L’Avventura di Scientology

L’Avventura di Scientology

In un suo delirante articolo di qualche mese fa, Marty Rathbun ha cercato di infangare l’immagine di LRH con una subdola bugia che è stata subito accettata dai suoi seguaci. Ha tentato di far intendere che LRH fosse un avventuriero senza scrupoli, che operava violando regole e leggi.

Per fondare le sue menzogne, Rathbun, citava il libercolo “La Storia dell’Avventura” di William Bolitho. Un coacervo di dati falsi riguardo gli “avventurieri” e quanto questi fossero essenzialmente dei pirati, dei disadattati e in contrasto con regole e leggi.

Rathbun sosteneva che in molti passaggi del libro aveva trovato cose “pertinenti a L. Ron Hubbard”. Vedete l’articolo Gli Amici che Ron non ha mai Voluto – Parte Seconda, verso la metà, per leggere le falsità che Rathbun ha cercato di sbolognare.

I suoi accoliti hanno accettato queste falsità a tal punto che anche un paio di giorni fa, come hanno già fatto ripetutamente in precedenza, hanno pubblicato la testimonianza di tale Julie Gillespie Mayo (la moglie dello squirrel David Mayo, essa stessa squirrel) che sostiene la stessa tesi diffamatoria di Rathbun riguardo LRH.

Ecco invece, in questo bellissimo scritto del 1955, cosa intendeva LRH quando parlava di avventura e di avventurieri.

Etica e Verità

L’Avventura di Scientology

di L. Ron Hubbard

 (Pubblicato in origine su “Ability”, rivista di Dianetics e Scientology,
edizione minore numero 6 – metà luglio 1955)

In qualità di membro di quel gruppo di esperti in materia che è il Club degli Esploratori, in qualità di qualcuno che ha solcato i sette mari, che ha schivato colpi sparati con rabbia ed osservato altri che non sono riusciti a schivarli, posso confermare che una volta che si saranno misurati tutti gli orizzonti, una volta che si saranno stese le mappe di tutte le paludi, una volta che tutti i deserti saranno stati tracciati su carta, riforniti di acqua e di soccorso immediato, ci sarà ancora un mondo di paure ignote, di tristezze e stati d’animo da esplorare, rimane ancora un universo di avventure, un universo sufficientemente potente da sconfortare nelle ultime poche migliaia di anni gli uomini dotati di raziocinio: Tu. L’universo che sei Tu.

Dal primo momento di una seduta di co-auditing, il preclear inizia a far scoperte, scoperte per lui di gran lunga più importanti della rapida occhiata di Balboa* al Mare del Sud o dello sguardo di Colombo a San Salvador.

II preclear inizia da mistero e arriva infine alla conoscenza. E anche in quei pochi casi in cui “non succede niente”, scopre perlomeno lo schema della sua vita: non sta succedendo niente.

Non importa che si percorrano i sei procedimenti fondamentali* o la traccia intera, l’universo della mente si apre e si svela minuto per minuto. Poiché questa è l’avventura di Scientology: non scoprire una condizione sbagliata come nella psicoterapia, non creare un modello particolare di individualità, come nell’istruzione, ma trovare ed affrontare la totalità della mente stessa, la sua “sostanza”, “significato” e” vastità” o il fatto che questi esistano o meno.

Usare Scientology “per guarire”, per “diventare meno nervosi” è come usare un bastone da passeggio per scavare un fosso per una tubatura dell’acqua nel cortile sul retro. Usare Scientology come una guida alla scoperta dell’infinità delle infinità è un uso appropriato.

Forse cercate di “convertire a Scientology” qualche inveterato conservatore. Non è così? Se quella persona non può accettare l’avventura, non può accettare Scientology.

Potrebbe non esserci niente di sbagliato nella persona che rifiuta I’avventura. PUO’ darsi che sia lui ad essere nel giusto. Forse è meglio rannicchiarsi dietro alle barriere tenendo gli occhi chiusi e sperare di non scoprire mai niente.

Ma questo atteggiamento non piace allo Scientologist.

Se viene colpito da qualche luogo misterioso e nascosto del corpo o della mente lui vuole alzarsi in piedi e guardare bene con occhio attento. Se è scosso da brividi sconosciuti, vuote sapere (a) se può rabbrividire ancora di più, (b) se altre persone rabbrividiscono e (c) se può attivare e disattivare i brividi.

Lo Scientologist addestrato è I’avventuriero più grande che esista, poiché si avventura in molte, molte menti. Il preclear audito in modo esperto è l’avventuriero più profondo di tutti, poiché vede di più e affronta di più in ogni dato istante.

Ma addestrato o meno, audito o meno, lo Scientologist è un avventuriero. Molti uomini nel corso dei secoli avranno il possesso della Terra. Lo Scientologist, oltre a visitare molti universi, non si preoccupa di CHI li possiede. E questa è la prova di colui che è superiore ai re: il fare vale tanto quanto l’avventura stessa – e le cose stanno così.

L. Ron Hubbard

*Balboa, Vasco Nùnez de: (14757- 1517) avventuriero ed esploratore spagnolo che scoprì l’Oceano Pacifico.

**Sei procedimenti fondamentali: sei procedimenti fondamentali sulla comunicazione che fanno salire una persona su una scala graduale di tolleranza al fine di acquisire una comunicazione sempre maggiore. La capacità di una persona dipende dalla sua capacità di comunicare.

Questa voce è stata pubblicata in Riferimenti di Ron. Contrassegna il permalink.

27 risposte a L’Avventura di Scientology

  1. Sergio-08 ha detto:

    Un po’ criminalotto questo Rattonzolo. Non solo con COB, ma anche con Ron. I suoi seguaci non sono da meno. Vergogna niente eh?

    Sergio

    • Motoperpetuo ha detto:

      Un po’? Costui è marcio fin al midollo e non guarda in faccia nessuno per raggiungere i suoi scopi. La cosa triste è che i suoi PTS non si accorgono nemmano che questo sputtana anche Ron per crearsi una posizione da Sorgente.
      D’altra parte anche nel post di oggi, Cianfresco Minchielli sta subdolamente criticando Ron citando fuori contesto pezzi di reference sulla disconnessione.
      Roba da scriverci un articolo che lo sputtani.

  2. Tonhl ha detto:

    Grande Ron…come sempre!!!
    Mi ricordo di quando testa a ginocchio, e le belanti pecore subito tutte dietro senza neanche verificare la cosa,disse che se Ron fosse tornato oggi sarebbe un criminale, avrebbe avuto guai sulla giustizia e due figli illegittimi.
    Ma questo è veramente troppo stupido ed idiota! Ma basta leggere il libro di Etica, senza doversi studiare tutti i volumi verdi e farsi tutte le conferenze, per leggere cosa scrive Ron riguardo al rispettare la legge…
    Bravi pecorology che (come sempre) belate dietro al vostro stupido lupo soppressivo…..che vi stà (di fatto) portando alla rovina e alla distruzione…
    Se non aveste gli specchi di legno, potreste vedere l’immagine della vostra anima cosa è diventata….un’accozzaglia di cattiverie, malvagità, stupidità(molta) e azioni soppressive e controsopravvivenza……!

    • Luigi ha detto:

      Hey Tonhl definisci ” Testa a ginocchio ” per favore

      • Tonhl ha detto:

        L’hai visto ratto-bum che testa che ha? apparte che gli’ha un capello ogni quarto d’ora, ma poi ha una testa che pare una rotula o un l’hai visto? 🙂
        Poi testa a ginocchio da noi si dice di uno non molto “capellato” e poco furbo… eheh

  3. anvedio ha detto:

    Insomma questo buscetta, assieme ai suoi sciacalli, sta cercando di dire che Ron era un mezzo criminale per giustificare il suo (loro) comportamento da delinquente. Compliments! Certo che sono ben stupidi quelli che si bevono le sue menzogne.

    • Tonhl ha detto:

      Della serie : “Siccome io sono un Criminale, ma io NON sono un SP, allora gli altri sono SP e Ron era un Criminale come me.”

      Non fà una piega come ragionamento aberrato da ratto-bum

      E le pecore…bèèèè bèèèèè bèèèè dietro tutte felici….!

      • Auditor ha detto:

        Sarebbe bellissimo Anvedio, se la news entry con la barba, proponesse al condominio un bell’affare di quelli suoi. Comunque non serve affannarsi più di tanto, hanno una condizione che si ripresenterà. Al momento hanno questo scopo psicotropo in comune, ma ci vuole niente per destabilizzarlo, vedi l’esempio di patrik, il “C/S” non si è preoccupato di ripulirgli i wh e lui giustamente ha agito di conseguenza, tutto come da manuale e ci sono altri patrik in vista. Neanche se non avessi scampo, mi infilerei in un trip del genere.

      • anvedio ha detto:

        Vedrai che il buon Luigi Adesivi non ci metterà molto a intortare qualcuno di questi geni della tech amministrativa. Solo che sono così spiantati (per colpa di Dio ovviamente) che non troverà trippa per gatti.
        Hai ragione, non impiegheranno molto a litigare ancora. O/W non ripuliti portano sempre in una sola direzione. La Chiesa è solo il primo gruppo che han tradito. 😀

  4. Matteo ha detto:

    Cazzo! Ron mi ha commosso un altra volta! 😀 GRANDISSIMO!!

    • Carla ha detto:

      Anche a me smuove sempre qualcosa quando scrive queste cose, è magico. Bella la foto, non l’ho mai vista prima. Si può scaricare?

      Carla

      • Etica e Verità ha detto:

        Certo Carla, scaricala pure. Selezionala col tasto destro del mouse poi scegli “salva immagine con nome”..

        Davide

      • antonella ha detto:

        Si vede che il Sig della barba non conosce la R2 38 descritta sul libro COHA
        Il modo piu’ veloce per esteriorizzarsi ed e’ una Routine…
        Leggere libro uomo che deve i soldi a mezza Padova va che e’ meglio!!!!!!

    • Auditor ha detto:

      Ciao Matteo, quanti anni hai? I tuoi messaggi trasmettono sempre una radiosità fanciullesca!

  5. antonella ha detto:

    Bellissimo ed e’ esattamente quello che intende Ron con avventura…
    L’avventura di te stesso…
    Si’ ma Martyn Lutero e’ tipo 3…..
    Solo i ratti non si accorgono

  6. Monaco ha detto:

    E’ incredibile che non riescano a vedere quanto è pazzo il loro capo. O forse no, non è poi così incredibile perchè sono pieni loro stessi di sterco fino alle oprecchie.
    Oggi, ad esempio, Bonzani ha scritto le solite fetenzie sulle presunte alterazioni di COB sulla linea del Six Months check. Lui stesso sa (e lo scrive) che fu proprio COB a eliminare questi arbitrari, ma preferisce dare credito alla storia di una SP (d’altra parte anche lui lo è), tale la Virginia McClaughry che scrive su internet che “lei ha saputo da una di RTC che COB avrebbe ordinato che…”.
    Insomma la solita storia. Accettano di mangiare anche il letame piuttosto che osservare la verità: sanno (e Bonzani lo ammette) che COB ha tolto gli arbitrari, si è visto nell’universo fisico, ma preferiscono pensare che sia stato lui a metterli “perché gliel’ha detto la sorella della cognata del macellaio che è cugina del fratello del gommista del dirimpettaio che frequenta il bar della zia del nonno di Eusebio che l’ha riferito al fruttivendolo dove sua moglie ha comprato i carciofi”!
    Invece non vedono che furono proprio Rathbun e Rinder a inserire gli arbitrari e lo hanno anche confessato!
    Bonzani, ormai c’hai la cacca che ti escde dalle orecchie, citrullo!

  7. Elektra ha detto:

    Scusate, Luigi Adesivi o l’uomo con la barba è chi penso io???….
    PS: by the way… Quanto theta e sincero è questo scritto di Ron? Non ho parole. 🙂

    • Auditor ha detto:

      Sì sì è lui, da quello che ho capito non restituirà mai i soldi, pace all’anima sua, almeno ora ha trovato un modo per sfogare tutti i suoi sintomi e reazioni da O/WH!
      Come direbbe un inglese molto a modo, che schifo persona!

    • Rustico del Torcello ha detto:

      Sì è lui. Luigi Cosivi il voltagabbana.
      Integro uomo di destra che votava la fiamma, ma che raramente tiene fede alla parola data e tanto meno paga i debiti.
      Ora si è finalmente trovato una compagnia di suoi pari.

      • Carla ha detto:

        Proprio un bel tipo.
        Oggi ha fattro l’avvoltoio scrivendo sul blog squirrel la disavventura di uno Scientologist che si era suicidato 16 anni fa dopo aver avuto un ictus. Certo lui ne sa molto, come lui stesso ha detto. E allora?
        E’ di sicuro al corrente anche della situazione PTS che aveva. E allora?
        Cosa vuol dimostrare col suo entheta? Che Scientology non funziona? Che è colpa di COB per ogni situazione che nasce sul pianeta? Che lui è certo che qualcuno ha sbagliato qualcosa quindi ci sono colpe che giustificano quel che lui fa?
        Era colpa di COB, di Scientology e di Dio anche quando lui è ha fatto fallire la sua Asian Wood lasciando nei guai parecchia gente?
        Oppure dei soldi che ha raccolto e mai restituito per i famosi inceneritori del Kenia?
        Complimenti Luigi, ti stai mostrando per quel che sei: disonesto e vogliacco!

        Carla

      • Auditor ha detto:

        Proprio un bellissimo tipo, farà la differenza nel condominio!!!Si dà il caso che proprio due giorni prima che partisse per la nave, io abbia fatto una lunga chiacchierata col signore che poi aveva avuto un ictus, era ultracinquantenne, mi aveva impressionato il fatto che si lamentava di sentirsi vulnerabile a causa del poco addestramento e mi raccomandava di addestrarmi. Ora, dare la colpa al COB anche di questo fatto che è accaduto nel 1990 o 91 mi sembra proprio un film. Caso mai, uomo con la barba, partirei in anni un attimino più recenti del 1990 se proprio siamo in vena di dare la colpa a qualcuno delle proprie disgrazie.

      • Tonhl ha detto:

        Scusate, di dov’à questo fenomeno? coso..lì sì.
        Che zona geografica bazzica?

  8. Elektra ha detto:

    Allora ho capito bene. Beh, l’uomo con la barba ha sempre avuto tendenze molto molto squirrel proprio degne della razza che ora frequenta, parliamo al livello di ‘maneggiare’ out list su un pc fuori dalla seduta e senza meter… e molto altro. L’aspetto più triste? Il rifiuto più assoluto a ricevere qualsiasi tipo di correzione. Almeno è chiaro ora da che parte sta. Noi continuiamo con il chiarimento, quello VERO.
    Per rispondere a Tonhl, non so dove sia ora, comunque è del nord est.

    • Tonhl ha detto:

      Mhhhh. grazie delle info 🙂

    • Quasimodo ha detto:

      Ha fatto danni per decenni nell’area di Padova e provinbce limitrofe, poi è scappato dalla mamma a Udine, sua zona d’origine. Mi spiace per i friulani.

      • antonella ha detto:

        Lasciamolo agli squirrel…
        Spero avese nel suo ef un 300 kr
        Visto che se li merita tutti…
        Vai vai vai dai pecorology

  9. Elektra ha detto:

    Beh, Quasimodo, non ti preoccupare. Da quello che so i Friulani hanno la pellaccia dura… 😉

I commenti sono chiusi.