutte inadeguate e rischierebbero di essere banali.
      Mi limito a dire: bravo Pier e grazie. Se non fosse per persone come te, che lavorano e hanno sempre lavorato tanto, dando l’esempio, tenendo duro, persistendo, molti di noi non sarebbero qui a beneficiare della tech di Ron. Forse saremmo arrivati comunque a bordo, ma chissà quando e dove.
      Te lo sei meritato questo OT 8. Te lo sei guadagnato. E io, grazie anche a te, non ho dubbi su chi prendere come esempio oltre a Ron.

  2. Tonhl ha detto:

    Bellissimi successi, e bellissimo messaggio!
    Questo è davvero una leggenda…..!
    Ne sentivo parlare già nel 97 quando iniziai il mio primo coros in Scn, ed il mio FSM fù disseminata da lui!
    Questi sono i personaggi di cui abbiamo bisogno….Fioriamo a prosperiamo!!
    Buona giornata a tutti!! 🙂

    • anvedio ha detto:

      Eh caro Francesco, Pier c’è sempre stato. Anche se in effetti non era tra i 4 che hanno hanno iniziato tutto partendo da Brescia, ma faceva parte di quella compagnia e si è aggregato quasi subito nel lontano 74. Da lì in poi è sempre stato in prima linea a trainare il carro che ha realizzato l’espansione italiana.
      C’era anche qualcuno di quelli che ora di fanno chiamare “indipendenti”, anche se non erano così determinanti come Pier, Rossa, Trino, Ugo e pochi altri. Ma, mentre Pier e quelli che ho nominato non hanno mai mollato continuando a tenere viva la fiaccola della nostra filosofia religiosa, gli altri hanno mollato perdendo di vista il sogno originario e si sono infilati nella palude dei dubbi e dei conflitti.
      Pier è ancora lì con quel suo sguardo diretto e con la sua indiscutibilie presenza etica e leadership, ad indicare la strada allineata col sogno di Ron.
      Bravo Pier, per me sei un faro che indica la rotta sicura da seguire.

  3. Auditor ha detto:

    Caro Davide, ti faccio una premessa, poi vedi tu: diciamo che sono una “diversamente abile”, nel senso che sono nata con un neurone in meno: il senso della gerarchia… proprio non ce l’ho e questo, anche se mi ha impedito sempre di fare un lavoro da dipendente, dall’altra parte ha mantenuto alto il mio IQ. Però ho molto rispetto per le persone di buona volontà che quando le guardi negli occhi capisci subito di che pasta sono fatte. Detto questo, mi piacerebbe tanto poter comunicare questa:
    LETTERA D’AMORE AD UN INDIPENDENTE
    Da bambina ho avuto la fortuna di avere un padre eccezionale in tutti i sensi, per lui la vita era un gioco spassosissimo, ma l’aspetto più spiccato che aveva, era una forma di generosità e altruismo totalmente fuori dal comune, tanto che quelle poche discussioni che l’ho visto avere con mia madre, riguardavano il fatto che lui si era messo su qualche ciclo di aiuto che penalizzava un attimo la famiglia. Cioè lui aveva 4 figli piccoli, ma stai sicuro che se qualcuno era in difficoltà, lui correva. Mi insegnava che bisognava non pensare solo al proprio benessere, ma prendersi cura che stessero bene anche gli altri ed io assimilavo. Poi un giorno, io avevo 10 anni e lui 40, eravamo seduti a tavola, io stravedevo per lui e mi impegnavo al massimo perchè lui fosse fiero di me…. lui era appena stato dalla maestra e tutto fiero mi ha detto “tu farai molta strada”… dopodichè è andato al lavoro e dopo due ore è morto schiacciato sotto un muro. I miei fratellini sono stati allontanati da casa, perchè mia mamma ha voluto che la bara restasse in casa fino al funerale, mentre io sono rimasta lì perchè c’era l’idea che io fossi già “grande” e potessi gestire questo sfacelo. Ora sorvolo sulla disperazione che mi attanagliava, fatto sta che ho passato tre giorni aggrappata alla bara di mio padre ed ogni tanto lo supplicavo in silenzio di svegliarsi, giuro che ci speravo e sai cosa mi faceva più soffrire? Che aveva tutti e due gli occhi pesti, a causa dello schiacciamento. Gli anni successivi sono stati molto duri, perchè ho dovuto assumere il suo ruolo soprattutto nella gestione dei miei fratelli, in quanto mia madre era sopraffatta da questa perdita. La cosa che mi saltava agli occhi ogni giorno…. ogni giorno…. ripeto ogni giorno, era l’assoluta e totale mancanza di appoggio e sensibilità da parte degli adulti che mi circondavano… mai nessuno che si soffermasse a parlare con me, a chiedermi qualunque cosa… anzi essendo particolarmente appetibile, dovevo anche tutelarmi da qualche ometto dal pisello piccolo che tentava di importunarmi.
    In tutto questo contesto ho sviluppato uno spiccato senso dell’aiuto soprattutto per i più piccoli e indifesi, ma anche per la gente in generale e facevo una vita sacrificata sempre di supporto agli altri e lavoravo 20 ore al giorno. Di sicuro lo scopo di un mondo migliore è mio, ma lì stavo portando avanti la base operativa di mio padre… quando ho trovato Scientology, a parte che ha salvato letteralmente la vita a un mio famigliare gravemente in difficoltà, non mi pareva vero di aver trovato un metodo efficace per riportare il sorriso alle persone. Purtroppo è stato un percorso (usiamo termini leggeri) acciaccato e un bel cesso che mi ha massacrato la vita l’ho pure trovato. Ma siccome la classe non è acqua, da tutto quello che mi è successo ne sono venuta fuori sempre più forte, sempre più forte, sempre più forte. Quanto forte? Provaci ancora sam e te lo faccio sperimentare. Non sono mai andata in accordo con le ingiustizie sugli altri, ho sempre combattutto per debellarle, mi hanno ferito, denigrato, sputtanato, cacciato, ma la mia volontà di ridare il sorriso al mondo non la può fermare nessuno, neanche io. Una roba allucinante. Se vuoi avviso un pò di gente e verrai sommerso di testimonianze a riguardo.
    Caro “indipendente”, soprattutto tu, proprio tu che mi conosci, io non ce l’ho con te e non mi permetterei mai di denigrarti, tantomeno pubblicamente. E non pensare che chi è fedele al suo gruppo sia per forza un bigotto ptssone che non capisce un c…o. Ci sono i “diversamente abili”, che sono in grado di osservare e tirare conclusioni proprie, senza il morboso bisogno di andare su internet a farsi indottrinare. A questi mai nessuno potrà far credere qualcosa che loro non hanno sperimentato di persona. Di solito rompono le p…e e sono pure antipatici ai diplomatici non-causo-un c…o-ma-devo-pensare-per-me. Ci sono rimasta molto male quando
    ti sei permesso di usare la morte di Fabiana per non si sa quale scopo. Ma lo sai che qui siamo sul pianeta terra e che ci sono insidie ovunque? Guarda che io sono Grande sul serio, ma la vita si è fatta talmente conoscere da me, che anche se qualcuno dice “fate come lei: manda a c….e tutti e vince sempre”, so benissimo che in qualunque momento potrebbe succedere una calamità naturale, o che finisco sotto un camion. che mi sparino no, perchè le pallottole rimbalzano. A chi dovrei dare la colpa se mi succede qualcosa? A MR Miscavige? E chi lo conosce!!! Ma se sono una vittima, sarò pur responsabile di non aver dato un bel castagnone nel naso al carnefice, soprattutto se ho avuto la fortuna di avere gli strumenti e i dati sulla vita di LRH. Ecco, insomma, io ci tengo a te e non sono nessuno per dire chi ha ragione e torto, solo che mi piacerebbe veramente che si smettesse con questa condizione di giochi aberrata.

    • Etica e Verità ha detto:

      Caro Auditor,
      scusa se ho postato il tuo commento in ritardo, ma oggi è un giorno particolare, dato che domani c’è l’event dell’Auditor Day. 🙂
      Il tuo commento è molto bello e ho capito cosa vuoi comunicare agli indipendenti. Però, come sai, questo blog non è indirizzato a loro, ma a quegli scientologist che potrebbero aver ricevuto dati falsi o entneta e che magari hanno domande al riguardo.
      Credo che anche un bel numero di squirrel indipendenti legga questo blog, ma la maggior parte di loro credo che non lo faccia. Ad ogni modo, non sono loro il nostro pubblico. Dalle email che riceviamo e da molti commenti che arrivano, sappiamo che il nostro pubblico (Scientologist) legge e apprezza quanto scriviamo. Molti di loro hanno potuto usare i nostri dati per risolvere situazioni o anche solo per chiarirsi dei dubbi.
      Questo è quanto volevamo ottenere.
      Ovviamente se quel che pubblichiamo, incluso i tuoi commenti, causa qualche effetto positivo anche su qualche “indipendente”, non ci dispiace affatto. Alcuni di loro erano compagni di viaggio un tempo e sono certo che, se le cose fossero andate diversamente, alcuni oggi sarebbero ancora con noi. Questo non li scusa per le scorrettezze ormai soppressive che commettono, perché un conto è avere disaccordi altra cosa è usare i motivatori ricevuti per commettere crimini.
      In ogni caso, a proposito del tuo incipit (“faccio una premessa, poi vedi tu”), le mie idee non sono dei dogmi immutabili, nè un obbligo per chi frequenta il blog. Quindi, considerato che ciò che scrivi (a differenza di certi commenti entheta e offensivi che ricevuamo da squirrel) ha indubbiamente valore, sentiti libera di mandare questi commenti e di contribuire a dare un’impronta tua personale a questo mezzo di comunicazione.

      Davide

      PS: Metto solo qualche asterisco o puntini ai vari “c…o” e “c…..e”. 🙂

      • auditor ha detto:

        Ho le mie idee a riguardo… se io mi fossi comportata perfettamente bene e uno mi attacca ingiustificatamente, ti assicuro che divento un camionista centravanti dell’atalanta, ma se sono stata ragionevole ed ho combinato un gran casino, ti assicuro che sono severissima con me stessa, rimedio al danno alla grande, poi mi do un bel riconoscimento, mi riprometto di non farlo più e mi tengo d’occhio e riparto alla grande.
        Perchè Ron mi ha insegnato che la ragionevolezza è soppressiva e chi intende bene, gli altri tutti a lavorare. C’è un modo corretto di risalire una condizione e per me la tech di etica, che conosco profondamente, è la cosa più geniale che un Essere abbia codificato.
        Detto questo… sono sconvolta… oggi mi sono presentata da una maestra d’asilo per un bimbo di 4 anni che è pesantemente restimolato e non riuscivo ad isolare il fattore scatenante. Appena mi ha visto, la maestra senza conoscermi è andata di matto, quasi scoperta di brutto. Ecco chi era l’item!!! Sai che bella telefonata con i genitori stasera: abbiamo preso in mano la sit, lui non entrerà mai più in quell’asilo, piuttosto gli faccio da balia full time, abbiamo già localizzato un asilo adatto ai “bimbi terribili diversamente abili” e a quella lì ci pensiamo per bene. Aveva proprio ragione a sentirsi agitata. I bambini non si toccano, sono il futuro di questo pianeta!!!!
        Vedrò di correggermi su alcune parole colorite:-)

  4. Peter Pan ha detto:

    Caro “Auditor” ,
    fortuna al mondo ci sono persone “diversamente abili” come te! Visto la tua bellissima comunicazione ti rispondo con la mia piccola storia. Tanto tempo fa…nel paese dei balocchi …qualcuno mi ha dato del “cliente” di Scientology e…”apparentemente” aveva ragione. Purtroppo chi l’ha detto non mi conosceva bene. Aveva solo visto un lato di me …. aveva di sfuggita scorto il mio, guardare la scena, con occhi attenti! Effettivamente è quello che ho fatto, ho guardato la scena senza intromettermi più di tanto se non, per ricevere servizio. Negli anni ne ho viste di cose, ne è passata acqua sotto i ponti…ora la scena è chiarissima e ben definita. Solo ora mi sento in dovere di alzarmi …perchè ora dirai? Perchè ora quando i giochi si fanno duri i duri iniziano a giocare!! Voglio dirvi che grazie a Scn io sono un essere stabile, felice, pandeterminato…vi sembra poco? Non farei cambio con la vita di nessuno…

    • auditor ha detto:

      Caro Peter Pan, ti faccio i miei complimenti per il lavoro che hai fatto!!!!! sono bravina anch’io a fare quel lavoro :-). pensa te, anch’io sono un peter pan, mi piace giocare con i bambini, ma giocare sul serio….pensa che il marito di una streghetta birichina, che è un baldo giovane, tempo fa mi ha regalato un lego ed io me l’ero costruito….poi un pc mi ha regalato una barbie….nel tempo libero (essendo io causa sul tempo) faccio i vestitini di alta moda alle barbie e le bambine impazziscono di gioia 🙂
      Oh mio baldo giovane che sei pure un gran figo, dove sei?
      sì sì sì siamo troppo fulminati 🙂
      ti piace il motto “tutti a lavorare!!!!” ?

      • Baldo Giovane ha detto:

        Ciao a tutti e specialmente a te auditor. Si, il motto “tutti a lavorare” mi piace anche perchè è l’unico modo per ottenere un prodotto! Hai presente quando si postula e poi si spera che qualcosa accada??? Comunque ho deciso di partecipare a queste discussioni in quanto ho visto ancora voglia di aiutare da parte di molti. In effetti anche se prendi qualche bastonata (e a volte anche forti) la voglia di aiutare non se ne va:-)

    • anvedio ha detto:

      Benvenuto Peter Pan. 🙂
      Sì, i giochi si fanno duri, ma non dimentichiamo che sono comunque giochi.
      Poter essere causa, sentire di poter superare ostacoli conosciuti e conoscibili, li rende giochi piacevoli, anche quando si devono risolvere difficoltà e affrontare soppressioni.

  5. Armando ha detto:

    COMPLIMENTI PIER! SEI GRANDE.
    Stanno accadendo un sacco di cose positive e ogni giorno ci sono buone notizie.
    So cos’ha fatto Pier per decenni ogni giorno e so cosa fanno anche altri come lui quotidianamente, ma c’è poca pubblicità sulle cose theta. Noi lo diamo per scontato ma non è così. Bisogna far conoscere di più i risultati.
    Questa è la risposta corretta all’entheta, e non mi riferisco solo agli squirrel.

  6. Gio74 ha detto:

    Grande Pier Paderni!!!! Non a caso è un bresciano…
    Gio 74

  7. un executive leale ha detto:

    Buonasera a tutti,
    sono una di quelle a cui nel 1976 Pier Paderni aprì le porte di un mondo nuovo, una nuova avventura: Scientology.
    Ero una ragazzina ma capii velocemente che lì c’era qualcosa che faceva per me. Nel 1981 mi unii allo staff di Milano org e da allora ne è passata di acqua sotto i ponti, sono andata attraverso alle bufere dei processi fatti alla religione di Scientology e sono anche stata in galera, ma non ho mai tolto il mio supporto e la mia totale lealtà nei confronti della mia religione, dei miei amici scientologist, degli staff, dei Sea Org members e soprattutto non ho mai smesso di dare il mio supporto e la mia infinita ammirazione a Ron.
    Ho combattuto nelle aule dei tribunali, mi sono data da fare, non mi sono mai lamentata, commiserata, pianto addosso.
    Conoscevo la verità, avevo le ‘mani pulite’, e questo per me era sufficiente.
    I miei amici Sea Org members mi hanno aiutato e io non mi sono tirata indietro e dal momento che ero, insieme a tutti gli altri, sono colpevole di essere una scientologa che voleva aiutare a chiarire questo pianeta, ci sono voluti un pò di anni, ma alla fine io ho vinto insieme al mio gruppo, che è sempre rimasto unito, compatto con l’unico vero scopo di AIUTARE l’umanità.
    Mi sono fatta il mio Ponte, ho avuto ed ho un sacco di esperienze stupende e indimenticabili all’interno della Chiesa di Scientology e con i miei amici scientologist. Si tratta dell’avventura più avvincente che ci sia: quella di lavorare uniti, spalla a spalla, per raggiungere gli scopi ed obiettivi di Scientology.
    Pier è tuttora un mio grande amico, lo ammiro per la sua vitalità, il suo modo di operare con obiettivi chiari e per la sua instancabile applicazione della tech di Ron nella disseminazione di Dianetics e Scientology. Riesce ad instaurare con chiunque un rapporto magico, basato sull’ammirazione di qualunque terminale con cui si relazioni.
    Ecco, lui è un esempio per me ma non è l’unico. Conosco moltissimi scientologist che come lui si danno da fare in modo costante e molto attivo. Credo proprio che chi si lamenta, chi si autocommisera, chi critica e attacca debba ascoltare ciò che ha da dire Ron:

    “… Sento qua e là un mucchio di piagnistei e lamentele su quanto sia brutto qui, ma ho notato che viene sempre da persone totalmente incompetenti, le quali per comunicare dipendono dalla loro immaginazione e ricorrono ai fatti il meno possibile.” (PAB 53 “PROPRIETA’” 27 Maggio 1955)

    Come è vero! Anch’io, e parlo per esperienza diretta, vedo che queste persone che si lamentano:
    1) non conoscono le policy di Ron e accettano dati verbali e le sparate di chi ha la coscienza sporca e vuole solo fare una campagna di PR nero per agevolare… CHI??? Mah! Bella domanda, comunque!
    2) accettano o inventano/alterano i fatti per il loro proprio tornaconto. Perché lo fanno? Ma naturalmente devono giustificare i propri overt.
    La soluzione sarebbe quella di cercarsi onestamente i riferimenti di Ron al riguardo dei dati contrastanti che si ricevono (dice niente la lista di “come sconfiggere la tech verbale”?) e di documentarsi in modo coscienzioso.
    Forse questo è un percorso troppo difficile, bisogna impegnarsi e si fa fatica, bisogna mettersi in discussione, ingoiare i rospi, e invece è così appagante e key out fregarsene altamente e fare accordo di bank!!!

    Eh beh… inviterei ad una sana meditazione al riguardo!
    Un executive leale

    • Leonida ha detto:

      Condivido al 1000 per 1000.
      Il lavoro è stato e sta venendo fatto. Poteva e può essere fatto meglio e più velocemente, certo. Ma chi lavora e ha lavorato da sempre, contro ostacoli tali che chi sta fuori dalla mischia non può neanche immaginare, ha comunque il diritto al rispetto e un po’ di fiducia. Specie se è ancora lì, come Pier, a tirare la carretta per farla andare nella giusta direzione.
      Non approvo chi sostiene di aver “ricevuto tanti torti e ingiustizie” e li usa per dare addosso a chi lavora. Chi, lavorando 8 giorni alla settimana con buoni propositi, sbaglia va aiutato, non attaccato rendendogli così il lavoro più oneroso e difficile.
      Chi è finito anche in galera per permettere che Scientology continuasse ad esistere, dovrebbe essere rispettato. Nessuno di quelli che sono finiti in galera in varie epoche (35 a Milano, 11 a Verona, 15 a Roma, eccetera) aveva fatto alcuna delle cose di cui i giudici li accusava. Alcune delle denunce, ad esempio, venivano dai servizi psichiatrici (Modena, Aosta, eccetera) che incolpavano di abuso di professione medica il Narconon che dava saune e vitamine ai tossici o le Org perchè consegnavano il Purif. Il reato di cui erano colpevoli e che li riassumeva tutti era “praticare Scientology per liberare esseri dalla droga e dal bank”.
      I processi erano decine in quegli anni, non due o tre. Milano, Modena, Torino, Bolzano, Roma, Verona, Novara, Brescia, Cagliari, Firenze, Nuoro, Monza, Pordenone, Catania, Trieste, Perugia, Lecco, Bergamo, Padova, Bologna, Pesaro, Legge, Bari, Palermo, eccetera, eccetera, eccetera.
      Sono durati venticinque anni e alcuni non erano ancora finiti a metà anni 2000. E mentre si lavorava per mantenere Scientology disponibile per tutti, si doveva far fronte a quresti attacchi basati sul nulla.
      Nessuno degli attuali critici c’era ad offrire il suo collo al posto di questa gente. Nessuno di questi “coraggiosi guerriglieri indipendenti” era coinvolto. Sapete perchè? Non perchè erano bravi, onesti, etici, ma perchè non c’erano, cioè: non lavoravano, non causavano alcunchè d preoccupante per gli SP.
      Invece, tutti quelli come Pier e l’excutive qui sopra, che hanno sempre lavorato duro, hanno avuto qualche volta (o più volte) a che fare faccia a faccia con SP, o psichiatri, o giornalisti, o poliziotti, o tribunali, o tutti assieme.
      Credete quindi che possano impensierire qualcuno come loro sperano? O come vorrebbero far credere Rathbun e Rinder, che erano proprio quelli che, quando erano nella Chiesa, perdevano tutte le battaglie e COB doveva intervenire per metterle a posto.
      Come qualcuno ha già scritto, anche chi lavora duro non è giustificato se sbaglia: se ne deve prendere responsabilità e coreggersi o essere corretto. Ovviamente chi ha subito danni da errori e ingiustizie dovrebbe ricevere le giuste riparazioni.
      Ma chi usa questi sbagli, pochi o tanti che siano, come “valida” ragione per associarsi a SP per attaccare il gruppo, beh ha sbagliato target.
      Noi siamo qui e ci resteremo e, a dispetto di costoro, continueremo a lavorare, migliorandoci, correggendoci e aiutando anche queste persone.

  8. anvedio ha detto:

    Executive leale, auditor…..
    Scusate, non potreste mettere almeno uno pseudonimo? Già ci sono almeno tre Luigi, due athena, due Antonio, tre Tom o Tommy. Non dico di mettere il nome se non vi va, ma almeno “Pippo”, “Pluto”, “Paperino”.
    In simpatia comunque. 😀 😀 😀

    Ah, dimenticavo: CONGRATULAZIONI PIER! 😉

    • auditor ha detto:

      Io mi chiamo così 🙂 guarda che è un nome bellissimo 🙂
      Spero tu sia contento che stiamo prendendo una piega molto sana. Ho tanti difetti
      però ho duplicato quello che ho letto di Ron… ci mancherebbe altro che non l’avessi duplicato, sai che bel casino la mia vita. 🙂
      Scordavo… baldo giovane? sono felice di averti ritrovato…..
      Non prendertela, ma non potevamo mica renderti partecipe delle nostre cervellottiche elucubrazioni notturne….tu sei un maschio e lo sai che è scientificamente provato che i maschi possono fare solo un pensiero alla volta… io ti voglio tanto bene, a te e a tutto quel fantastico presepio che hai messo in piedi. 🙂
      Buonanotte

      • anvedio ha detto:

        Per carità, un bellissimo nome.
        Pensa a Davide che si è messo “Etica e Verità” come username, ma lui in fondo ai commenti si firma Davide, così almeno quando qualcuno gli risponde, non ha bisogno di scrivergli: “Ciao Etica e Verità, volevo dirti che…” e può scrivere: Ciao Davide…”.
        Sai, scrivere “Ciao un executive leale” o “Ciao auditor” è come rivolgersi ad un’intera categoria..
        Puoi benissimo usare “auditor” come username e mettere “Maria” in fondo al commento. Lo fa anche “uno staff leale”, che si forma Elena.
        Comunque a me va bene qualsiasi nome vuoi usare. Tanto abbiamo gia il “duca di brianza”, il “conte di romagna”, possiamo avere anche un “auditor”, magari anche un “course supervisor” e un “deputy course admin international for expansion” 😀
        Buonanotte

    • Apollonia ha detto:

      Ok, capisco la difficoltà di identificarci meglio, ebbene sono un executive leale e il mio nome sarà Apollonia, in greco significa: forza sterminatrice, annientatrice.
      Rende molto bene l’idea di quello che mi piacerebbe essere in alcune situazioni, naturalmente solo in senso figurato! Voglio dire che sono la persona più tranquilla e non violenta che potreste immaginare, ma amerei molto che tutto l’entheta ‘creato ad arte’ esistente venisse annientato così come chi lo diffonde venisse prosciugato da ogni singola particella di energia negativa. Naturalmente vivo coi piedi per terra e capisco che al momento questo è solo un punto di arrivo (non un’utopia) moooolto lontano.

      Comunque concordo con Leonida, chi usa gli errori degli staff per unirsi a un gruppo di SP ha proprio sbagliato il suo obiettivo.
      Noi siamo qui per dare servizio, creare Clear ed auditor e diffondere la conoscenza di Scientology e l’uso della sua tecnologia nel mondo che ci circonda. Niente altro.

      Apollonia

  9. Auditor ha detto:

    porcamiseria hai ragione pure tu, va bè dai, allora devi sapere che essendo una “diversamente abile” non ho mai accettato nessuno status, per carità, che non mi portino sfiga :-), ma siccome sono una deficiente ho convinto un exec, che voleva farmi “grande cavaliere della patria eroico magister patrono di che cavolo ne so”, a darmi lo status di “ninfea nella palude”, ti giuro, ho il quadro in bella mostra. Questo è uno status che mi aveva assegnato un mio Pc anni or sono.
    Ma ti sei mai chiesto cosa fanno le ninfee in quei cessi paludosi in cui sono costrette a vivere? disinquinano :-)…Siccome ho una esatta percezione, ti nomino Ninfea nella Palude pure tu!!!
    sì però che ora non lo diamo in giro a casaccio,. viene conferito, non per “l’eroismo della donazione”, per carità, mi raccomando. Ti farò arrivare il certificato per vie scoscese e traverse.
    Sei bellissimo anvedio 🙂 🙂
    con affetto NINFEA NELLA PALUDE

    • anvedio ha detto:

      Bello bello bello. 🙂
      NINFEA DELLA PALUDE è perfetto direi!
      Ti spiace se accorcio e ti chiamo NINFEA?
      Sì sì sono proprio bellissimo! Stampo il commento e lo faccio vedere alla mia ragazza così anche lei se ne convince una volta per tutte. 😀

      • Auditor ha detto:

        Bello come il sole 🙂
        meglio di no, perchè ninfea, con gli obj out che ci sono in giro, fa venire in mente le ninfe, sai quelle stragnoccone che spuntano da non ricordo cosa.
        Io devo avere un contegno, essendo una persona molto seria, se ti va bene potresti chiamarmi Nella Palude, che si adatta meglio al contesto.
        Sì Sì Si tutti a lavorare 🙂

I commenti sono chiusi.