Un’idea contro la guerra

Un’idea contro la guerra

Un gruppetto di squirrel ha ingaggiato una guerra personale contro la Chiesa di Scientology.

Noi, come Scientologists individualmente, con questo blog, ci siamo dedicati a smentire le loro bugie. Lo stiamo facendo, più che altro, per fornire risposte e dati a coloro che talvolta vengono contattati da questi squirrel con l’intento di causare turbamenti. Continueremo a farlo con questo scopo.

La Chiesa di Scientology in quanto tale si è occupata di loro marginalmente, solo per espellere o dichiarare SP quelli più attivi tra loro o per smentire le bugie più smaccate dei loro capi: Marty Rathbun, Mike Rinder e pochi altri.

A parte questo, poco altro è stato fatto da parte della Chiesa, per dare attenzione a costoro.

Hanno intrapreso una loro personale guerra che condurrà a nulla, se non alla loro stessa distruzione.

Scientology non fa la guerra. Intraprende azioni per salvaguardare la sua tecnologia, per proteggere i suoi membri e per tenere la strada sgombra mentre si procede nella vera mission: il raggiungimento delle mete di Scientology.

La guerra è il frutto aberrante di menti aberrate e mira solo alla distruzione. Gli squirrel si dedicano a questo, noi ci dedichiamo alla creazione e all’evoluzione.

Etica e Verità

C E R T A I N T Y

La Pubblicazione Ufficiale di DIANETICS e  SCIENTOLOGY nelle Isole Britanniche

Vol. 2, N. 8                                                                                                          Agosto 1955

UN’IDEA CONTRO LA GUERRA 

La creazione precede la distruzione: per essere distrutta, una cosa deve essere stata creata.

La forma iniziale di una creazione è un’idea e dall’idea fluiscono l’energia e le forme necessarie all’azione.

La distruzione richiede azione quando tale distruzione include nazioni, città e i corpi dell’uomo.

Sin dall’inizio della civiltà sulla Terra, gli uomini hanno cercato di distruggere gli uomini in nome della “santa causa del porre fine alla guerra”.

La forza genera la forza; la lancia cerca solamente il punto debole dello scudo; lo scudo stesso, usato per un tempo sufficientemente lungo, provocherà l’invenzione di una lancia in grado di forarlo.

L’uomo ha cercato di risolvere la sua confusione applicandola al caos e alla confusione di forza a livello di universo materiale. Eppure il genere umano non ha mai fatto alcun progresso o avanzamento che non avesse un’idea come sua avanguardia. Un’idea, da sola, è in grado di cambiare la condizione dell’uomo per quanto riguarda la guerra. Le idee, la loro creazione e controllo, da sole, possono sconfiggere una bomba atomica. L’idea che sconfiggerà la bomba potrebbe essere bassa come la costruzione di un flusso di forza che renda impenetrabile la difesa di una città, ma quell’idea porrebbe fine alla guerra soltanto una volta. Com’è osservabile, occorrerà un’idea di grandezza molto superiore per mettere fine alla sete di sangue delle nazioni.

Forse in Scientology esistono sufficienti tecniche per dare origine a nuove idee e al controllo di idee che fermino il suicidio intenzionale che l’uomo sta commettendo con la macchina della guerra.

L. RON HUBBARD
Fondatore

Questa voce è stata pubblicata in Riferimenti di Ron. Contrassegna il permalink.

34 risposte a Un’idea contro la guerra

  1. Auditor ha detto:

    Bello quello che hai trasmesso Davide!!! In effetti ti son sempre sembrata troppo soft nei confronti degli squirrel, ma è proprio perchè non vale assolutamente la pena metterci troppo sforzo…Prendiamo ad esempio l’uomo con la barba, dove vuoi che vada poveraccio pure lui!!! La sua grande sfiga è stata che ha sempre trovato dei polli che gli hanno dato retta e che hanno incentivato e incitato la sua idea di fare l’imprenditore. A me fa anche un pò pena, ormai sarà vecchio, lo vedevo vecchio già vent’anni fa, dove vuoi che vada!!!Prima o poi si ritroverà nel letto di morte con un sacco di fregature inferte alle spalle, ai danni di persone che gli hanno dato retta e si ritroverà la prossima vita tutto trafelato a cercare di capire perchè ha una sfiga da morto di fame che lo perseguita. Dove vuoi che vada!!! Per arrivare da qualche parte bisogna tirarsi su le maniche, LAVORARE anche giorno e notte se necessario, far fronte ai propri impegni, cercare sempre di fare il benessere degli altri, oltre che il proprio, avere comprensione e magari anche un pò di capacità di ragionamento proprio, invece di dover sempre usare parole scritte da altri.
    Dove vuoi che vada a parare uno così, lasciate pure che sputi il suo veleno, senza farsi colpire di striscio, non ne varrebbe veramente la pena farsi il sangue amaro per un povero uomo, che è già tanto che respira. Duro questo pianeta.

    • Etica e Verità ha detto:

      Lella, premesso che sono d’accordo con quel che scrivi, ciò che ho inteso comunicare con questo post, è che LA CHIESA si occupa il minimo indispensabile di questa gente, e ritengo che sia giustissimo, perchè l’accento va sul fiorire e prosperare, non sul contrastare gli oppositori.
      In effetti LRH dice che comunque, in una certa misura bisogna occuparsi anche degli attacchi. Il che vuol dire che, sebbene non gli si debba dare troppa importanza, qualcosa bisogna fare al riguardo. E questo è l’imegno che ci siamo assunti noi in quanto individui.
      Comunque, la maggior parte del lavoro per levarci questi parassiti dai piedi lo fanno proprio loro stessi con le proprie mani. 😀

      Davide

  2. Tonhl ha detto:

    E’ verissimo! Distruzione chiama Distruzione. Insanità porta insanità. Morte porta morte.
    E al contrario di altre religioni che predicano Amore, libertà, eguaglianza (poi magari razzolano male (ma questa è un’altra cosa…) che sono tutte cose positive per carità….. Scientology invece porta COMPRENSIONE.
    Esatto, perchè grazie alla Comprensione poi vengono di fatto tutte le altre cose positive.
    Se io COMPRENDO che l’uomo è buono, che io “SONO” le dinamiche, e che sono “CAUSA” di tutto quello che succede……e come me ogni uomo sulla terra….non esisterà più nessuna guerra!!
    Mi ricordo ancora tanti anni fà quando mi iscrissi per la prima volta ad una scuola di Karate, il maestro di allora chiedeva sempre agli allievi il perchè si fossero iscritti.
    C’è chi rispondeva perchè voleva “difendersi”, c’è chi voleva “imparare a combattere” e chi perchè in quello “sport” (che poi è un’arte marziale) c’erano anche le “donne”…ehhe
    Quando mi chiese a me il perchè io avessi voluto imparare Karate io gli risposi senza neanche pensarci “per non doverlo mai usare contro nessuno”. Il Maestro mi guardò con un malcelato sorriso e disse ai noi nuovi allievi “violenza genera violenza, chi fà la guerra ha già perso, è imparando a conoscersi che ci può essere la pace”. Ora sembro un pò fall-lee-netti (ma io non c/s la COM però!!!) però era per dire che il concetto è lo stesso.
    Difendersi và bene (anzi è necessario!), mentre lavoriamo per chiarire l’umanità!
    🙂

  3. antonella ha detto:

    Quello che scrivi mi e’ molto reale…..
    Si’ la Church va avanti con i suoi cicli e la sua produzione,i suoi events,le sue mete…..
    L’articolo e’ stupendo e reale per me!

    • Emiliano (o' pazz) ha detto:

      Mi associo. si produce, fiorisce e prospera……. ma anche un po’ di bunga bunga. 😀
      Non fraintendetemi, non sto parlando della pratiche berlusconiane con le escort. Dico un po’ di bunga bunga inteso come “anche un po’ di mazzate agli squirrellotti”.
      Insomma, amm e’ pazzià nu poco. 😀

      • Leonida ha detto:

        Esatto un po’ di bunga bunga/testate nei denti (virtuali) non le si nega a nessun squirrel ed SP. Qui non trovano ragionevolezza e remissione. E, al contrario di loro, i cicli li chiudiamo. 😀 😀

        Leo

      • Tonhl ha detto:

        Il Bunga Bunga è tanta Roba!!!! ahahha

  4. Ther ha detto:

    Ma soprattutto il loro guru predica e si riempie la bocca di “onestà” e può sembrare anche logico (anche uno psicotico calcolatore è molto logico); ma la sua idea di base è “distruggere” e si cela dietro questa logica per istigare altri che fanno il suo gioco senza rendersene conto. Questo tipo ha covato odio per 5 anni e ora non ce la fa più e sputa veleno.
    Fanno appello ai “loro diritti” per sfogare la loro rabbia, poi violano la privacy contattando persone che non gliel’hanno mai chiesto, ingannano la buona fede del prossimo fingendosi amici, mentre covano sotto sotto altre intenzioni (l’unica immagine che suggeriscono è quella del serpente).
    Ebbene con la loro disonestà hanno anche rinunciato ai loro diritti. Non hanno nessun diritto di alterare la Tech di LRH, non hanno nessun diritto di turbare le persone in good standing, non hanno nessun diritto di tentare di distruggere la Chiesa, cosa che peraltro dichiarano sfacciatamente.
    Chi viene attaccato senza nessuna ragione ha invece tutto il diritto di difendersi e di svelare le loro bugie e la loro incoerenza di fondo che emerge non appena si riconosce che la loro idea di base è di “distruggere qualcosa di buono”. E penso che la loro bugia di base, che nascondono anche a sé stessi è l’omissione di quel “qualcosa di buono”. Non riescono a dire a sé stessi che stanno distruggendo “qualcosa di buono”. Ovvero loro stessi credono e sanno che creare le Org Ideali, mettere i libri e le conferenze di LRH nelle mani di milioni di persone e nelle biblioteche pubbliche sia la vera cosa buona da fare. Ma non confrontano lo sforzo che ci vuole per farlo, si arrendono e poi dicono, mentendo, che è una alterazione ed è la cosa da distruggere. Loro sanno veramente che la strategia delle Org Ideali è allineata con le intenzioni di LRH.
    L’idea che li farà fuori è continuare a creare Org Ideali e disseminare i materiali di LRH e far arrivare persone nelle Org Ideali. Sarà come accendere la luce sui vampiri, le loro menzogne bruceranno dissolvendosi al vento come il fumo negli occhi che danno a chi non sa veramente guardare.
    Credo, a mio modesto parere, che come nel processing e come LRH scrive, “ciò che lo ha acceso lo spegnerà”.
    Ringrazio la Redazione di Etica e Verità che mi ha ispirato questo commento con questo bell’articolo.
    Viva LRH, viva COB, viva le Org Ideali, viva la Libertà!

    • Auditor ha detto:

      L’unica cosa veramente irreale di tutta sta pagliacciata “indipendente”, è il fatto che qualcuno possa dare retta a un elemento come il ratto, che trasuda perversione da tutti i pori e basterebbe guardarlo negli occhi appena un attimino in PT per comprenderlo.
      Che uno possa avere avuto cattive esperienze o abbia interagito con elementi out e che si lamenti dolorante ci può stare tutta, ma andare dietro a un pazzo del genere è un’altra storia, implica la presenza di una PTSness piuttosto grave. Appioppare a se stessi l’item di questo deficiente poi, è di una demenzialità senza precedenti! Pensa te Davide, se ora ti ritrovassi a combattere una guerra tutto fomentato contro un terminale che è una restimolazione pesante di un altro terminale, no no no, preferisco occuparmi del mio giardinetto col cane!

      • Etica e Verità ha detto:

        E’ certamente irreale, nel senso che una persona normale deve forzare la propria realtà per capire come mai, persone che sembravano senzienti e raziocinanti, possano oggi credere alle panzane chiaramente illogiche di un pazzo.

        Ma è possibile capirlo se si osserva la cosa alla luce dei dati di Ron sul funzionamento del bank, del meccanismo overt-motivatore e della natura del rapporto PTS/SP. La razionalità non ha nulla a che fare con le azioni di questa gente.

        Nell’HCOB 7 agosto 1979 “RIMOZIONE DI DATI FALSI”, alla sezione “PROPENSIONE AD ACCETTARE DATI FALSI”, Ron ha scritto che “Qualche persona è propensa ad accettare dati falsi. Questo proviene da overt commessi prima che il dato falso venisse accettato. Il dato falso poi agisce come una giustificazione per l’overt”.

        In breve, questa gente accetta i dati falsi di Rathbun perchè hanno commesso overt prima di accettarli ed ora, quegli stessi dati falsi, gli fanno comodo come giustificazione per gli overt che avevano commesso.

        Ad esempio, uno di loro potrebbe aver commesso l’overt di alterare la tech di supervisione di un corso (vedi Serafini), o di rubare i soldi ai public di Flag (vedi FrecciaRossa/Davide), o di aver sfruttato la Chiesa di Scientology/COB per crearsi una reputazione immeritata (vedi Lugli), o aver alterato ripetutamente la tech in auditing (Tidu), eccetera. Poi arriva Rathbun che spara una serie di dati falsi raccapriccianti su COB e sulla Chiesa. A questi signori fa comodo accettare questi dati falsi, perchè i loro overt appariranno meno gravi se questi dati falsi vengono accettati come veri. Anzi, ad un certo punto, dopo un bel po’ di altri crimini commessi, tali overt appariranno come “meritati” dalla Chiesa.

        Il fatto che ci siano altre persone che, come loro, accettano e ripetono quei dati falsi, innesca il meccanismo del bank agreement. Tanto più che, magari, tra le mille bugie, qualche irregolarità è realmente accaduta nella Chiesa. Magari quelle commesse da qualcuno di loro mentre era staff.

        In realtà, una certa “logica” c’è in tutto questo. C’è anche una certa spinta verso la sopravvivenza. Cioè, per non soccombere al peso dei loro O/W accettano i dati falsi così “hanno avuto ragione” a commettere overt, perché “COB e la Chiesa lo meritavano”. La commissione di ulteriori overt contro la Chiesa, gli rende ancora più sostenibile il peso dell’intero fardello. Seppure aberrata, è una spinta verso la sopravvivenza.

        In effetti, in certe situazioni, possono anche sperimentare una specie di sollievo, specialmente quando fuggono dal gruppo contro cui stanno commettendo overt e si dichiarano “indipendenti”. Ma, essendo anche questo un grosso overt, da lì in poi dovranno commetterne molti altri per rendere sbagliato il gruppo che hanno danneggiato e tradito.

        Un meccanismo perverso e anche un po’ triste, ma spiega come “qualcuno possa dare retta a un elemento come il ratto”.

        Davide

      • Tonhl ha detto:

        Centrato in pieno il punto Davide… Bravo! 🙂

      • Auditor ha detto:

        Che Uomo che sei Davide!!!
        In ogni caso, ci vuole anche una certa attitudine e una certa condizione per andare contro quello che fino a poco prima consideravi il tuo gruppo. Non è da tutti, non ci sono overt che tengano. Comunque questa è una buona occasione per scremare un attimino, visto che la situazione generale si sta facendo duretta, sarà meglio che raggiungiamo la condizione di “pochi ma buoni”, serve a molto poco portarsi dietro un sacco di inaffidabili e incompetenti mezzecartucce, soprattutto quando la situazione da maneggiare è di una certa portata.

      • Monaco ha detto:

        E vero, come dice l’Auditor, ci vuole una certa predisposizione per commettere overt di questa portata. Io, anche nei miei momenti più incasinati (e che ne sono stati ve l’assicuro), non sono mai neanche lontanamente riuscito a concepire nemmeno la più vaga idea di commettere azioni abominevoli come quelle che stanno commettendo questi pazzoidi.
        Creare un gruppo squirrel, collaborare con gente che è squirrel da decenni, cooperare con nemici di Ron e di Scientology, attaccare la Chiesa e quindi tutti gli Scientologist che ne fanno parte, architettare azioni distruttive che causano discredito per tutta Scientology, creare siti internet per spargere entheta che poi diffama anche Ron e tutta Scientology.
        Ma siamo impazziti? Neanche se mi ipnotizzano o mi obbligano con una pistola alla tempia. Ma nemmeno quando, qualche anno fa, mi ero messo così nei casini su varie dinamiche al punto che ero diventato inavvicinabile e incazzato col mondo intero. Alla sola idea di fare cose simili mi sarebbe venuto da vomitare.
        Davide, il meccanismo che hai descritto è molto chiaro e di certo si verifica così ma, almeno gli organizzatori di questa “pagliacciata indipendente”, come l’ha chiamata l’Auditor, dovevano essere dei bei bimbominchia tarati fin da prima.

      • Auditor ha detto:

        Sì Monaco, ci vuole una certa predisposizione che noi non abbiamo.
        Pensa che mio padre è morto nel lavoro assieme a un collega e il suo titolare è stato incriminato di omicidio volontario, perchè la negligenza a cui erano dovute queste morti era talmente esagerata che non ci poteva stare l’omicidio colposo.
        Avevo dieci anni e mia mamma una sera si è consigliata con me, perchè tutti la incitavano a prendere una posizione legale di un certo tipo contro il titolare.
        Lei mi ha spiegato che questo titolare aveva tre bambini e lei non se la sentiva di fare dei passi contro di lui ed io sono stata d’accordissimo, così abbiamo lasciato che la giustizia facesse il suo corso senza guerre insulse.
        Ci vuole una certa predisposizione anche ad essere particolarmente ottusi ed intolleranti
        Davide carissimo!

      • Etica e Verità ha detto:

        Già, e ci vuole anche molta pazienza e un grande amore per il prossimo.
        Oltre ad una certa predisposizione per i numeri: contare fino a mille e altre se serve.

        Buonanotte, vi lascio alle cure di Anvedio.

        Davide

    • anvedio ha detto:

      Grazie a te Ther.
      Hai colto perfettamente il senso dell’articolo. Non siamo interessati alla guerra, ma non ci tiriamo indietro quando qualcuno, senza averne alcun diritto, commette le nefandezze che questi squirrel senza onore commettono quotidianamente.

      • Auditor ha detto:

        Certo che anche tu Anvedio hai una pazienza mica da sottovalutare….hai notato che ti creo un pò meno dev-t…? Penso proprio che Tu di belle qualità ne hai proprio tante!
        Buonanotte!

      • anvedio ha detto:

        Ho una pazienza elastica che si adatta al valore o disvalore di chi la mette alla prova. Nel tuo caso ho un elastico molto grande e lasco, visto che la taglia del tuo valore è XXXXXL. 😀

      • Auditor ha detto:

        Bè grazie, detto da Te lo accetto molto volentieri, così speriamo che mi passa il trip “oddio ho combinato un altro casino, ora Anvedio mi detesta…”.
        Sappi che io ci tengo proprio tantissssimo a Te e Davide!!!

  5. Enrico marchesini ha detto:

    Venerdi in Graduation a Flag hanno presentato un video per far conoscere alcuni risultati con la via della felicita’.!!
    Un poliziotto che ha lavorato 30 anni in mezzo a violenza ad un punto ha iniziato un lavoro con la via della felicita’ pazzesco ed ha coinvolto molte persone in un quartiere dove gli omicidi negli ultimi 5 anni sono stati davvero molti!
    Per farla breve alla fine del video ha ringraziato noi, la IAS, per aver creato a lui la possibilita’ di lasciare a casa la 9MM e aveva degli indicatori a dir poco toccanti Penso che ognuno di noi dovrebbe almeno una volta alla settimane postare qualche risultato o azione personale fatta con Scientology perche quello che ci differenzia dagli squirrel non sono le critiche ma le nostre azioni.
    Loro possono ampiamente spargere veleno e criticare quanto vogliono, le loro azioni daranno una esatta idea alla gente di chi sono.
    …e noi facciamo quello che sappiamo fare meglio,…aiutiamo le persone che vogliono farcela ed LRH a raggiungere le mete di Scientology.
    La guerra ci puo’ stare, ma con strumenti giusti e sopratutto con nemici almeno degni di essere qualificati tali, queste persone non rappresentano nulla, non sono mai stati niente quando facevano finta di essere religiosi e Scientologist e sono meno di niente ora che si sono mostrati… antireligiosi e antiscientologist.
    Ma quale guerra…li uso come spazzolini!!
    ML

  6. Leonida ha detto:

    E intanto quel cercopiteco di Cosivi, ignorante come un pitale bucato, visto che ha studiato tre policy e due bollettini, dei quali non ha capito nulla, fa sapere sul blogpattumiera dei Minchionelli che lui ha fatto leggere la lettera di Debbie Cook a delle persone, e le biasima perché questi gli hanno detto che non erano interessate.
    Questo ignorante alla dodicesima, ovviamente non ha capito una beneamata cippa di quel che ha scritto la Cookracha, altrimenti si sarebbe accorto che la stessa, addestramento o meno, ha scritto un sacco di corbellerie. Se Luigi, che parla di tech di studio con tanta saccenteria, avesse studiato un po’ di più, si sarebbe accorto che la ss..ss..s. ignora ha citato scritti di Ron fuori contesto, ha dato interpretazioni personali delle policy, usato generalizzazioni e omesso dati importanti nella sua email. Un’email che era un pesante atto sopressivo in sé.
    Chiunque conosca due policy di Ron ed ha un po’ di integrità rigetterebbe i dati della Cook, proprio come hanno fatto la maggioranza di coloro che l’hanno ricevuta.
    A seguito del commenti di Rosivi commenta Facchinethics che si permette di parlare degli scientologist come “vittime impaurite, ignoranti e piene di idee fisse che non hanno nemmeno il coraggio di vedere o di comunicare.
    Questo criminale immondo, che può trovare spazio solo nel letamaio di questi quattro delinquenti e da nessun’altra parte, deve solo ringraziare il fatto che, tra i vari guadagni avuti in Scientology, mi sono liberato anche da una certa valenza da strada. Diversamente gli avrei già cambiato i connotati senza interventi di chirurgia estetica.
    Compolimenti Cosivi, ti sei guadagnato l’appoggio niente meno che dal Facchinethics. Quand’è che riceverai gli encomi da David Mayo e i complimenti dell’APA?

    Leo

    • Auditor ha detto:

      Cosa vuoi che ti dica Leonida, per me tu sei un pass vivente!!!Personalmente non apprezzerei nessun altro così irruento…ma Tu sei Tu!!!

      • Leonida ha detto:

        Lo so, sono abbastanza stronzo quando mi ci metto, raramente me ne pento.
        Cosivi che fa il moralista esperto di tech di studio mentre fa azioni soppressive, Facchinethics che, dopo tutte le schifezze che ha commesso per trent’anni, si permette di esprimere giudizi diffamanti sugli Scientologist, non meritano di meno. Se non altro per assegnare le giuste etichette e farmi interprete degli Scientologist onesti nel rispondere degnamente a questi loschi figuri.
        Buonanotte.

        Leo

      • Auditor ha detto:

        Ah non so che dirti Leonida, sinceramente mi trovo un pò spiazzata, perchè all’inizio ti detestavo sul serio per le tue uscite, ora mi ritrovo ad approvare ogni tua singola affermazione!!Sei veramente encomiabile, perchè arriva alla grande tutta la tua appassionata dedizione! Buonanotte!

    • Tonhl ha detto:

      Leonida, come si dice a Firenze : A Noi ce lo puppano!
      Ma che vadano affancucciolo stì delinquenti bugiardi, falliti, codardi, canaglie e crminiali,che non hanno le palle neanche per farsi una s..a (difatti vanno da pierone il buzzone raspone per farlese in compagnie eh? e pagano pure!) figurati di confrontarci realmente faccia a faccia.
      Si sono buttati dentro l’autobotte dello spurgo e ora stanno girando e girando….è quella la loro condizione, è quella la loro fine.
      Ha ragione l’auditoressa quando dice “e quando moriranno cosa faranno? e la prossima vita che si sentiranno degli sfigati e non sapranno perchè che faranno?” non invidio la loro condizione per nulla….!

  7. Auditor ha detto:

    “Può sembrare un modo brutale di occuparsi delle cose, ma ricordate questo: siamo in pochi e abbiamo un’area enorme da salvare, un’area che molto tempo fa è andata a fondo definitivamente. Se non ce la facciamo, è improbabile che il compito sarà mai di nuovo portato a compimento, perché il problema, come dimostra il fatto che esso esiste ancora, non è mai stato risolto in tutti i lunghi millenni del passato.
    Quindi non possiamo davvero correre rischi. Non con l’intera razza umana.
    Perciò noi svolgiamo il nostro lavoro e ci assicuriamo che il nostro lavoro venga svolto.
    Abbiamo un compito di fiducia, se veniamo meno al quale, condanniamo noi stessi, i nostri amici e il nostro futuro al continuo oblio.
    Perciò non dobbiamo fallire o permettere che altri falliscano.
    E questo è il come e il perché STIAMO svolgendo il lavoro.”

    L. Ron Hubbard
    HCO PL 12 SETTEMBRE 1967, COME OCCUPARSI DEL POSTO

    • Nicola Lorini ha detto:

      Bella citazione. Nell’economia della situazione descritta da Ron, è da brividi commettere errori, ma ancora di più un crimine contro l’umanità comportarsi come fanno questi squirrel.

      Nico

  8. Giorgio Alberti ha detto:

    Salve. Bello l’articolo e bello il blog. Lo seguivo su Facebook ma non leggevo i commenti.
    Oggi l’ho fatto e devo dire che ci sto trovando delle persone notevoli.
    Complimenti per l’eccellente lavoro di informazione.

    Giorgio

    • Auditor ha detto:

      Ciao Giorgio, che bello averti tra noi!!!
      Veramente Nicola, mi dispiace avere una posizione così, ma mi fanno sempre più ribrezzo, non trovo neanche più un briciolo di giustificazione al loro comportamento.
      Speriamo che potremo archiviare questa incresciosa pagliacciata e li molliamo al loro destino, ma il nostro attuale impegno è doveroso per tutelare le persone di buona volontà.

    • anvedio ha detto:

      Benevenuto Giorgio e grazie per i complimenti.
      Anche entrando da Facebook puoi accedere ai commenti. Ovviamente su Facebook non ci sono gli articoli precedenti a dicembre 2011 e i relativi commenti, ma qui li trovi tutti.
      Nel nuovo sito che stiamo approntando (www.eticaeverita.org) ci sarà la funzione di ricerca anche nei commenti.
      Buona lettura.

    • Tonhl ha detto:

      Benvenuto Giorgio!
      Continua a seguire questo blog che ti divertirari! 🙂
      A Presto!!

  9. Massimo ha detto:

    Salve gente.
    Sono al mio secondo commento, ma sono due giorni che sto leggendo articoli in full immersion.
    Non so che dire. Molte cose interessantissime e dati che non conoscevo per niente. Alcune cose mi sono piaciute molto e tante citazioni e scritti di Ron che non conoscevo proprio mi hanno dato delle cog. Ma ci sono alcune cose di questi squirrel che mi hanno fatto incavolare. Non dico turbato perchè i dati così come li avete esposti sono veramente esaurienti, ma su certe cose delle attività di questa gente sono rimasto davvero disgustato.
    Ma come si fa ad allearsi con dei soppressivi, dei giornalisti, dei nemici di Ron e anche con degli squirrel che senza dubbio hanno alterato la tech di Ron? Vogliono fare i ribelli e dicono che vogliono salvare Scientology (che è già un’assurdità) e poi si mettono con gente che Scientology l’ha sempre voluta distruggere.
    Ho letto un commento di qualche settimana fa (non ricordo l’autore) che diceva che questi non sono solo squirrel, sono dei nemici di Scientology e di Ron. E’ vero, sono completamente d’accordo.
    Grazie per il vostro immenso lavoro, le cose che sto apprendendo sono veramente dei dati stabili.

    Max

    • anvedio ha detto:

      Ciao Massimo, ben tornato.
      Comprendo la tua reazione riguardo il comportamento abietti di costoro che si dichiarano Scientologist, poi agiscono come il peggior degli squirrel e degli SP. Riguardo le tue domande, ti consiglio di leggere il commento di Davide che trovi in questo stesso articolo e di continuare a leggere gli articoli del blog.

    • Tonhl ha detto:

      Ciao Max! Bentornato.
      Riguardo al “commentatore” mi sà che ero io.
      Perchè esattemente non sono solo squirrel, ma anche Nemici di LRH, Scientology e gli uomini di buona volontà.
      Spargi il verbo su questo blog a tutti i tuoi amici, che il letame lo spargono i pecorology (e ci affogano dentro pure…)!

I commenti sono chiusi.