Noi crediamo in un mondo senza droga

Noi crediamo in un mondo senza droga

«L’arma definitiva è fiorire e prosperare.»

L.. Ron Hubbard
(Ron Journal 31)

Anche oggi lasciamo gli squirrel di Marty Rathbun ai loro deliri e alle loro menzogne.

IL 27 dicembre scorso abbiamo pubblicato l’articolo Un Messaggio dal Narconon. Doveva esserci un seguito, ma abbiamo dovuto posticiparlo ad oggi per assestare qualche meritato ceffone virtuale agli squirrel perché avevano bisogno di un’aggiustatina di realtà.

Ecco quindi l’articolo che era rimasto in sospeso e che riferisce ulteriori importanti dettagli sul 30° anniversario del Narconon in Italia,

Si tratta del discorso fatto dal direttore esecutivo del Narconon Sud Europa Giovanni Citterio nel corso della celebrazione per il trentesimo anniversario del programma Narconon in Italia, tenutosi il 10 dicembre scorso.

Noi crediamo in un mondo senza droga. Crediamo che le nostre strade possano essere ambienti sicuri dove crescere i nostri figli. Crediamo che l’informazione corretta sia il modo migliore per prevenire le dipendenze.

Crediamo che le persone che sono nella trappola della tossicodipendenza possano essere recuperate perché sono persone di valore e meritano di potersi costruire un futuro.

Questo è il nostro credo, è la nostra missione!

In questi nostri primi 30 anni, lo abbiamo dimostrato a dispetto degli spacciatori e degli psichiatri con i loro psicofarmaci e dei loro mandanti: le case farmaceutiche senza scrupoli.

I nostri risultati sono stati certificati da due affermazioni che il Dipartimento Politiche Antidroga del governo italiano ha fatto recentemente.

La prima è che i migliori trattamenti documentati, senza impiego di farmaci, sono i programmi residenziali in comunità che durano almeno dai 3 ai 6 mesi e il programma di riabilitazione Narconon è l’unico con una tale durata in Italia.

La seconda, recentissima, è che la relazione dell’Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze ha certificato un calo dei consumi delle sostanze stupefacenti in Italia e in Europa.

Questi risultati ci onorano e danno un significato profondo al nostro lavoro.

Significano che in questi 30 anni abbiamo avuto ragione nella riabilitazione senza psicofarmaci e che il futuro delle nuove generazioni non dovrà essere necessariamente segnato dalla droga o dall’alcol.

Nel sud Europa e soprattutto in Italia, la prevenzione Narconon contro le droghe si è indirizzata ai giovani ed ha raccolto l’alleanza di insegnanti, di amministratori pubblici e delle forze dell’ordine con manifestazioni che hanno radunato famiglie intere.

È vitale far capire ai giovanissimi cos’è davvero la sostanza che mette a repentaglio le loro vite che non possono essere sprecate in un bicchiere di vodka-menta o in un tiro di cocaina.

Il Narconon ha sempre avuto la massima attenzione per la scuola. Dal 1986, i nostri volontari dicono ai ragazzi la verità sulle sostanze tossiche e distribuiscono gratuitamente opuscoli che risvegliano la curiosità e la coscienza degli adolescenti.

Le nostre statistiche, raccolte in oltre 25 anni nelle scuole, dicono che oltre l’80% dei ragazzi non hanno informazioni sufficienti o hanno informazioni false sulle droghe e l’alcol.

Dopo soltanto una delle nostre conferenze, hanno cambiato idea e sono pronti ad affrontare il futuro che li aspetta con la giusta valutazione sulle droghe e soltanto quest’anno, abbiamo tenuto conferenze di prevenzione a oltre 20.000 ragazzi. I due Narconon calabresi, “Il Falco” e “L’Albatros“, fanno di più. Oltre alle conferenze di prevenzione, si prendono cura dei ragazzi e dei bambini dei loro paesi di residenza sponsorizzando la squadra locale e la scuola di calcio per i bambini.

Il Narconon Piemonte, grazie a una sua studente ricca di talento artistico per il disegno, edita e distribuisce anche “on line” un fumetto del Narconon molto bello, che aiuta bambini e ragazzi affrontando l’argomento droga e alcol esprimendosi nel loro linguaggio visivo preferito.

Nell’area Mediterranea, nuovi centri di riabilitazione e prevenzione hanno aperto i battenti o si sono espansi per consegnare il metodo salva vita del Narconon. Poco più di una settimana fa, a Tenerife, è stato inaugurato il Narconon Canarias, quello che diventerà il fiore all’occhiello del Narconon Spagna.

Al centro dell’isola più grande delle Canarie, sulle falde di un vulcano spento, questo Narconon ci ricorda che la grande avventura della tecnologia di L. Ron Hubbard nell’Europa del sud ha avuto origine proprio qui. 

La nuova sede del Narconon Balkan, che l’anno scorso vi ho presentato come progetto sulla carta, oggi è arrivata al tetto ed aprirà le porte con un grande evento nell’estate del 2012.

Il Narconon Astore, lo scorso ottobre, ha inaugurato la sua nuova sede nei pressi di Fabriano. Questo spazio può ospitare oltre 60 studenti, il triplo della vecchia sede, e mette l’Astore sulla via per avere il centro Narconon ideale.

L’inaugurazione si è tenuta il 2 ottobre con la benedizione della struttura di Don Riccardo Arruè che ha portato i saluti del Vescovo di Ancona.

Erano presenti, oltre a noi, il Direttore sanitario del centro Narconon Astore. Dott. Giorgio Nataloni, l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Fabriano, Dott. Renato Paoletti , il Consigliere della Regione Marche, Dott. Gianluca Busilacchi, il Vice Presidente della Provincia di Ancona, Dott. Giancarlo Sagramola, l’assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Ancona, Dott. Gianni Fiorentini e i Carabinieri di Cerreto d’Esi con decine di graduati del programma Narconon.

Il Narconon Falco lo scorso settembre ha celebrato il suo 19° anniversario e il sindaco, Pasquale De Rose, ha voluto consegnare personalmente una targa per il centenario di L. Ron Hubbard durante la cerimona per saldare ulteriormente il legame che tiene il Narconon di Pino Perri unito al territorio della valle del Savuto.

Il Narconon Egitto esiste da quattro anni ed è il Narconon da cui è partita l’espansione in medio oriente che ci ha portato in Marocco e che presto ci porterà in Arabia Saudita.

Il Narconon Sud Europa, anche quest’anno ha fatto passi decisivi per esportare la tecnologia di prevenzione e riabilitazione di L. Ron Hubbard nelle aree dell’Europa mediterranea e del nord Africa: nel regno del Marocco.

Il Narconon Marocco debutterà con una campagna di prevenzione e di educazione sulla droga presso la popolazione studentesca di Casablanca per poi estendersi nelle altre città e paesi del Marocco, della Libia, della Giordania, della Tunisia ed il Medio Oriente.

Anche un primo centro Narconon di disintossicazione e di riabilitazione dalla droga a Casablanca offrirà molto presto i suoi servizi ai giovani marocchini.

Diamo un caloroso benvenuto all’ED del futuro Narconon Marocco, dottoressa Soumia Herraf, che è qui con noi questa sera.

Ed eccoci al Gabbiano, il più grande Narconon dell’emisfero orientale, con i suoi 50 staff e più di 80 studenti sul programma.

Daniela Prattella, la direttrice del centro, con il suo staff portano avanti con orgoglio questa grande comunità Narconon grazie all’amicizia conquistata oltre 15 anni fa con un giovane consigliere comunale, Mauro Russo, che questa sera abbiamo salutato come sindaco di Melendugno.

Il Gabbiano ha saputo mettersi a disposizione della città con grande entusiasmo ed operosità.

Delle migliaia e migliaia di spiagge che formano la costa italiana, solo 235 possono fregiarsi della prestigiosa Bandiera Blu, un marchio governativo che garantisce acque pulite e un ambiente sicuro per il turista. Con le operazioni “Spiagge Pulite” e “Settimane Ecologiche” il Narconon Gabbiano e il Comune di Melendugno hanno unito le loro forze affinché la Bandiera Blu tornasse a sventolare sulle coste della città.

Tutto questo ha prodotto un’onda di benevolenza tale che il comune di Melendugno ha accettato con orgoglio la richiesta del presidente del Narconon SEU di dedicare una piazza a L. Ron Hubbard nel centenario della sua nascita. 

La piazza è stata inaugurata ufficialmente lo scorso novembre dal Sindaco di Melendugno Mauro Russo e dall’assessore ai servizi sociali dottor Luigi Serino.

Vedete questa cintura con la borchia d’oro? È la cintura di un campione del mondo di box. Questa cintura è appartenuta al grande Mohammed Alì ed al mitico Mike Tyson. Per due anni, dal 1990 al ’92, è stata la cintura di campione del mondo di un romano: Mauro Galvano.

I pugili fanno uno sport durissimo: danno e prendono un’enorme quantità di botte. Così, dopo due anni, Mauro, il primo campione del mondo di box romano, perse il titolo ed imboccò il viale del tramonto.

Negli anni cominciò a bere e fece abbastanza stupidaggini da finire in carcere. Ma l’estate scorsa, dal carcere venne al Narconon Albatros agli arresti domiciliari. Fece il suo programma con profitto e al termine il giudice lo mandò a casa a scontare gli ultimi mesi.

Mauro Galvano, il primo campione del mondo di box romano, sarà formato per diventare il primo romano che guiderà il prossimo centro Narconon a Roma che sarà aperto nel 2012.

Lo staff del Narconon nell’Europa del sud ha fatto rialzare migliaia di persone dal tappeto dove droga e alcol li avevano stesi e non ha smesso di aiutare chi ha avuto bisogno, 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno, per 30 anni. Ed a rappresentare lo staff che ha fatto dell’aiuto il suo vessillo d’onore, questa sera accogliamo con affetto e ammirazione i direttori esecutivi dei nostri centri. 

È tradizione che ogni anno, tra i diversi centri Narconon, si svolga una gara tra chi salva più ragazzi dalla droga. Chi gioca questa competizione è l’addetto alle iscrizioni del centro. Quest’anno il vincitore è: Gianni Vizzi. Accogliamolo con un grande applauso.

Siamo giunti al momento in cui il Narconon sud Europa premia coloro che si sono distinti per le loro azioni in favore della lotta alla droga e all’alcol.

Il primo è il dottor Giuseppe Gulino, medico epidemiologo, docente all’università di Torino in Metodologia della ricerca, che quest’anno ha iniziato una studio del programma Narconon per poterlo presentare al governo italiano e aprire le porte alla Italian Scientific Community On Addiction del Dipartimento Politiche Antidroga.

In questi 30 anni, il Narconon ha avuto bisogno di fior di professionisti, quando il nemico avrebbe voluto annientarlo e riempire di psicofarmaci e metadone i tossicodipendenti. Molti di questi professionisti, in seguito, sono diventati cari amici, condividendo le gioie delle vittoria e dell’espansione. Questa sera ho il piacere di premiare la dottoressa Livia Morone e l’avvocato Fabrizio D’Agostini.

La persona che riceverà l’ultimo premio di quest’anno, ha preso in mano il suo ufficio quindici anni fa e l’ha espanso usando la tecnologia di L. Ron Hubbard, con la sua incredibile capacità manageriale e con i mezzi di comunicazione più avanzati e moderni. Sotto la sua direzione il Narconon si è espanso localmente ed internazionalmente, facendo della lealtà e del coraggio le sue armi invincibili. A ricevere l’ultimo premio di questa sera, è il primo di noi: il direttore esecutivo del Narconon International, Phil Hart.

All’inizio del mio discorso, vi ho detto che crediamo in un mondo senza droga. Crediamo che le nostre strade possano essere ambienti sicuri dove crescere i nostri figli. Crediamo che l’informazione corretta sia il modo migliore per prevenire le dipendenze. E crediamo che le persone che sono nella trappola possano essere recuperate perché sono persone di valore e meritano di costruirsi un futuro.

Lo scorso anno ci eravamo lasciati con degli obiettivi da raggiungere. Grazie al vostro aiuto ce l’abbiamo fatta. Quest’anno gli obiettivi sono: espandere ogni centro Narconon del Sud Europa in una nuova dimensione, sia dal punto di vista strutturale, sia professionale e aprire le porte al nord Africa e al Medio Oriente. Continuare a far conoscere il Narconon alle istituzioni e cambiare le politiche su droga e alcol attraverso le strutture governative del paese, sia nella riabilitazione e sia nell’educazione dei ragazzi sulle droghe.

E anche questo 30° anno di Narconon entra nella storia con un segno positivo. 

Abbiamo fatto il nostro dovere portando centinaia di persone fuori dalla trappola e tenuto lontane dalle sostanze tossiche migliaia di giovani.

La nostra missione continua…

L. Ron Hubbard scrive: “Un individuo è felice nella misura in cui può percepire potenzialità di sopravvivenza nel futuro“. Arrivederci al 31° anniversario. 

Giovanni Citterio
Direttore Esecutivo Narconon Sud Europa

Come dicevamo all’inizio dell’articolo citando LRH: “L’arma definitiva è fiorire e prosperare”. Non c’è nulla che faccia impazzire di più un SP. I ragazzi del Narconon stanno fiorendo e prosperando e lo stanno facendo anche oltre i confini del nostro paese portando la tech di LRH per la riabilitazione dei tossicodipendenti in parecchi paesi del bacino del mediterraneo ed oltre. Gli staff member del Narconon Sud Europa, sono Scientologist degni di essere additati ad esempio in tutta la nostra comunità.

Gli squirrel e gli SP non possono nemmeno concepire l’idea di dare un onesto aiuto ai propri simili e si arrovellano quando qualcuno lo fa veramente.

La Comunità della Chiesa di Scientology gli dà molti motivi per essere turbati continuando con successo le proprie campagne di quarta dinamica, e quella della lotta contro le droghe dannose è una delle principali.

Etica e Verità

Questa voce è stata pubblicata in Statistiche delle Org. Contrassegna il permalink.

35 risposte a Noi crediamo in un mondo senza droga

  1. Tonhl ha detto:

    Il Narconon è veramente tanta roba!
    Nel Sud Italia ormai è un’istitzione e ha salvato (e stà salvando) migliaia di esseri che erano caudti nella trappola della Droga.
    Bambini, ragazzi e anche uomini adulti. Tutti senza speranza, e il Narconon gliene ha data una.
    E i pecorology vigliacchi sono contro le campagne di quarta dinamica della chiesa di Scientology…
    Bravi, andatelo a dire alle varie persone che hanno una speranza solo grazie al Narconon, andategli a dire che voi volevate levargliela….andateglielo a dire…vediamo la reazione poi..!

    • Leonida ha detto:

      Tohnl, ma i pecorology non sono contro le droghe. 😀
      Secondo loro mica sono tutte dannose. 😉
      Una bella piantina di maria qualcuno di loro ce l’ha da qualche parte, gli serve per andare release. Altrimenti con cos’altro ci vanno, con Tidu o con i “maneggiamenti” di Ethier? 😀
      Per loro le campagne di quarta dinamica sono dei vasti campi coltivati come si deve. 😀
      Ma che vadano a pascolare i paguri sul fondo del mare.

      Bravo Gio, bravo Ugo, bravi tutti!

      Leo

      • Tonhl ha detto:

        Ehhh i “maneggiamenti” di pierone il buzzone puzzone, che i pecorology adorano come una divinità e dal quale vanno per i vari maneggiamenti, è veramente il top del top!!!
        Bravi pecorology, vi ci vedo bene col buzzone ripugnante e vergognoso in session… ahahaah

      • antonella ha detto:

        ahahahahahahha bello fessssssssssss….
        Eh si’ e’ il minkion rinder dice che va bene…..
        OH ma quando e’ che mollano Scientology?
        Con noi sta gente non c’entra una mazza.

      • Rustico del Torcello ha detto:

        E’ vero, non c’entrano una mazza. Tra l’altro mi chiedo dove abbiano fatto Scientology. Scrivono caz…e su situazioni che in vent’anni di Scientology non ho mai visto. Continuano a riferire le stupidaggini che racconta Rathbun come dei creduloni senza cervello.
        Cmq se credono a queste cose e continuano a fare i ripetitori delle bugie di Rathbun e degli atri suoi compagni, sono ben più che squirrel, sono una banda di SP anti-Scientology.

      • Tonhl ha detto:

        Eh si rustico, sono degli SP e Anti-Scientology.
        Sono delle Canaglie, Criminali, Bugiardi, Falsi e nemici di LRH, Scientology e gli uomini di buona volontà.
        E’ sotto gli occhi di tutti non c’è bisogno di aggiungere altro…!

      • Leonida ha detto:

        HAHAHAHAHAHAHAHA 😀 😀 😀
        Che patetici e meschini bimbominchia che sono.
        Sul blog di della famiglia Minchioni c’è addirittura una tal GISELA che finge di essere tetesca per sputazzare entheta sull’Ideal Org di Amburgo. Scrive come se fosse una tedesca che sa l’italiano a malapena. Ma si capisce benissimo che è un’italiano che finge di essere tedesco. Un tedesco non scriverebbe mai in quel modo, mennamno se scrivesse col dizionarietto per turisti alla mano. Ma come si fa a ridursi così? Sono proprio dei deficienti con un IQ da 36 meno meno. Sarà Scimmion, Sicchi o Letameo, qualcuno di questi imbecilli senza speranza.
        Se non ci fossero bisognerebbe inventarli. :-D:-D

        Leo

  2. Auditor ha detto:

    “….in questi 30 anni abbiamo avuto ragione nella riabilitazione senza psicofarmaci”.
    Voi avete assolutamente ragione nella riabilitazione senza psicofarmaci!!!

  3. Giuseppe Mazza ha detto:

    Grazie per queste strepitose notizie

  4. antonella ha detto:

    Bellissimo,complimenti per tutto il lavoro fatto…….
    Che theta news…
    Altro che ratti schifosi che rompono le scatole….
    Figuriamoci non sono neanche capaci di consegnare un nerve assist standard tech e vengono a predicare.
    Io sono contenta che questa gente e’ andata via dalle nostre linee……
    Voi non siete mai stati Scientologist in primo luogo,perche’ gli Scientologist fanno quello sopra altro che per potere personale o soldi….
    C…i ambulanti.
    Cmq io nella mia vita ho fatto 10 astinenze a tossici e messi sul Ponte,beh 4 sono ora OT ed in piu’ ho selezionato tre persone per il Narconon che adesso sono Scientologist….
    Ma i DB non sanno neanche dove sono….
    Vedi Amodeo che non capiva nulla degli event,se mai ci andava…
    Che gente!!!!
    Stamattina parlavo con un Cattolico praticante e mi ha racconntato che ha fatto un viaggio a Lourdes con la sua parrocchia,lui e la moglie erano la’ a pregare….
    Glia altri sono andati tutti a Parigi a farsi i cavoli loro,pagando meno perche’ organizzato dalla Chiesa Cattolica…
    Sti squirrel fuori scopo ci sono dappertutto e schifano quelli veri e su scopo.
    Ma imparate qualcosa idioti

  5. Sandrone55 ha detto:

    Viva il Narconon !!!!
    Iniezione di Theta grandiosa, perfino la piazza a Melendugno intitolata a Ron, merita una gita turistica !!
    E tutta l’attenzione delle istituzioni che iniziano a rendersi conto di ciò che funziona realmente !!
    Viva il Narconon !!!!
    L’unico “dispiacere” è per i pecorology, saranno tristi ! Hii Hii Hii !!!!

    • Marco Frassinetti ha detto:

      Ci stavo pensando anch’io di fare una gita a Melendugno, ma ancora meglio al Narconon Canarias. 😀
      Gli squirrellonzi se li scordano prodotti simili. Guarda caso, mentre loro “rimpiangono i vecchi tempi” e accusano Scientology di non fare nientre i utile, il Narconon ottieni riconoscimenti per LRH dalle autorità e accettazione per la tech anche da rappresentanti del governo. Oltre naturalmente al dare risultati (vite salvate dalla droga) che gli squirrel NON DARANNO MAI!

      Marco

    • Tonhl ha detto:

      Davvero…hai delle foto della Piazza intitolata a Ron? 🙂

  6. Valentina ha detto:

    Mi piace questo blog..è fatto molto bene…un saluto a tutti gli italiani, visto il brutto momento che stiamo passando per il nostro paese!!

    • Tonhl ha detto:

      E’ vero Valentina, Davide Anvedio e la redazione fanno un gran bel lavoro…..per questo i pecorology strillano come aquile! ehehe.
      Continua a seguirci, qui siamo un pò tutti matti….ma mica scemi! 🙂
      Ciao!

      • anvedio ha detto:

        Beh, grazie per i complimenti, ma i motivi principali per cui gli squirrel strillano come aquile sono i loro overt e i risultati di Scientology. Etica e Verità serve solo come sostegno collaterale. 😀

  7. Ther ha detto:

    Bene, questo sì che è fiorire e prosperare e lavorare per dare un miglior futuro all’umanità!
    Gli squirrel non sono capaci di alcuna creazione, riescono solo ad alterare, e l’alter-is è solo distruzione, come ben discusso dalla Redazione di Etica e Verità in un precedente articolo.
    Direi che l’espansione e i veri risultati di sopravvivenza sono l’unica ragione di esistenza per certe persone grette, che riescono a vedere il marcio dove non c’è, e la cui causatività non arriva nemmeno a pulire il lercio sulle lenti degli occhiali che usano, spettatori miopi che sono. Di chi è il lercio?
    Noi continuiamo a fiorire e prosperare!

  8. Gerolamo Santo ha detto:

    Fantastico!
    Quanto sono lontani i tempi in cui sindaci e altre autorità osteggiavano i Narconon ed emettevano ordinanze per sloggiarli. Ora danno riconoscimenti pubblici, collaborano col Narconon e partecipano agli anniversari.
    Tanto di cappello ai ragazzi del Narconon per l’eccezionale lavoro che hanno fatto.

    • Motoperpetuo ha detto:

      Dipende Gerry.
      Mi spiego: è vero che i tempi sono cambiati e che il Narconon ha ottenuto riconoscimenti e accettazione per la tech di ROn sulla riabilitazione dei tossici. In questo senso sono stati fatti dei passi da gigante. Ad esempio, se la Maria Arpia Bugiardini scrivesse al sindaco di Melendugno o al sindaco di Altiglia per lamentarsi del Narconon e causargli problemi si beccherebbe un vaffa e magari anche qualche problema legale. La “signora” lo ha fatto in passato ed ha causato qualche fastidio.
      Comunque, sebbene i tempi siano cambiati parecchio, questi seminazizzania ogni tanto ci provanoi ancora. Ad esempio, qualche tempo fa un amico della Maria Arpia, nonchè amico di alcuni squirrel, tale Marco Albarello (lo trovate su Facebook se volete salutarlo) ha scritto ad una consigliera regionale del Piemonte (Artesio)e alle autorità del comune dove c’è il Narconon Piemonete dando entheta su Narconon e Scientology. Questo ha causato un’interrogazione regionale entheta e un’ordinanza di chiusura comunale contro il Narconon basate sul niente se non bugie.
      I ragazzi del Narconon hanno vinto la causa daventi al TAR Piemonte (Tribunale Amministrativo) e la Artesio ha pubblicato anche la vittoria sul suo blog, mentre Albarello, Bugiardini e squirrel l’hanno preso in qurel posto.
      Perciò l’allerta costante serve sempre, anche se i tempi sono cambiati, perchè questi DB di squirrel e dei loro amici non si limitano a fare natter. Sono SP e commettono atti soppressivi e si agitano quando noi vinciamo.

      • Tonhl ha detto:

        Si la maria arpia bugiardini è verametne un essere brutto e ripugnante come le deiezioni di un muflone colla diarrea che ha mangiato fagioli d’agosto….e non stò parlando dell’spetto fisico (che fà anch’esso parecchio schifo) ma stò proprio parlando dell’essere.
        E se la rode e se la rode…e se la roderà sempre più fino ad EP la bugiardini, e spero vivissimamente che sopravviva al processo con successiva condanna e detenzione, perchè è senza dubbio quello che si merita…!

      • Oreste ha detto:

        Questo non lo sapevo. Certo che sono davvero degli SP!
        Fare entheta sul Narconon per farlo chiudere è proprio una cosa meschina che non ha niente a che fare con tutte le cose di cui si lamentano. Pezzenti e criminali, voi, la Bugiardini, Albarello e tutta la vostra ghenga di delinquenti.
        Ne ripartleremo quando i vostri figli si drogheranno e non saprete cosa fare.

        Oreste

      • Alberto "magher" ha detto:

        Sì, sono dei delinquenti!
        Io so cosa vuol dire farsi le pere e salvarsi la vita col Narconon.
        Per colpa di criminali come questi il Narconon ha avuto grossi problemi anni fa.
        Dovrebbero vergognarsi come dei ladri. Invece sono davvero dei ladri e non se ne vergognano.

        Alberto

      • antonella ha detto:

        Se secca la m…..a sta Maria Pia oh ma fatti i fattacci tuoi befana…

      • antonella ha detto:

        Sono andata su fb da Marco Albarello….
        zero foto
        Attivita’ Eroina
        Film preferito Cocaina
        Super comunista (quadro hubbard eval umana 1.1)
        Amico della Bugiardini
        Sostenitore degli Alcolisti Anonimi (che quelli non ho nulla da dire se non che non ho mai capito cosa applicano perche’ ho parlato con chi c’e’ andato e non si capisce nulla o meglio io non ho capito nulla)
        Morosa: Fans di buttiamo una bomba Atomica su Arcore e varie storie strane…..
        Ovvio che questo odia il Narconon solita storia Missed Whitold.
        Io moto pero’ non ho visto che la Artesio pubblica la nostra vittoria,anzi c’e’ un po’ di schifino sul suo Blog….
        Cosa dici mi dai il link?
        Se no visto che hai i dati di’ tu come e’ andata a finire

  9. Enrico marchesini ha detto:

    Giusto una notissia!!!
    Antonella L. Ha appena attestato OT7!!

    • Monaco ha detto:

      Avvai!!! BRAVA ANTONELLA!
      Ideal Org inaugirate, Narconon che si espande, OT 7 che attestano.
      HAHAHAHAHAHA 😀 😀
      Che mal di pancia per i Minchiellofori Luglianti schiavi del Rattoobumbum.

    • Luciano ha detto:

      Fantastico. Congratulazioni ad Antonella!
      Enrico, sai qualcosa di Giorgio M.?
      Ha attestato il 7 un paio di settimane fa e dovrebbe essere su OT 8.

      Luciano

    • Tonhl ha detto:

      Grande Prova!!! Grazie Enrico della notizia!!
      AVANTI SCIENTOLOGIST!!! 🙂
      PS: ma quanti italiani attestano in questo periodo? 🙂

I commenti sono chiusi.