Le bugie degli Squirrel – Parte 2 – Inno all’Asia

Le bugie degli Squirrel – Parte 2

Inno all’Asia

«Tra tutte le religioni, quella con cui Scientology ha i legami spirituali più stretti è il Buddismo ortodosso (Hinayana), con il quale ha in comune una discendenza storica.»

L. Ron Hubbard
(HCOB 21 Giugno 1960)

Continuiamo questa divertente serie iniziata tre giorni fa con l’articolo Le Bugie degli Squirrel – Parte 1 – I Veri Pionieri, con la quale, volta per volta, smentiremo le bugie degli squirrel nostrani e non.

Nel precedente post abbiamo sbugiardato lo squirrel e SP dichiarato, Claudio Lugli. Un paio di settimane prima, con un articolo intitolato “Pionieri”, abbastanza stupidamente, aveva cercato di presentarsi ai suoi amici squirrel e creduloni come un pioniere di Scientology in Italia. Le testimonianze dettagliate dei veri protagonisti l’hanno smascherato per ciò che è stato in realtà: inutile e ininfluente.

A sua difesa s’è levata, unica e stridente, seguita da sonore pernacchie, la voce di una che ne sa meno di niente e che, per gli Scientologist, ha la credibilità di un Buschetta: Simonetta Po.

All’attenzione dei nostri osservatori è giunta notizia di un altro dato falso diffuso stavolta da un altro membro di quella conventicola di squirrel: Francesco Minelli, spalleggiato da alcuni suoi complici. Anche stavolta allo scopo di parlar male della Chiesa di Scientology e del suo Management.

Si tratta di un articolo dal titolo “Vuoti Ornamenti”, pubblicato lo scorso 12 ottobre, che fa riferimento al libro di Ron “Hymn of Asia”, in italiano “Inno all’Asia”.

In cosa consiste la falsità? In sunto, l’autore, spalleggiato dalla manciata di squirrel che frequentano il suo blog, sostiene che il libro, sarebbe sparito dalla circolazione perché conterrebbe dei principi scomodi per l’attuale Management della Chiesa di Scientology.

L’autore è giunto a dichiarare: “Ecco a voi una parte di questo poema che pare molto attuale e che dà consigli diametralmente opposti a ciò che la Chiesa di Miscavige sta portando avanti ora.”

Uno dei geniali commentatori e attivisti del blog che si firma Simon Bolivar (sic!) ha anche scritto “Questo libro era talmente sparito dalle linee che ci ho messo un mese a trovarlo. E sono riuscito a trovarlo su un sito dimenticato della Church, (che presto toglieranno di mezzo credo)”.

Quali falsità non sarebbero disposti a inventare e a scrivere pur di infangare il gruppo che ormai hanno così ampiamente tradito?

Infatti, sebbene la versione ritratta nell’immagine qui sopra, presa per comodità dello stesso blog degli squirrel, non sia diffusa quanto le altre opere di Ron (per motivi più che ovvi che spiegheremo tra breve) il poema “Hymn of Asia” è facilmente reperibile da chiunque.

Nel 2000 sono state pubblicate ben tre versioni del libro, una con copertina rigida, un’edizione rilegata in pelle e un volumetto tascabile accompagnato da un CD di bellissime musiche composte ed eseguite dai “Golden Era Musicians”.

L’edizione tascabile e relativo CD sono da anni consultabili per intero e gratuitamente in forma digitale sul sito www.hymnofasia.org messo online proprio dal Management della Chiesa.

Il testo che, secondo Minelli e Simon Bolivar, sarebbe “scomodo per il Management della Chiesa” e che loro riproducono parzialmente sul loro blog, è leggibile integralmente al capitolo 17 delle liriche pubblicate per intero sul sito.

Il fatto che Simon Bolivar abbia impiegato un mese per rintracciarlo è imputabile solo alla sua inettitudine informatica e/o ai suoi evidenti pregiudizi, non certo alla volontà della Chiesa di nascondere quest’opera di LRH.

Senza essere un genio del computer, chiunque può accedere ad internet, aprire Google, digitare “Hymn of Asia” e vedere apparire al primo posto tra i risultati di ricerca, proprio il sito citato sopra.

L’edizione del 2000 di questo poema è stata presentata quello stesso anno, durante una celebrazione appositamente organizzata per un vasto pubblico, nel corso della quale i Golden Era Musicians hanno eseguito le musiche del relativo CD.

I CD dell’event sono stati ampiamente distribuiti, come pure la versione tascabile del libro e il relativo CD musicale.

Oltre che dal pregiudizio, il problema è causato dal fatto che questi seguaci italiani di Marty Rathbun hanno mal comprensioni a 360 gradi su molti scritti di Ron, non solo sulla tech rosso su bianco o verde su bianco, ma anche sulle conferenze, sui libri di Dianetics e Scientology, sui romanzi e ora anche su questo soggetto.

Forse scopriremo che hanno fatto blow dalla decalogia di Missione Terra perché non hanno chiarito chi fossero Lombar Hisst e Soltan Gris. Eppure è chiaro: sono Lombar-Rathbun e Soltan-Rinder.

Scherziamo ovviamente, ma solo in parte, perché Rathbun e Rinder potrebbero impersonare egregiamente i due fantascientifici ufficiali del “Coordinamento Informativo Aggregato (CIA)”. Come i personaggi inventati da Ron, hanno tradito la loro gente e sono psicoticamente contorti. I loro seguaci italiani sembrano non essere da meno.

Ron ha scritto parecchio sul Buddismo ed ha sempre espresso sentimenti di amicizia e fratellanza verso di esso. Ad esempio, nella conferenza “PROCEDIMENTI  DI APPRENDIMENTO-CONDIZIONE DI NESSUN GIOCO” tenuta il 7 gennaio 1957, ha detto quanto segue sul Buddismo:

«Potreste  studiare Scientology per anni ed essere assolutamente certi  che stavate  studiando yoga. Non che le loro pratiche siano simili, non lo sono. Ma la gente nel Tibet, lavorando con il lavoro di Gautama Siddhartha (Budda), stavano effettivamente accostandosi ad una traccia filosofica molto, molto esatta che conteneva così tante verità che doveva essere totalmente vera, e che avrebbe finito con l’espandersi tremendamente.

Se fosse mai stata espansa, sarebbe diventata Scientology, vedete, se fosse stata espansa. Non dico che questo lavoro sia meglio del lavoro di Buddha o qualcosa del genere. Sto solo dicendo che stiamo lavorando con gli stessi strumenti, con lo stesso punto di osservazione. 

Allora cosa c’è di diverso? E’ molto divertente, abbastanza divertente. Potreste dire che varia la forma. Varia questo e quest’altro, ma ci sono un sacco di similitudini. 

Probabilmente il piu’ illustre pensatore del suo tempo. Perchè pensare a così alti livelli di riferimento in un mondo così immerso nell’ignoranza, era una impresa più grande di quanto sia il mettere assieme tali verità in un mondo scientifico e matematico. Il  pensiero, durante gli anni bui del 625 a.c., era veramente un’impresa. Quella era veramente un’impresa; quella era veramente una luce nel buio. 

Egli non diceva una parola: uno yogi sta seduto e medita. Capite? Sta seduto e medita. E uno Scientologo farebbe sedere il suo corpo e lo farebbe meditare.  Capito? 

Ragazzi, quella scriminatura, la sua ampiezza non si può misurare con il microcalibro. E’ ancora la differenza tra una scienza in progresso e qualcosa che è invece  bloccato sulla traccia del tempo da duemilacinquecento anni. 

Uno yogi si siederebbe e mediterebbe, quasi aspettando che qualcosa succeda. Si  siederebbe e mediterebbe. Ragazzi, si può farlo per molto tempo. Lo Scientologo farebbe sedere e meditare il suo corpo. Non che ci sia una differenza sul concetto di thetan. Perché l’unico gruppo al mondo che sapeva dei thetan, che sapeva di più a riguardo era composto da questi lama del Tibet nel mondo yoga, il nostro lavoro non è basato su di loro, semplicemente loro lo sapevano, noi l’abbiamo scoperto dopo.»

Ron riconosceva alla filosofia Buddista il merito di aver compreso la natura dell’uomo 2500 anni fa. Per questo scrisse come omaggio il poema Hymn of Asia in occasione della convenzione Buddista mondiale del 1955-56 durante la quale si celebrò l’anno 2.500 dell’era Buddista.

Il poema era inteso come un omaggio al Buddismo, non era un testo di Dianetics o Scientology. Per questo non lo troverete nelle Chiesa di Scientology tra i libri che contengono la conoscenza di Dianetics e Scientology. Così come non troverete il libro “Il Tenente” o “Le Quattro Ore di Satana” che pure Ron ha scritto.

Ovvio che Hymn of Asia contenga concetti molto condivisibili per uno Scientologist, è stato scritto da Ron e, come ha ripetuto in molti scritti e conferenze, compreso il bollettino citato in apertura “Tra tutte le religioni, quella con cui Scientology ha i legami spirituali più stretti è il Buddismo ortodosso (Hinayana), con il quale ha in comune una discendenza storica.”

Ma la conoscenza di Scientology come l’ha sviluppata Ron e i metodi basati su questa conoscenza sono un’altra cosa. Come già citato nella conferenza qui sopra: “Non che le loro pratiche siano simili, non lo sono.” 

Pur rispettando il Buddismo e il grande merito che indubbiamente ha ed ha avuto di tenere accesa una fiaccola di speranza per l’uomo in quanto essere spirituale, Ron ha ripetutamente spiegato qual è la differenza tra il Buddismo e Scientology, che non è filosofica, ma pratica.

Nella conferenza “TECNICHE DI AUDITING: LA SCALA DEI PROCEDIMENTI” che ha tenuto il 23 gennaio 1957, ha detto:

«…cercate di farlo senza alcuna metodologia e voi capite perché Gautama Siddharta è stato così gloriosamente mal compreso nel tempo. Lui disse, “Bene, vi dico come essere Chiari, ragazzi.” Disse, “Concepite soltanto l’essenza della mente. Ora, potete farlo?” Un paio di ragazzi nella folla dice “Sì”. Lui dice, “Bene, siete dei buddha” e quella è la fine. Tutti gli altri dicono “Gahhh! Cosa è successo? Deve essere qualcosa di molto mistico.” Sì, lo era, per quel tempo e quel posto, molto mistico. In altre parole, le uniche persone che diventavano buddha erano quelle che potevano tollerare la semplicità dell’essere un Thetan Operante, che erano già Thetan Operanti, e avevano solamente detto che erano dei buddha, vedete? Non e’ semplice? Chiunque altro era impantanato in una  complessità che  include una metodologia. Se non gli date una metodologia, sono in una palude. La cosa ridicola era che, anche se dar loro una metodologia è una falsità, dovete  dargli una metodologia esatta e diretta. Ecco dove andiamo. E’ piuttosto semplice.»

E ancora, nella conferenza “PERCHE’ NON PIACETE ALLA GENTE” che ha tenuto il 2 gennaio 1960, ha detto:

«Gli unici effetti che potete sperimentare sono quelli che voi stessi ideate di sperimentare. Questo è fantastico! Ci dà una visuale nuova di zecca su causa, distanza, effetto. In verità, le cose stanno piuttosto così: causa, distanza, causa. Tutto è causa. I buddisti, sapete, non hanno mai portato a termine questa cosa. La loro soluzione era di non aver niente a che fare con “causa” e di non aver niente a che fare con “effetto” (cioè di lasciar interamente perdere entrambe queste cose), macchiandosi quindi completamente di peccati d’omissione consistenti nel non assumere mai la posizione di causa, il che rappresentava il modo più sicuro al mondo di far dare di volta al cervello a qualcuno.»

In sintesi, Scientology condivide col Buddismo dei principi filosofici e legami spirituali, ma la conoscenza della vita e dello spirito umano organizzata da Ron e le tecniche per innalzare l’individuo a nuove vette spirituali, è contenuta nei libri, nelle conferenze e nei materiali scritti di Scientolgy, non nel poema Hymn of Asia.

Alla luce di questi dati, provate a indovinare cos’hanno capito di Scientology i componenti della banda Rathbun.

Fatti questi doverosi distinguo, rimane il fatto che la fratellanza tra il Buddismo e Scientology non è mai venuta meno. Sono state centinaia le celebrazioni e le occasioni di incontro tra rappresentanti del movimento Buddista e la Chiesa di Scientology. Monaci Buddisti hanno ricevuto servizi a Flag e alcuni loro leader hanno dispensato pubblici attestati di stima a Ron e a Scientology, poiché riconoscono il fatto che Scientology ha la tecnologia per realizzare il sogno di Siddartha Gautama.

Ad esempio, nel maggio 2010, in occasione di un meeting sui Diritti Umani organizzato dalla Chiesa di Scientology di Milano e dall’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza, il Lama tibetano Geshe Lodoe Gyatso ha consegnato a Ron un attestato di amicizia.

E intanto gli squirrel si lamentano e diffondono bugie. 

Etica e Verità 

Questa voce è stata pubblicata in Squirrel: bugie. Contrassegna il permalink.

32 risposte a Le bugie degli Squirrel – Parte 2 – Inno all’Asia

  1. Tonhl ha detto:

    Grande Davide!!!!
    Hai (o ai? stellina ho scritto bene?) centrato il bersaglio anche stavolta!
    Aahahaha che ridicoli sono i pecorology…. è sempre un piacere sbugiardarli e prenderli in giro….e vedere che poi se ne risentono e parecchio….è un piacere ulteriore! 🙂
    D’altronde, minchielli & friends, separatisi da braccobaldy & friends dimostrano ogni volta di non averci capito una sega su Scientology, e sopratutto non hanno capito che ogni bugia che dicono viene sbugiardata…ma il 100% delle bugie!
    E poi claudio lugli, lo stilista (si ha un bello stile a mettere una lettera di Ron fuoricontesto per avallare le sue menzogne….) ma è sinceramente convinto che la gente creda a quello che scrive? (apparte i pecorology ovviamente!) no perchè sennò è da trasmissione della de filippi!
    Comunque redazione ora mi vado a rileggere il sito (che ho trovato in 0,17 secondi su google, simon bolivar se tu ci metti un mese e tu sei messo di nulla…poero beota anche te!).
    Ciao!!!!

    • antonella ha detto:

      Ma davvero hanno gia’ fatto la divisione?
      Mamma mamma che team,che attivita’ superlative.
      Si’ Si’ molto,ma molto simile agli anni 80

      • Leonida ha detto:

        Diciamo che son separati consensualmente e che si dividono la prole.
        Più precisamente, alcuni dei grufolanti figli mangiano in entrambe le mangiatoie, altri vanno d’accordo solo con la mamma e altri ancora solo col papà, ma tutti assieme sono figli illegittimi dello stesso stupro ai danni di Scientology.

      • Tonhl ha detto:

        Esatto Leonida! 🙂
        Cmq son proprio ridicoli….quanto cianno messo a separarsi? 5 mesi? boia che gruppo che sono ahahahaah

      • Sergio-08 ha detto:

        HAHAHAHAHAHAHA 😀 😀 😀
        I “grufolanti figli”.
        E poi
        “Lombard-Rathbun e Soltan-Rinder”.
        E “michielli & friends”.
        HAHAHAHAHAHA
        Ragazzi siete comici da Zelig. 😀 😀

  2. antonella ha detto:

    Complimenti per l’articolo.
    Se mi permetti queste persone non venivano neanche agli Event perche’ io me lo ricordo benissimo la presentazione del libro e del CD e l’event che era uno dei 4 del viaggio inaugurale della Freewinds che spiegava quello che hai scritto tu!
    Si si’ questa e’ come il ciclo degli staff che non vanno a Clear,loro fanno natter il COB RTC trova le soluzioni,ma loro agli Event a sentirle non c’erano e poi scrivono cazzate!
    Ma stiamo scherzando che gente assurda!

    • Etica e Verità ha detto:

      Grazie per i complimenti.
      Secondo me è ancora peggio: queste persone SANNO BENISSIMO CHE MENTONO, ma non hanno altra scelta che continuare a farlo, perchè ormai si sono immersi troppo nella palude out ethics nella quale si son fuccati, un po’ per loro stupidità e un po’ per i8 tranello che non hanno saputo evitare.

      • Tonhl ha detto:

        Bravo Davide…..anche se un thetan può sempre cambiare punto di vista…..anche in condizioni molto molto molto brutte come quelle in cui versano i pecorology & friends.
        E il problema più grosso è che in fondo il male maggiore lo fanno a se stessi…..perchè quando lasceranno il body allora sì che avranno realtà di tante cose…..!

      • antonella ha detto:

        Io lo so che c’e’ da stare di fronte,ma veramente se c’e’ qualcuno che sta a cuore la sua vita eterna futura che per qualche motivo si e’ infilato nel ciclo degli squirrel per intero o per meta’ faccia un passo indietro e contatti o uno Scientologist o la Chiesa.
        Sono incazzata nera sul fatto che qualcuno giochi sulla mancanza di conoscenza e stia abbindolando persone,perche’ veramente, a parte chi e’ SP,gli altri stanno venendo truffati.
        Rendetevene conto e fate i passi giusti.
        La Chiesa e gli Scientologist non si tireranno indietro dall’aiutarvi se volete!

        Messaggio per chi non e’ SP

      • Auditor ha detto:

        Ciao Davide, parlavo oggi col Figlio di Ute che ti assicuro è una persona altamente responsabile e consapevole….il punto è sempre quello, che Scientology non è discriminante e selettiva, quindi imbecilli sulle linee ce ne sono stati tanti, che hanno portato avanti basi operative di m….a, giocando sulla debolezza della persona media.
        Quindi di sicuro delle cose sono successe che magari non sono tanto simpatiche. Il punto è come vengono trasmesse….è logico che se io ti dico che ho visto pinco che ha dato uno schiaffo a pallino e te lo dico con un tono diciamo normale, tu duplichi che pinco ha dato uno schiaffo a pallino, magari la cosa ti può infastidire un attimo, ma finisce lì.
        Ma se io sono pesantemente restimolata, ti dirò tutta enfatica e drammatica che pinco ha dato uno schiaffo a pallino e poi, essendoci un grande caos nella mia testa dovuto alle mie restimolazioni, ti dirò che era tutto un grande casino, che tutti si picchiavano e ci aggiungerò anche immagini della mia traccia che sono in restimolazione, tutto quello che mi arriva dalla mia mente e dai miei ricordi insomma. Quindi io non mi sentirei bugiarda, anzi mi sentirei un eroe, perchè mi sto prendendo responsabilità di ritrasmettere tutto ciò che mi trasmette la mia mente momentaneamente o permanentemente fulminata.
        E non riuscirei assolutamente a capire perchè mi danno del bugiardo eccetera, ma questo solo perchè non ho studiato abbastanza come funziona la mente, perchè vedrai che se l’avessi veramente studiata, non mi farei fregare dalle mie restimolazioni, fino a ridurmi a una persona dedita pemanentemente alla distruzione.
        Perchè la mente se la conosci non ti uccide.
        Non è semplice starci di fronte….
        Comunque la mia base operativa che vorrei tanto trasmettere a una persona bionda che in Febbraio è venuta a cena da me è questa: ok, io so cosa è vero e cosa non è vero, perchè negli ultimi 20anni ho sempre vigilato, osservato, preso nota e preso provvedimenti per quello che potevo dal mio piccolo. Il motivo per cui ho vigilato è che ho una comprensione concettuale del Valore di Scientology, non ho mai rincorso stati di Essere, di Fare e di Avere e non soffro di manie di grandezza. Io so che con Scientology persone ne ho aiutate tante, aiuto effettivo, vite migliori, senza andare tanto sul mistico.
        Quindi, indipendentemente da tutto e da tutti, io combatterò per tutelare il mio gruppo nella sua parte più Meravigliosa e Sana, tenendo sempre bene presente che non devo assolutamente lasciare nessuno spiraglio alle applicazioni scorrette e ai punti di vista che con Scientology non c’entrano niente, non importa a chi appartengono.
        E come dato stabile mi tengo Ron Hubbard e nessun altro, come mi ha insegnato a fare tanti anni fa un SNR C/S molto intelligente.
        Questo lo faccio perchè Scientology l’ho studiata a fondo e mi sono presa il lusso di compararla con un sacco di altra roba e non ho trovato niente al suo livello.
        Inoltre Scientology – malgrado gli imbecilli che ho incrociato e a cui a volte ho dato retta con tutte le conseguenze negative del caso – ha reso la mia vita veramente una meraviglia, in un sacco di aspetti, non sto lì a spiegare, ma è veramente una meraviglia, soprattutto da 8 anni a questa parte.
        Ora a una occhiata superficiale sembrerebbe che la scena è caotica, ma è solo perchè ci sono un pò di psicotici che buttano in giro la loro psicosi.
        La strada corretta è l’addestramento, competenza e umanità.
        Soprattutto umanità: lo dobbiamo a Ron Hubbard.
        Mi scuso se ho scritto qualche frase su cui qualcuno non è d’accordo.

    • Gio 74 ha detto:

      Beh, aggiungo una cosa: quell’event fu tenuto a Los Angeles. Più precisamente fu tenuto nella L. Ron Hubbard Way. La strada fu bloccata e fu installato il palco con tutte le attrezzature, precisamente all’altezza di AOLA (Advance Org Los Angeles). Non ricordo quante fossero le migliaia di persone presenti (oltre a svariati VIPs). Ricordo benissimo le migliaia e migliaia di CD distribuiti e venduti. Lo spettacolo fu un vero concerto di alta classe e la performance dei professionisti fu entusiasmante.
      La celebrazione che Ron fece del Buddismo con il suo poema fu riprodotta completamente nella sua essenza spirituale ed estetica.
      Lo dico perché io c’ero, ero proprio là. Anzi, ci sono stato due volte: ci fu la prima e la sera seguente ci fu la replica, a cui ebbi l’onore ed il piacere di poter partecipare.
      Probabilmente c’è chi non conosce l’esistenza dell’ASI (Authorized Service Incorporated) ovvero quell’associazione che possiede i copyright e i diritti d’autore di LRH in quanto scrittore. Dove si trova? In Hollywood Boulevard, Los Angeles, con tanto di vetrine e percorso turistico interno. E non mi dilungo a spiegare le svariate attività che questo ente porta avanti nel campo dell’arte…
      E probabilmente qualcuno non conosce e non ha mai visto la “L. Ron Hubbard Life Exibition”, in cui (anche qui), c’è un bel percorso guidato in cui viene mostrata la genialità e la grandezza di Ron come autore, filosofo, musicista, pilota, e chi più ne ha più ne metta. E dove si trova questo luogo? A Los Angels, sempre sulla Hollywood Boulevard, la strada più turistica in assoluto della città dove giornalmente passeggiano migliaia di persone e di stranieri. E dove ogni giorno le enormi vetrine mostrano chi era Ron e invitano le persone ad entrare e a vedere con i propri occhi.
      Ma credo che ormai a certi personaggi manchi proprio questa capacità: la capacità di osservare. Sono ormai entrati in un tunnel in cui “devono avere ragione” a tutti i costi: se infatti scoprissero di non avere ragione (o che non è necessario che si incaponiscano ad avere ragione) sarebbero costretti ad osservare, il che include osservare loro stessi e le loro azioni nefande.
      Un po’ per loro mi dispiace perché, se avessero voluto, avrebbero potuto essere dei veri supporter della verità e della libertà totale, avrebbero potuto aiutare Ron nella sua causa per la quale lui ha dato tutto se stesso, ovvero aiutare gli altri; ma alla fine è il destino che loro stessi hanno scelto, e per questo li biasimo perché loro SANNO, non sono inconsapevoli.
      E’ doveroso da parte di chi ha partecipato e osservato gli eventi in prima persona postare la propria esperienza affinchè altri conoscano i FATTI (non le opinioni) e così che, chi ne ha bisogno, possa valutare e pensare con la propria testa.
      Gio Grillo

      • anvedio ha detto:

        Grazie Gio per la bella testimonianza.
        Condivido pienamente le tue conclusione. Se questi squirrel osservassero davvero cadrebbero in polvere. Costoro sanno molto bene qual è la verità. Rathbun e compagnia conoscono ognuna delle cose che hai elencato. Le conoscono anche i loro seguaci italiani. Magari alcuni meno scafati non conoscono tutti i dettagli come il concerdo di Hymn of Asia, i la LRH Life Exibition, ma ci sono pareecchi di loro (Lugli, Guido e Marisa Minelli, Diogene, ecc.) che conoscono molto bene i fattri e conoscono la verità. Ma devono fare not is e drammatizzare i mock up entheta (i loro e quelli di Marty) per giustificare i crimini che commettono, altrimenti sareebbe una catastrofe per loro. Catastrofe che sta arrivando comunque.

  3. antonella ha detto:

    Comunque tra questi italiani, il Ratto Supremo e il vice PR DB, mi sembra che non sanno più cosa raccontare.
    Adesso mentono su delle storie che sono così facili da scoprire che sono false!!!!! (Se vediamo l’articolo di oggi del MartyRathbunBlog nostro, e’ palese)!
    Ma loro non lo sanno delle persone che vanno sulla Freewinds per fare il set up di OT 9.
    Ormai anche Rinder è 5 anni che è fuori dalle linee della Chiesa e non sa nulla di quello che accade. Nulla!!!
    2 chance: continuare a rimestolare le solite balle e rimetterle lì o adesso devono inventare, come il bel Signore che all’Event su Inno all’Asia non c’era….
    Tra l’altro il CD e’ andato gg e gg nell’org
    I am MATTEYA e’ il ritornello di una canzone.
    Io ho il CD ce l’ho, se vuole lo impresto al Buffone che ha scritto queste cazzate!

    • Giuseppe Accaro ha detto:

      Beh, ma non dovrebbero essere aggiornati sui dati freschi dalle migliaia e migliaia di Scientologist che lasciano la Chiesa? Come lo chiamano? Ah sì, esodo! Quindi LombRathbun e SoltaRinder ndovrebbero sapere tutto no? HAHAHAHA 😀 😀
      Scusate cazzieggiavo. 😀
      Comunque questo articolo è fantastico. Anche gli accotsamenti Lombar-Rathbun e Soltan-Rinder sono troppo forti e troppo azzeccati, bravi!

      • Tonhl ha detto:

        Si l’esodo……..
        Al massimo loro possono parlare di ovoSODO (e anche lì non sò se è già troppo per loro!).
        Poveri pecorology….!!

      • antonella ha detto:

        Migliaia e migliaia chi???????
        Ma vah,poi tutta gente che non veniva all’org neanche prima.
        Di tutti quelli dichiarati a Brescia solo 3 o 4 erano “sulle linee”,gli altri blow da anni!
        E le declered a Brescia sono 20 di cui 3 o 4 neanche c’entrano con gli squirrel.
        Migliaia di ballequelle si’!

      • Quasimodo ha detto:

        Ciao gente, torno dopo una lunga assenza, Vedo che avete fatto progressi di tutto rispetto, complimenti. Bellissimo e azzeccatissimo post, evidenzia la falsità degli squirrel.

        Riguardo il cosiddetto esodo, anche la Sinometta/Alessia continua a parlare di esodo (e poi dicono che non vanno d’accordo). Va beh che in termini di quantità il concetto di esodo può essere soggettivo. Cioè, se ti schiacci un brufolo è per sempre una perdita di cellule da un corpo, ma non per questo l’organismo ne risente, anzi, ci guadagna. Anche la perdita di forfora è una dipartita di cellule da un organismo complesso, ma son cellule morte.

        Comunque, con esodo si intende una partenza o emigrazione di un gran numero di persone, una massa.
        Quindi, continuando con l’esempio tricologico, se uno parde TANTA forfora, si può considerare un esodo di massa di cellule morte, ma non per questo è più dannoso. Mentre se perdi anche una “sola” mano, la cosa comincia a preoccupare. Perciò il problema si sposta sulla qualità, piuttosto che la quantità.
        Nel caso degli squirrel entrambi i fattori sono scarsini: sono poche cellule morte e di qualità bassissima che lascia l’organismo vitale della Chiesa, che non ne ha quindi un danno, ma un beneficio. Ergo, il termine esodo è inesatto per indicare l’allontanarsi di pochi individui di scarso valore, se non dannosi.

        Forse sta proprio nel termine “massa”, la mal comprensione. In effetti c’è stata una perdita di massa, ma non in termini numerici, bensì massa reattiva. 😀

      • Tonhl ha detto:

        eeehh Quasimodo…si sà che la stellina ha problemi di “mancanza di massa”…. ehehe
        Bentornato!!! 🙂

      • antonella ha detto:

        Altro outpoint se fossero stati in migliaia e migliaia,come mai per raggiungere la quota della Petizione hanno dovuto far arrivare Enemys,Squirrel vecchi,Anonimus,wog?
        Inoltre in un commento che io ho letto dello Stilista Claudio Lugli,non so per quale ragione diceva che se dovevano raggiungere la quota di 25.000 nomi per la petizione al governo usa non ce l’avrebbero mai fatta…
        Migliaia chi?????

  4. antonella ha detto:

    “Uno dei geniali commentatori e attivisti del blog che si firma Simon Bolivar (sic!) ha anche scritto “Questo libro era talmente sparito dalle linee che ci ho messo un mese a trovarlo. E sono riuscito a trovarlo su un sito dimenticato della Church, (che presto toglieranno di mezzo credo)”.

    Questo Bolivar (che offesa per un uomo così intelligente), oltre a dire blippate su Inno all’Asia di cui non ha capito un cavolo (CHIARISCITI LE PAROLE GRAZIE!), dice che presto toglieranno di mezzo la Chiesa.
    Questo dà l’idea delle cazzate che racconta il Ratto Supremo e i suoi seguaci cercando di convincere persone ignoranti come delle capre sul soggetto “SCIENTOLOGY” che loro spazzeranno via la Chiesa di L.Ron Hubbard, amministrata dal Sig David Miscavige.
    E’ ovvio che non sanno di cosa si sta parlando minimamente!
    Il Ratto sta raccogliendo numeri non persone!

    • Rolando ha detto:

      Beh, lo stanno dicendo da mesi. Se è per questo, prima di loro l’hanno detto migliaia di altre volte gli SP di turno che ci han provato. La cosa brutta (per loro) è che ora lo stanno dicendo delle persone che della Chiesa hanno fatto parte per un bel po’, questo ti dice il grado di intortamento che hanno ricevuto, in partew anche volontariamente.

      • antonella ha detto:

        Bravo Rolando e’ come la ARIS,LA FAVIS, ECC ECC
        Migliaia e poi salta fuori che sono in 3 gatti

        “La cosa brutta (per loro) è che ora lo stanno dicendo delle persone che della Chiesa hanno fatto parte per un bel po’, questo ti dice il grado di intortamento che hanno ricevuto, in parte anche volontariamente.” Rolando

        Io Antonella condivido appieno!

  5. Tonhl ha detto:

    Antonella, sei sempre pacata e tranquilla nei commenti….I love you! ahahahah 🙂

    Apparte tutto concordo con quello che dici e ai pecorology beoti dico…..ma un gli dico nulla che se le son dette anche troppe da sè! 🙂

    • antonella ha detto:

      No la cosa che mi fa arrabbiare e’ che alcuni sono solo PTS e con tutta la tech possono maneggiare la condizione!
      Ma gli SP stanno giocando fortemente sulla loro ignoranza
      Roba da denunciarli per truffa questi veri Settaioli

      • anvedio ha detto:

        La cosa migliore è FARE qualcosa e tener presente che son cose “fisiologiche”. Non c’è niente di eccezionale in quel che sta accadendo, a parte lo straordinario livello di stupidità di alcuni di loro e l’enorme livello di falsità di pochi altri.

      • Tohnl ha detto:

        Esatto Anvedio, e aggiungerei anche la mancanza di senso dell’humor! 🙂 🙂 🙂

  6. Enrico marchesini ha detto:

    Segni di successo, sono solo dei gran bei segni di successo, tanti Clear, molti OT, grandi e belle Chiese nuove e il SuperPower alle porte!!!
    Ragazzi qui a Flag c’è un fervore incredibile, la fine dell’anno è vicina, alti Exec sono partiti oggi per L.A. per un mese di addestramento intensivo… secondo voi perche????
    Ma….la simonetta chi? ma chi e’? chi se la blippa….
    La Gardini?, Lugli? ..Non siamo mica a Maurizio costanzo!!
    Noi non scherziamo un blip… quelii devono sapere che uno Scientologo è disposto ad andare sino in fondo anche da solo e sopratutto per sempre!!
    Io non posso andare overrun MAI, io posso ripetere un comando consapevolmente all’infinito.
    Entro l’inizio dell’anno prenderanno un rinculo tale che su questo Blog dovremmo solo pubblicare delle gran barzellette!!!
    ……..Simonetta Po’…..ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!! ma dai…..

    • antonella ha detto:

      Bravo Enrico e questi 3 mentecatti non vedranno ne’ Superpower,ne’ ot 9,10,11 ecc!

    • Tohnl ha detto:

      Grande Enrico!
      Oggi è tornato da Flag un nostro public di Firenze che ha (o a? stellina aiuto please!!!) fatto L11….se ti dico che fluttuava è poco!
      Come quando dico che i pecorology non cianno capito una segaccia nulla di Scientology, approssimo per eccesso.. 🙂
      Grande Enrico, Salutami la futura suocera!! ahahahah
      Bònaaaaa! 🙂

      • Ilario ha detto:

        Beh, qualcosa hanno: policy e bollettini arraffati o trattenuti senza averne diritto, proprietà della Chiesa e copyright di RTC, perfettamente validi anche in questo paese.
        Ne vedremo delle belle e qualche arrogante squirrellotto avrà dei rimpianti. Non è una minaccia né una promessa, solo una certezza. La Chiesa non minaccia mai a vuoto quando è in ballo la tech, e quando da inizio a qualcosa va fino in fondo, senza eccezioni. La storia lo insegna.
        Dai tempo al tempo.

        Ilario

  7. elena ha detto:

    Ho trovato il sito “dimenticato dalla Chiesa che probabilmente verra’ eliminato dalla Chiesa perche’ troppo scomodo” in 5 secondi, mah. Chi e’ l’intelligentone che ha scritto ‘sta roba? Il Minelli? Beh intelligentone e’ un complimento allora, France’ l’IQ scende a causa delle parole malcomprese, ed a quanto pare tu ne hai una quantita’ non indifferente.

    IGNORANTE!

    Elena

  8. antonella ha detto:

    Bene Ilario…
    Non vedo l’ora di vedere qualche bella condonna per i crimini che commettono costoro,veri crimini con prove non montati !
    Vero Marty?

I commenti sono chiusi.