Scientology e la Psichiatria – Parte 2

Perché la Psichiatria cerca di fermare
Dianetics e Scientology – Parte 2

(Grazie ad Athena per l’encomiabile lavoro di traduzione)

Introduzione:

Nella prima parte di quest’articolo pubblicata ieri, abbiamo spiegato la strategia psichiatrica elaborata dal Colonnello John R. Rees nel 1940 e di come, con l’avvento di Dianetics e la pubblica denuncia di L. Ron Hubbard  sugli esperimenti per il controllo della mente fatti da psichiatri per conto del governo americano su cittadini ignari, la comunità psichiatrica si era resa conto che il suo monopolio era in pericolo.

Vi abbiamo anche informato su come gli squirrel della banda di Marty Rathbun, pur di continuare la loro campagna contro la Chiesa di Scientology, siano disposti a favorire le iniziative ostili a Scientology e contro le nostre campagne che contrastano gli abusi psichiatri come, ad esempio, l’articolo della rivista “Gawker” che hanno pubblicato il 21 e il 22 ottobre sui loro blog.

Ma questo non è l’unico esempio, né l’unico modo in cui gli squirrel danno una mano alle persone ostili alle nostre campagne. Infatti abbiamo abbondantemente documentato come gli squirrel Rathbuniani collaborino di continuo con individui e gruppi che sono da sempre ostili a LRH e a Scientology, qui in Italia come altrove.

L’ultima in ordine di tempo, per quanto riguarda Rathbun, è la collaborazione col giornalista Tony Ortega per la realizzazione di una serie articoli entheta, l’ultimo dei quali era direttamente contro LRH. Ortega ha ripetutamente svalutato le campagne del CCDU contro gli abusi psichiatrici.

In Italia, per fare un esempio, è conosciuta la simpatia tra gli squirrel indipendenti e la Simonetta Po (alias Martini, alias Alessia Guidi) che, gestendo un sito anti-Scientology, ha biasimato più volte le campagne del CCDU. Simpatia quanto meno strana, visto l’inaccettabile punto di vista (per uno Scientologist) della Simonetta Po riguardo LRH e Scientology. Ad esempio, sabato 22 ottobre u.s., rispondendo su un newsgroup ad un intervento dello squirrel Stefano Scarpa (dichiarato “vero amico” dal gestore di uno dei blog squirrel), ha scritto: “A me pare che lo ‘stato OT’ non esista, come non esiste lo ‘stato di Clear”.

Tony Ortega, che non è stato Scientologist, e Simonetta Po, che lo è stata solo per modo di dire un quarto di secolo fa, sono liberi di avere le loro idee su Scientlogy e sulle campagne del CCDU contro gli abusi psichiatrici. Ma è incomprensibile come possano questi “veri Scientologist”, quali si ritengono gli squirrel, rinnegare tutto ciò e fraternizzare con questa gente.

Ecco la seconda parte dell’articolo. Buona lettura.

Scientology e la Psichiatria

Nel 1945, il Colonnello John R. Rees (vedere l’articolo Scientology e la Psichiatria – Parte 1) si recò a New York e propose al Comitato Internazionale per l’Igiene Mentale di tenere una conferenza mondiale a Londra al fine di compattare tutte le attività degli psichiatri.

Questa conferenza fu l’inizio della pianificazione per la costituzione della Federazione Mondiale per la Sanità Mentale, il cui primo meeting ufficiale ebbe luogo nel 1948 (i partecipanti a tale conferenza per gli Stati Uniti erano il dottor Winfred Overholzer, il dottor Robert Felix, il dottor Frank Freemont-Smith, il dottor Daniel Blain e altri).

Il 3 luglio 1946 il Congresso degli Stati Uniti approvò la Legge Nazionale sulla Salute Mentale e istituì ufficialmente l’Istituto Nazione per la Salute Mentale (NIMH), grazie soprattutto al lavoro svolto da Robert Felix, che ne divenne il primo direttore. Da allora il NIMH ha elargito miliardi di dollari agli psichiatri.

Leggendo l’edizione dell’aprile 1949 della rivista del “Gruppo per l’Avanzamento della Psichiatria” (GAP) ci si rende conto che l’attuazione del piano del Colonnello Rees del 1940 stava procedendo. 

In questa rivista si discute di cose tipo “aumentare l’influenza psichiatrica nelle scuole, nei tribunali, tra gli avvocati e il clero”: proprio i punti indicati da Rees nella strategia da lui enunciata nel 1940.

Ci sono due pubblicazioni che descrivono molto bene gli sforzi organizzati della psichiatria per degradare il genere umano e sono: “Psichiatria: Il Tradimento Finale” (Wiseman, 1995) e  “Gli Psichiatri: gli Uomini dietro a Hitler” (Röder, e altri, 1995).

Ed è questo il mondo in cui Dianetics ha fatto il suo ingresso: un mondo in cui la psichiatria si era ben radicata all’interno dei servizi segreti statunitensi, operando grazie a generosi finanziamenti governativi e portando avanti i suoi esperimenti su cittadini ignari. Un mondo in cui chi la criticava veniva semplicemente etichettato come pazzo e messo “nella condizione di aver bisogno di assistenza psichiatrica”.

A questo punto i fronti della battaglia erano ben delineati. Dianetics offriva all’uomo comune un metodo per vivere una vita migliore e più stabile, un metodo che, per la prima volta, l’uomo poteva utilizzare per migliorare le sue condizioni.

Si dovrebbe anche tenere bene a mente che LRH aveva realizzato qualcosa che gli psichiatri per lungo tempo avevano cercato di ottenere: scrivere un libro sulla mente che fosse alla portata di tutti, che le persone potessero leggere e che fosse comprensibile e applicabile.

Ma Dianetics aveva fatto molto di più di questo. Aveva etichettato come altamente pericolose le ultime scoperte nel campo delle droghe psichiatriche che alteravano la mente, denunciando pubblicamente le disumane brutalità perpetrate dagli psichiatri e i danni da loro causati tramite l’elettroshock e la lobotomia, sottolineando in modo molto chiaro come tali trattamenti creassero danni irreparabili nei tessuti cerebrali.

La reazione dell’industria psichiatrica nei confronti di Dianetics fu immediata e compatta.

Appena un mese dopo la pubblicazione di Dianetics, psichiatri sul libro paga del governo statunitense, iniziarono a denigrare il libro definendolo una “truffa”, ammettendo allo stesso tempo di non averlo mai letto.

Il primo gallo a cantare fu il dottor Austin Smith, editore del “Journal of the American Medical Association”.

Il 1° giugno 1950 Smith scrisse un gran numero di lettere a medici e importanti enti sanitari sollecitandoli a rilasciare dichiarazioni pubbliche contro Dianetics.

Quello stesso giorno, Smith scrisse anche a Oliver Field, direttore del Bureau of Investigation dell’AMA (American Medical Association) suggerendogli che la CIA avrebbe fatto meglio a “indagare su Dianetics”.

Le lettere di Oliver Field erano infarciti di illazioni su Dianetics e L. Ron Hubbard, ma consigliava comunque di  “non citare quelle informazioni fino a che non si raccoglievano dei fatti che le potessero provare”.

Oliver Field fornì questi dati anche a vari enti di polizia.

Il dottor Houston Merritt, direttore dei Servizi Neurologici presso il New York’s Columbia Presbyterian Medical Center, rispose alla lettera di Smith del 1° giugno 1950 ammettendo di non avere una personale esperienza di Dianetics, ma definendola comunque “bizzarra e non scientifica”. (Documenti del 1950 ottenuti grazie alla Legge sulla Libertà di Informazione)

Il dottor Daniel Blain, membro dell’APA (American Psychiatric Association) coordinò gli attacchi a Dianetics assieme ad altri membri dell’APA. Blain riconobbe “il potenziale che Dianetics aveva di sovvertire lo status quo”. In un discorso tenuto il 21 giugno 1950 all’incontro annuale dell’Associazione Medica Canadese, il dottor Blain descrisse Dianetics come “una nuova forma di terapia e trattamento con cui le più gravi forme di malattia mentale potevano essere curate in poche ore semplicemente facendo sostituire al paziente il pensiero razionale diretto con il pensiero confuso dominato dai sentimenti”. Avvertì i presenti che “Dianetics stava diventando popolare a causa del fallimento della psichiatria di educare il pubblico sulle sue teorie”.

Blain e i suoi colleghi usavano i loro agganci con il governo per distribuire nascostamente bugie ai mass media e fare in modo che queste informazioni false finissero negli archivi governativi, nel tentativo sempre più incalzante, di far chiudere le Fondazioni di Dianetics sorte in tutta la nazione e, successivamente, nel 1954, la Chiesa di Scientology.

Il loro problema era solamente di natura finanziaria: per quanto tempo ancora sarebbero riusciti a convincere i contribuenti statunitensi a pagare svariati miliardi di dollari di finanziamenti alla psichiatria quando Dianetics forniva un mezzo per ottenere felicità e abilità al solo costo di un libro e della volontà di applicarne i principi?

A quell’epoca Dianetics era diventato un argomento di interesse anche per i membri dei servizi segreti statunitensi, che cercarono di accaparrarselo per loro uso e consumo.

Poco dopo la pubblicazione di “Dianetics: La Scienza Moderna della Salute Mentale”, l’Ufficio per le Ricerche della Marina americana cercò di convincere L. Ron Hubbard a mettere a disposizione le sue scoperte per un progetto inteso a rendere le persone più suggestionabili, minacciandolo di richiamarlo in servizio nella Marina se avesse rifiutato.

L. Ron Hubbard riuscì a dimettersi dalla Marina prima di essere richiamato in servizio, riuscendo in tal modo a mantenere Dianetics libera da ogni controllo governativo.

Gli attacchi si intensificarono dopo il gennaio 1951, quando L. Ron Hubbard pubblicò Scienza della Sopravvivenza. In quel libro Ron denunciò ufficialmente, per la prima volta,  gli esperimenti sul controllo della mente finanziati dal governo, dove psichiatri amministravano shock elettrici e droghe a inconsapevoli cavie umane, che venivano poi “indottrinate” con comandi ipnotici mentre si trovavano in stato di incoscienza.

Decine d’anni più tardi queste vittime furono risarcite dal governo statunitense per i danni subiti a causa di tali esperimenti. Ma al tempo in cui L. Ron Hubbard denunciava i fatti, questi esperimenti erano tra i segreti meglio custoditi dai servizi di intelligence e dagli psichiatri americani che ci lavoravano.

L. Ron Hubbard ne era venuto a conoscenza mentre stava conducendo la sua ricerca presso l’ospedale St. Elizabeth e si era reso conto che solo con Dianetics era possibile riparare i danni subiti da questi pazienti e aveva quindi denunciato la cosa pubblicamente, per far conoscere cosa stessero facendo quegli psichiatri finanziati con fondi pubblici.

Non ci si deve sorprendere se  gli ideatori di questi esperimenti sul controllo della mente erano proprio gli stessi individui che accusavano e cercavano di fare mettere al bando Dianetics.

Questo è il piano che Dianetics ha intralciato nel 1950 e questi uomini erano il nucleo di tutti gli attacchi contro Dianetics, prima, e Scientology, successivamente.

Fine della Seconda Parte

Da allora molti altri abusi sono stati scoperti e denunciati dalla Citizens Commissions on Human Rights della Chiesa di Scientology. Gli psichiatri hanno inventato altri modi per danneggiare il genere umano e mantenere il loro monopolio mega-miliardario, ma hanno perso potere e sono sempre più preoccupati per le nostre attività di denuncia.

Pochi mesi fa si sono riuniti in un convegno internazionale molto riservato per discutere su “come affrontare il serio problema degli attacchi di Scientology contro la psichiatria”. I dettagli su tutto ciò saranno presto disponibili.

Hanno ragione di preoccuparsi: le campagne contro gli abusi psichiatrici continueranno e si intensificheranno sempre di più nei prossimi mesi, nonostante il gruppuscolo di squirrel che ha tradito il proprio gruppo per motivi moralmente molto discutibili.

Etica e Verità

Questa voce è stata pubblicata in Squirrel contro Ron, Squirrel: Strategie. Contrassegna il permalink.

27 risposte a Scientology e la Psichiatria – Parte 2

  1. Monaco ha detto:

    Bella gente che si stanno scegliendo come amici e alleati gli squirrel. Non c’e’ mai fine al peggio.
    Inlinea di massima sapevo cos’era successo con la psichiatria, ma qui ci sono nomi e cognomi e la sequenza temporale. La cosa assurda e’ che gli squirrel siano cosi ignoranti e arroganti da pretendere di saperla piu’ lunga e cercare di vanificare i risultati ottenuti in decenni di battaglie a difesa dei diritti umani. Mah… continuiamo a lavorare che e’ meglio.

    • Bartolomeo Petri ha detto:

      Gia’. E nel frattempo sbandierano sul loro blog le solite statistiche false di Alexa e altri siti inaffidabili. Statistiche che, se anche fossero vere (e non lo sono), conterebbero solo overt e atti soppressivi come “prodotti”.
      Non hanno piu’ niente da dire e raschiano il fondo del barile.

      Bart

      • Leonida ha detto:

        ANCORA??? HA HA HA HA 😀 😀 😀
        Ancora le statistiche Alexa? Ma se sono gia’ stati sputtanati fino al midollo. Andate a vadere l’articolo “il Metodo Rathbun per Gonfiare le Statistiche”. Dovrebbe essere nella sezione “Statistiche di Questo Blog”. SONO TUTTE FALSE E GONFIATE!!!
        Non hanno proprio niente da dire.

        Leo

      • Tonhl ha detto:

        Ancora Alexa!?!?, ahahahaahahha!!
        Si Alexa……… L’unica Alexa che funziona è ALEXAndra Stan!!!!
        (passatemela per cortesia redazione)
        ahahahahaahahahah!!

  2. antonella ha detto:

    La psichiatria fa molti danni ed e’ pericolosissima.
    Posso solo dirvi che so di per certo che alcuni squirrel nostrani hanno ricevuto trattamenti e si vede quanto questi trattamenti hanno bruciato loro il cervello.
    Continuiamo ad aiutare persone perche’ dobbiamo creare Clear e OTs
    Ma chi se ne frega se sono pochi o tanti che guardano i loro siti….
    Tanto a parte entheta non producono un cavolo…..

  3. antonella ha detto:

    Avete visto che Org Twin cities?

  4. Auditor ha detto:

    Caro Leonida bello come il sole,
    Intanto, visto Quanto si impegnano gli squirrell ad asserire che la Chiesa rovina questo e rovina quello, ti racconto un risultato eclatante, cerco di riassumere: una famiglia sfatta in cui i terminali erano uno più distruttivo dell’altro, un casino della madonna. Due anni fa sono entrata in quella casa e mi sono messa le mani nei capelli, il terminale che stava ricevendo auditing era totalmente fissato sulla separazione, che non era facilmente attuabile, a causa della presenza di figli e l’idea totalmente contraria del secondo terminale. E’ logico che la separazione sarebbe comoda, ma io ho sempre creduto che scappare da una situazione in cui hai fallito ti porterà ancora più in basso; se ci sono dei bambini in mezzo poi, sono fermamente convinta che i loro interessi vengono prima di tutto.
    Comunque era una GPM tremenda, che non riuscivo a scalfire nè con le buone nè con le cattive, ho fatto tutto quello che potevo e poi mi sono fatta da parte, perchè il terminale fissato, non dava segni di capire come funziona la vita. 15 giorni fa mi è arrivato un sms “scontro pesante” io ho chiesto “tutti ancora vivi?” e alla risposta affermativa ho lasciato perdere. Ieri mi ha telefonato e mi ha detto che tutto un tratto, dopo l’ultimo scontro ha sentito un cambiamento, che non sentiva più tutto questo odio per l’altro terminale e si sentiva persino confusa, perchè gli sembrava che la separazione non fosse più necessaria e questa sensazione persisteva già da 15 giorni. Al che io ho esultato e le ho esclamato che quello era il risultato che volevamo ottenere, che si sciogliesse la carica negativa sul terminale di opposizione, perchè solo così puoi sentirti libero, mica odiando e scappando da quello che tu consideri il terminale di opposizione. Altrimenti sei uno schiavo. Puoi scappare e separarti quanto vuoi, ma la vera schiavitù consiste nell’avere sentimenti e scopi malvagi nei confronti di un altro o altri terminali su cui la tua attenzione è fissata e che vorresti fermare. Santamaria che schiavitù!!!
    Comunque, tornando all’argomento, io famiglie ne ho salvate parecchie, prima di tutto la mia!!!Non l’avrei mai detto ed invece ho vinto, grazie a Ron, e dopo tantissimi anni sono qui con il mio compagno di vita, con cui ho tanto battagliato e con cui sto creando un futuro più bello che mai!!!

    • Tonhl ha detto:

      Grande Auditoressa!!! Bella la tua storia!!!
      Hai proprio ragione quando dici che scappare da una situazione non serve a una sega sai? Come quelli che scappano davanti all’SP perchè “non vogliono vedere entheta….” Si non lo vuoi vedere….e quando poi sarà in casa tua perchè “non lo volevi vedere” qualche anno prima che dirai? che farai? forse dirai “boia che fava che sò stato!!”
      Grande Auditor, grande SUPERNOVA!
      Beauty like the sun!

      🙂

      • Auditor ha detto:

        Ma ciao mio Fiorentino Supermegadotato!!! Mi piacerebbe scriverti un riferimento di Ron che disinfiamma eventuali infiammazioni, ma visto che ieri Davide me l’ha bocciato, allora non ti scrivo proprio niente 🙂

      • Etica e Verita' ha detto:

        Guarda che io non ti ho bocciato nulla. E’ stato il tuo amico Anvedio. 🙂

        Davide

      • Tohnl ha detto:

        ahahaaha Grande Auditoressa!!!
        Mandamelo via mail, che tanto ormai e siamo in comm di nulla!
        BELLA COME IL SOLE!!! E FUORI COME UN TRAMPOLINO OLIMPICO!!! 🙂
        Ciao Supernova!!!!!!

  5. Tonhl ha detto:

    Bello quest’articolo….madonna!
    Che la psichiatria sia una danno per l’umanità e saputo da tutti gli scientologist e da moltissimi wog.
    Ai pecorology, squirrelini, rattolini invece pare non sia risaputo….
    Cari “veri scientologist” ma invece di scrivere puttanate sul vostro BLOB, che puntualmente sono smentite, perchè non rispondete a:
    1) Come mai Vi alleate con stà gente?
    2) Quali sono le vostre campagne di quarta dinamica?
    3) Perchè tradiite LRH giornalmente e sistematicamente con le vostre azioni?

    No perchè qui si rasenta l’oltreassurdo! ma come fate a continuare su questa linea? siete pecore cieche e pecoroni ancor di più chi vi “crede”? Oppure lo fate davvero di proposito, e allora qui siamo nel famoso 2.5% ?

    Ai poster l’ardua sentenza! (ardua una sega, basta vedevvi come siete ridotti….e c’è già la risposta!)

    • Ilario ha detto:

      Ciao France’.
      Ai “postumi” l’ardua sentenza. Certo, ai postumi Della sbornia.
      Il sono al CC per un po’. Tu quando timbri il cartellino?
      Ilario (OSA Boy)

      • Tohnl ha detto:

        Osa Boy a Osa Boy, timbrato cartellino stop
        squirrel sbugiardiati anche oggi stop
        pecorology risentiti per i miei sfottò stop
        Attendo istruzioni stop
        Osa Boy passo e chiudo.

        PS: Ma chi ci legge dice, ma questi che l’ha riportati la piena?!!? 🙂

    • Auditor ha detto:

      Allora Davide, propongo un cramming ad Anvedio, su quella sezione della PL…magari riusciamo a redimerlo e a Tonhl non verrebbero più le infiammazioni 🙂 Guarda che Ron era estremamente intelligente!!

  6. Tohnl ha detto:

    Anche oggi, gli squirrelini,
    sò passati per cretini.
    Sbandierando ai quattro venti,
    False stats come dementi.
    Nonostante già in passato,
    fosse stato sputtanato,
    garybaldi ha ribadito,
    quanto è rincoglionito.
    “con Alexa siamo in cima”
    “e voi a risalir la china!!”
    Quando anche i bambini sanno,
    Che le stats inaffidabili hanno.
    E sul loro BLOB gioscon,
    e coi loro account poi postan,
    a volte ne hanno anche 6 a testa
    pè animar di più la festa!!
    Certo è dura trovà ogni giorno,
    Nuove balle a far contorno,
    per riempire du paginate
    di valanghe di cazzate!
    Ma che belli i pecoroni,
    che son sempre più coglioni!!!!

    🙂

  7. antonella ha detto:

    DATO STABILE:IL MIO MOROSO OT 5 E IL SUO AMICO SERGIO OT5 DICONO CHIARAMENTE CHE QUESTI RATTI MATTI NON CE LA FARANNO MAI A FARCI UN CAVOLO FRITTO….
    AI POSTERI L’ARDUA SENTENZA?
    GIA’ SENTENZIATO: FALLITI!!!!

  8. antonella ha detto:

    CARA E e V ,ho visto che i Ratti Matti si sono anche alleati con la Lisa Mcpherson foundation…
    Ma non si possono avere i dati su quel ciclo li’?
    L’unica cosa che io ho capito (forse) e’ che sto ragazza e’ morta, ma chi continua a rompere le palle su sto ciclo su cui saranno passati 10 anni?Mi sembra tanto un motivatore usato da qualcuno per spargere cacca….
    Non fa mai as is sto ciclo per delle persone che non ho capito neanche se sono parenti di questa persona o la usano per rompere le scatole
    Un bell’articolo dei vostri coi dati corretti non si puo’ avere?

    • Tohnl ha detto:

      Ci sono, cI sono i dati corretti……: e sono assolutamente diversi da come li raccontano i pecorology e squirrelology.
      Redazione, se non li avete ce li ho io tutti i dati con i documenti ufficiali che sputtanano, ancora un’altra volta, stì mentecatti qui che fanno gli avvolotoi anche sulla gente morta.
      Se vi servono fatemi un fischio 🙂

  9. Enrico marchesini ha detto:

    grande articolo, redazione scintillante!
    ml

  10. anvedio ha detto:

    Grazie Enrico, ci fa piacere che apprezzi.
    La soddisfazione degli utenti è la moneta per cui lavoriamo. 🙂

I commenti sono chiusi.