La Russia – Una Fiaba

La Russia – Una Fiaba

“Chiunque proponga un’investigazione o una “inchiesta” su Scientology deve ricevere questa risposta e nessun’altra proposta.
“Auspichiamo un’investigazione su (campo della salute mentale o chiunque stia attaccando) poiché noi stessi ne abbiamo iniziata una e abbiamo trovato prove scioccanti.”

L. Ron Hubbard
(HCO PL del 25 Febbraio 1966 “DIVISIONE DI HCO”)

Tutto bene sul fronte Russo.

Vi avevamo promesso aggiornamenti sulla situazione di Mosca. Il principale è che l’Org Ideale lavora a pieno ritmo e che l’intervento dei rambo sovietici non ha neanche abbassato la temperatura delle saune!

Come sapete, nel 2008, la Corte Europea per i Diritti dell’Uomo aveva condannato la Russia (vedere www.verbavolant.org/scientology-vittoria-storica-in-russia) per aver rifiutato di registrare la Chiesa di Scientology di Mosca come ente religioso.

Avendo perso su questo fronte e non potendoci più attaccare in quanto Chiesa, hanno cambiato obiettivo.

La farsa dell’altro ieri da parte dei sorci in divisa e dei loro amici giornalisti ha avuto origine dall’istanza di un procuratore di Schyolkovo, una città vicino a Mosca, che chiedeva il bando dei libri di LRH perché sarebbe “materiale estremista”.

Meditate squirrel: pensate che questi attacchi soppressivi vi lascerebbero immuni se Marty decidesse di fare una visitina in Russia così come l’ha fatta in Germania alla sua amica Ursula Caberta?

L’intervento stile “notte dei cristalli” è stata la conseguenza dell’approvazione imprudente di questa istanza da parte della Procura Generale di Mosca. L’intenzione è di aggiungere i libri di LRH alla “lista nera” dei libri proibiti in Russia. Pensate, credono di essere ancora nell’epoca dei roghi dei libri.

Un controsenso, se si pensa che lo scorso maggio 2011, il Ministro della Giustizia russo aveva escluso l’inclusione dei libri di LRH nella lista nera.

In realtà questo conferma che quest’azione odiosa, non è un attacco del Governo (come vorrebbero far intendere quei becchini degli squirrel), ma l’azione illogica e isolata di qualche isolato SP frustrato dal nostro inarrestabile attivismo sociale e religioso.

Poco male, ha avuto l’effetto di uno sputo controvento e siamo ancora qui ad occuparci del nostro lavoro, risolveremo tutti i controsensi e andremo avanti.

Vediamo un altro pezzo di policy di LRH riguardo queste situazioni:

“Di sicuro non infrangiamo leggi. Di sicuro non abbiamo niente da nascondere. MA gli attaccanti sono semplicemente un’agenzia di propaganda anti-Scientology per quanto ci riguarda. Hanno dimostrato che non vogliono fatti e mentiranno soltanto, qualunque cosa scoprano.

Vedete la stessa cosa in un prechiaro. Egli ha un punto marcio nel suo comportamento. Egli attacca l’auditor. Il punto viene localizzato sul meter. Sparisce e il prechiaro si rilassa.

Beh, questo è proprio quanto succede nella società. Noi siamo auditor per la società. Ci sono punti marci in essa. Questi si manifestano tramite attacchi nei nostri confronti. Noi investighiamo e denunciamo – gli attacchi cessano.

La società è piuttosto pazza. E’ una giungla selvaggia. Perciò ci vorrà molto lavoro.

Ricorda, LE CHIESE VENGONO CONSIDERATE GRUPPI DI RIFORMA. Perciò noi dobbiamo agire come un gruppo di riforma.

Non preoccupatevi delle calunnie se i nostri fatti indicano marciume. L’ultima cosa che quell’obiettivo farebbe sarebbe fare causa, poiché noi allora avremmo la possibilità di provarli in tribunale e loro hanno il terrore che noi facciamo questo.

Noi dobbiamo audire l’intero gruppo chiamato società.

L. Ron Hubbard
(HCO PL del 25 Febbraio 1966 “DIVISIONE DI HCO”)

In effetti, in aggiunta a costruire Org Ideali, è esattamente quello che stiamo facendo in Russia, e non ci fermeremo certo perché hanno mandato a farci visita un paio di poliziotti-carpentieri

Ci stavamo occupando di alcuni psichiatri famosi: Tatiana Dimitreiva, Feodor Kondratiev, Sviatolvav Mevedev, Eugeny Volkov, Polishuk, Morosov (Morosov è un vecchio psichiatra che mandava dissidenti in Siberia).

E ancora il Brain Institute (Institute of Human Brain of the Russian Academy of Sciences) che vedeva coinvolti alcuni di essi nel fare esperimenti sul cervello umano, e avevamo scoperto che agivano senza l’autorizzazione del Governo. Ad esempio, praticano la lobotomia sui tossicodipendenti.

Roba che scotta e quando la tocchi reagiscono. Insomma, la solita storia.

Ma godiamoci ora una simpatica fiaba di LRH su questo argomento. Buona lettura.

Etica e Verità

L. Ron Hubbard

DIRETTIVA ESECUTIVA

LRH ED 47 INT                                                                                                    8 novembre 1968

UNA FIABA 

Sembra che questa favola stia in qualche modo girando.

Forse vi aiuterà a sorridere, visto il conflitto in corso con la vecchia psichiatra
e con i suoi tentativi di distruggere la cultura moderna.

L’apparenza che inganna

Questa situazione per cui la Federazione “Mondiale” della Salute Mentale e le sue organizzazioni “Nazionali” sostengono “trattamenti” violenti e brutali (molto illegali) basandosi su falsi presupposti, suggerisce un aneddoto interessante.

Due pastori stavano badando a un gregge di pecore. Notarono che le pecore erano molto nervose e irrequiete e, guardandosi attorno, uno dei pastori vide un grosso lupo nero staccarsi dal branco, afferrare una pecora e ucciderla. Il pastore corse verso di lui per protestare e gli chiese: “Che cosa stai facendo?”. Il lupo alzò gli occhi dalla sua vittima e con le mascelle grondanti di sangue, rispose: “Sono un professionista!” Quindi il pastore, scusandosi, disse: “Oh!” e si allontanò.

Le pecore diventarono sempre più nervose e iniziarono a muoversi in modo disordinato, pronte alla fuga.

I due pastori s’incontrarono per vedere cosa poter fare.

Il fattore uscì per vedere come mai le pecore fossero così difficili da controllare e ne discusse con i due pastori. Il fattore disse: “Forse si comportano così per via di quei lupi”.

Un lupo, che aveva appena ucciso la sua decima pecora, sentendo ciò che era stato detto, si avvicinò trotterellando; dai suoi brutti denti pendevano pezzetti di carne di pecora.

“No, no”, disse il lupo. “Stiamo facendo il possibile per aiutarvi a tenerle assieme. Se ce ne andassimo, scapperebbero. Queste pecore di cui ci stiamo prendendo cura sono quelle pazze. Vedete, sono loro la causa del nervosismo delle altre”.

“Ah!”, disse il fattore.

“Si”, disse il lupo. “Vedi, questo è un campo molto specializzato, che va di là del tuo livello di comprensione. Tu non sei in grado di distinguere la pecora pazza da quella sana, noi sì”.

“Oh bene”, disse il fattore. “Vi siamo grati dell’aiuto che ci state dando”.

“Sì, sì, stiamo cercando di farvi un favore”, disse il lupo, “Anche se radunare tutte queste pecore, è un lavoro molto duro. Se ci paghi, saremo in grado di rendere la cosa molto più semplice”.

Quindi il fattore e i pastori raccolsero dei fondi e li diedero ai lupi. E i lupi costruirono un lungo canale e un recinto circondato da una palizzata appuntita.  Spinsero una pecora nel canale e la uccisero.

Il fattore e i pastori spiegarono a un’altra pecora come la cosa fosse corretta.

Ma un vecchio ariete e tre dei suoi compagni erano rimasti a guardare quanto stava succedendo. Avevano cercato di intervenire, ma il fattore e i pastori gliel’avevano impedito, spiegando loro che era una questione molto tecnica e che i lupi avevano dovuto studiare per 12 anni e che avevano dei diplomi.

Finalmente il vecchio ariete ne ebbe abbastanza.

Lui e i suoi compagni corsero improvvisamente verso il fattore e i due pastori assieme al resto del gregge.

Il fattore e i pastori si girarono urlando e corsero giù per il canale per chiedere aiuto ai lupi.

Si sentirono parecchi colpi secchi e i lupi si mangiarono sia i pastori sia il fattore così velocemente che tutti i loro bottoni schizzarono in alto per quasi un chilometro.

Gli arieti tornarono, presero una lunga rincorsa e abbatterono la palizzata, catturarono il lupo stra-sazio e lo fecero a pezzi colpendolo forte con i loro zoccoli.

Un po’ di tempo dopo il vecchio ariete se ne stava tranquillo sopra la collina, dove le pecore ora pascolavano in pace e un agnellino iniziò a dare segni di soffocamento.

Il vecchio ariete frugò nella sua gola e tiro fuori un foglio di carta spiegazzata.

“Che cos’era?”, gli chiese il piccolo, recuperando il fiato.

Il vecchio ariete esaminò il foglio e sogghignò. “E’ un diploma da lupo. Gli ci sono voluti 12 anni per diventare un professionista, sembra. Ma quello che ti stava facendo soffocare è la sua unghia che era rimasta incastrata nel foglio. Non solo ha morsicato ma ha anche mangiato la mano che lo aveva nutrito”.

E ora, lassù sulla collina, era tornata a regnare la pace.

L. Ron Hubbard
Fondatore

Questa voce è stata pubblicata in Riferimenti di Ron, Varie. Contrassegna il permalink.

13 risposte a La Russia – Una Fiaba

  1. Auditor ha detto:

    ETICAeVERITA’ SIETE BELLILLISSIME!!! Ed io mi Fido tanto di Voi!!!
    Lassù tra i raggi lunari
    una nube oscura l’ Infinito
    in questo religioso silenzio
    respirandovi nel vento
    stanotte senza chiedere permesso
    dormirò nelle vostre mani!!!
    Grazie, Grazie, Grazie!!!
    Tanti bacetti al Grande Leonida!

  2. antonella ha detto:

    Benissimo per Ideal Org che continua il suo percorso.
    La Fiaba e’ superinerente.
    Occhio che i lupi mangiano chi li ha nutriti,capito ratti?
    Si si ma tanto e’ tutta colpa del COB RTC,ecc ecc ecc
    E poi loro applicano la standard tech e salveranno Scientology,si si si……li ho visti a difendere i libri di LRH in Russia,c’era Marty la’ in fase 1 a maneggiare…..
    Idioti non siete capaci altro che di chiacchierare a vanvera……

  3. Gio74 ha detto:

    Ma Ron è troppo mitico!!!!! Non l’avevo mai letta questa!
    Gio Grillo

    • Motoperpetuo ha detto:

      Bellissima fiaba.
      Ma anche l’HCO PL “DIVISIONE DI HCO” è fantastica. Chiarisce un sacco di cose e la la voglio leggere per intero: Noi siamo auditor per la società. Ci sono punti marci in essa. Questi si manifestano tramite attacchi nei nostri confronti. Noi investighiamo e denunciamo – gli attacchi cessano.
      Quello che non hanno capito gli squirrel e anche molti Scientologist. Mentre audiamo i singoli individui nelle Org, audiamo anche la società investigando e smascherando i punti marci. Entrambe le cose vanno fatte, bisogna confrontarlo”!
      Gli squirrel scansafatiche, bloccati su una prima dinamica macilenta, non confrontano che bisogna anche prendersi responsablità anche della quarta dinamica, eliminando marciume e criminalità, così da de-PTSera larghe fette di popolazione e poterle poi mettere sul ponte.
      Magico Ron!

      • Tommaso R. ha detto:

        Pretendi troppo, cosa vuoi mai che confrontino costoro. Ormai il loro livello di confronto non va più in la delle loro sopracciglia. E poi cos’altro vuoi, che si mettano a lavorare!!! Ma daiiiii. 😀
        Quando hanno saputo che i sorci in divisa sono entrati a Mosca Org con le scuri, si sono messi a blaterare delle colpe di Miscavige e della Chiesa, “perchè se ci sono attacchi significa che non ci sono risultati”.
        Come al solito hanno estrapolato una frase di Ron fuori dal suo contesto (KSW1), senza tenere conto di quel che scrive Ron in altre policy, come quella citata nell’articolo.
        Sciacalli senza onore.

        Domanda per Etica e Verità: c’è modo per mettersi in contatto con i nostri fratelli russi tramite il blog? Vedo che ricevete aggiornamenti, quindi immagino abbiate una linea di comm.

        Lo chiedo perchè voglio sapere se si può essere utili in qualche modo. La Russia non è la parte del pianeta che mi piace di più, ma dedicherei volentieri le mie vacanze invernali (magari anticipandole) per andare ad aiutare.

        OGGI SIAMO TUTTI RUSSI!

        Tommy

  4. antonella ha detto:

    “Auspichiamo un’investigazione su un gruppo chiamato ‘Indipendenlogo’ poiché noi stessi ne abbiamo iniziata una e abbiamo trovato prove scioccanti.

  5. Enrico Marchesini ha detto:

    Ieri notte si è concluso un Event per Padova storico!!!
    Posso dirvi con estremo piacere che siamo davvero ad un soffio per completare tutto cio’ che serve ed avere un’altra magnifica Org Ideale nel nostro caro territorio Italiano!!!
    Ho sentito mia moglie alle 3 di notte esausta ma felice…
    Siamo un gruppo forte e non abbiamo nessun tentennamento o debolezza, non possiamo andare overrun di niente e siamo in grado di perpetuare un comando di auditing di 4a dinamica per l’eternita’!!
    Agli squirrel ed SP ossia le stesse persone: mi ricordate giornalmente le ragioni per cui il pianeta terra e’ combinato con droghe, prostituzione, guerre, schiavi eccetera…
    Mi ricordate che il pianeta non si trova in questa condizione come in una specie di evoluzione naturale…
    E’ cosi’ perche’ esistete voi!
    “Grazie” per il macello che continuate a fare.
    Arriveranno altri tempi… non ho fretta!
    Nel frattempo cercate di soccombere con dignità sotto il peso del theta generato dalle nostre vittorie!!
    PS: I Russi sono cazzuti, non sono riusciti a sopprimerli inventandosi i Gulag… non riusciranno nemmeno adesso!!!
    ML

    • Auditor ha detto:

      “Ringrazio” anch’io gli indipendenti per il macello che hanno combinato.”Grazie” per i vostri tentativi di rendere il mio lavoro più duro, che già dava filo da torcere. “Grazie” per non aver considerato che in Scientology ci sono Grandi persone che fanno davvero il lavoro e che ci hanno messo la loro anima per tutelare Theta. “Grazie” per non avere avuto il coraggio di combattere per la verità, spalla a spalla con chi la verità è in grado di percepirla, ma che non tradirebbe mai il proprio gruppo.
      E ricordate: La Mia Integrità vale Infinitamente più della Mia “Libertà”. Troppo codardo andare dove sembra che tira il vento…Caro Leonida, da me la porta è chiusa per sempre.
      La bontà in questo mondo di pazzi, per essere efficiente, deve essere accompagnata da una spietata fermezza!!

    • Leonida ha detto:

      Già, quello di Padova di ieri è stato un event memorabile.
      Staff, public, membri del comitato OT, scientologist anche da altre aree, hanno fatto un lavoro di gruppo fantastico. Kirstie Alley è stata meravigliosa e ha ballato da dio.
      Piaccia o no ai leccapiedi di Rathbun, ora l’Ideal Org building di Padova è una realtà: comprato, ristrutturato quasi completamente, già equipaggiato di tutti gli impianti ed è un immobile fantastico un puro stile 700 veneto.
      La Mission per il reclutamento e l’addestramento deello staff sta lavorando a tutto vapore in vista dell’inaugurazione.
      Treppo lavoro, veramente troppo per quei debosciati che hanno lasciato prima di cominciare a sudare.

  6. uno staff leale ha detto:

    E ieri a Milano un altro pc ha attestato CLEAR, E.A.
    Bravo mitico CCRD Team!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    </strong

    Ciao da Elena

    • Giuseppe Accaro ha detto:

      GRANDE MILANOOOOOO!!!
      Questo è il mio gruppo. Questa è la mia gente.
      A proposito, lo sapete che nell’arco dei prossimi giorni Milano completerà l’acquisto dell’immobile confinante e raggiungerà i 10.000 mq di ampiezza??? La classe V più grande del pianeta.
      E vaffan..a tutti gli squirrel voltagabbana del pianeta! 🙂

  7. Etica e Verità ha detto:

    Scrivo qui, ben evidenziato e per tutti gli utenti, un annuncio che ho già fatto altre volte:

    Suggerimenti, proposte, critiche, richieste, contributi e quasiasi altra cosa vogliate comunicare agli amministratori del blog, vanno spediite all’indirizzo eitcaeverita@hotmail.it.

    se lì indirizzate al blog usando la funzione “Lascia un commento”, non verranno risposte. Quando mandate un commento al blog, una copia viene mandata anche ad un account Gmail. Ma quell’account viene usato SOLO per amministrare i commenti, nient’altro.

    Se ad esempio, come è già successo, volete che Etica e Verità mandi il vostro indirizzo e-mail ad un’altro utente, dovete mandare la richiesta all’indirizzo eitcaeverita@hotmail.it. Se la mandate tramite il blog come se fosse un commento, ci sono solo due possibilità: o viene pubblicata sul blog come un commento (ma non sarebbe pertinente), o viene cestinata e la richiesta rimane inevasa.

    Parimenti, se inviate un commento preceduto dalle parole “NON PUBBLICARE”, come succede spesso, per discutere col gestore di qualcosa o per chiedere chiarimenti privatamente, non riceverete risposta, oppure verrà pubblicato come commento sul blog,

    La cosa corretta da fare è di usare la funzione “Lascia un commento” (e relativo account Gmail) per mandare commenti da pubblicare sul blog, e usare l’indirizzo eticaeverita@hotmail.it per tutto il resto.

    Il blog viene gestito da diverse persone e ci siamo divisi i compiti; non sempre chi amministra i commenti è la stessa persona che risponde alle richieste/domande/proposte. Usare questo sistema facilita il lavoro e ci permette di soddisfare tutti più velocemente.

    Grazie per l’attenzione

I commenti sono chiusi.