Il Futuro Di Scientology

IL FUTURO DI SCIENTOLOGY

Internet è un media e un mezzo di comunicazione del terzo millennio, ma è anche una grande portineria dove tutti possono scrivere ogni cosa. E’ uno strumento molto utile, un media libero dove finalmente chiunque può scrivere e pubblicare le sue idee senza dover comprare spazi su giornali o elemosinare l’attenzione di un giornalista. E’ un ottimo mezzo di comunicazione, veloce, quasi senza confini e disponibile. Ma, è risaputo, la comunicazione oggigiorno non è un soggetto scevro da aberrazioni e il livello di tono emotivo di una grossa fetta dell’umanità non è altissimo. Senza contare il fatto che ci sono in giro anche persone antisociali e fonti di guai. Considerando questi aspetti, il Word Wide Web è comunque un fattore positivo e utile alla società. D’altra parte, anche l’invenzione del telefono portò con sé i fastidi delle telefonate anonime, minatorie o anche solo fastidiose; non di meno la sua utilità è ben superiore alle sue negatività. Rimane il fatto che Internet viene usato anche dai “mercanti del caos” che fanno circolare dati allarmistici, falsi o distorti, esattamente come ogni altro media. Alcuni di questi “bravi ragazzi” ha usato e sta usando Internet anche per attaccare Scientology, nella vana speranza di fermarne o rallentarne l’opera incessante e incontenibile. In realtà l’ambiente è molto meno “pericoloso” di quanto dicono e le loro azioni sono efficaci come uno starnuto in una bufera. Per sfatare la falsa immagine dipinta da questi venditori di fumo, crediamo sia calzante questo straordinario scritto di Ron.

Etica e Verità

IL FUTURO DI SCIENTOLOGY

RON JOURNAL 34

Giorno del compleanno, 13 marzo 1982

In tutti i grandi movimenti dell’umanità, arriva un momento in cui si viene attaccati.

Se proviamo a rivedere la storia delle guerre religiose che hanno, di volta in volta, condotto alla rovina la maggior parte dell’Europa nel corso dei secoli, ci possiamo fare un’idea delle passioni dell’uomo.

Le passioni principali sono di duplice natura: una deriva dagli impulsi costruttivi dell’uomo, dallo sforzo di fare e di essere qualcosa di positivo, di realizzare una rinascita e delle riforme che valga la pena compiere; l’altra è l’odio malvagio dello status quo che oppone la sua violenza a tutti coloro che mettono in dubbio il suo diritto di opprimere, ferire e uccidere.

Il primo impulso deriva dal più alto dei cieli, il secondo è nato negli abissi infernali.

Si deve lottare per tutte le cose di valore: ogni buon impulso nella storia dell’uomo è stato ostacolato.

Il destino dell’intera civiltà è deciso in base a chi vincerà.

Nessun essere umano può starsene da parte, come uno spettatore a chiedersi chi vincerà. È il suo STESSO destino che si sta decidendo: avrà una vita dignitosa o sarà gettato nel fango? I buoni impulsi della civiltà trionferanno oppure, sconfitti dal male, dovranno attendere un’altra possibilità, un’altra occasione?

Il travaglio della religione di Scientology può sembrare grande ma, a dire il vero, non regge il confronto con quello che hanno subito altre fedi.

Più volte, dal 1950, individui che hanno interessi privati e che fanno credere di dirigere il mondo (per propria avidità o per profitto personale) hanno condotto, contro Scientology, degli attacchi su vasta scala. Grazie ad una stampa leccapiedi e servili agenzie governative, le forze del male hanno lanciato le loro menzogne e tentato, attraverso ogni sistema contorto, di arrestare e distruggere Scientology.

In questa arena si sta decidendo se l’umanità avrà la possibilità di essere libera, oppure verrà schiacciata e torturata come un suddito servile dell’élite al potere.

La questione è estremamente chiara, non c’è niente su cui discutere.

Ma qual è il risultato dell’azione nemica, ora come ora?

Ah!

Onestamente, amici miei, passare in rivista le battaglie degli ultimi trentadue anni induce ad una sprezzante risata. I nemici, appollaiati sugli alberi o con la coda penzoloni, sono stati efficienti quasi quanto una delle scimmie dei loro psicologi che sbucciano il manganello di un poliziotto credendolo una banana e scagliandolo poi via unicamente per colpire in pieno viso la scimmia capo.

Oh, l’entusiasmo è stato fragoroso. L’AMA (American Medical Association), ha insistito per anni digrignando i denti e continuando a riversare menzogne sui giornali… poi ha fatto bancarotta. Uno psichiatra, in voga nel 1959, che sperava di poter mettere uno della sua risma dietro ogni capo di stato in posizione ricattatoria, che sperava di consegnare qualsiasi cittadino, secondo il proprio capriccio, ad una Siberia psichiatrica, che cercava di difendere il proprio diritto di uccidere o mutilare, come professione al di sopra della legge, è oggi un bersaglio preso di mira dai fumetti. E cosa ne è della FDA (Food and Drug Administration) che per 15 anni ha fatto fuoco e fiamme contro l’E-Meter? Difficilmente oggi se ne sente parlare. E la possente Interpol, mero strumento della CIA? È stato scoperto che si tratta di un covo di criminali di guerra, che si nascondono dalla legge stessa.

Oh, si potrebbe andare avanti, ma in ogni caso il nemico è, infine, sceso fino alla sconfitta. Dalla stampa leccapiedi non ne sentite parlare perché, ovviamente, la stampa era, in primo luogo, uno strumento del nemico.

Essi perdono perché si servono delle menzogne. Ma data l’ampia divulgazione delle loro menzogne, anche quando vennero smentite, queste tendono ancora a circolare destando l’impressione che ci sia – quando invece non c’è – un’opinione pubblica avversa. Il nemico e la sua stampa non sono il pubblico; potreste chiedervi perché di anno in anno, le persone che comprano e leggono i giornali vanno diminuendo sempre più: la gente non ci crede più.

Una volta, io stesso, negli anni 50, ho esaminato gli effetti che la strepitosa pomposità di una rivista leccapiedi chiamata TIME, produceva sulle statistiche dell’organizzazione. Si diceva che il proprietario, un uomo di nome Luce, fosse dedito all’LSD e che sia lui che la moglie fossero sotto l’attento controllo di uno psichiatra. Naturalmente Luce pubblicava violenti articoli contro qualsiasi cosa avrebbe potuto mettere a nudo il marciume della sua situazione. Constatai che quella menzognera pomposità non aveva prodotto il benché minimo effetto sulle statistiche dell’organizzazione. Luce ora è morto, buona dimostrazione dei risultati delle sue droghe e degli psichiatri. Oggi, per ogni organizzazione esistente al tempo di Luce, ce n’è una dozzina.

È così che va con questi attacchi.

Oh, certo abbiamo avuto delle perdite. Abbiamo avuto delle difficoltà. Ma è così che succede in guerra: non solo i combattenti, ma anche spettatori casuali ed innocenti possono essere feriti. È così questo universo: non siamo stati noi a farlo così, ma non per questo non possiamo, poco a poco, correggerlo. Per l’umanità non c’è certo modo di sfuggire e se una battaglia è in corso, c’è ben altro da fare che non semplicemente ritrarre il capo: le bombe non rispettano uniformi né identità.

Può sembrare che il nemico non riporti alcuna perdita, dato che mette tutto a tacere. Ero solito tenere – non certo con piacere – una lista di nemici. Molti di loro sono morti, non per nostra volontà o per nostra colpa. Alcuni sono morti a causa di cose per cui la nostra tecnologia potrebbe essere d’aiuto: è piuttosto poetico, in termini di giustizia, che combattessero ciò che essi stessi avrebbero potuto usare. Molti altri, a battaglia conclusa, hanno perso il loro posto di lavoro: e per un soppressivo il diritto di far fuori gli altri è davvero una cosa preziosa. È triste dover constatare che molti di coloro che sono al governo, si trovano lì unicamente per godere di questo diritto: perciò quando qualcuno viene dimesso per aver fallito nei suoi attacchi contro di noi, la fine dei suoi giorni è molto vicina. Non si preoccupano se viene colpito il governo o la loro associazione o la loro pubblicazione: la minaccia contro tali cose fa parte dei loro piani tesi a creare guai: tipico del folle.

L’unica cosa che li può colpire e, praticamente, l’unico punto in cui possono essere colpiti è il fatto di perdere il loro posto di lavoro o la loro posizione. E le vittime di questa fatalità vanno a formare lunghissime file di mendicanti bisognosi di assistenza e di cibo: quando sbagliano, i loro protettori li silurano.

Hanno perduto potere.

Sono stati colpiti.

E in qualsiasi attacco contemporaneo, non importa quanto violento possa sembrare, il risultato sarà presumibilmente lo stesso: fallimenti e perdite nei ranghi del nemico. Non perché noi li colpiamo o facciamo loro del male, non sarebbe nostra abitudine. È perché sono delle scimmie impazzite che si incolpano e si sparano a vicenda.

Ora, quando sentite di qualche nuovo attacco, o di un attacco vecchio, potreste pensare che stiamo per perdere e che stiamo probabilmente per venir spazzati via e svanire. Il nemico continua a dirlo. Ma ricordate una massima: se lo dicono i giornali non è vero.

Sentendo queste cose una persona potrebbe pensare che, come Scientologist, non abbia importanza quello si che fa, che non fa alcuna differenza dal momento che tutto è perduto. Questa è una sciocchezza.

Dentro o fuori Scientology; si è in prima linea. Là fuori, quella confusione mal governata in cui regna il crimine, in cui si impazzisce a causa della droga, e che la gente chiama “civiltà”, non è certo un posto dal quale si può fuggire. Questo significa arrendersi.

È importante, SÌ, quello che si fa sul posto, specialmente quando le pallottole sibilano infuocate. Se pensate che in un’area di Scientology vada male, guardate l’Ulster o Detroit! E quei poveracci sono solo degli spettatori innocenti che vengono falciati. Almeno gli Scientologist stanno FACENDO qualcosa per questo. Stanno prendendosi cura delle persone, fanno razzia del crimine, stanno recuperando i tossicodipendenti, vengono persino citati, spesso inconsapevolmente, da compagnie assillate.

Per saperlo, dovete solo guardare a che punto si trovava Scientology anche solo alcuni anni fa, per quanto riguarda il numero delle organizzazioni e delle missioni, e a che punto si trova adesso. Dovete solo contare le nazioni, sempre più numerose di anno in anno, che usano Scientology. Dovete solo contare i membri delle chiese. E saprete in modo conclusivo che, mentre il nemico, qualunque sia la pomposità, va verso il basso, Scientology va verso l’ALTO.

È IMPORTANTE quello che fate nel mondo. Il mondo di Scientology non finirà. Di volta in volta il nemico, durante i nostri momenti più difficili, si è detto: “Li abbiamo presi! Li abbiamo fermati! Sono finiti!”. Facevano semplicemente finta di non vedere. Ogni volta eravamo ancora lì, più forti, a espanderci e a lavorare meglio. Proprio al momento della stesura di questo scritto, questo è il punto in cui ci troviamo. L’ultimo attacco nemico sta scemando.

E noi siamo ancora qui, sparsi in tutto il mondo, a fare del bene, a diventare più forti e più numerosi.

E nei decenni a venire sarà ancora così.

Le brave persone, con la “S” e il doppio triangolo, stanno vincendo. Stanno vincendo perché sono benintenzionate. Fanno del bene. Sanno il fatto loro. Il nemico invece sta perdendo e perderà perché è malintenzionato. Fa del male. È incompetente.

Ricordate il principio di fiorire e prosperare. Funziona!

E la prossima volta che vedete un attacco, ricordate l’antica verità: “Anche questo passerà”.

Ma non Scientology. Noi siamo qui e qui resteremo per tutti i decenni e i secoli che sono rimasti a questa civiltà. Proprio adesso sto lavorando a dei progetti perché la civiltà continui ad esistere, anche quando i folli, in qualche ultima, possibile convulsione di malvagità, l’avranno spazzata via.

Stiamo salvando esseri, non uomini.

I malvagi muoiono con la loro generazione.

Noi no.

Perciò, la prossima volta che vi sentite giù di morale, leggete questo.

Il nemico non sa nemmeno fare piani per domani.

Noi lavoriamo in direzione dell’eternità.

Con affetto,

RON

L. Ron Hubbard
FONDATORE

Questa voce è stata pubblicata in Riferimenti di Ron. Contrassegna il permalink.

18 risposte a Il Futuro Di Scientology

  1. Black swan ha detto:

    E’ proprio come dice Ron, noi lavoriamo per l’eternita’ e quindi, senza perdere di vista “la montagna”, dobbiamo continuare a fare il nostro lavoro.
    Ne abbiamo visti di attacchi nel corso degli anni e sono stati tutti risolti, anche se a volte a prezzo di sacrifici enormi.
    Ma l’aver persistito senza perdere di vista la meta, ci ha fatto guadagnare presenza etica, anche nei confronti di coloro che ci osteggiavano.
    Una delle caratteristiche della personalita’ sociale (e quindi anche del gruppo formato da tali persone) e’ che i cicli di azione vengono portati a termine, proprio perche’ lo scopo e’ sempre chiaro, come un faro nella notte.
    I pochi SP che ci osteggiano sono terrorizzati dal fatto che ce la stiamo facendo.
    D’altro canto, LRH nella HCOPL Attacchi a Scientology che potete leggere sul Volume 7 dell’OEC, dice che quando si promuove un’immagine di Liberta’ Totale, gli attacchi arrivano …..
    Troppo pericoloso per degli SP avere in giro persone libere e che non possono essere abbindolate o illuse e totalmente auto-determinate.
    E Ron tutto questo l’ha vissuto sulla propria pella, fin dall’inizio della sua ricerca.
    E quindi, leggere dei molti clesr e OT che stanno venendo sfornati in grande quantita’ e qualita’ e’ la nostra ricompensa.
    Quello e’ il primo motivo per cui stamo facendo tutto questo.
    Quindi a tutti gli auditor e a tutti gli staff che rendono possibile che l’auditor possa fare il suo lavoro, va la mia immensa riconoscenza.
    E di nuovo grazie a Etica e Verita’ che ci dala possibilita’di dire la nostra e condividedre i nostri successi.
    Black Swan

  2. Tonhl ha detto:

    Bellissima Citazione…..
    Io ho solo una domanda per i falsologi :

    Le campagne di quarta dinamica che la Chiesa di Scientology stà attuando in tutto il mondo, e che DI FATTO tengono in vita il pianeta………sono “sbagliate” come “tutto” all’interno del management?

    Ma sopratutto….dove sono le VOSTRE campagne di quarta dinamica…..??????
    Sono per caso queste…..?
    – Allearsi con i nemici storici di Ron e Scientology?
    – Fare violenza sulle donne?
    – Aggredire le persone ?
    – Corrompere la Tech con ogni mezzo ?
    – Fingersi altre persone per cercare di truffare onesti cittadini?
    – Rovinare i Casi delle persone con procedimenti squirrel, criminali ed out tech?
    – Istigare l’out Ethics?
    – Spargere bugie sulla Chiesa di Scientoloy, sugli Scientologist, e “vendersi” al miglior giornale scandalistico (magari tra una rubrica porno/pedopornografica e l’altra) per raccattare qualche quattrino?

    Sarebbe molto, molto interessante avere una risposta…..!!!!!!

    Buona giornata a tutti! 🙂

    • Auditor ha detto:

      Tanto tempo fa, una persona addestrata con un posto di valore, mi ha urlato dietro “tu non puoi metterti contro un gruppo, perchè una prima dinamica non ce la farà mai contro una terza dinamica”. Io stavo combattendo per una giusta causa e mi volevano segare veramente. Ho vinto di brutto, perchè invece di badare agli attacchi, ho fiorito e prosperato, facendo cose veramente grandi per la terza dinamica. E soprattutto mi sono sforzata in tutti i modi di non andare su risentimento o odio nei confronti del mio “nemico”, perchè sapevo che questo gli avrebbe dato power.Quindi per esperienza personale, so che non devo assolutamente mettere l’attenzione su ciò che fa il mio “nemico”, ma devo essere abbastanza astuta, volonterosa e creativa da rendere i suoi attacchi privi di valore. Quindi fiorire e prosperare è la chiave e nel nostro caso significa mettersi su aiuto e produrre dei prodotti finali di valore per scn. Anche fare un assist è di valore.

      • Auditor ha detto:

        Caro eticaeverita ossia davide, mi dispiace molto che non hai duplicato streghetta birichina, magari si è espressa con troppa irruenza per i tuoi gusti, ma ti posso assicurare che a questa persona, nel contesto attuale levo tanto di cappello per la sua comprensione di scn e per la sua volontà di passare sopra a tutto e sostenere la sua 3a dinamica. idem vane per morcic. Appena lo vedo di persona ti faccio contattare via mail.
        Magari se puoi, chiarisci con la streghetta. guarda che lei è veramente sana e su scopo.

      • Etica e Verita ha detto:

        Cara Auditor, non preoccuparti. Non ho particolari problemi con Gioiello e Streghetta. Ho frainteso il promo commento di Morcic perche’ sembrava parlare di una confusione che NOI e gli squirrel stavamo facendo. Ma poi tu hai chiarito le cose: era un problema di lingua.
        Per Streghetta le cose si sono incrociate con un commento entheta e polemico che abbiamo ricevuto da un certo Geronimo, quindi ho lasciato in sospeso l’approvazione mentre Anvedio chiariva le cose.
        Ora e’ tutto a posto, scusate i ritardi e grazie per il contributo che date al blog.

        Davide

      • anvedio ha detto:

        Cara Auditor,
        se quella “persona addestrata con un posto di valore” ti ha detto quelle cose significa che non era poi così addestrata e che il posto di valore lo occupava immeritatamente, specie se te lo diceva per imporre qualcosa di ingiusto.
        Le cose veramente costruttive e vincenti vengono da individui. E’ vero che un gruppo ben organizzato e con una tech superiore può vincere contro eserciti, ma questo non significa che un individuo da solo non possa affossare un gruppo antisociale.
        L’ideale è comunque avere un gruppo di individui OT ben organizzato e con una tech funzionale per raggiungere più facilmente gli scopi che ci si prefigge.
        Quanto al fatto di non mettere l’attenzione sul “nemico”, pur rispettando la tua personale esperienza, non è il modo corretto per risolvere la cosa. E’ comunque vero quel che scrivi, cioè che usare risentimento o odio non è corretto. Il tono dev’essere alto, ma le “bastonate” più pesati le si può dare anche da 4.0 zero in su, senza alcun odio.
        D’ogni modo, le esperienze personali vanno bene, ma la tech già codificata funziona, e nei decenni ha dato risultati indiscutibili contro avversari contro i quali sono crollati gruppi molto più grandi e pieni di mezzi del nostro.

    • Etica e Verità ha detto:

      Le campagne di Rathbun prevedono soprattutto l’annientamento di COB, e della Chiesa.
      Oltre a questo e allo squirrelling non sono dediti ad altro.
      Continuiamo su queste due azioni: promuovere risultati e smentire menzogne.
      Altre attività le fa la Chiesa.
      Davide

      • Auditor ha detto:

        Caro Anvedio bello come il sole, il problema è che la stessa persona molto addestrata, dopo quando ha visto che una prima dinamica può vincere contro una terza diceva tutto baldanzoso “fate come lei, manda a cagare tutti e vince sempre!”. capisci? e poi ti chiedi perchè sono nervosetta? nessuno mai fermerà la mia volontà di ridare il sorriso al mondo 🙂 🙂 🙂

  3. Streghetta biricchina ha detto:

    Toc Toc. Chi bussa??? Son la “streghetta biricchina”!
    Grazie Davide per aver compreso lo scopo. Sai come sono ormai…aleggio, volteggio, faccio du spaghi … ma quando parlo…parlo con cognizione di causa. Nel bosco fatato grazie a Scn ho imparato ad utilizzare il tono40 e alle volte delle cose che solo penso, poi si avverano! 🙂
    Credimi se ti dico che amo la mia 3a dinamica, in questo momento poi, per lei farei di tutto. Più voglio far qualcosa a riguardo e più la gente che ho intorno mi chiede aiuto. Ti giuro che in questo periodo sono in abbondanza su sto ciclo. L’entheta si “combatte” con il theta. Quindi io continuo in questa direzione. E se alcune volte mi permetto battute che sembrano forti “passatemele” so davvero di ciò che stiamo parlando e la mia linea di condotta è sana ed allineata allo scopo. Davide buona passeggiata nel bosco!
    Ah…”Auditor” l’avventura continua.

  4. Leonida ha detto:

    Confermo quanto scritto da Davide e sono d’accordo con quel che dici Streghetta. Aggiungo che l’entheta si combatte con theta (fiorire e prosperare), ma anche con le corrette azioni per smentire le falsità. Non è un’idea campata in aria, ma una tecnica ben precisa descritta in varie policy. Sperare di contrastare attività antisociali raccontandogli belle notizie è come sperare di cancellare la mente reattiva parlandone al bar.

    • anvedio ha detto:

      Già, proprio nella policy intitolata Fiorisci e Prospera, già citata su E&V più volte, c’è chiaramente scritto che, se anche devi concentrarti principalmente sul fiorire e prosperare, non puoi ignorare gli attacchi e, in varie policy del volume 7 e di altri pacchi, fornisce ii metodo per occuparsene.
      Comunque ha ragione Ninfea nella palude quando dice che non bisogna scendere sul loro livello. By tech bisogna mettersi mezzo tono o un tono più su, sempre che si sia interessati a farli salire di tono. 🙂

      • Armando ha detto:

        E chi è che vuole tirarli su di tono? A me vanno benissimo su apatia. 😀

      • Auditor ha detto:

        Confermo anvedio (quanto mi piaci!!!) che bisogna far conoscere le malefatte del nemico, anche perchè se non l’avessi fatto non sarei più viva. Ma visto che io ho dovuto farle conoscere stando ben attenta a non fare natter, altrimenti quelli a cui le stavo facendo conoscere mi avrebbe fatto allo spiedo(arrivaci da solo), non vedo perchè noi dobbiamo scendere a così bassi livelli da diventare burloneschi e denigratori. Che rathbun è psicotico te lo posso assicurare, visto che io maneggio la psicosi ed ho una comprensione sul soggetto molto ampia. Ma questa non è un’offesa…aò Rathbun, se potessi ti metterei le mani addosso, non nel senso di picchiarti 🙂 è che veramente ti sto duplicando in tutto il tuo orrore….ah se potessi aiutarti, dico sul serio 🙂
        Cara streghetta, dichiaro ufficialmente che sei la persona più integra, di ficucia e affidabile che conosco, in questo momento 🙂 ti offendi se dico: per forza, sei un mio prodotto? troppo belli i miei PC 🙂
        Anche Ilario sarebbe affidabile ecc è che lui è ancora un pò ragionevole 🙂 🙂 🙂 ti rendi conto? sei nella rubrica del mio cellulare….sì sì sì, la vita è troppo generosa con me 🙂
        Davide, dopo il tono della tua mail, potresti anche darmi riconoscimento, poteva uscirne una rissa mica da ridere, è che c’è anvedio vicino a te che mi ispira e quindi sono stata magnanima 🙂 🙂

      • Etica e Verita ha detto:

        Cos’aveva la mia email che non andava?
        Era educata e molto semplice.

        Davide

      • Streghetta biricchina ha detto:

        Buongiorno “Principessa” mi riferisco a “Auditor”,
        grazie per la tua bellissima com. Se mi offendo? Sono inorgoglita di ciò, essere un tuo prodotto è un ONORE, ed è un onore essere un prodotto di Scientology! Per quel che riguarda Anvedio penso anch’io sia un bravo ragazzo, perspicace e altrettanto bellino :-))
        Sai caro “Auditor”, in questi commenti trovo molti riferimenti di policy, HCOB ecc…tutto correttissimo e utilissimo, ma dalla mia “ignoranza”, vedo che se ogni scientologo applicasse anche SOLO “ARC” ci sarebbe già un OTTIMO cambiamento. Quando c’è comprensione su un soggetto (ARC), ma non come significanza ma come VERA comprensione il 90% del lavoro sarebbe fatto. Non vedetela semplicistica e letterale la mia comunicazione. Ron ha scritto davvero tanto, tantissimo, TUTTO. Ma la cosa che alla fine più di valore che ci ha lasciato è un dato chiave: ARC. Ad alcuni di voi sembrerà una cosa stupida ciò che sto dicendo…ma non lo è. Da decine di anni, cioè da quando ho letto questo dato, ho cercato di applicarlo in ogni area della mia vita…ogni volta che avevo ARC per un soggetto, che lavoravo con questo concetto bene in testa le cose prendevano la giusta direzione, i problemi svanivano e tutta la tech andava in. (Ovvimente mantenedo l’Etica IN). Ho guardato la mia 3a dinamica…molte volte questa COMPRENSIONE c’è stata, alle volte no. Alle volte i terminali la proferivano solo come acronimo, alcune altre la facevano loro e la usavano. Cretedemi arriva, arriva davvero quando una persona ha ARC! :-))) E’ un fattore determinante se si vuole ottenere dei prodotti sani e di valore. Tutti i riferimenti fondamentali che sono riportati in questo blog devono poggiare su questa base. Se non siamo capaci di duplicare ARC non costruiremo nulla! Vi voglio bene per quello che fate in Scn e per lo scopo con il quale lo fate. La streghetta biricchina

  5. Auditor ha detto:

    Parole sante Streghetta 🙂 facile per te che hai 387 di IQ 🙂
    Caro Davide, certamente la tua mail era educata e semplice, ma noi guardiamo il flusso 🙂 🙂
    Quindi, ora abbiamo più elementi e ti abbiamo mockuppato così : Laureato in ingegneria a pieni voti con tanto di lode, alto 1,85, morettino con lo sguardo assassino e le mani grandi 🙂
    Quindi vista la nostra passione per anvedio e ora anche per te, abbiamo già startato col fans club
    ” Anvedio che c’è Davide!!!”. i posti sono: Ilario ED, io OES, Streghetta PES, Baldo Giovane HES.
    chi produce?? cosa c’entra 🙂 🙂 a proposito streghetta, ma tu ce le hai delle stat da darmi che dovrei tenere un pò di admin, che qui mi ritrovo con dei grafici elettroencefalogramma piatto? ma si potrà andare avanti così 🙂 🙂

    • Streghetta biricchina ha detto:

      U…lala!!! Evviva il fun club 🙂 ” Anvedio che c’è Davide!!!” 🙂
      Ah…ma ci sono anche le stat? Accidenti caro Auditor…Questa am mi sono alzata prestissimo per parlare con una ragazzina un pò furbetta, poi ho portato il cane tobby a passeggio, poi ho chiaccherato con un vecchietto, ho lavato tutta la casa, ho preparato il pranzo per i sette nani, ho coccolato il mio piccolo vicino, ho stirato i pantaloni del gigante buono, ho giocato con peter pan….e…ACCIDENTI NON HO MESSO IL PUNTINO SULLE MIE STAT. E’ grave???? Cosa succederà ora? :-((
      Comunque sia sono felice di lavorare con i miei nuovi colleghi…sono splendidi!

      • Auditor ha detto:

        Brava!!!siccome io vorrei anche un pò di produzione…..Tommaso R e Jacob, ma a voi vi andrebbe bene aderire al fans club “Anvediò che c’è Davide!!!” ?? dai per favore, dobbiamo uscire da non ex…..chiedo a voi perchè qualificate di brutto 🙂 🙂 🙂
        aspetto trepidante un riscontro 🙂
        Anvedio e Davide siete tutti noi 🙂

I commenti sono chiusi.