La Tecnologia “Stile Libero” di Marty Rathbun

La Tecnologia “Stile Libero” di Marty Rathbun

(Grazie ad Athena per l’impagabile lavoro di traduzione)

“È stato dimostrato che i tentativi dell’uomo di trovare vie diverse non sono approdati a nulla. Ed è altrettanto evidente che la via chiamata Scientology conduce effettivamente fuori dal labirinto. Quindi è un sistema funzionale, una via che può essere percorsa.

Che cosa penseresti di una guida che, perché la comitiva dice che è buio, che la strada è dura e che l’altro tunnel sembra migliore, abbandona la via che sa condurrebbe fuori e porta la comitiva a sperdersi chissà dove nelle tenebre? Penseresti che sia una guida di poco polso.

Che cosa penseresti di un Supervisore che permettesse a uno studente di deviare dalla procedura che il Supervisore sa che funziona? Penseresti che sia un Supervisore di poco polso.

Che cosa succederebbe in un labirinto se la guida permettesse a una ragazza di fermarsi in un bel canyon e la lasciasse lì per sempre a contemplare le rocce? Penseresti che sia una guida senza cuore. Ti aspetteresti almeno che dicesse: “Signorina, queste rocce saranno anche belle, sì, ma l’uscita non è da questa parte”.

Bene, e che dire di un auditor che, semplicemente perché il suo preclear ha avuto una realizzazione, abbandona la procedura che alla fine avrebbe reso Clear tale preclear?

La gente ha confuso il concetto di seguir la via con “il diritto di avere le proprie idee”. Naturalmente, chiunque ­ha diritto alle proprie opinioni, alle proprie idee e alle proprie realizzazioni, ­purché non sbarrino l’uscita a se stessi e agli altri.”

L. Ron Hubbard
(HCO PL 14 Febbraio 1965 Salvaguardare la Tecnologia)

Uno dei primi bersagli di quasi tutti i gruppi squirrel è il soggetto dell’Etica.

Non appena si sbarazzano della tecnologia dell’Etica, non esiste più un mezzo per impedire a chiunque abbia intenti distruttivi di fare a pezzi la tecnologia standard: senza l’Etica la porta è completante spalancata all’introduzione di pratiche fantasiose e procedimenti non standard.

Questo è anche il vero motivo per cui gli squirrel sono così fissati sull’argomento della “disconnessione”. C’è anche stato uno di loro (Martin Padfield) che ha cercato di “dimostrare” che il bollettino più recente sul soggetto della disconnessione non è stato scritto da LRH ma da qualcun altro (vedere gli articoli Squirrel Criminali e Ignoranti – La Disconnessione e  Squirrel Criminali e Ignoranti – Ancora Sulla Disconnessione).

Per avvalorare questa tesi e rendere la “disconnessione” impopolare (nella definizione appositamente alterata), stanno addirittura scomodando la Casa Bianca con una buffonata di petizione che gli tornerà dritta nei denti.

Avendo portato avanti varie campagne di propaganda contro l’uso dell’Etica  e dei Codici di Giustizia di Scientology, Marty Rathbun pensa di non doversi più preoccupare, nell’ambito del suo gruppo squirrel, di essere “ripreso” per out tech o essere mandato in cramming e tantomeno di essere “mandato in Etica” per le sue sfacciate alterazioni della tecnologia.

Noi in ogni caso, continueremo a fare conoscere quello che succede dietro le porte chiuse del suo centro a Ingleside e tra le fila del suo gregge italiano.

Difatti, parecchi “Indipendenti” pentiti hanno inviato informazioni sulle out tech che Marty Rathbun sta facendo e non sono cose da poco. Anche gli squirrel nostrani non sono da meno e commettono delle out tech spaventose.

Dai rapporti ricevuti diventa chiaro che esiste un consolidato accordo reattivo all’interno delle file dei Rattologist (di coloro che si sono fatti convincere a lasciare la Chiesa di LRH dalle sue bugie).

Intere parti della tecnologia di LRH sono state gettate nella spazzatura da Rathbun, senza che alcuno dei suoi accoliti battesse ciglio o sollevasse un’obiezione.

Rathbun è molto cauto nel non dire pubblicamente cosa sta facendo per paura di ripercussioni sul piano delle Relazioni Pubbliche. Una piccola minoranza degli accoliti di Marty vive ancora nell’illusione di poter ricevere la tecnologia standard al di fuori della Chiesa. Questa è una storia trita e ritrita, smentita più volte dagli stessi “pentiti” che hanno abbandonato il gruppo degli Indipendenti tornando nella Chiesa di LRH.

Marty Rathbun si è inventato di tutto e di più per quanto riguarda la tecnologia e la cosa peggiora man mano che il tempo passa. Ecco le informazioni che ci sono pervenute nei giorni scorsi:

  • Rathbun non aderisce più al concetto di standard tech e si è lanciato in uno stile di “auditing” improvvisato al momento, uno “Stile Libero” di auditing che non va da nessuna parte. Programmi di Avanzamento amministrati senza fare alcun “sommario degli errori del folder del preclear” (in realtà nella maggior parte dei casi i folder del preclear non sono neppure disponibili)
  • Alle persone che gravitano nel suo gruppo, Rathbun dice che si possono audire “in solo” senza la necessità di avere un Supervisore del Caso.
  • Rathbun sta perpetrando la pratica di non far tenere i fogli di lavoro della seduta ai “solo auditor”, cosa che rende impossibile la Supervisione di un Caso e tantomeno la correzione di errori nell’auditing; visto che Rathbun non è addestrato come Supervisore del Caso, la sua linea è “A cosa serve un Supervisore del Caso in ogni caso?” e quindi “A che serve tenere i fogli di lavoro?”
  • Abbiamo informazioni attendibili sul fatto che Rathbun non tiene l’amministrazione standard della seduta sulle persone che “audisce”.
  • A più di una persona del suo gruppo è stato detto da Rathbun di essere “Clear”, senza aver fatto il “CCRD” (CCRD – Clear Certainty Rundown – Procedimento sulla Certezza di Clear) e senza alcuna revisione dei folder di tali persone (Rathbun non usa i folder dei preclear) e senza Supervisore del Caso. Queste “attestazioni dello stato di Clear” avvengono più o meno nel seguente modo: “Ah … Dunque . Si, … sei Clear! Avanti il prossimo!”
  • Le persone vengono messe su procedimenti senza Supervisione del Caso e senza essere preparate per farli e, in aggiunta, mentre sono già nel mezzo di altre azioni.
  • Sappiamo per certo di una persona che Marty ha audito che, secondo le policy di LRH, ricade sotto la classificazione di psicotico e preclear illegale, una persona con una pesante storia di farmaci e trattamenti psichiatrici. Pare comunque che Rathbun non abbia avuto alcun problema nell’accettare il denaro di questa persona.
  • Una dei preclear di Marty Rathbun ha messo fine al suo matrimonio di anni dopo aver ricevuto auditing “sulla Seconda Dinamica” da lui. Dio solo sa che programma era, visto che non ne esiste uno con questo nome. E ancora prima di divorziare la donna si è gettata nelle braccia di uno dei cari amici di Rathbun (che potrebbe essere suo padre). E questo non è il solo caso di situazioni fuori etica di Seconda Dinamica tra gli accoliti di Marty: in realtà non vengono neppure considerate tali da loro.

Etica e Verità

Questa voce è stata pubblicata in Mark “Marty” Rathbun, Squirrel Auditing e Training. Contrassegna il permalink.

18 risposte a La Tecnologia “Stile Libero” di Marty Rathbun

  1. Tonhl ha detto:

    Benvenuti nella chiesa di rattology, dove la tech è pura al 100% e dove l’etica è in e l’admin in!
    Perchè fare “noiosi” procedimenti come ha descritto LRH e usare la tech come lui l’ha lasciata alla CHIESA DI SCIENTOLOGY (lo scrivo in maiuscolo così i pecorologi che non legggono questo blog lo vedono bene), quando con un par di sedute sui facsimili, (tra una trombata della moglie del preclear, una canna, e un messaggio alla caberta) si risolve tutto?
    Perchè fare NED, il CCRD e attestare Clear o attestare NED e poi fare il percorso alternativo (come descritto da LRH), quando si può andare da “testa a ginocchio” Ratto-Bum che in una decina di minuti (q&A compreso) ti mette le lattine in mano (più c he in mano te lo mette in c…o) e “bum vai sei clear! sono 1000$, al nero ovviamente, avanti il prossimo!”
    Perchè supportare la IAS con le sue campagnie di quarta dinamica, (senza le quali saremmo già esplosi come pianeta), quando posso supportare ortega, bunker, la caberta, la bugiardini, la simonetta pòpò ecc. ecc. ?
    Perchè supportare le org ideali per chiarire il pianeta quando posso fare “donate” sul sito del rattone per pagargli l’affito della baracca dove lui e gli altri riportati dalla piena si ritrovano per farsi qualche spinello, si scambiano le mogli/ragazze, e si bevono qualche birra in santa pace? (eeeh prima di chiarire il pianeta bisogna avere i rudimenti IN…hanno proprio dei bei rudimenti sì!)
    Cazzo, ma perchè non ciò pensato prima!!!
    Che dite sono sempre a tempo…? 🙂

  2. Carletto ha detto:

    Ho sentito della petizione che stanno facendo.
    Spero proprio che riescano a raccogliere le firme necessarie così la badilata che si prenderanno in faccia sarà ancora più ufficiale.
    Mi piacerebbe solo che tirassero giù la maschera del tutto e dicessero apertamente: “Odiamo Scientology e LRH, per la precisione odiamo i risultati e la libertà che le persone possono raggiungere con Scientology.”
    Rispetto di più una Simonetta Po che ha da sempre preso una posizione chiara che questi codardi che giocano nella banda di 1.1

    • Leonida ha detto:

      Sì, ho visto anch’io il can can che stanno facendo riguardo questa maialata della petizione alla Casa Bianca. Sono davvero senza vergogna e senza dignità.

      Addirittura quel mestatore di Bonzani (quanto è caduto in basso!) scrive che ci sono 5.000 dissidenti, eccetara eccetera. Mente perfino a sè stesso. Lo sa benissimo, come lo sanno anche gli altri impeditologi che hanno raccolto firme perfino nei bidoni della spazzatura.

      Hanno raccolto centinaia di firme dai quei criminali degli anonymous, che certamente non sono mai stati Scientologist. Basta leggere i numerosi appelli che hanno fatto in questi giorni nei loro forum, blog, newsgroup e canali IRC per vederlo.

      Come avete scritto anche qui in un recente articolo, hanno raccolto firme anche dai gruppi anti-religiosi che si oppongono a Scientology e a Ron e a tutti i movimenti religiosi in genere. Hanno raccolto firme perfino dagli squirrel che loro stessi osteggiano. Hanno raccolto firme da tutto il mondo (basta guardare lo stesso elenco delle firme sul sito della Casa Bianca), mentre si sa benissimo che sono valide solo quelle americane. Hanno falsificato firme votando più volte le stesse persone (in un recente commento, uno di loro ha scritto “posso firmare anche dall’ufficio, nel caso il computer di casa si inceppi?“. Ma che bravo).

      Nonostante questo, sono riusciti a malapena a raccogliere 5.000 firme a livello internazionale. E hanno il coraggio di cantare vittoria. Per cosa poi? Per aver promosso un’azione soppressiva che, nei loro intenti, dovrebbe danneggiare la Chiesa (illusi) ma, collateralmente, danneggerebbe anche tutti gli Scientologist, Scientology stessa e, ovviamente, anche l’immagine di Ron.

      Complimenti! Se pensavate che avessero raggiunto il fondo, ebbene sì, lo hanno raggiunto e ora stanno scavando!

      Tra quanto si alleeranno con gli psichikatri e le case farmaceutiche per chidere il bando di Scientology?

      Continuiamo a lavorare gente, che costoro si sono già classificati per quel che sono: una cacca di cane sul percorso che dobbiamo fare.

      Leo

      • Sergio-08 ha detto:

        Che pena……
        E questi sarebbero stati Scientologist?

      • Auditor ha detto:

        Scusa Leonida, tu lo sai che ti voglio tanto bene, tanto sappiamo benissimo chi siamo credo, sennò è uguale…..io mi chiedevo con molta umiltà…..ma perchè io che faccio l’auditor di professione da tanti anni e MAI mi è capitata una persona che non avesse beccato dati negativi su Scientology, non ho nessun problema o ansia riguardo l’espormi e l’espandermi in quanto conoscitrice della tech di Ron e in quanto persona a disposizione della società per il suo miglioramento? veramente gli indipendenti non mi fanno differenza.
        Che mi fa la differenza è il bank di 4a dinamica che diventa sempre più pesante. Che mi fa la differenza, è vedere che alla lettera di Ron a tutti gli Scientology dell’altro giorno, i commenti si sono rivolti in modo ormai ossessivo agli squirrell. Questo Pianeta è ormai andato, chi se ne frega degli squirrell, vedrai che se l’applicazione massiccia della tech con relativi prodotti scorre copiosamente sulle nostre linee a parte la forza che questo ci darebbe, non avremmo proprio tempo di pensare agli squirrell, tanto sono una manciata di disperati.Sinceramente mi considero fortunata, perchè non sto dando un briciolo di power a sta povera gente “indipendente”. Ciò a cui dai importanza acquista solidità.
        e potere.Usciamo nel campo a consegnare la tech, ne ha un disperato bisogno.
        Ciao Davide, non voglio innescare un’altra diatriba per carità. buon lavoro!

      • Leonida ha detto:

        Caro/a Auditor.
        l’articolo dell’altro giorno con la lettera aperta di Ron diceva delle cose ben precise anche per quanto riguarda SP e criticoni. I commenti erano adeguati, non ossessivi. In un blog dove ci si prefigge di far emergere la verità distinguendola dalle menzogne, ho messo un commento a quell’articolo spiegando che la Simonetta Po aveva scritto della falsità riguardo Modena Mission e ho fornito i dati corretti.
        Il punto è che bisogna saper affrontare anche il male e al fatto che non è sufficiente fiorire e prosperare “solamente” ma, come dice Ron, bisogna anche occuparsi degli attacchi e bisogna farlo con adeguata energia ed efficacia.
        Inoltre, smascherare le loro menzogne ed etichettarli per quel che sono, non significa dargli power. Anzi, mostrare che sono falsi e commenttono nefandezze gli toglie importanza.
        A parer mio, sia i commenti dell’altro ieri, che i commenti che in genere si fanno su questo blog, sono più che pertinenti.

        Leo

      • Giuseppe Accaro ha detto:

        Concordo pienamente con quel che scrive Leonida.
        Fiorire e prosperare e usare sempre la tech per aiutare e chiarire la gente ogni volta che è possibile, e anche quando è impossibile, è la cosa principale e ci si deve investire la maggior parte dell’energie. Ma non si può e non si deve omettere di rintuzzare gli attacchi e contrastare la soppressione. Ci sono parecchie reference di Ron su questo soggetto,

        Ovvio che dobbiamo uscire nel campo e dare la tech e io lo faccio, come credo molti altri. Ma dobbiamo darci da fare, come in effetti si sta facendo qui, per restituire pan per focaccia a squirrel ed SP.

        Purtroppo le azioni dei soppressivi non si sono sempre limitate a diffondere entheta enturbolando qualche persona. Le campagne di squirrel, SP, giornalisti prezzolati e gruppi antireligiosi non sono tese solo a turbare o causare qualche ARC break. L’intenzione è di distruggere Scientology, eliminarla come soggetto, metterla la bando, togliere il diritto di praticarla, chiudere le Org. Gli squirrel di Rathbun dicono che sono scientologist e che voglioni “liberarla” (psicotici pazzoidi), ma si prestano proprio a questo gioco collaborando con i peggiori SP.

        Credimi, non è fantascienza, e a volte ci siamo trovati a combattere per la sopravvivenza. E’ successo più volte, anche in Italia, ed è successo di recente anche in Russia. Certo, non ce l’hanno mai fatta e ogni volta ne siamo usciti più forti di prima, perchè siamo rigidi e dedicati e abbiamo la tech per occuparci degli attacchi. Altrettanto certamente ci sono stati anche errori interni che hanno reso possibile o peggiore le conseguenze di attacchi che ci sono stati. Ma questo non toglie niente al fatto che si deve salvaguardare Scientology e che gli attacchi si devono rintuzzare.

        Di sicuro questa pagliacciata degli squirrel, specialmente gli squirrel inconcludendi italiani, è ben poca cosa rispetto a situazioni ben peggiori del passato, ma è sempre meglio trattare ogni scaramuccia come una guerra, piuttosto che piangere poi sul latte versato.

        Quando si deve salvaguardare Scientology non puoi semplicemente rimanere seduto sulla tua sedia di auditing e continuare la session col tuo PC aumentando le ore o il numero stesso dei PC. Ignorare la “pantera nera” che c’è nel tuo salotto (vedi diz. tecnico) non le impedirà di sbranarti. Gli squirrel sono dei cuccioli di sciacallo che giaisono, ma è meglio picchiargli un badile tra capo e collo così non crescono.

        Beppe

  3. Emiliano (o' pazz) ha detto:

    HAHAHAHAHAHA 😀 😀 😀

    Sono proprio dei gran fessi, sia nel seguire quel cerebroleso di Marty, sia nelle “strrrrrateeeegieeee” da perdenti che attuano.

    No no Sergio, questi non sono e non erano scientologist. Io li rinnego. Nessuno vuole lo scemo del villaggio nella squadra. 🙂

    PS: Tommy ci sei all’event domani sera? RIspondi all’SMS che combiniamo.

    • Tommaso R. ha detto:

      Miiiiiiii ma questi sono proprio grulli.
      Non lo sanno che Obama e l’FBI li vaporizza se rompono le mandorle con una petizione truccata e pretestuosa?
      Rathbun li trascina al suicidio collettivo. Mica hanno le spalle grosse e la presenza etica della Chiesa che (senza imbrogliare come loro) ha messo in etica FBI, Interpol, IRS e chi più ne ha più ne metta.

      Come cantava il Piccolo Antonio (Little Tony), la Chiesa ridera, ridera, rideraaaaaa

      Tommy

      PS: SMS risposto Emilià. 😉

  4. uno staff leale ha detto:

    ciao io continuo imperterrita visto che l’org di Milano continua imperterrita: ieri un altro preclear ha attestato Clear a Milano Org, O.M., non si pò dire che a Milano non abbiano preso sul serio il chiarimento del pianeta.

    Ciao da Elena

    • Ilario ha detto:

      WOW, inarrestabili.
      Una vera forza della natura Milano Org.

      Ilario

      • Monaco ha detto:

        Bella storia Elena.
        Congratulazioni a O.M. So chi è e la sua attestazione mi fa un piacere immenso.
        Complimenti al team tecnico di MIlano Org, sono delle vere star!!!

  5. Auditor ha detto:

    A DAVIDE DA PENELOPE E LA SUA MAMMA. CON AFFETTO.
    Caro Davide, ti racconto questa storia per conto della mamma di Penelope, che ora è una bimba molto particolare di 8 anni e mezzo Eravamo al telefono prima e mi ha chiesto espressamente di raccontartela.
    Questa storia inizia 9 anni fa, quando mi è arrivato un sms “la topa è incinta”, io ero in cucina ed ho imprecato col mio compagno di vita, perchè quella che doveva essere una notizia bella, in realtà sapevo che nel contesto in cui avveniva, sarebbe stato un gran casino. Difatti, quando la bimba aveva 6 mesi, l’autore del sms ha pensato bene di defilarsi, lasciando la mamma in una condizione post partum veramente preoccupante. Io purtroppo ero coinvolta perchè a sta gente ci tenevo, ma non me ne volevo occupare, perchè questa donna aveva la madre ricoverata full time in psichiatria che ogni due per tre tentava il suicidio, poi aveva una condizione di caso devastata dall’abbandono del tetto coniugale del tipo e poi sinceramente, come lei ben sa, era troppo vispa teresa per i miei gusti. Fatto sta che lei stava proprio tanto male, era magrissima, non mangiava e dal quinto piano dove abitava, più di una volta ha pensato che la soluzione poteva essere buttarsi con la neonata.
    Un macello veramente. Poi, quando Penelope aveva 1 anno e mezzo, la nonna si è definitivamente impiccata nel reparto psichiatrico dove era ricoverata e dopo il funerale una sera la mamma di Penelope è venuta a casa mia, in un mio tentativo di riconciliarla col tipo che l’aveva abbandonata completamente sfatta. In quel momento ho capito che non c’era niente da fare (e qui mi viene in mente rathbun e la sua ossessione su un item), perchè lei era totalmente ossessionata dal tipo, proprio una GPM all’ennesima potenza. Allora senza pensare alle conseguenze, ho detto ok, che l’avrei portata in seduta e da lì è partita una vera odissea. Startavo la seduta e non sapevo mai dove si sarebbe andate a parare, era come lanciarsi in discesa con un’auto senza freni….Le lotte che abbiamo fatto, sono impossibili da descrivere, solo chi era vicino può capire di cosa parlo.
    Tanto per non farsi mancare niente, il padre malato di tumore, neanche in punto di morte, ha esaudito il desiderio di questa donna di rivederlo, perchè pure quello se n’era andato a suo tempo.
    E’ morto senza dare la possibilità alla figlia di rivederlo. Piacere, questo è il pianeta terra.
    C’erano telefonate chilometriche in cui dovevo sorbirmi tutta la drammatizzazione urlata contro il tipo, lei stava male sul serio, mica “ho una arcx…”. Insomma per farla breve tutto sto maneggiamento è durato 6 anni, in cui lei si è impegnata tantissimo, facendo un bel pò di studio e un sacco di auditing. Io e il mio compagno siamo stati durissimi con lei e da “vittima-motivatore” si è trasformata in un essere up stat che non si fa mancare proprio niente e che ha raggiunto dei veri EP di tutti i gradi fino al grado4. Ora sta facendo i fondamenti per poi andare su NED.
    Come dice sempre lei “Avevo le porte della psichiatria spalancate, ma Scientology mi ha salvato”.
    Ma Scientology non l’ha solo salvata, le ha permesso di godersi la vita, pur dovendo allevare una figlia da sola, le ha permesso di acquistarsi una bella casetta vicino a casa mia, pur non avendo grandi possibilità. Le ha permesso di prendersi cura del suo giardino, che prima neanche era in grado di vedere, le ha permesso di avere delle certezze, a lei che aveva una misera considerazione di se stessa. Le ha permesso di essere veramente creativa e inventare un sacco di soluzioni. Le ha permesso di essere veramente Amata. Soprattutto da me!

    • Armando ha detto:

      Cavolo, brava.
      Per dirla come il mio vecchio nonno contadino, se tu fossi un platano avresti le palle anche nelle radici. 🙂

      • Auditor ha detto:

        Ciao Armando, non volevo più rompere le scatole in questo blog, ma poi mi venivi in mente tu e allora ho pensato che è proprio meglio che continui a romperle, più avanti te ne racconto di più variopinte 🙂

      • Auditor ha detto:

        Caro Leonida, ti ringrazio molto del tono della tua replica, è una questione di flusso, non di parole e concetti…stavolta il tuo flusso era proprio strepitoso! In ogni caso, il concetto è che statistiche e obnosi alla mano, noi possiamo fare veramente tanto di più, ma che dico tanto, possiamo fare miracoli. Perchè gente che fa fronte a tutto quello a cui abbiamo dovuto far fronte gran parte di noi, merita veramente di ottenere un mondo effettivamente migliore. Intendo migliore di quello che è. Spero che hai capito che non sto dicendo che non ci si deve occupare degli squirrell, visto che in realtà me ne occupo eccome.
        Ma tenere sempre presente che disprezzo,odio, intolleranza, ostilità ecc. sono flussi di energia molto potenti che vanno a potenziare alla grande chi li riceve…cioè vanno a potenziare ancora di più i suoi scopi malvagi. Non siamo burattini, siamo alberi giganteschi dalle fronde intrecciate al di là dell’Infinito e da quello che Ron ci ha insegnato chiaramente e che ognuno di noi può sperimentare quanto e come vuole, se ha la volontà di farlo, ce la faremo portandoci dietro anche i nemici e se andremo all’inferno ci andremo assieme a loro appassionatamente.
        Ti mando tanti bacetti!

    • antonella ha detto:

      bello ,anzi bellissimo…….

  6. antonella ha detto:

    Sono stata via qualche giorno….
    Vedo che i ratti sono sempre piu’ desiderosi di distruggere la BIG CHURCH…..
    Vedremo come va a finire…….
    Ieri alla notizia della morte di Ghedaffi l’hanno chiamato ratto….
    Per un’attimo ho pensato che Marty aveva avuto un’attacco …..si’ di cuore
    Arrivera’ anche per lui……va

I commenti sono chiusi.