Intervista a Gabriele Segalla, Solo NOTs Auditor

Intervista a Gabriele Segalla
Solo NOTs Auditor 

Gabriele Segalla è stato il presidente, dal 1977 al 1981, della prima Chiesa di Scientology a Milano. Durante quegli anni ha partecipato in prima persona a molte delle campagne sostenute da Scientology per la tutela dei diritti dell’uomo, soprattutto contro numerosi abusi perpetrati dalla cosiddetta psichiatria istituzionale.

Gli venne conferita la Medaglia della Libertà della IAS nel 1991, per la sua costante ed efficace partecipazione alle numerose attività di pubbliche relazioni che portarono in quegli anni al riconoscimento della religiosità di Scientology da parte della Magistratura italiana.

Negli ultimi 12 anni si è dedicato alla presentazione della filosofia religiosa di Scientology in ambito culturale e religioso. Recentemente Gabriele ha tenuto numerose conferenze in tutta Italia sulla religiosità di Scientology, a pubblico nuovo e a Scientologist, riportando sempre un grande successo e contribuendo così alla divulgazione delle opere di L. Ron Hubbard e al completo riconoscimento di Scientology come una nuova realtà spirituale della società italiana.

Gabriele è attualmente redattore di una nuova rivista della comunità degli scientologist, dedicata alla Filosofia e alla Spiritualità: “I QUADERNI DI FREEDOM” (www.quadernidifreedom.com), che ha di recente pubblicato il suo saggio intitolato “Filosofia e Religiosità di Scientology”.

D. Cosa ti hanno dato i Livelli OT?

R. I livelli OT sono stati per me una profonda e illuminante esperienza spirituale. Procedere rapidamente ed efficacemente sul ponte da Clear a OT5 significa, in pratica, apportare una maggior chiarezza, una maggior efficienza operativa alle proprie funzioni analitiche e razionali (quelle che erano chiamate in passato, dalla teologia scolastica, le “potenze dell’anima”), arrivando così a recuperare, da sé e in sé, senza alcuna mediazione esterna, la piena consapevolezza della propria natura spirituale.

Significa semplicemente che, seguendo la mappa razionale della metodologia spirituale OT, si arriva al punto in cui si è in grado di procedere da soli (in “Solo” appunto) e di ritrovare il proprio sé più profondo, quello che in Scientology è chiamato “stato nativo”, definito da Hubbard come la potenzialità di conoscere ogni cosa, laddove, potremmo dire, utilizzando una vecchia metafora della filosofia classica, coincidono arché e telos (inizio e fine) del proprio essere.

Il filosofo inglese F.C. Happold fornisce una descrizione del cammino verso la conoscenza spirituale che si adatta molto bene al concetto che vorrei esprimere a questo proposito: “Come una lampada coperta dalla polvere – dice Happold – così l’eterno che è in noi è offuscato da mille distrazioni, pulsioni, pregiudizi. L’uomo deve liberarsi delle scorie del suo essere, così che possa ritrovare l’infinito centro di sé[1]

Utilizzando la metafora di Happold e semplificando all’estremo, potrei affermare che, procedendo sui livelli OT, si riesce a conseguire quello che è stato uno dei più grandi sogni di tutti i grandi uomini religiosi del passato: liberare (cioè chiarire, in ingl. clearing) la mente dell’uomo dalle scorie, dalle ombre, dalla “polvere” delle sue aberrazioni, così che egli possa, intuitivamente e spiritualmente, ritrovare l’infinito centro di sé. Che è anche equivalente al conseguimento della piena e totale libertà spirituale.

D. Cosa stai ottenendo con Solo NOTs?

R. Appunto, la piena, totale libertà spirituale. Questo è ciò che si ottiene man mano che si procede su Solo NOTs.

Secondo Sankara (un grande maestro indiano vissuto tra il 788 e il 820 d.C. e uno dei massimi studiosi dei Veda, i primi testi religiosi dell’antica India)[2] la liberazione è possibile anche durante la vita nel corpo: quando l’individuo arriva a conoscere il proprio sé – dice Sankara – egli cessa di identificarsi con il corpo e a quel punto è libero, cioè in grado di raggiungere il moksa (libertà), libertà dalla sofferenza, dalla cupidigia, dal bisogno e dalla morte.

Analogamente, in Scientology e specificamente con Solo NOTs, si giunge all’ultima porta prima della totale libertà spirituale. L’ultima porta verso la Salvezza dello Spirito.

Ron in un articolo del 1954 intitolato “Un Invito alla Libertà, l’Uomo può salvare la propria anima” scrive:

Per innumerevoli epoche, un obiettivo della religione è stato quello di salvare l’anima umana.

L’uomo ha cercato attraverso molte pratiche di trovare il cammino verso la salvezza.

Egli ha sempre mantenuto l’imperitura speranza che un giorno, in qualche modo, avrebbe potuto essere libero.

L’uomo ha parlato della seconda venuta di Cristo e del Giorno del Giudizio.

L’America ha mantenuto ben aperta la porta verso questa salvezza, promulgando la libertà di religione.

E qui, dopo tutte queste epoche di afflizione e sofferenze, dopo terribili guerre e catastrofi, quella speranza  è rimasta ancora viva, e, con essa, la realizzazione di quella speranza.

L’uomo può salvare la propria anima. Come un fresca alba luminosa dopo una notte di tuoni e prigionia, l’uomo può finalmente assaporare quella libertà così a lungo ricercata.

…..

Tu sei uno spirito. Tu sei la tua propria anima. Tu non sei mortale. Tu puoi essere libero.

Le braccia di Dio si sono aperte per te.

Questo è quello che mi sta dando il mio progresso attraverso Solo NOTs. Tutti gli innumerevoli successi che ho conseguito in questi anni sulla terza e quarta dinamica, nell’ambito della mia professione, delle mie relazioni interpersonali e professionali con studiosi, filosofi, ricercatori, uomini di scienza e di religione, sono stati solo degli effetti collaterali di questo conseguimento, di questa realizzazione continua, giornaliera, graduale: la realizzazione cioè della propria salvezza spirituale.

Come diceva anche Sant’Agostino, In interiore homine habitat Veritas (la Verità è nell’interno dell’uomo). Questo per me è Solo NOTs. La riscoperta della Verità, dell’elan vital, del Divino che è in noi. Il distacco dalla materialità, vuota e illusoria. La vera esperienza del Divino non come oggetto, ma come Soggetto, cioè come Spirito. L’essere sempre più Causa, l’essere sempre più Libero.

D. Con tue parole, in che modo i Livelli OT ci portano al chiarimento planetario?

R. Realizzando la salvezza spirituale del singolo individuo si realizza il conseguimento di una nuova civiltà, di una civiltà OT. Si raggiungono gli obiettivi di Scientology: Una civiltà senza pazzia, senza criminali e senza guerre, ove le persone capaci possano avere dei diritti, ove l’Uomo sia libero di innalzarsi a più grandi altezze. Si conduce l’uomo fuori dal materialismo in cui è sprofondato, si velocizza in modo esponenziale il processo di chiarimento.

Nella HCO PL 21/02/91 “Influenza religiosa nella società – Ruolo del Ministro Volontario”, Ron dice: “Quando una cultura si ritira totalmente dal perseguimento di obiettivi spirituali, finendo nel materialismo, si deve cominciare a dimostrare che ognuno è un’anima, non un animale materiale.

Da questa realizzazione della propria natura religiosa, gli uomini possono giungere di nuovo alla consapevolezza di Dio e diventare più sé stessi”.

Quando l’uomo raggiunge la Verità, la consapevolezza della propria essenza spirituale, quando cioè egli realizza di ESSERE la Settima Dinamica, allora egli accede alla comprensione di Dio. E diventa dunque un creatore della nuova civiltà, una civiltà basata su alti valori spirituali, sul rispetto dei diritti universali dell’Uomo, sulla volontà di aiutare il prossimo ad uscire dal baratro della materialità e dell’ateismo.

D. Hai un bel successo da raccontare?

R. I successi in questi anni su OT7 sono stati tantissimi, troppi per essere elencati qui, ma potrei condensarli in un’unica grande categoria: quella cioè di un profondo cambiamento nel grado di consapevolezza della natura religiosa del mio essere e, conseguentemente, una straordinaria causatività su tutte le dinamiche.

La gioia più grande derivata da questa consapevolezza l’ho provata quando, durante le conferenze che abbiamo tenuto in questi anni in molte città italiane, sulla religiosità di Scientology, ho incontrato rappresentanti di altre confessioni, professori di teologia o filosofia, avvocati, scrittori, esperti di mistica, uomini e donne di grande cultura umanistica o scientifica, tutti indistintamente entusiasti di constatare che Scientology rappresenta una forza spirituale costruttiva e creativa per la società italiana, in piena armonia con tutte le forze vitali che contribuiscono insieme al progresso spirituale e materiale dell’uomo.

Ho visto uomini e donne piangere di felicità quando spiegavo loro la profonda religiosità contenuta nella nostra filosofia delle 8 dinamiche. Ho visto anche alcuni fratelli e sorelle scientologi che si erano allontanati dalla nostra chiesa, ritornare entusiasti, orgogliosi di essere di nuovo nel loro vero unico gruppo.

Ho visto persone che un tempo ci attaccavano rabbiosamente cambiare completamente il loro modo di valutare la nostra religione, inviando lettere in cui affermavano in buona sostanza di riconoscere finalmente che Scientology appartiene ad una lunga tradizione di evoluzione religiosa e spirituale dell’uomo in occidente e in oriente. Ho visto che ovunque presentiamo i nostri principi religiosi, sorge immediatamente la consapevolezza che Scientology può veramente essere determinante per la salvezza di questa nostra società in crisi.

Marco  Vannini, ritenuto da molti uno dei massimi esperti di mistica cristiana speculativa (e con cui abbiamo tenuto delle conferenze nel convento San Marco di Firenze l’anno scorso – cfr. il mio sito www.exterius.eu ) nel suo bellissimo libro “La mistica delle grandi religioni” scrive un pensiero che non solo io condivido ma che mi auguro possa rimanere sempre vivo e attuale nella mente di tutti coloro che hanno avuto la pazienza di leggere questa intervista:

Le religioni sono diverse, profondamente diverse tra loro. Spesso anche nemiche. Eppure tra gli spiriti autenticamente religiosi, a qualunque tradizione appartengano, si crea immediatamente un profondo senso di unità, sorge una comunione spontanea e duratura che nulla sembra poter scalfire.

Ciò dimostra come, al di là delle determinazioni concrete, vi sia in tutte le religioni un identico nucleo pulsante: è la dimensione mistica, l’inestirpabile desiderio umano dell’unione con Dio.

D. Cosa diresti ad un OT V che non ha ancora iniziato Solo NOTs?

R. Ricordati sempre dello scopo per cui hai intrapreso il cammino sul ponte di Scientology: la Libertà Totale. Cioè quella libertà spirituale che ci attende al completamento di OT7, quella stessa libertà che abbiamo cercato, invano, da millenni. Non sprecare il tuo tempo in vicoli laterali, ritorna sulla strada maestra, riprendi il cammino verso la Conoscenza e la Libertà. Come era scritto nel tempio di Apollo a Delfi, nel VII sec. a.C.: “Conosci te stesso, e conoscerai te stesso e Dio”.

°oOo°

Ringraziamo Gabriele per averci concesso questa intervista e invitiamo gli utenti a prendere visione della sua conferenza “I colori dell’anima” tenutasi il 2 aprile 2011 presso la Chiesa di Scientology di Roma, visibile al seguente indirizzo: www.exterius.eu/roma-conferenza-i-colori-dellanima-2-aprile-2011.

Etica e Verità

[1] F.C. Happold, “Misticismo, Studio e Antologia”, Oscar Mondadori, 1987.

[2] Grande maestro della corrente induista denominata Advaita Vedanta  (a d v a i t a  s.m. voce sanscrita che significa non-dualismo: dottrina fondamentale dei Veda secondo la quale il dualismo dell’io e del mondo è il risultato dell’illusione (maya) e dell’ignoranza (avidya).

Questa voce è stata pubblicata in Successi, Testimonianze. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Intervista a Gabriele Segalla, Solo NOTs Auditor

  1. Enrico marchesini ha detto:

    Sono le 2 di notte, sono sulla Freewinds dopo una splendida e distensiva chiacchera di fine giornata sul dek.
    Questa sera mi sono detto:”qualunque cosa ci sia come articolo posso scrivere un commento anche non contestuale”, anche se ignora le malefatte e malvagita’ di omucoli antireligiosi alleati di corpi mest.
    Quando ho aperto il blog e ho letto lo scritto di Gabriele mi sono sentito sereno, contento di vedere come lo stato di OT sia cosi armonico.
    L’intervista e’ meravigliosa e quasi mi imbarazza per l’altezza culturale che esprime, ma sopratutto e’ vera e corrisponde realmente a cio’ che il livello di Nots porta in seno come patrimonio per tutti. Bellissimo!

    Qui sulla nave e’ una meraviglia e vi voglio aggiornare su un soggetto che sta’ prendendo uno spazio quasi non prevedibile. Sapete cio’ che la Freewinds sta’ facendo sul territorio della Colombia e sicuramente siete aggiornati attraverso l’ultimo IAS Event della nuova medaglia della liberta e del suo operato.
    Due giorni fa’ e’ stato fatto vedere un video in cui una intervista molto lunga e dettagliata ci ha informato delle ultime novita’ e di alcune parti di progetti futuri. L’intervista e’ stata fatta al capo dell’interpol Colombiana e responsabile unico di tutte le forze di polizia.
    In questa intervista questo generale ci ha direttamente ringraziato e ci ha espressamente chiesto di continuare a fornire aiuto alla sua regione, la ragione e’ incredibilmente importante e non tutto posso esprimere in questo contesto, pero’ in via generale posso dirvi che i giochi si stanno facendo enormi e che altri governi stanno guardando questa scena, inoltre il Venezuela sta iniziando leggermente ad operare in tal senso. Non tutti sono contenti di cio’, chi ha sempre avuto interessi affinche’ le persone soffrano ovviamente ostacola, ma stiamo assistendo ad una vera e propria riforma sociale fatta con l’aiuto di Scientology e stiamo assistendo ad un successo strepitoso, tradotto in persone che sono vive e che hanno smesso di morire per violenze.
    Un ultimo particolare, vi faccio notare che l’interpol e’ stato il braccio dei nostri peggiori nemici,
    e vi faccio notare che le cose sono cambiate!
    ML

    • antonella ha detto:

      Fantastiche good news.
      Molto ben fatto a tutti voi che siete sulla fantastica nave!

    • Tonhl ha detto:

      Bella palla Enrico!!! bella palla!!
      Sìì il nostro corrispondente dalla Freewinds, che ci garba parecchio!
      Riguardo a quello che mi dici, ti racconto un simpatico aneddoto sulla colombia.
      Un mio amico, parecchio parecchio upstat (la Marina sà di chi parlo…..ehehehe) è stato qualche mese fà in Colombia. E’ stato direttamente ospite dal presidente per circa 3 settimane ed ha girato la Colombia in lungo in largo. Beh, lui sinceramente si aspettava una Colombia da “pablo escobar” e varie, e quindi era un pò preoccupato (anche se è uno che nella sua vita non ha mai avuto paura di niente). Quando è tornato mi ha raccontato però che un posto così “tranquillo” non se lo immaginava, e la cordialità “sincera” della gente era veramente bella!
      Beh io gli ho detto “Sai amico, loro da circa 3 anni applicano i precetti di quel libro che ti ho regalato (la via della felicità) e in 3 anni hanno diminuito il crimine del 50% ed ora Bogotà è la città più sicura di tutta la Colombia!” e lui “Ma il libro col sole? Via allora mi toccherà leggerlo per davvero….” eheheheheh
      Bravo Enrico continua così e salutami la Marina!!!
      Bònaaaa!!!

  2. antonella ha detto:

    Bravissimo Gabriele…
    Poi mi guardo la sua conferenza…
    Che upstat!!!!!
    Bravo Redazione!!!!!

    • Tommaso R. ha detto:

      Belli davvero, sia l’intervista che la conferenza.
      Fa un po’ fatica a caricarsi ma dev’essere perchè la mia ADSL è un po’ lenta.
      Bella la parte dell’avvocato, ma quella di Gabriele è di una bellezza e spiritualità inbcredibili. Se non ci sono problemi vorrei scaricarla per rivedermela e per farla conoscdfere. Dite che si può?
      Ah, l’auditorium di Roma org è una favola.

      Tommy

  3. Auditor ha detto:

    il Signor Segalla è sempre stata una bellissima persona e negli anni questo è sempre arrivato anche molto lontano.
    Stavo pensando stamattina alle persone che conosco, in effetti quelle che hanno una ben piantata posizione nello spazio, non volterebbero mai le spalle al proprio gruppo. Non mi sento di attaccare le altre, in fondo in fondo alla loro drammatizzazione io so che c’è una certa sofferenza (lasciando perdere rathbun e quelli messi come lui) e per me tutto sto casino porterà degli effetti positivi alla Chiesa di Scientology. Come diceva ieri Davide, chissà che ci mettiamo ad applicare i riferimenti basilari di Ron Hubbard e che non permettiamo più ai cessi di fare il bello e cattivo tempo con atteggiamenti che con la Chiesa di Scientology non c’entrano proprio niente.

  4. antonella ha detto:

    Molto interessante la prima parte che ho visto…
    Sicuramente finiro’ di guardarlo..
    Istruttivo al massimo…
    Molto spirituale

    • Auditor ha detto:

      C’è uno specifico Livello OT, molto specifico 🙂 insomma ero lì su questo livello e come per incanto mi appaiono i miei 2 “nemici”, cosa ci faceva lì uno dei due era proprio fuori da ogni spiegazione….insomma ho colto l’occasione per non considerare più “nemico” uno dei due ed è andato tutto a posto. L’altro, non so perchè, ma non l’ho proprio considerato, diciamo che un pò pirla lo era pure e lì per lì ho pensato che non volevo sistemare nulla con lui….Dopo qualche anno è riapparso ed ho avuto del dev-t connesso a questa persona che mi ha proprio turbato….mi ricordo quando ho visto questa cosa in seduta con un classe 9 e mi è tornato in mente quel momento quando potevo sistemare e sarebbe stata mia responsabilità farlo, visto che pretendevo di diventare OT….allora ho preso in mano il telefono, ho lasciato che si sfogasse, gli ho anche dato ragione, anche se secondo me non ce l’aveva così tanto, un pò pirla lo era ancora, ma chi sono io per dire ciò e come per magia è sparito dalla mia vita, mai più nessuna connessione…eh sì sì sì, la vita ha delle leggi, che gli indipendenti non stanno applicando e neanche chi si comporta come loro sta applicando….Siamo alberi giganteschi dalle fronde intrecciate al di là dell’infinito, non piccoli umanoidi in balia di un mondo impazzito 🙂

  5. Tonhl ha detto:

    Bello questo articiolo!
    Conosco Segalla, l’ho visto spesso a Firenze e da altre parti, ed è una persona veramente eccezionale!
    Mi ricordo quando ci racconto gli “anni bui” di Scientology in italia, le irruzioni, quando chiusero le org e cosa fù fatto a riguardo.
    Guardare adesso come siamo è veramente una scena talmente ribaltata che manda fuori realtà!!!
    Bravo Gabriele!! Firenze ti saluta e ti omaggia! 🙂

  6. Armando ha detto:

    Grande, veramente grande. Bello l’articollo/intervista, ma il seminario sul suo sito è una cosa da urlo. Mi ha chiarito delle cose che non avevo mai visto così chiaramente e così a fondo. Ragazzi, questa è la risposta al perchè Scientology è una religione. E’ la religione delle religioni.
    Ora mi è chiaro perchè Ron la definisce filosofia religiosa applicata! Che genio, che grande filosofo appunto.
    Mi ero chiarito le parole, ma quante altre cose mi mancavano che ora capisco. MI è venuta voglia di studiare veramente questi soggetti e di parlarne!
    Grazie redazione per aver fatto conoscere questi dati e grazie a Gabriele, grande essere, grande Scientologist, vero professionista.

    Armando

  7. Carletto ha detto:

    Caro Gabriele,

    testimonianze come le tue allargano il cuore e mi hanno riacceso la fiammella per cui ho iniziato il mio cammino in Scientology.

    Mi sono visto anche la conferenza ….bellissima!

    Se solo ci fosse più comprensione di questi concetti tra gli scientologi,, penso che le cose che dobbiamo fare … tante ! …. verrebbero fatte meglio e con più spirito di gioco.

    Grazie ancora per la tua testimonianza

  8. Gabriele Segalla ha detto:

    Grazie a tutti per i vostri graditissimi apprezzamenti. Spero di potervi i incontrare di persona nel prossimo futuro, magari in una delle mie conferenze in giro per l’italia.
    Un abbraccio a tutti. Gabriele Segalla

    • antonella ha detto:

      CHE BELLO,CI HA SCRITTO

    • Tohnl ha detto:

      Wow! Grande Gabriele!! Grande Davvero!
      Grazie per averci risposto…..!!
      Ti porto i saluti dell’ED di Firenze, il DSA e tutto il CC intero! 🙂
      Bravo e…….Continua così’!! 🙂

    • Gio Grillo ha detto:

      Grazie a te Gabriele, per il tuo incessante lavoro di disseminazione.
      Gio Grillo

  9. Luigi Brambani ha detto:

    Caro Gabriele, che piacevole sorpresa leggerti qui!
    Grazie per quello che hai scritto: molto theta.
    Ho assistito a molte delle tue affascinanti conferenze e confermo in toto quanto hai scritto: persone commosse, grate per aver sentito quanto avevano ascoltato, con un rinnovato entusiasmo verso il futuro e il loro cammino di ricerca spirituale.
    Il tuo lavoro è prezioso!
    Con affetto, Luigi

  10. Etica e Verità ha detto:

    Bello bello, tutti questi pezzi da 90 che scrivono sul blog.
    Quando abbiamo iniziato speravcamo di dare un servizio gradito a degli amici e di essere accettati dagli Scientologist con la S maiuscola. Beh, sembra ci stiamo riuscendo. 🙂
    Ho saputo che anche da varie Org leggono il blog, non solo i public ma anche gli staff. E, come avete potuto notare, anche dalla Nave, da Flag, da Copenhagen, eccetera.
    Etica e Veritè International! 😀

    Davide

    • Tohnl ha detto:

      Pezzi da 90? anche da 180 mi sembra!!!! :))
      E ci credo che tutti ci leggono…..siamo i NUMBER ONE!!!!
      (oddio io sono il number one dei bischeri, siete voi che siete i veri number one!!!)
      GRANDE ETICA E VERITA’!!!

  11. Lucia ha detto:

    Io c’ero a una delle conferenze di Gabriele ed è stato veramente commovente.
    Un’esperienza che mi piacerebbe ripetere.
    Gabriele, sei un grande essere!
    Grazie per quello che stai facendo per portare theta.

    • Nicola Lorini ha detto:

      Ero stato invitato da comuni amici alla sua conferenza di Brescia qualche mese fa, ma non sono potuto andare per problemi di tempo e distanza. Ora me ne pento, anche perchè mi hanno detto che è stata fantastica. Non mi perderò la prossima se la fai in Veneto. 🙂
      Grazie Gabriele per quel che fai e congratulazioni per la tua storia.

      Nico

  12. Platone ha detto:

    Eh Nico, non sai che ti sei perso!!! Tra l’altro vi hanno partecipato anche non-scientologists, ed hanno scritto dei commenti con i fiocchi a fine conferenza, sul guest book!!
    Accidenti, io c’ero ed eravamo tutti intorno a leggere estasiati, ben consapevoli che erano stati scritti perchè davvero meritati dal mitico Gabriele!
    Una di queste persone, pensate, ha ritrovato nella conferenza di Gabriele molte origini della propria religione Musulmana!
    Gabriele e Fabrizio D’Agostino, che sono sembrati un pò come “il gatto e la volpe” di queste conferenze, SONO MITICI!!!!!!
    Scientology vista per quello che è, un movimento religioso che affonda le sue radici nella millenaria ed eterna ricerca della verità ultima…..e dà le risposte da sempre cercate…una goduria unica e la consapevolezza di essere parte di tutto questo….
    Sei FANTASTICO Gabriele. Porti saggezza e comprensione. Mega ammirazione a te!
    Ciao a tutti e un consiglio: appena sentite di una conferenza…CORRETE!

    • Gio Grillo ha detto:

      C’ero anch’io e confermo tutto quanto è stato scritto.
      Serata eccezionale, una professionalità e un carisma “permeante”.
      Ma soprattutto, un livello di disseminazione che arriva a chiunque. Grandissimo lavoro!
      Gio Grillo

  13. MSV ha detto:

    Bella storia. Grazie per i dati e per quel che fai Gabriele. Complimenti anche ai gestori del blog. E’ sempre un piacere entrare qua e trovare articoli che sono delle vere perle theta. Anche quando smentite le falsità diffuse dagli squirrel, sapete sempre tramutare l’entheta in theta.

    Qualcuno mi sa dire quando e dove Segalla fa le sue conferenze?
    Sul suo sito non ho trovato nulla, a parte le date delle conferenze e dei seminari già fatti.

    Michele

    • anvedio ha detto:

      Grazie dei complimenti Michele.
      Non ho idea di quando farà le prossime conferenze.
      Ora è molto tardi e non trovo più nessuno (anch’io sto andando a nanna), ma domani proverò ad informarmi.
      Notte

  14. Giuseppe Cicogna ha detto:

    Il Dott. Segalla è un maestro dal quale non si può far altro che continuare ad attingere ed apprendere. L’esposizione del suo altissimo punto di vista è chiara, comprensibile, emozionante. E’ pertanto in grado di appassionare (ed appassiona) alla filosofia e alla teologia, anche chi non vi è troppo avvezzo.
    Siamo onorati e fortunati di averlo come amico, membro del gruppo ed esponente di spicco della religione di Scientology in Italia e nel mondo.
    Un caloroso abbraccio.
    Giuseppe Cicogna

  15. angelo polverini ha detto:

    GRAZIE DOTTOR SEGALLA PER LA COSTANTE ILLUMINAZIONE CHE CREI CON I TUOI STUDI ED ANALOGIE SULLE RELIGIONI E FILOSOFIE CHE SI UNISCONO IN UN UNICO PUNTO DI COESIONE E CI DANNO PIU’ MOTIVAZIONE E INTENZIONE NELL’AFFRONTARE IL PERCORSO VERSO LA LIBERTA’ . LE MARCHE TI ASPETTANO

I commenti sono chiusi.