Squirrel Senza Vergogna – Parte Prima

Squirrel Senza Vergogna – Parte Prima

Quando tre persone riferiscono la stessa cosa, non è detto che sia necessariamente una verità perché potrebbero aver sentito la medesima bugia. Tre bugiardi non danno un fatto: danno tre outpoint.

L. Ron Hubbard
(HCOPL 15 maggio 1970 RACCOLTA DI INFORMAZIONI)

Abbiamo fornito innumerevoli prove a dimostrazione del fatto che Marty Rathbun e i suoi diretti collaboratori mentono. Un buon numero di persone che avevano ricevuto notizie false hanno tratto giovamento dalle informazioni corrette. Alcuni si sono quanto meno posti delle domande e hanno cominciato a osservare altri punti di vista. Ci stiamo riferendo ovviamente alle persone italiane che in qualche modo hanno avuto contatti con gli squirrel.

Ma c’è un gruppo di squirrel senza vergogna che, pur consapevoli di farlo, continuano a diffondere menzogne, inventare motivi per odiare e disprezzare drammatizzando i loro stessi overt.

Alcune delle menzogne che scrivono sono così chiaramente false che noi stessi talvolta ci vergognamo per loro. Ciò nonostante continuano a ripeterle e a perseverare in questa vergognosa pratica per giustificare gli atti soppressivi che commettono, soprattutto per giustificare il fatto che stanno facendo squirrel con la tech di Ron in un modo che farebbe rabbrividire ogni Scientologist che abbia un minimo di decenza.

Costoro persistono nel ripetere quanto sbagliato è COB, quanto la Chiesa sia deviata e da condannare raccontando storie travisate, basate su bugie, alterate per adeguarle al loro scopo: avere un motivo per fare squirrel, per impadronirsi di Scientology ed abusarne a loro piacimento.

La maggior parte dei membri di questo gruppo sono stati dichiarati Persone Soppressive.

Ora si sono dati un’organizzazione per continuare le loro pratiche squirrel. E’ un’organizzazione da burla, fallita prima ancora di iniziare, ma sufficiente per qualificarli come Gruppo Soppressivo, che è cosa ben più grave e complessa che una dichiarazione individuale come persona soppressiva.

Ora, nessuno di coloro che vi aderirà, avrà più alcuna giustificazione. Hanno raggiunto il punto di non ritorno.

La condotta non etica è, di fatto, una condotta di distruzione e paura. Le bugie vengono dette perché si ha paura delle conseguenze derivanti dal dire la verità. Le azioni distruttive vengono di solito compiute per paura. Quindi il bugiardo è inevitabilmente un codardo e il codardo inevitabilmente un bugiardo.

L. Ron Hubbard
(HCOPL 9 luglio 1980R
L’ETICA, LA GIUSTIZIA E LE DINAMICHE)

Oltre a fornire informazioni corrette a smentita di molte delle bugie dei principali membri del gruppo di Rathbun, abbiamo saltuariamente fornito dati sui suoi seguaci italiani.

Ad esempio, pubblicando tra i commenti del 15 novembre scorso, la storia di Antonio Montagna, abbiamo reso noto che Claudio Lugli e Renata Fruscella, entrambi dichiarati Persone Soppressive quasi un anno fa, mentivano spudoratamente riguardo il loro passato di “pionieri di Scientology” in Italia, particolarmente in relazione alla fondazione della Chiesa di Roma.

Ecco la riproduzione integrale di quell’illuminante commento:

Antonio Montagna scrive:

15 novembre 2011 alle 22:23

Visto l’argomento – l’apertura dell’org di Roma – non ho potuto esimermi dal dire la mia anche per amore della verità che mi sento in dovere di ristabilire.

Dunque, i Lugli (Claudio e Renata) avrebbero aperto Roma nel ’77? I Lugli chiiiiiiiii???

Non posso credere che si possano inventare delle balle così grosse, in Scientology lo chiamiamo dub-in!

(Diz. Tecnico Dub-in : 1) qualsiasi immagine mentale creata inconsapevolmente che sembra essere una registrazione dell’universo fisico ma che in effetti è solo una copia alterata della traccia del tempo. (HCOB 15 Mag 63) 2) un’espressione presa dall’industria cinematografica che significa mettere una traccia sonora in precedenza assente sopra qualcosa. (SH Spec 78, 6608C25) 3) Una registrazione fabbricata partendo da un’altra registrazione. (5811C07) 4. Ricordo immaginario: non esiste alcun dub-in contenente dolore. (DASF)

Purtroppo per loro, questa non è la verità.

E posso dirlo tranquillamente senza tema di smentita, e se avete qualcosa da dire, venite qui da me e portatemi le prove di quello che dite. Io le ho, eccome. Ho vissuto in prima persona, insieme ad altri staff dedicati a raggiungere un grande scopo, tutto il periodo della nascita e dello sviluppo dell’org, inclusi i primi attacchi a Scientology che, mannaggia, ho sempre vissuto sulla mia pelle.

Uscendone bene naturalmente, ma intanto le ammaccature me le sono beccate io, insieme ad altri cari amici. I Lugli? E chi li ha visti?

Per fare una veloce cronistoria dello sviluppo di Scientology a Roma, dovete sapere che il primo gruppo di Scientology a Roma è nato fra il 1974 e il 1975, in un appartamento privato nella zona EUR dove venivano dati Anatomia della Mente Umana, i TRs da 0 a 4, il corso di HQD (Hubbard Qualified Dianeticist) e diversi corsi di base. In questo appartamento nel 1976 Pier Paderni venne a tenere un corso sui TRs da 0 a 9.

La prima vera org di Scientology di Roma si chiamava Istituto Dianetics Hubbard di Montagna Antonio Cesare, cioè era intestata a me e questa ve la dice lunga sul come andarono le cose … Eravamo pionieri, super pionieri ed io e pochi amici abbiamo dato inizio al tutto.

I primi locali nostri, nel 1975/1976, li ricordo ancora, erano due localini, pagavo io l’affitto, erano vicino alla stazione e con me c’erano Gianmario Alampi e Valentino Carturo che abitavano a casa mia. Dopo qualche tempo si aggiunse anche Beppe Piedimonte e anche lui viveva a casa mia. Anche qui si consegnavano molti tipi di corsi di base.

Ci trasferimmo poi in Via Palestro, nel 1978, cominciavamo ad espanderci, ogni tanto Pier Paderni veniva a fare conferenze. In quel periodo io ero già C/S di Ned.

Si aggiunsero a noi i fratelli Bonici che si addestrarono e uno diventò Supervisore e l’altro fece il Direttore Esecutivo. Poi arrivarono Gianni Brunetti, Paolo Zerioli e Francesco D’Amore.

Io e Francesco eravamo gli unici due auditor e si fece un gran lavoro.

Nel 1979 arrivarono anche Carlo Alberto Chiezzi e Fabio Amicarelli.

Successivamente, nel 1980, ci siamo trasferiti in Via del Pantheon e l’org cominciò ad espandersi sempre più.

In tutti questi anni, a dire la verità, i due Lugli non li ho visti (i Lugli chiiiiiiii???) , chiedo anche agli altri cosa ricordano, ma per quanto posso ricordare io forse li vidi qualche volta passare di lì a fare una passeggiata.

Chi fece il lavoro, si tirò su le maniche, si impegnò a fondo per far conoscere Scientology a Roma e cominciare a dare il servizio furono le persone che ho citato sopra a cui poi si aggiunsero altri bravi staff.

Se devo dirla tutta, cominciai a sentire i nomi dei Lugli all’inizio anni ’80 per questioni di business legati alla moda, all’abbigliamento e non per faccende legate all’espansione di Scientology.

Sarà pure che Ron Loving, come asseriscono Claudio e Renata, gli abbia anche detto di venire a Roma ad aprire Scientology. Certo è che nessuno li ha visti!

Infatti io sono stato staff della Chiesa di Scientology di Roma fino al 1995, ho ricevuto un riconoscimento ufficiale come Fondatore della Chiesa di Roma.

Anzi, colgo l’occasione di questo spazio, per ricordare con affetto ed inviare un caro saluto a tutti gli amici che in quegli anni contribuirono in modo veramente pionieristico ed eroico a creare l’espansione di Scientology a Roma e a dare vita alle premesse necessarie affinché l’attuale Org Ideale di Roma divenisse una realtà.

Con grande amicizia,

Antonio Montagna

Come giustamente commentava quello stesso giorno l’utente Stefano, SONO DEI GRAN BUGIARDI QUESTI DUE! Se mentono su cose simili, per di più usando in modo subdolo il nome di Ron e una sua lettera personale indirizzata a quello che considerava un amico, su quante altre cose mentono? Su tutto, dico io!

Ora è giunto il momento di informare i nostri utenti su chi sono realmente le persone che, qui in Italia, si sono associate a questo gruppo di squirrel annunciando entusiasticamente questa loro esecrabile scelta.

Poiché loro hanno mentito sulla loro vera storia e sui loro motivi, forniremo noi la scena completa per ognuno di loro.

Ecco, per iniziare, un paio di commenti pubblicati ieri riguardante un membro del gruppo squirrel che si firma Eliana Alaimo, che, spargendo l’usuale entheta sulla Chiesa, ha annunciato la sua adesione a questo gruppo soppressivo:

Luciano scrive:

25 novembre 2011 alle 01:03

Anche la prode Eliana Alaimo non la racconta giusta. Quando ha firmato per la Freewinds, per poter qualificare, ha firmato che parlava inglese “fluently”, poi quando è arrivata sulla nave rifiutava di audire i PC che parlavano inglese e ora si lamenta se l’hanno messa a lavare pentole, come minimo!
Per cosa hanno investito tempo, personale, energie, danaro? Per addestrare un auditor che per qualificare e farsi l’addestramentoi dice di parlare inglese ma poi si rifiuta di audire in inglese? Furba.
E ora vorrebbe avvantaggiarsi dell’auditing ricevuto per guadagnarsi il lercio pane quotidiano audendo squirrel. Ladra e scroccona!
Tra l’altro questa qui, che ha lavorato anche nella Mission dov’ero io, ha fatto blow almeno una volta all’anno dallo staff: Torino, Modena, Frewinds, eccetera.
Ora fa la nobile ferita che dichiara la sua “indipendenza” e sparge letale sul MIO gruppo! E i soliti caproni squirrel le fanno i compolimenti, ‘sti c…..ni.
Eliana sei un SP! Nient’altro.

Andrea B. scrive:

25 novembre 2011 alle 01:11

Sì, la conosco, qui a Torino si è tirata dietro anche la rogna del suo ex marito che le ha fregato i soldi o qualcosa di simile. Poi ha trascinato Scientology in mezzo alle loro rogne legali. Altro che indipendente.
Allora le andava bene uggiolare chiedendo aiuto alla Chiesa per i suoi guai PERSONALI. Ora fa natter tacendo la vera storia.
I suoi parenti sono quasi tutti OT e brava gente, lei si è mostrata ora per quel che è sempre stata: un’eterna fuggiutiva e un guaio ambulante. Sta bene dov’è approdata ora, che ci rimanga.

Andrea

Abbiamo chiesto a Luciano ed Andrea di mandarci altri dettagli e di raccogliere nelle loro Org e dalla Freewinds, i dati corretti riguardo la vera storia di Eliana, poi vi informeremo adeguatamente.

Ripubblichiamo di seguito un altro commento, pubblicato ieri da Ilario, riguardo un altro squirrel che si firma Giorgio Serra che, come gli altri, descrive una storia molto diversa dalla realtà mentre aderisce a questo Gruppo Soppressivo scrivendo sul blog squirrel, spacciandosi nel contempo come amico di Ron.

Ilario scrive:

25 novembre 2011 alle 00:12

Il fatto è che, come dice Motoperpetuo, non sono neanche ciò che dicono di essere. Prendi ad esempio quel Giorgio Serra che dice di aver conosciuto Ron negli anni 60 e di essere salito sulla nave, avergli parlato, preso in mano il timone, eccetera. Tutte cavolate. Quando la Nave era attraccata al molo Sabaudo di Cagliari, nel dicembre del 1967, sono salite solo due persone ad incontrare Ron, nemmeno le autorità portuali. So quel che dico è ho dati di prima mano, visto che ho parlato con una delle due persone in questione, con uno staff della Nave che è tutt’ora sulle linee di AOSH EU e ho i dati di Diana, che all’epoca faceva le funzioni di PR proprio alla passerella della Nave.
Inoltre costui se n’è andato dalla Freewinds per la catastrofe di 2D che ha avuto con l’ex moglie americana, non certo perché aveva problemi sulla Ship. Anzi se n’è andato in buoni rapporti e gli hanno pure pagato le spese di viaggio. Ora, probabilmente s’è fatto infarcire di entheta dal solito Tidu-lo-squirrel-standard ed è diventanto quel che è: un voltagabbana. Sapendo com’è finita, avrebbero dovuto buttarlo fuori bordo con tutti i suoi stracci.

Per corroborare le cose che ha scritto, Ilario ci ha mandato la foto delle uniche due persone (quelle al centro) che sono salite sulla Nave e hanno incontrato Ron il 30 dicembre 1967. Ilario è tutt’ora in contatto col secondo da sinistra, quello con gli occhiali:

In realtà, l’unico contatto che Serra ha avuto a quel tempo è stato con un Sea Org member che gli ha fatto un assist, dato che costui aveva visto passare un bimbo che stava male. Nulla più.

Ecco un altro bugiardo che non si fa scrupoli ad usare il nome di Ron per avvalorare le sue menzogne oppressive.

Su questa e su altre storie ritorneremo prossimamente per dirvi con che bugiardi abbiamo a che fare, così che le loro storie false vengano viste sotto la corretta luce.

Etica e Verità

Questa voce è stata pubblicata in Squirrel: bugie. Contrassegna il permalink.

43 risposte a Squirrel Senza Vergogna – Parte Prima

  1. Tonhl ha detto:

    Ed ecco sbugiardata anche l’ultima “Classe IX”, “Solo Nots Auditor” pecorologa….
    Un’atra pecora si è aggiunta al gregge……!
    Ganza questa! cioè scrive che parla inglese “fluently” per farsi l’addestramento e poi non è vero…..sfrutta la Chiesa per farsi rendere i soldi dal suo Ex-marito e poi si comporta così…..Brava eliana, un vero essere etico, per nulla falso….!! Madonna come vorrei essere audito da Te!!!! Quanto fai l’ora? no perchè tidu al nero prende un centino, se te me ne prendi un 50ino se ne può parlare….(solo ODITIN però eh?, il resto dei “servizi” non mi interessa……)
    Ma difatti quando Ron Scrive che uno fà Blow perchè ha gli O/W in realtà c’è una postilla, (rimossa soppressivamente da COB di sicuro), dove c’è scritto che questo dato non vale per chi fà natter contro il management, perchè Ron sapeva che il management sarebbe stato corrotto di sicuro e loro avrebbero salvato Scientology!
    Poco importa se per farlo avrebbero fatto tutte azioni soppressive e contro Scientology (alleanze con i peggio esseri brutti come i mostri Aniba di Jeeg Robot D’acciao), avessero rovinato i casi delle persone con procedure squirrel, avessero infranto decine di leggi in tutti gli stati della terra, avesser mentito spudoratamente sul passato, sul presente e sul futuro per profitto personale, avessero creato petizioni (con firme rigorosamente false) contro Scientology, avessero usato il nome di Ron in maniera subdola per avallare bugie e falsità…..e chi più ne ha più ne metta! 🙂
    Boia pecorology, in confronto le borse di Gucci copiate a Prato son meno false di voi!!!
    Brava Redazione…..Keep it coming che almeno si scrive la verità su questi begli esserini…. E si và avanti nel mentre!

    🙂

    • duca di Brianza ha detto:

      Ciao Tonhl,io questa Eliana la conosco molto bene,ha abitato a casa mia per diverso tempo quando era sui servizi ad AOSH,una tipa che rideva sempre,come se avesse la faccia paralizzata,nel senso che se la menavi continuava a ridere,anche lei da ricoverare.
      Per quanto riquarda gli altri sono sullo stesso piano di chi prende la pejote,sono su
      allucinazioni croniche,il guru Tidu in testa.
      Visto che avete le allucinazioni provate a buttarvi dalla finestra,magari volate.
      Ciao,ora la Viola ha un nuovo mister,speriamo bene.

      • Tonhl ha detto:

        Grande Duca!!!
        Rideva sempre? ah allora la chiameremo GLEEliana che ne dici? 🙂
        E lo sò che sono su allucinazioni…. sembra di vedere il grande lebowsky a leggere i loro post…..sò veramente spaziali!
        Cmq DELIRIO Rossi mi garba….la mano già un pò si vede…almeno è tornato l’entusiasmo!! 🙂 FORZA VIOLA!!!

      • antonella ha detto:

        Ahhhhh se la menavi continuava a ridere?
        Massa di misemozione!

    • Ilaria B. ha detto:

      Penso di aver capito chi sei Tonhl…o forse no…non importa, unvabbène… 🙂 sono totalmente d’accordo con te! Brutte pecore rognose!Davvero gli specchi per arrampicarsi non bastano più eh?! Tanto lo sappiamo, la lotta per la libertà non è cosa semplice, e ogni tanto salta fuori qualche pulce pidocchiosa a dare fastidio….ma si sa…i pidocchi sono dei parassiti, basta un po’ di repellente e li ammazzi… ^__^ ^__^
      Ilaria B.

  2. Auditor ha detto:

    Non è da sottovalutare comunque, che a volte esiste anche una situazione di “percezioni false”, come LRH scrive in “Giustizia: terza parte e rapporti falsi”: “Ci possono anche essere percezioni false. La persona vede cose che non esistono e ne fa rapporto come se fossero fatti”. LRH
    Penso che ad ognuno di noi sia capitato di dover discutere con un’altra persona come sono andate le cose in un certo frangente, perchè le due versioni non collimano. Mi sta capitando anche in questo periodo, con una persona dedita a una comm su toni bassi, su un ciclo di lavoro recente, che mi tocca star lì a sforzarmi di farle ricordare cosa era successo il 10 luglio o il 4 agosto, perchè lei altera la sequenza dei fatti. E’ una normale attività della mente, alterare, scordare, cambiare i fatti e nessuno ne è immune. Esiste il meccanismo del not-is ed esiste anche il postulare che avvia, cambia e ferma sforzi PASSATI, presenti o futuri.
    Sicuramente ci sono persone malintenzionate che mentono sapendo di mentire, ma non è sempre così. Mi ricordo, ma non vorrei ricordare male (ahahahah) che appena entrata in Scientology, una volta Pier Paderni mi ha detto “la mente mente”. Cavolo se è vero!
    Poi esiste anche il meccanismo della restimolazione e della BPC in azione, per cui una persona riporta dei fatti che magari sono successi sul serio, ma emanando la comm su un flusso pesante e stridente arrivano fatti amplificati e truculenti, quando magari se fossero riportati su un flusso pacato sarebbero più digeribili.
    Faccio un esempio: tanto tempo fa sono stata audita da Ignazio Tidu, lo trovavo veramente bravo, ma proprio bravo e mi ha debuggato un ciclo di blip. Però faceva una cosa in seduta che per tanti anni ho sempre riportato come una cosa simpaticissima (ma solo perchè io l’ho vissuta come simpatica): io parlavo, parlavo, parlavo (ah ah ah) e lui non sapendo come fermarmi (ah ah ah) mi tagliava proprio la comm e poi mi diceva tutto carino “ma non ti avrò tagliato la comm, vero???” e io “ma no scherzi!”. Ancora adesso che veramente sono tanto rammaricata per le scelte scellerate di Tidu, non essendomi fatta “tirar dentro l’arena”, questa cosa che mi è successa la trovo simpatica. Ma se fossi restimolata direi che Tidu era un disgraziato che mi tagliava la comm e che sicuramente lo faceva per sopprimermi ed ecco perchè sono una stronza patentata, altrimenti non avrei avuto tanti guai e chi più ne ha più ne metta. Invece dico: ok magari non era il massimo tagliarmi la comm, ma visto che ero in un momento particolare e avevo “un sacco di cose da dire”, ha fatto bene, altrimenti saremmo ancora lì io che parlo e lui che ascolta.
    Hai capito Ignazio Tidu? io ci tenevo tanto a te, ma tu nelle tue scelte, non hai tenuto conto che io ci sono, che sono su scopo, che sono molto sveglia e non mi faccio intortare, che mi butterei sul fuoco per Tutelare lo Scopo di Ron che è anche mio. Non hai considerato che dovevamo combattere assieme, spalla a spalla e non hai considerato che potevi mettermi in difficoltà, visto che sono un Auditor e che voglio aiutare ed ho sempre aiutato in modo sano, mai con secondi fini.
    Mi dispiace tanto che non hai considerato tutto questo e che anzi mi consideri un terminale opposto; io nelle mie scelte tengo in altissima considerazione tutte le persone di buona volontà che potrei mettere in difficoltà e per dirla tutta anche sopprimere. E la mia battaglia la sto portando avanti, nessuno mi fermerà, la sto portando avanti in modo pandeterminato, non dò retta a nessuno, dò retta solo a ciò che è stato scritto da Ron Hubbard, ma solo perchè ho sperimentato in tutti i modi possibili e immaginabili che quello che ha scritto è altamente di valore e funzionale. Solo per quello.
    Non saprei cosa dirti Ignazio Tidu, io mi sento tradita da te, veramente, cosa pensi che io non abbia vissuto delle brutte cose a causa di qualche malintenzionato? Bruttissime Ignazio, molto più brutte della maggior parte delle storie che ho sentito, io sono rimasta viva per miracolo, ma sono qua bella come il sole, ma bella sul serio e sai perchè? Perchè io ho riconosciuto di essere causa! Per il prossimo Natale l’augurio che ti faccio è che si apra una piccola breccia nel tuo cuore che tenga in considerazione che anche io e molti altri facciamo parte di te e delle tue dinamiche.
    Insomma, io ho imparato tante cose vivendo….e una delle più importanti che ho imparato facendo l’Auditor è avere sempre, sempre, sempre un sano e non malfidente ma schifoso sospetto, che mi permetta di non farmi intortare e di essere obiettiva, avendo la capacità di ascoltare, ma non prendere per oro colato quello che mi viene raccontato, ma che non ho vissuto in prima persona.
    Perchè se non l’ho vissuto in prima persona non potrò mai stabilire con certezza se è vero o falso. E se non è importante e vitale, posso anche prenderlo per vero, altrimenti farei meglio a raddrizzare le antenne e svegliarmi fuori. Punto

    • Sergio-08 ha detto:

      Gran bel messaggio Auditor. Ci sono grosse possibilità che siano tutte perle buttate ai porci, ma sempre perle sono e chissà mai che qualcuno le veda per quel che sono. Se non gli squirrel incarogniti, magari qualcuno meno solidificato e più disposto a spostarsi “on the side of moon”.

      Brava redazione, scdelta difficile ma doverosa.

      Sergio

    • Ilaria B. ha detto:

      Caro Auditor, hai scritto un messaggio molto bello. Appoggio in pieno quello che hai scritto, anch’io sono un auditor e soprattutto una scientologist dalla nascita, e come te (e come molti altri) farei fuoco e fiamme, farei una strage, pur di far continuare Scientology e portare avanti lo scopo di LRH. Purtroppo anch’io ho conosciuto persone alle quali ero anche molto legata (Natali passati assieme, amici di famiglia scientologist) che poi si sono rivelati degli esseri infimi o comunque troppo fuori etica e troppo messi male…e ora sono SP declared. Io ero piccola, ma molto molto sveglia e furba, e ricordo ancora la sensazione che provavo mentre ero insieme a queste persone. Certo provavo affinità, ma SEMPRE, SEMPRE qualcosa mi diceva che non ci potevo stare troppo vicino. Era una percezione. E chissà come mai…qualche anno dopo sono stati SP declared.
      In cuor mio speravo che un paio di loro si sarebbero ravveduti, ma l’attrazione del MEST, il loro Bank, con i loro O/Ws, è stata troppo forte. Pace all’anima loro, dico io.

      Ilaria B.

  3. antonella ha detto:

    Mii VERGOGNA! SONO UNA INDIGNITOS PER LE BALLE RACCONTATE DA STO GENTE PER FARSI VEDERE,PER AVERE SENZA DARE ECC ECC.!
    ADDIRITURA USARE LRH,perche’ e’ passato dalla Sardegna!
    OSCENITA’ ASSOLUTA!
    Meno male che ci sono gli Scientologist ancora in vita che possono testimoniare e ci sono pure i figli di L.Ron Hubbard (Diana Hubbard per esempio) che c’erano ai tempi.
    Mamma me signur che schifus
    Nif nif con el Capo Sorec ala’
    Traduzione:
    Mamma mia Signore,che gente schifosa
    Andate andate con il Capo Ratto va’ e restateci

  4. antonella ha detto:

    “Ora è giunto il momento di informare i nostri utenti su chi sono realmente le persone che, qui in Italia, si sono associate a questo gruppo di squirrel annunciando entusiasticamente questa loro esecrabile scelta.
    Poiché loro hanno mentito sulla loro vera storia e sui loro motivi, forniremo noi la scena completa per ognuno di loro.”

    IO CONDIVIDO E APPREZZO!

  5. Ther ha detto:

    Visto che la strada per la libertà passa per la Verità, con il loro alter-is compulsivo non potranno nemmeno attestare lo stato di “Pinocchio”… che tristezza.

    Pensavo, è possibile che tecnicamente arrivino a dare la colpa a quello che vedono nello specchio, la mattina, da soli in bagno, mentre si pettinano?..forse è possibile se continuano con l’alter-is.

  6. Enrico marchesini ha detto:

    Redazioneeeee…siete dei grandi!!!!
    ML

    • Etica e Verità ha detto:

      Grazie Enrico, facciamo del nostro meglio.
      Ben tornato sul suolo italico, Mi dicono che sei rientrato, giusto?

      Davide

      • Enrico marchesini ha detto:

        Alla grande per un tour, supercarico e bramoso di aiutare persona ad attraversare il proprio Bridge!! Rientrare in Italia e’ sempre un gran piacere!!
        ML

  7. griff ha detto:

    La Eliana a cui pongo le condoglianze non ha mai prodotto veramente, ho fatto OT 7 nel periodo che lei era in traiining, vista pochissimo in HGC a Sandcastle e costantemente in casini. Classificata calamità naturale. Comun denominatore di ‘sti soggetti è la poca o nulla production o prodotti overt. Classico. mi fan ridere gli squirrell che hanno lo status nella testa. In ogni caso il mio idolo resta Succi leader maximo della policy, uahahahhaah. Volevo anche informare il gentile pubblico che il mio group supercool è aperto in Cervia. Primo esperimento di Field Auditing Center che offre facilities: stanze da letto, canteen ai propri PC dato che vengono da ovunque. Ultimo mese mia media di WDAH 37 -au revoir. Conte di Romagna.

  8. uno staff leale ha detto:

    Purtroppo ho avuto il dispiacere di conoscere Eliana, tono cronico 1.1, auditor pericoloso, theetie weethie. ha dato un sacco di dispiaceri a membri della sua famiglia, purtroppo non posso e non voglio dire pubblicamente questi dati con nomi e cognomi perché non sarebbe corretto nei confronti di brave persone, suoi famigliari, che ci andrebbero di mezzo. La redazione sa come contattarmi, se vuole dati.

    Purtoppo non l’abbiamo dichiarata quando era ora di farlo, l’ha “scampata” se così vogliamo dire, più di una volta, non le abbiamo indicato che è un SP e l’abbiamo persa del tutto. Mi spiace per suo figlio e per quel poveraccio che si è legato a lei che si ritrovano una madre e una moglie soppressiva.

    Elena

    • Leonida ha detto:

      Appunto, porca miseria!
      Qualche blippone ha permesso a questa qua di arrivare fino a OT 7 e di diventaree staff della Nave in training. Quel blippone lo vorrei avere sotto le mani e mandarlo a ricevere auditing da Tidu e un maneggiamento di etica da Rathbun, così lo conciano per le feste.
      E’ ora di finirla di tirarci la zappa sui piedi e “accorgerci troppo tardi” che uno è un DB, dopo che l’abbiamo tenuto in giro per anni e dopo che è diventato uno squirrel!!!
      Scusate ma sono stanco di dover difendere Scientology e Ron da questi cerebrolesi di squirel, mentre qualche cerebroleso interno permette che una DB arrivi a OT 7 per poi diventare squirrel a sua volta.
      E’ vero che non abbiamo la pretesa di essere perfetti e che i nostri errori non giustificano gli atti soppressivi di questa accozzaglia di pazzoidi, ma possiamo almeno cercare di ridurre al minimo i danni ed essere più selettivi.
      Rathbun & Co sono SP e questa Eliana è solo una di più, ma dobbiamo specializzarci nel prenderli a calci e buttarli fuori prima che diventino quel che sono.
      Scusate, ma queste cose mi mandano in bestia. Vedete voi se pubblicarmi.

      Leo

      • antonella ha detto:

        A mio avviso e’ molto dovuto a dati falsi!
        Anche sto storia che se uno e’ OT e’ a posto deve finire!
        Sono le azioni,le azioni,le azioni,i fatti i fatti i fatti,il Quadro Hubbard della Valutazione Umana e le dinamiche e non lo status!
        E la prossima volta che qualche cretina mi dice che sono psicotica perche’ fermo uno ot dal farsi dare i soldi da un pazzo psicotico con KR e informando il DSA,oltre a farle il KR come fatto, la picchio!!!!!!
        I MU sono una cosa orrenda davvero!!!!!
        E non bisogna essere mistici,la Via della Felicita’ basta e avanza per capire cosa va bene o no!
        Speriamo che questa storia degli squirrel aiuti qualcuno a capire dove e’ il punto!
        Io ambisco a diventare OT come cosa primaria della mia vita,ma non di sicuro con soldi di altri,dandola via,truffando tipo 3,sposando ricconi a cui glielo c……o per avere il Ponte!
        E piu’ di uno si e’ fatto il Ponte cosi’
        Finiamola grazie!!!
        Puoi anche cancellarmi ma lo dovevo dire!
        Sperom!

      • Etica e Verità ha detto:

        Ottimo punto Leo. Questo ci dice che il lavoro da fare è veramente tanto, perciò chi lo appesantisce aggiungendo altre difficoltà, come fanno gli squirrel, è doppiamente colpevole, perchè rende ancora più difficile l’opera di chi fa onestamente il proprio dovere.
        Ma, nel caso dei complici di Rathbun, la cosa è anche peggio, perchè, per giustificare il loro operato soppressivo, accettano acriticamente le sue bugie contro COB e la Chiesa per sovvertire le nostre linee, distogliere la gente dal Bridge e, sperano, appropriarsi di Scientology per i propri fini. Nessun errore interno giustifica intenti così soppressivi. Altro che rimboccarsi le maniche per aiutare, costoro vogliono solo distruggere per rubare.

        Davide

      • Ilaria B. ha detto:

        Brava Leonida! Anche io mi chiedo a volte, ma come c***o si fa a permettere a certi individui di andare sulla nave, studiare magari materiali confidenziali…chi li segue?
        Abbiamo i migliori strumenti del mondo per riconoscere questi personaggi, è vero che spesso si individuano all’ultimo, dopo che hanno fatto danni, ma cavoli non prendiamo cani e porci a bordo! Mi spiego?
        Ilaria B.

      • Leonida ha detto:

        BravO!
        Vieni a fare un salto sull’articolo di oggi: https://eticaeverita.wordpress.com/2011/12/08/squirrel-senza-vergogna-parte-quinta/

        Leo

  9. Paolo Zerioli ha detto:

    Le Bugie su Roma

    Desidero partecipare al chiarimento su quanto dice Claudio Lugli riguardo all’apertura dell’Org di Roma. Io iniziai il mio percorso in Scientology 39 ANNI FA e più precisamente nel gennaio del 1972 insieme all’amico e fratello di tante battaglie Ray O’Connor, Pina Sanfilippo e Mario Papetti in casa dell’Ing. Terzi, studiando qualche bollettino che Ray si era fatto arrivare dagli USA. Tutto era molto bello seppure con traduzioni approssimative e spesso piene di fantasia individuale dato che non avevamo dizionari tecnici o glossari.

    Partii nel maggio per il militare e ventiquattro mesi dopo (1975) divenni mimeo officer nominato da Trino e Giuliano Monaco all’ IITA a Milano. Ray mi presentò Renata e conobbi sia Claudio sia tutti gli altri: Amir, Rossella, Pier, Marco, Gabriele, Tiziana, e molti altri che non serve nominare perché nel cuore di tutti. Noi non avevamo dubbi sulle cose che dovevamo fare, non avevamo dubbi su ciò che sarebbe stato il nostro domani.

    Non mi è mai interessato avere un riconoscimento ufficiale ma mi bastava un grazie per andare avanti certo di essere nel giusto e poi c’era Ron e lui sapeva quello che facevo tutte le settimane.

    Nel tempo divenni Direttore del Clearing nella più grande divisione 6 che sia mai esistita in un’org di classe IV. Tutti noi veterani lavoravamo 16 ore al giorno e l’org si riempiva sempre di più.

    Claudio e Renata non c’erano.

    Claudio e Renata se ne andarono a Roma a maneggiare la situazione di Renata. Può darsi che Ron Loving magari gli disse anche di fare qualche cosa per la disseminazione, non lo so, e poco importa, ma Loving in quel tempo amava inviare gente un po’ dappertutto per dare inizio a quel movimento di espansione citato su diverse LRH ED. (Era consuetudine avere FSM che organizzavano corsi in casa. Ci si trovava si suonava della buona musica e, dopo aver fatto una conferenza, alcuni di loro salivano sul bridge. Quello era il sistema che tutti noi applicavamo nelle varie aree per disseminare e mettere gente sul Bridge, dare inizio alle prime missioni e dare il poi lo start alle org di classe IV).

    E’possibile che Claudio e Renata abbiano fatto qualche cosa perché tutti dovevamo e volevamo agire, ma come Direttore del Clearing di Milano Org visto che Roma era sotto Milano, in corso Vittorio Emanuele non ho mai, ricevuto nulla anzi non facevano nemmeno parte degli FSM di Div.6.

    Roma, in quel tempo, era sotto la guida di Valentino Carturo inviato da Ron Loving. (!!!) Claudio Lugli, che non era più staff member di Milano, faceva il FSM di Flag girando molto ben vestito con una lussuosissima Jaguar mentre se ricordo bene Renata, ebbe un figlio e il suo hat diventò fare la mamma. Una cosa ricordo che tutta la loro attenzione era rivolta a FLAG.

    In quei giorni nell’org di Milano c’erano sempre missionari pronti a reclutare per AOSH EU o per FOLO EU o per FLAG. Ci si doveva espandere tutti e l’Italia era diventata il centro dell’universo e quindi dovevamo prepararci e andare avanti. Camillo Pavia fu nominato ED di Milano e Loving richiamato per motivi di etica a FOLO EU. L’espansione continuava e io desideravo dare il mio supporto a LRH in modo ancora più forte e intenso di quello che stavo già facendo.

    M’invitarono a farlo.

    Un bel giorno m’innamorai di Maria Clara, l’amica di Renata, disseminata a Roma e destinata per sua scelta a diventare il PES di Roma e dare inizio all’espansione e questo su indicazione di quel Ron Loving menzionato da Claudio.

    Quando Maria Clara partì dissi a Rossella di voler andare a Roma. Con il suo benestare quello dell’ED Camillo partii. Abituato ai grandi numeri di Milano, mi trovai in uno spazio piccolissimo, c’erano il Montagna, i Bonici che facevano gli steward in Alitalia , pochissimi studenti. Valentino Carturo mi passò le consegne in non più di due ore, Maria Clara prese il suo posto e io divenni ED della missione di Roma con l’incarico fornitomi da Camillo Pavia e Guillame Lesevre Commanding Officer di FOLO EU di espandere Roma e portarla a classe IV. Io non so che cosa abbiano fatto nella realtà Claudio e Renata ma di loro non c’era nessuna traccia del fare e non li vidi mai all’interno dell’Org . Con riferimento all’espansione quando arrivai a Roma, trovai solo un gruppo di stupendi ragazzi che senza nulla tra le mani mi ascoltarono e si diede il via a un lavoro meraviglioso che rimarrà per sempre in me. Ricordo Montagna il primo Auditor di Roma, Pierluigi Bonici il primo FSM di Roma, Stefano Bonici divenne supervisore, Tonino in Tesoreria, Maurizio Dist Sec, Brunetti in HCO il mitico Caporelli in Div.2 Mariaclara Gongora in Div 6, Fabio Amicarelli, Tiziana Clementucci, Laura Minghella, etc. tanti FSMs ma mai vidi Claudio e Renata un solo minuto..

    Non voglio dire che non abbiano fatto nulla ma Roma l’hanno fatto i ragazzi sopra citati. Roma divenne classe IV arrivarono Pat Gualtieri e Diana Hubbard per il meraviglioso concerto che Diana tenne al castel Sant’Angelo alla presenza del regista cinematografico Salce e molti altri VIPs, al mio fianco c’era Susan Hasslberger, Pier Paderni mio mentore, mio padre Pino Zerioli che con Trino fece riconoscere LRH in tutta Italia e nel mondo della cultura. La Capitale d’Italia aveva iniziato il suo grande cammino e solo per merito di quei ragazzi. SOLO LORO e chiedo scusa a tutti quelli che ho dimenticato di elencare.

    A quel tempo Roma fu messa sotto attacco legale, fui richiamato a FOLO e divenni un missionario della Sea Org. Come Sea Org Member feci delle missioni importanti inviando diversi terminali a studiare gli OEC e FEBC a Flag. Feci la missione per dare il via al CC CLASSE IV in Francia insieme alla famiglia Rosemberg, a Novara per la nomina di Torino Cl IV. Non ritornai più a Roma e con il cuore spaccato lasciai il mio sogno, la Sea Org e persi anche la mia compagna.

    Ora osservavo tutto quanto dall’esterno continuando a mandare diversi dei miei collaboratori sul Bridge e alcuni di loro nella Sea Org, gruppo che non ho mai tradito…………… e di cui vado fiero.

    Oggi, mentre alcuni se ne vanno perché abbindolati da informazioni frammentarie e fuorvianti, per invidia o per ignoranza o più semplicemente perché hanno perduto lo scopo, i “vecchietti” dal capello bianco RITORNANO con più forza di prima. Noi non abbiamo pensato unicamente a noi stessi, cercando di correre dietro al bridge a tutti i costi dando il nostro cuore, la nostra fede, i nostri ideali, la nostra gioventù e per un Sea Org member la nostra vita allo scopo.

    Se una persona è nel giusto, non se ne va e te lo dice il primo che ha sbagliato andandosene.

    Si sta dentro a combattere la battaglia assumendosi le giuste responsabilità.

    Non conosco Miscavige, ma so chi sono Guillame Lesevre e altre centinaia di Sea Org member che sono nel giusto. Di uomini piccoli ce ne sono sempre stati (Parkhouse, Bill Franks, Glison e altri) ma mentre loro erano certamente SP oggi questa confusione e voglia di scisma sta facendo vincere proprio quella piccola parte di umanità che non vuole la crescita di Scientology.

    Claudio e Renata, non vestitevi delle penne del pavone perché alla prossima muta queste non ricresceranno più.

    Lasciate Roma ai ragazzi che l’anno davvero creata.

    Bravi per ciò che avete fatto in quegli anni, ma questo non dà il diritto a nessuno di noi ‘’vecchietti’’ di portare via il riconoscimento a chi ha pagato in prima persona con sacrifici, per la creazione di quello che oggi è un org ideale.

    A loro questo rispetto voi lo dovete.

    Fate un passo indietro e sono convinto che la pace tornerà in voi stessi e anziché dividere, proprio per l’amore che dite di avere per LRH, riavvicinatevi al gruppo, guardate negli occhi i vostri amici e sono sicuro che un “pianto” ristoratore vi riporterà a tutte le abilità e darà forza a tutti i ragazzi che oggi nelle orgs lavorano duro. CLaudio, ti dico anche che se sai che hai fatto qualche cosa di buono, e questo è certo, nessuno te lo porterà via, ma tu non portarlo via agli altri perché stai mancando di rispetto a dei ragazzi che meritano rispetto al 100% .

    Non hai pensato Claudio che le cose si potrebbero risolvere con meno complessità? Tu dovresti saperlo, tu dovresti sapere che cosa vuol dire “aver ragione” e dovresti anche sapere che non puoi dire a centinaia e centinaia di Sea org Member di essere ciechi o PTS di un uomo solo.

    Io ho delle risposte al letame che leggo sul sito dove tu scrivi e dove altri scrivono.

    Le Org sono vuote? Ripristina le azioni di disseminazione.

    Lo staff vive male? Partecipa alle loro attività di espansione consegnando servizi.

    Ci sono alterazioni nella tecnologia? Usa i rapporti per conoscenza.

    Hai ricevuto soppressioni? Rivolgiti al HCO.

    Stai diventando troppo critico? Rivolgiti a HCO o a un Auditor che possa ascoltarti e risolvere la cosa.

    Paolo Zerioli

    • antonella ha detto:

      Per: Paolo Zerioli

      Complimenti per il lavoro ,il commento e l’atteggiamento!

    • Tohnl ha detto:

      Paolo….Senza Parole.
      Bellissimo, bellissimo, bellissimo commento…!

    • Taliesyn ha detto:

      Sono commosso.

      Grazie, Paolo: per tutto ciò che hai fatto, per ciò che fai oggi, per quanto hai scritto qui e per come l’hai scritto.

      Taliesyn

    • Platone ha detto:

      Si legge e si sente che sei un grande e un fiero, Paolo.

      E siccome ho avuto modo di sentir parlare di te (bene, ovviamente) e anche di conoscerti, ti faccio ancor più i miei complimenti per il toccante intervento.

      Una sola cosa non condivido a fondo: l’appello troppo accorato a Claudio, che ha preso in giro un sacco di gente per un sacco di anni, sbattendo penne e piume ovunque e rivestendosi di un vestito nobile non suo. Come ha fatto arrogandosi anche un diritto che non aveva, fregiarsi per l’apertura di Roma.

      Non ho astio verso di lui, se non quello del giusto: anche la mia porta è sempre aperta, ma un SP è pur sempre un SP. E forse presto ti racconterò un pò di belle storie riguardo a Claudio e Renata…..vediamo. Se la vena mi assiste, ne leggerete di interessanti.

      Un ultimo inchino di rispetto a te Paolo, e un suggerimento magari superfluo: torna da dove vieni, torna in Sea Org….si legge il rispetto e l’amore che ne hai.

      Platone

  10. Black Swan ha detto:

    Caro Paolo,
    non ti conosco ma ti faccio tanto di cappello.
    In un articolo recente su questo blog c’era una frase di LRH che ben si adatta a te: Un cuore pulito non può patire offesa.
    Tu te ne sei andato ma hai mantenuto la tua integrità e non hai mai voltato le spalle al tuo gruppo.
    Chi l’ha fatto, l’ha fatto solamente perché zeppo di overt e affamato di motivatori.
    Complimenti!

    • Paolo Zerioli ha detto:

      Il mio cuore è pulito è vero ma anche io ho commesso degli errori ma è una lunga storia. Di certo nessuno avrebbe dovuto toccare chi ha dato la loro esistenza a fondare quell’org che ha avuto il passaggio di persone straordinarie che sono venute da tutto il mondo per postulare lo sviluppo lungo tutto il mediterraneo. E’ tempo di ridare spazio all’espansione agendo nella 4a dinamica con la conoscenza che abbiamo.
      Arc
      paolo zerioli

  11. antonella ha detto:

    Vorrei raccontare una storia che sto vivendo che rigurda una mia parente alla lontana.
    Questa ragazza ha sempre ambito a laurearsi!
    Essendo la prima di sei sorelle,il padre non poteva permettersi da mandarla all’Universita’!
    Ma lei a tutti i costi voleva quella Laurea.
    Questo accade un po’ di anni fa!
    All’improvviso nessuno ha capito perche’ e per come decide di andare suora!
    Li’ riesce a maneggiare e la Chiesa Cattolica,la sostiene e prende ben due lauree nel 2009!
    3 mesi dopo dice che non vuole piu’ essere suora perche’ le sorelle sono vecchie,lei e’ innovativa,lei e’ giovane e loro non capiscono quello che lei vuole fare e le fanno fare la serva ecc ecc (natter,natter,natter).
    Va sul Routing Form d’uscita da suora,ma da quello che dice e’ un ciclo di anni non velocissimo!
    Gaurda caso le viene un camcro e se ne torna a casa e sta via un’anno dal convento per curarsi.
    Torna in convento e si ammala di nuovo e tra poco tornera’ a casa.
    Ovviamente il suo Routing Form d’uscita sta continuando!
    Vedete?
    Fuori scopo! Lei voleva la laurea e ha trovato la soluzione di farsi pagare tutto dalla sua Chiesa!
    Appena ottenuto quel che voleva eccola Blow!
    Insomma gli scrocconi ci sono dappertutto e tanto!
    Condivido il pensiero di Griff,questa gente squirrel anche di altri gruppi sono pesi non produttivi!
    Meditiamo sullo scopo,quando proponiamo qualcosa a qualcuno!

  12. Carletto ha detto:

    Ma io mi chiedo: se mentono così spudoratamente vuol dire che ormai il film che si sono fatti per loro è vero, altrimenti non si esporrebbero così rischiando di essere sbugiardati.
    Mi sto riferendo a Claudio Lugli e Renata che si sono falsamente arrogati un prodotto che non hanno fatto.
    Sono fuori valenza …………….. dentro a matrix
    Carletto
    PS: Complimenti Paolo, penso ne hai tante di cose da raccontare.

    • Tohnl ha detto:

      No, li entra in gioco anche il VOLER mentire pur sapendo la verità….
      Distogliere i dati e i fatti. Caratteristica da personalità antisociale.

  13. Sophie ha detto:

    Io conoscevo molto bene Eliana, ed onestamente non mi aspettavo questo comportamento da lei, per niente.
    Eravamo in addestramento a Flag nel 2005 assieme e che cascasse in questa trappola così facilmente…. non l’avrei neppure mock-up(ato).
    Non so che dire, mi aveva già stupito il fatto che fosse uscita dalla Sea Org, ma che ora si voltasse così proprio no….

    Eliana, se leggi questo messaggio, dal nome probabilmente non capirai chi sono, ma ne abbiamo passate assieme di cotte e di crude, e io sono ancora qui, in grado di osservare ciò che accade attorno a me, e sempre in grado di riconoscere cos’è Standard Tech e cosa no.
    Anche tu SAI cos’è la Standard Tech, non puoi fare not-is di ciò che gente come Rathbun e i suoi amici vanno in giro a consegnare…
    Non ho altre spiegazioni per il fatto che tu abbia cambiato strada così repentinamente per andare dalla parte opposta se non ciò che scrive il buon vecchio Ron, ma mi piacerebbe chiederti di osservare ciò che stai facendo e cosa stanno facendo le persone attorno a te.
    Sai che il natter ha solo una fonte, e sai bene qual’è, sai che il fatto che il gruppo in cui sei ha aperto un Circo per i Motivatori, e anche quelli sai da dove vengono.
    Non so di chi sei andata PTS per andare effetto di queste cose, ma sappi che il tuo livello di consapevolezza è alto, e se lo tradisci così… non vorrei tu facessi la fine che sai tu…
    Al tuo buon senso.

    A Friend.

    ml,
    Sophie

  14. Tohnl ha detto:

    Sono appena tornato da lavoro a casa…..bella storia!
    Bei commenti e belli diretti, fra tutti quelli di Paolo Zerioli.
    Non vedo l’ora di leggere il resto della storia nei giorni a venire…! 🙂
    Buonanotte a tutti!!

  15. Luigi ha detto:

    Grande Zerioli , e tutti i i pionieri di questa classe e spessore , grazie a cui abbiamo SCN in Italia che , al di la di ogni ostacolo , sono andati da A verso B ottenendo questa megatronico effetto : SCN in italia.

  16. antonella ha detto:

    “Ottimo punto Leo. Questo ci dice che il lavoro da fare è veramente tanto, perciò chi lo appesantisce aggiungendo altre difficoltà, come fanno gli squirrel, è doppiamente colpevole, perchè rende ancora più difficile l’opera di chi fa onestamente il proprio dovere…” Davide

    Capo Anvedio ho messo tra virgolette!
    Comunque sono d’accordo con te Davide!
    Io nel frattempo mi accingo ad alzare i miei standard pero’!

I commenti sono chiusi.