I Trompe-l’Oeil di Marty Rathbun

I Trompe-l’Oeil di Marty Rathbun

“Esiste un’etica sul modo di gestire la verità. Benché possa essere vero che esistono cose distruttive o che una persona sia malvagia, se tali affermazioni di “verità” non hanno nessuno scopo, il fatto di proclamarle crea in realtà una linea entheta. Il più alto concetto di verità contiene, perciò, una certa estetica in quanto è creativo e costruttivo.”

L. Ron Hubbard
(tratto dal libro Scienza della Sopravvivenza)

Se Marty Rathbun fosse un pittore, sarebbe uno specialista nella creazione di trompe-l’oeil (trompe-l’oeil: termine francese che significa “inganna l’occhio”, tecnica pittorica che, in base a espedienti illusionistici, induce l’osservatore a credere di stare guardando oggetti reali).

Nel dipingere l’immagine della Chiesa e di LRH, Marty deve scegliere quali fatti mettere sulla sua tavolozza, decidere la misura della tela e il tipo di pennellata, dove spruzzare delle tracce di verità e dove piazzare le bugie, quali parti mostrare in dettaglio e quali sfumare come sfondo. Tutte queste cose sono combinate al fine di presentare l’immagine globale che vuole trasmettere.

E’ interessante notare che Marty Rathbun non ha MAI dipinto niente di positivo riguardo alla Chiesa.

Dipinge ogni cosa sotto una luce negativa: tutti gli staff, tutte le org, tutta la consegna dei servizi, tutto il pubblico, tutta la promozione, tutte le strategie. Ogni cosa, secondo Marty, è negativa.

Nessuna delle attività fatta dal CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti dell’Uomo), dal Criminon, dal Narconon, da ABLE, WISE o dalle migliaia di Ministri Volontari non ha mai avuto, per lui, alcun valore.

In breve, Rathbun ha omette completamente qualsiasi dato positivo sulla Chiesa, perfino le cose che ha fatto lui quanto era staff.

Riguardo i DATI OMESSI, Ron dice quanto segue nell’HCO PL del 19 Settembre 1970, Pubblicazione III “SOMMARIO DEGLI OUTPOINT”:

DATI OMESSI 

Ogni cosa omessa è un outpoint.

La cosa omessa può essere una persona, un terminale, un oggetto, energia, spazio, tempo, forma, una sequenza o perfino un’intera scena omessa. Ogni cosa che può essere omessa, quando invece dovrebbe essere presente, è un outpoint.

Questo è probabilmente l’outpoint che più sfugge, perché, non essendo presente, non attira direttamente l’attenzione…

Nel campo della criminalità è un male sia il fatto di omettere di fare che il fatto di commettere qualcosa. Eppure nessuno sembra notare che le omissioni sono dei veri crimini..

L’uomo, che nel secolo scorso è stato addestrato ad essere un animale che funziona sulla base di stimolo-risposta, reagisce a qualcosa di presente e non reagisce in modo altrettanto uniforme a qualcosa di assente.

Questo favorisce l’abitudine di togliere  o di ridurre le cose, il che può diventare davvero compulsivo.

Nelle sue raffigurazioni della Chiesa, l’unico raggio di luce è lui e, un pochino, anche Mike Rinder.

Leggete l’estratto qui sotto riportato preso dal capitolo “Modo di Trattare la Verità” nel libro Scienza della Sopravvivenza di L. Ron Hubbard e fate voi stessi una valutazione di quali sono i fatti che Rathbun predilige e dove, di conseguenza, si trova sulla Scala del Tono.

“Nella comune esperienza umana, tutti noi sappiamo qualcosa in merito alla verità e sappiamo che non è possibile tracciare una linea netta di demarcazione tra verità e menzogna. La verità riguarda la diffusione e l’accettazione di fatti.

Vi sono persone che prediligono fatti veritieri, altre che prediligono fatti non tanto veritieri, altre ancora preferiscono deformare i fatti, alcune preferiscono nasconderli e altre preferiscono diffondere menzogne sui fatti. Alcuni preferiscono fatti di una certa elevatezza e potere e altri prediligono unicamente fatti apatici. Se prendiamo in esame l’intero soggetto, scopriamo che la Scala del Tono stessa, da 4,0 a 0,0, postula la selezione di fatti di vario tipo.

I più ragionevoli sono quelli maggiormente costruttivi e scendendo la Scala del Tono i fatti scelti sono sempre meno razionali e sempre più contro-sopravvivenza. 

Si potrebbe dire che la vita sia fatta per essere vissuta e non per essere abbandonata con la morte, e che i fatti che favoriscono un alto livello di vita siano, per l’Uomo, quelli che contengono la maggior quantità di verità, mentre quelli che favoriscono la sua fine contengano le maggiori falsità. Ciò che per l’Uomo è più vero è ciò che contribuisce con maggior potere alla sua sopravvivenza, in termini di theta, di vita e di MEST.

Potremmo considerare che questa colonna della Scala del Tono sia la colonna che mostra le preferenze in materia di fatti.

A 4,0 troviamo una preferenza per fatti creativi e costruttivi.

Intorno a 3,0 troviamo una preferenza per fatti di tipo conservativo e meno ottimistici.

A 2,3 troviamo disinteresse per i fatti.

A 2,0 troviamo una preferenza per i fatti che sono stati distorti e allontanati dalla realtà per essere utilizzati a scopi antagonistici.

A 1,5 troviamo una preferenza per fatti distruttivi, con la distorsione di tutti i fatti veri e costruttivi, e conseguente trasformazione in fatti distruttivi.

A 1,1 abbiamo una preferenza per fatti abilmente distorti che celano un desiderio di distruzione.

A 0,5 troviamo un’incapacità di selezionare i fatti e fornirne una qualsiasi valutazione, notiamo tuttavia una preferenza per le notizie di disperazione”.

Quindi qual è il tipo di fatti che Marty Rathbun predilige?

Questa voce è stata pubblicata in Mark “Marty” Rathbun. Contrassegna il permalink.

21 risposte a I Trompe-l’Oeil di Marty Rathbun

  1. Auditor ha detto:

    DEDICATA A MARTY RATHBUN

    A Te che vuoi distruggere la mia stanza e i miei sogni
    per appagare i tuoi restimolati bisogni.
    Non azzardarti alle mie lacrime avvicinarti
    potresti annegare nel mio mare acido.
    Rammaricata
    non hai scampo nessuna clemenza
    sono proprio vicinissima
    dentro la tua coscienza!!!!

    In senso buono, credimi, riprenditi, che io ti capisco, oh se ti capisco!
    guarda che sono un auditor sul serio, ho tirato fuori dei veri gioielli dalla psicosi.
    Se conosci veramente la tech di LRH, se la conosci profondamente, saprai benissimo, come lo so io, che la tech dei S. Fac è di una genialità che non ho parole per descriverla. Se conosci veramente la tech, saprai benissimo come si fa a mettere al tappeto un SP, non con una sit pts tipo 2 totalmente in restimolazione, non con i motivatori che ti vanno fuori dalle orecchie.
    Mi è dispiaciuto molto vederti in quelle condizioni pietose in Germania, troppo stressato, ma chi è stato quel brutto cattivo che ti ha stressato così? Riprenditi, ce la puoi fare, tu hai i controcoioni come me, usali per essere senior sul tuo caso, credimi, ce la puoi fare!!!
    Con molto Amore.
    Ninfea nella palude

    • Tommaso R. ha detto:

      Ninfea sei a dir poco geniale! 🙂
      A parte il messaggio mandato a Marty che, se lo leggesse, potrebbe anche ricevere uno scossone. Ma la frase della dedica (non hai scampo nessuna clemenza sono proprio vicinissima dentro la tua coscienza!!!!), oltre che bella, potrebbe far impazzire un tipo 3 che vede omini verdi ovunque. Trovarseli anche “nella coscienza” sarebbe troppo. 😛

      Tommy

      • Auditor ha detto:

        Caro Tommy, sai qual’è il bello???che parlo sul serio!!!
        Il problema con me è che mi son tirata su casi sempre più duri, sempre più psicotici e il problema è che li maneggio 🙂 ogni tre ore poi drammatizzo con la streghetta birichina o “irino astar”, fulminato pure quello 🙂 loro mi incitano a continuare e insomma qua con la psicosi ormai ci sappiamo proprio fare 🙂 . Avevo provato a risalire una condizione e occuparmi di casi “normali” e mi era arrivato un ragazzo bellissimo, bravissimo, intelligentissimo, buonissimo……randomity troppo bassa…. e allora ormai abbiamo deciso che ognuno ha i casi che si merita da maneggiare 🙂 sai noi siamo un bel gruppo, tutti “diversamente abili”, ci sosteniamo a vicenda, pensiamo uno all’interesse dell’altro, ridiamo come dei deficienti, ragioniamo, ci interessiamo della 3a dinamica e soprattutto usiamo un assioma di quel grand’uomo di mio suocero “credi a niente di quello che senti e metà di quello che vedi….e soprattutto vai sempre a verificare di persona”….questo vale per qualunque cosa………….se ti interessa ti dico come la vedo io la sit di sto povero rathbun…e pensare che 15anni fa ho preso una gran lavata di capo dal EO perchè gli avevo dato della faccia di maiale….cosa vuoi a quel tempo ero un pò acciaccata….ieri sera sono andata in soffitta dove avevo una rivista in cui c’era lui in pompa magna…Dai non era così brutto, anzi forse era anche un pò bello, chissà chi è stato a ridurlo così, poverino, lui che ha tutta quella tech lo sa bene che per vincere nella vita bisogna trovare il modo di farsi bastonare per poi fare la vittima ed ottenere la cooperazione degli altri….aò Tommy, Ron è un grande genio, ma se sei sotto 2.0, non ci capisci una sega, anzi capisci il contrario.
        ninfea nella palude

      • Gioiello Morcic ha detto:

        ciao Auditor, visto che sono tirata in ballo avendo avuto caso duro 🙂 🙂 volevo dire che mia infanzia l’ho passata nel comunismo e ho vissuto una guerra vera nel mio paese del est. non capisco veramente gli scientologi che stanno facendo tutto questo casino e non si rendono conto quanta gente soffre per cose serie. Vergogna!
        Io ho capito Ron anche se non sono di lingua italiana, non capisco come mai queste guerre stupide che fanno male a tuti. se sono riuscita io a tornare in tempo presente, anche se ripeto ero caso di guerra 🙂 non capisco perchè voi fate questi casini.
        io ho trovato mio auditor che va bene per casi duri 🙂 forse sarebbe meglio che vi trovate anche voi auditor così andiamo nel bene.
        bisogna lavorare, sia pc sia auditor, non fatemi perdere tempo con le vostre confusioni perchè io voglio andare avanti mio ponte e mio studio per aiutare mio paese.
        e come comunismo non mi ha fermato e neanche la guerra sicuramente voi con le vostre confusioni non mi fermerete e mi dispiace per voi. garibaldi, venite mio paese a vedere cosa è guerra.
        LAVORARE (controlare dizionario per definizione)
        ciao Auditor
        tuo gioiello Morcic

    • Streghetta biricchina ha detto:

      Bentrovato “Auditor”,
      la Streghetta ti porta i saluti da tutti gli gnomi del bosco. Ah…però quante cose nuove saltano fuori dalla tua borsa magica! Chissa quei “folletti dispettosi” cosa diranno del tuo splendido punto di vista. Tutte sacrosante parole. Sono straconvinta che se continueremo su quest’onda …. il mago merlino chiamato anche “Irino Astar” si aggregherà al gruppo. :-)) e ci farà sentire le trombe della vittoria.
      Siamo un pò pazzarelli ma siano …. su di tono…sapete perchè? Siamo andati tutti a lavorare!

      • Auditor ha detto:

        No ti prego, streghetta…irino astar no!!! Ma ti rendi conto??? Quello parte in 4a con la teoria dei DAI e chi lo ferma più… incasina tutto il ciclo a rathbun che poveraccio pure quello, deve salvare il mondo 🙂
        Anvedio bellissimo? Ma tu lo sapevi che “dove c’è un WHY c’è un DAI? Sì sì sì, devo passarti irino astar che ti spiega……
        Streghetta? Volevo dirti che io sono troppo fiera di Te, cavolo, ti rendi conto? Tanti anni fa ti avevo detto “Non scordarlo mai quel 9 maggio ed il tuo sorriso che al sole aveva rubato un raggio”… non l’hai mai più spento. Come hai fatto? Spiega spiega, che noi impariamo da Te. 🙂

      • anvedio ha detto:

        Mmmm… No non lo sapevo. Più che altro non so cos’è un DAI. 😛
        Ho cercato sul dizionario tecnico e su quello admin ma non c’è.
        MI sono perso qualche cosa?

      • Streghetta biricchina ha detto:

        “Auditor” del mio bosco fatato…è l’ora di “Irino Astar”… è la sua volta! Lui può spiegare bene la definizione di DAI ad Anvedio . Lui ha una piena comprensione concettuale…chiamalo con un rullo di tamburo o con la tua bacchetta magica 🙂
        Grazie, sono felice che sei fiera di me!!! Accidenti ma devo proprio svelare ..come ho fatto?? …quel 9 maggio è stato un giorno eccezionale. Il raggio che assieme abbiamo rubato al sole l’ho custodito con Amore e coccolato come un figlio. Ho lavorato sodo, ho mantenuto etica in, ma soprattutto non sono MAI scesa a compromessi. Se vedevo qualcosa che non quadrava, non me la sono fatta andar bene per forza, non ho a tutti i costi insistito sull’aver ragione quando non l’avevo, non ho permesso valutazioni ed invalidazioni e se succedeva ho sempre fatto prima o poi, qualcosa a riguardo. Questo cosa sisgnifica? Che sono rimasta integra con me stessa e che ho sempre USATO LA MIA TESTA. Non tutti sono degli ottusi pecoroni che seguono a testa bassa la corrente, ci sono davvero esseri svegli e percettivi. Forse a qualcuno questo non è piaciuto, ma io sono così. Appoggio le cose di valore, le persone con la “testa sulle spalle” che non mi danno PR ma che fanno prodotti di valore. Quindi ecco svelato l’arcano…la streghetta biricchina può scherzare, ballare, sorridere, fare gli spaghetti…ma fondamentalmente rimane fedele a se stessa, integra e sempre felice di AMARE la sua 3a dinamica : Scientology!
        Attendo nel franttempo il Mago merlino: Irino Astar.
        Scusa ma mi viene Mago Merlino..non so perchè?
        Vi saluto perchè devo andare nel bosco fatato ad incontrare le Streghette e a preparare due spaghi…

    • Ilario ha detto:

      Bella questa dedica. 😀
      Speriamo che qualche indiPedente la traduca a Marty, potrebbe avere un cambiamento.
      Sei forte.

      • Auditor ha detto:

        Caro Ilario, guarda che io lo vorrei aiutare sul serio. Non è scritto da nessuna parte, che bisogna odiare il proprio nemico, io non l’ho fatto, ho semplicemente riacceso il sacro fuoco che c’è in me ed ho strafatto per contrastare l’attacco. E quando seduta in riva al fiume ho visto passare i cadaveri dei miei nemici, ti assicuro che non ho provato nessuna soddisfazione, anzi ho pianto, perchè se vincevano loro avrei vinto anche io.
        Visto che hai verificato di persona com’è la sit, potresti anche farti venire il dubbio che forse ho ragione.
        Questa base operativa ti porta ad alte vette….se cado sentirai un bel botto….ma chi se ne frega. Mai niente potrà fermare la mia volontà di ridare il sorriso al mondo 🙂
        Anvedio? mi piaci, tu sì che sei sveglio 🙂

    • antonella ha detto:

      brava

  2. Il Paolo ha detto:

    Cavolo è vero!!!
    Nelle dichiarazioni di Rathbun (ma anche degli squirrel principali) c’è sempre questo outpoint: DATI OMESSI!
    Rivedendo alcuni dei loro articoli dopo aver letto questo post, mi sono accorto che ci sono anche altri outpoinht evidenti. Ad esempio “dati inadeguati aggiunti” e “data scorrettamente inclusi”, per non parlare dei “wrong targets” e “sequenze alterate”.
    A volte dimentico di usare la tech delle Data Series che è veramente una bomba OT. RIleggere le cose che scrivono usando queste tech fa comprendere la loro infondatezza e si intuisce qul è la vera scena.
    E’ un errore che ho già fatto quando ero staff: usare le Data Series solo sul posto di staff e non nella vita di tutti i giorni. Grazie per avermelo ricordato. 🙂

    Il Paolo

    • Sergio-08 ha detto:

      Il dato principale omesso (cose positive riguardo la Chiesa) è reso ancora più incoerente dal fatto che. sia Rathbun che Rinder, sono stati per decenni membri di Scientology e dirigenti della Chiesa. Ci avranno ben creduto un po’?
      Inoltre, alcune delle attività della Chiesa saranno sicuramente state fatte da loro. Nemmeno in quelle c’è qualcosa di positivo? Rinnegano proprio tutto?
      Vogliono proprio sostenere di aver lavorato per trent’anni facendo solo cose che ordinavano altri o con cui erano in disaccordo? Eppure non avevano molti superiori. In trent’anni non hanno fatto nulla di loro propria in iziativa e di cui sono stati orgogliosi?
      Beh, allora erano proprio scarsini anche quando erano staff. O forse, stanno inpiegabilmente omettendo delle cose ora.
      D’ogni modo gli outpoint ci sono e, insegna Ron, quando arrivi ad un outpoint, devi tirare la stringa.

  3. Ilario ha detto:

    Fantastica serata e bellissimo event a Milano stasera.

    Oltre 30 clear fatti a Milano Org da marzo ad oggi, decine di altri completamenti importanti e di risultati tecnici. Poi decine di terminali tecnici sul palco, molti dei quali premiati per il buon lavoro fatto. Decine di auditor, vari C/S, Supervisori, Chiaritori di Parole e compagnia cantando.

    Sì, cara Ninfea della Palude, di cose che vanno bene ce ne sono e non sono poche, e sono importanti.

    Molte cose rimangono da fare e da migliorare. Altre Org da portare al livello di MIlano e oltre, Un sacco di lavoro. Possiamo continuare a mettere l’attenzione su quel che non va, e anche questo va bene, ma bisogna vedere anche quel che va bene e rafforzarlo.

    D’altra parte il lavoro, alla fine, lo dobbiamo fare noi. Non lo faranno gli squirrel e non lo faranno quelli che si lamentano e li sostengono, nè quelli che stanno lì a guardare lo spettacolo.

    E quando parlo di lavoro intendo FARE, nell’Org e con l’Org, svolgendo TUTTE le funzioni necessarie previste da un Org Board standard, sia per chiarire e addestrare le persone e lo staff, sia per risolvere le piaghe della società. E se qualche staff sbaglia o non fa le cose che dovrebbero essere fatte, dobbiamo lavorare per correggere anche quello. e lo dobbiamo fare ancora noi.

    Ma le cose buone ci sono e sono tante e per quelle vale la pena di spaccarsi la schiena anche per chi rema contro e per chi critica, ma soprattutto per quelli che sono amici e aiutano.

    Buonanotte

    • auditor ha detto:

      Ce l’hai con me? Guarda che io ti sto solo spronando e potenziando…. Ah se tu non ci fossi….. No no no neanche pensarci che tu non ci fossi. 🙂

      • Ilario ha detto:

        Certo che ce l’ho con te. Sei mica tu la Ninfea della Palude?
        Ho completato qui il discorso che abbiamo iniziato via SMS. MI arrivavano proprio mentre parlavo con gli auditor che erano andati sul palco per essere premiati per i Clear fatti (che bella gente gli auditor), e tu mi scrivevi che sarei “rimasto lì su un sasso fino a 80 anni”.
        Ma stavano chiudendo e io dovevo andare via, quindi ho preso su il mio sasso ed eccomi qua. 🙂

  4. auditor ha detto:

    ah se tu fossi un sasso…ma tu non sei un sasso…..ti vedo seduto ai piedi di una roccia, solo,
    a 90 anni e col tuo eroico cipiglio, che non so che vuol dire ti dici “eppure abbiamo fatto anche cose buone 🙂 ma sei fuori? anche? noi abbiamo fatto cose eroiche, altro che buone!!!
    non è quello il punto, è che a volte la tech di etica funziona molto più velocemente della tech di sputtanamento 🙂 va bene dai tanto con te non se ne esce, non a caso sei stato nominato mio senior oltre che mio Essere preferitissimo 🙂
    notte

  5. uno staff leale ha detto:

    Visto che Ilario ha accennato all’event di ieri a Milano volevo dire la mia visto che c’ero, quanto ben di Dio su quel palco, avete visto che numero di Auditors, Supervisori, C/S terminali di Qual? Tutti capitanati dal Snr C/S di Classe VIII Annalisa Marinoni. Mi sono commossa a vedere tutta questa bella gente. Questo è il risultato di Tecnologia Standard, il Senior C/S è un Classe VIII “Specialista Hubbard della Standard Tech” gran parte dei suoi auditors è Flag trained ed è così anche per gran parte dei suoi sup, anche quelli della Div 6! Quindi io insisto con il dire che noi ci stiamo espandendo e produciamo ogni giorno miracoli grazie alla Standard Tech.

    Ciao a tutti da Elena

  6. Baldo Giovane ha detto:

    Ciao Auditor e ciao Streghetta, ma DAI oltre a far rima con WHY, fa rima anche con GUAI! (Passare il tutto a Irino Astar). Ora mi rendo conto che tu e la streghetta ne avete fatto di strada e dopo innumerevoli 2wc a tutte le ore del giorno state ottenendo un prodotto e cioè di portare un pò d’ordine e comprensione nella confusione che si è creata. Continuate così.

    • auditor ha detto:

      Caro Baldo Giovane, ora posso dirti che ogni tanto mi ha fatto girare un pò i maroni, il tuo tono di disappunto, ma tanto siccome la classe non è acqua, lo sapevo che potevamo contare su di Te! Anzi complimenti!!!guarda come è ridotto il “moretto”, per non aver riconosciuto chi erano i suoi veri amici 🙂 lo lascio nel suo brodo ancora un pò e poi lo impignattiamo per bene, finchè torna in PT….ah ah ah ah ah

  7. Streghetta biricchina ha detto:

    Wrummmm…..eccomi!
    Hai sentito che rombo la mia scopa volante? Grazie per aver visto e per voler appoggiare questo lavoro sano di convertire l’entheta in theta. Lavorare uniti per far andare bene le cose. Tu dici “continuate così” ….ma chi si ferma? Le straghette del bosco, non possono non continuare…fa parte di loro. La mia integrità me lo impone, dobbiamo davvero far fluire tutto il theta che possiamo su queste linee in modo che anche ” i serpentelli ” del bosco possano trosformarsi in dolci cigni bianchi. Auditor, che ne dici tu? Non vedo l’ultima mia com.
    Dici che ho colpito qualcuno nel cuore?
    Hi, hi,hi….

I commenti sono chiusi.