Rathbun e Rinder – Promemoria

Rathbun e Rinder – Promemoria 

“MOLTE PERSONE ANTISOCIALI CONFESSERANNO TRANQUILLAMENTE I CRIMINI PIU’ ALLARMANTI SE COSTRETTE, MA NON AVRANNO IL MINIMO SENSO DI RESPONSABILITA’ NEI CONFRONTI DI TALI CRIMINI.”

L. Ron Hubbard

Tutta la chiassata degli “squirrel indipendenti” si basa sulle “rivelazioni” fatte alla stampa da quelli che i giornalisti consideravano “fuoriusciti dalla Chiesa di alto livello”, principalmente Marty Rathbun e Mike Rinder.

I transfughi creduloni, inclusi quelli italiani, che hanno accettato per vere le dichiarazioni di questi due personaggi e che, da marzo 2010, hanno cominciato a ripeterle pedissequamente, basano le loro convinzioni sull’attendibilità di ciò che Rathbun e Rinder dicono.

E’ bene, quindi, rinfrescare la memoria su alcune cose che abbiamo già pubblicato alcuni mesi fa, ma che potrebbero essere sfuggite a tutti quei lettori che non ci seguono dall’inizio.

Dovete sapere che Marty Rathbun ha fatto blow (è scappato) più di una volta dalla Chiesa, per poi farvi ritorno chiedendo di essere riammesso.

Com’è noto, quando una persona ha commesso atti soppressivi e chiede di fare i passi necessari per tornare in buoni rapporti con la Chiesa, tra le altre, cose deve scrivere:

“una dichiarazione pubblica che affermi che la persona soppressiva si rende conto che le sue azioni erano infondate e dettate da ignoranza, e che esponga, se possibile, le influenze o motivazioni che l’hanno indotta a cercare di sopprimere o attaccare Scientology; lo fa firmare davanti a testimoni e lo fa pubblicare diffusamente, soprattutto tra le persone direttamente influenzate o precedentemente associate al trasgressore. La lettera dovrebbe essere volta a svelare eventuali cospirazioni per sopprimere Scientology, il preclear o lo Scientologist, se ce ne fossero”. (Introduzione all’Etica di Scientology)

Ovviamente a causa dei loro comportamenti criminali, non furono reintegrati nelle precedenti funzioni dirigenziali. Piccati per il declassamento, fecero “gruppo” segretamente e ricominciarono a commettere abusi e violenze nei confronti di altri.

Scoperti nuovamente a commettere le stesse cose, se ne andarono, seppur in tempi diversi, quindi cominciarono a vendere le loro storie false ai mercanti di caos, motivati da denaro e vendetta.

Ecco cosa confessarono volontariamente quando sembrava che volessero redimersi.

Marty Rathbun

  • “Ho diffuso la pratica di ‘ottenere le prove’ come l’EP (fenomeno finale) delle investigazioni di etica. Perché: una mente criminale all’opera, lasciata libera di agire, addestra altri a cercare gli scopi malvagi, piuttosto che i “perché”. Il motivo di questo è che io (Marty Rathbun) penso che le persone siano tutte malvagie e rovinate come lo sono io”.
  • “Lo so che i miei TRs nella vita fanno schifo: il mio continuo withhold mancato è quello che sto commettendo più atti overt all’ora sul mio posto di quanto io sia in grado di produrre per contro-bilanciarli.”
  • “Le mie statistiche sono pessime e includono il fatto di aver contribuito a causare molte delle sconfitte che la Chiesa ha subito in campo legale e alcuni tra i peggiori problemi di PR.”
  • “La mia principale intenzione fuori etica era quella di voler agire da solo, così da dimostrare il mio valore personale a discapito del gruppo; agendo in questo modo ho destabilizzato il gruppo, l’ho diretto malamente, ho agito cioè in modo contrario agli scopi di questo gruppo.”
  •  “So che non ci si può fidare di me per ricoprire una posizione autorevole perché sono in grado di sconvolgere inaspettatamente e in modo grave altre persone, proprio come stavo facendo … Se mi dicessero di andare a sistemare qualche linea in qualche org mi sentirei esitante e insicuro. Più ci provo e più danni causo. La fonte principale di ordini incrociati, di caos e cose contrarie alla policy sono io”.
  • “Mi sono reso conto in modo inequivocabile, di essere un soppressivo come amministratore. Comprendo la necessità di essere sostituito. Il momento in cui sono crollato, e dal quale non mi sono più ripreso, è stato la notte in cui abbiamo letto le policy su Produzione e Scambio.  Tutti gli altri avevano finito di studiarle mentre io sono dovuto stare in piedi tutta la notte e fino a mezzogiorno del giorno dopo per completare … Quello non è stato l’unico episodio, tutto il mio studio è andato in quel modo, ma quello è stato il punto di rottura.  Da quel momento ho avuto la consapevolezza totale di essere in una posizione di svantaggio rispetto a tutti gli altri amministratori ed ero invischiato in così tante ‘emergenze’ a tempo pieno che non ce l’avrei mai fatta a recuperare il terreno perso. Per qualche motivo mi ci vuole molto tempo a chiarire le parole, non finisco mai le cose che mi vengono assegnate da studiare, rimango molto indietro rispetto a tutti gli altri”.
  • “Ho creato un clima operativo di paura. Quando giravo per la base, assumevo la beingness del tipo duro, non amichevole, sospettoso e minaccioso. In genere mi comportavo in modo aggressivo con le persone. Me ne andavo in giro accigliato, come se fossi pronto a picchiare chiunque facesse una mossa sbagliata. Ho creato un’atmosfera di odio.”
  • “Ho messo in uso la punizione istantanea e ho reso l’ambiente instabile e insicuro.”
  • “Ho pervertito la tecnologia di Etica a tal punto che era usata per proteggere gli SP e li lasciava liberi di creare un ambiente pericoloso per gli altri. Ho addestrato persone all’uso dell’etica pesante, vale a dire punizione senza alcuna applicazione di condizioni: da sola, questa cosa ha contribuito a creare un PR negativo sul soggetto dell’etica, in quanto, deprivata del suo vero scopo, nessuno che si trovasse sotto la mia influenza, era in grado di ottenere alcun risultato dalla sua applicazione. Alla base di questo c’erano le mie caratteristiche soppressive nell’usare la mia posizione nell’org per difendere me stesso, piuttosto che per aumentare la sopravvivenza di tutte le dinamiche.
  • “La mia base operativa è stata quella di attirare gli SP sulle linee degli staff di Scientology più produttivi e di rendere l’ambiente insicuro, presentando ogni SP o minaccia esterna come la questione di massima importanza sulla quale investire la maggior parte del tempo. Non sto applicando Etica, Tech o Policy. Ciò che ‘sto facendo’ è scovare l’entheta più disgustoso e metterlo direttamente sulle linee dello staff. E’ un’attività soppressiva.”
  • “Per molti anni ho agito da nemico dichiarato facendo continuamente rapporto su come negative fossero le persone… mentre io non producevo un solo prodotto… Questa condotta è soppressiva e folle.”
  • “In 7 diverse occasioni ho dato un pugno a [nome] buttandolo a terra. Una volta l’ho colpito a un orecchio con così tanta forza, che l’orecchio gli ha fatto male per tutto il giorno”.
  • “Ho malmenato [nome] in tre occasioni. L’ho sbattuto contro il muro… poi l’ho preso e portato fuori a forza per strigliarlo in privato… L’ho inseguito e spinto giù dalle scale facendogli sbattere la testa più volte per diversi secondi contro uno spigolo mentre lo tenevo per la mascella … Ho preso [nome] per la camicia e l’ho appiccicato su per il muro”.
  • “Sono diventato ancora più violento con [nome] al punto da sbatterlo contro il muro e traumatizzarlo in almeno 7 occasioni.”
  • “Ho interrogato [nome] con Rinder e [nome]. L’ho spinto forte contro il muro, poi gli ho fatto sbattere la testa contro il muro stringendo la sua mascella con forza e imprecando contro di lui a voce molto alta”.
  • “Modelli operativi contrari alla policy che ho usato e diffuso:
    • Se qualcuno continuava a sbagliare e non duplicava gli ordini, lo colpivo in modo violento, così da farlo uscire dalla sua drammatizzazione, omettendo completamente l’uso della tech di Debug, di Cramming e di Etica.
    • Tormentavo le persone fino a quando non avevano adempiuto l’ordine.
    • Usavo la maggior parte del mio tempo a far rispettare le proibizioni mentre non impiegavo il mio tempo per la doingness necessaria a fare uscire i prodotti.
    • Picchiavo un po’ di volte una persona per farla tornare in tempo presente. Se continuava a comportarsi male, allora lasciavo andare e trovavo un altro ciclo da fare o speravo che qualcosa cambiasse… “.
  • “Ho fatto finta di essere operativo. Ho sviluppato una mia base operativa così da non essere coinvolto in alcuna produzione. Di base fingevo e facevo falsi rapporti di routine e destabilizzavo i canali di comando facendo saltare le persone dal posto”.
  • “Le intenzioni e obiettivi del Presidente del Consiglio di Amministrazione di RTC sono di Mantenere Scientology in Funzione in tutti i suoi aspetti: standard tech e standard admin tramite organizzazioni di alta qualità e standard al 100%, che si espandono a una velocità costante e sempre maggiore grazie a disseminazione, tech e unità di management migliori… Le intenzioni e mete del gruppo di cui io sono diventato parte sono malvagie e arroganti… e mettono tutti quanti dalla parte del torto.”
  • “Le mie azioni erano squirrel e non troverete alcuna cosa che le giustifichi nella Tech Standard.”

Mike Rinder

  • “In sintesi, il fatto è che il codice morale da me adottato è stato completamente criminale e che ho operato con un atteggiamento da mente criminale, che non ho pienamente confrontato (fino ad arrivare a mentire riguardo al mentire e a fare cose illegali).”
  • “Con tutte le giustificazioni che mi ero costruito, in alcune circostanze, nel mio universo dire la verità non era diverso dal dire bugie o trattenere.”
  • “Ero molto pigro e non mi scollavo dalla sedia. Fin dall’inizio sono stato fuori scopo e fuori etica.”
  • “Volevo essere importante e conservare il mio status: ho dato molta più importanza a quello che al benessere dell’organizzazione. Ho agito contro l’organizzazione. L’ho fatto perché, per poter continuare a convivere con gli overt (trasgressioni) che avevo commesso, dovevo sminuire la sua importanza e quello del gruppo.”
  • “Ho scansato la responsabilità ignorando deliberatamente alcune situazioni, sperando che un junior le avrebbe risolte. Questo atteggiamento del tipo ‘non ha nulla a che vedere con me’ ha fatto sì che qualcun altro più in alto sull’org board si dovesse occupare delle mie funzioni. Ero motivato da un desiderio codardo che ci fosse qualcun altro da incolpare, oltre a me, in caso la situazione fosse degenerata. Significava ignorare le vere conseguenze, perché quando queste situazioni esplodevano, era sempre il Presidente del Consiglio di Amministrazione di RTC a risolverle … Mi sono comportato in questo modo diverse volte nel corso degli anni, per quanto concerne casi legali, situazioni con i media e attacchi da parte di enti governativi.
  • “I costi che la Chiesa ha dovuto sostenere per risolvere situazioni causate dalla mia negligenza sono stati enormi, in quanto tali situazioni erano degenerate diventando molto pesanti, sia a livello economico sia a livello di tempo che si è dovuto investire per risolverle.”
  • “Le mie statistiche fanno schifo: non ottengo veri prodotti perché faccio le cose in modo fuori scopo. I risultati che ho ottenuto sono sempre stati in relazione a cose che COB stava facendo e questo l’ho completamente perso di vista, auto-convincendomi di aver fatto più di quello che fossi in grado di fare.”
  • “Devo fare molto per rimediare ai disastri che ho creato e che mi hanno reso un nemico di LRH, COB e Scientology. Più grande è il livello di responsabilità e fiducia che viene dato a una persona, più grandi sono gli overt quando queste vengono violate: io ho fatto questo in continuazione, mentre asserivo di essere ‘parte della squadra’ e  ‘allineato’, ma mentivo.”
  • “Nel corso degli anni, avendo commesso sempre più overt e creato disastri sempre più grandi, ho iniziato a fare  ‘not-is’ e a ‘negare’ le cose, sperando che sparissero. Poi, quando ciò non accadeva, le dovevo sminuire allo scopo di giustificare come mai non era stato fatto niente a riguardo. Questa base operativa ha creato catastrofi e situazioni che hanno tenuto COB fuori dal posto per risolvere i disastri per anni … Vedo adesso quanto le mie azioni e atteggiamenti siano stati soppressivi, off Source e psicotici.”
  • “Mi sono creato un gioco per dimostrare di aver ragione ed è stata questa la cosa principale nel mio universo: la cosa è soppressiva per tutta Scientology, perché sono stato fuori scopo, ho operato per scopi personali, da know-best e squirrel.”
  • “Ho commesso atti soppressivi per un lungo periodo di tempo. L’ho detto e confermato. Ma non volevo prendermi completa responsabilità della cosa.”
  • “Per lungo tempo, le mie erano motivazioni di Prima Dinamica: la salvaguardia della mia reputazione e della mia posizione erano fattori ben più importanti dell’espansione e del benessere di Scientology. Mi sono auto-convinto che non fosse così, ma questa è la verità.”
  • “Usare modi duri e provare disprezzo nei confronti degli staff per me era  diventata un’abitudine. Ho sminuito gli overt commessi contro di loro rendendo gli staff meno importanti. Sono stato duro e arrogante con loro, incurante di come si sentivano, sminuendoli, guardandoli dall’alto in basso e trattandoli come se non fossero importanti (non importanti quando me).”
  • “Mi sono arrabbiato molto con [nome] spingendolo prima contro la parete del mio ufficio e poi fuori dal mio ufficio. C’erano altri staff presenti. Non era una cosa corretta da fare, dato che era immotivata,  e che, in ogni caso, la violenza fisica non risolve alcunché.”
  • “Ho dato un pugno a [nome]. E’ stata una reazione animalesca e non era necessaria. Nel mio ufficio, lui aveva puntato il suo dito contro di me e io gli ho dato un cazzotto.”
  • “Ho distrutto la fiducia di [nome] rendendole la vita infelice. La guardavo con occhi influenzati dalla mia anima sporca e l’ho accusata di ciò che io avevo fatto ad altri molte volte.”
  • “[Nome] venne chiamato da Marty e aggredito per non aver fatto qualcosa. Marty lo picchiò e lui era davvero scosso. Non ho avuto il coraggio di contrastare Marty.”
  • “Le conseguenze delle mie azioni sono terribili. Mi ero incasinato a tal punto da non riuscire più a vedere nient’altro che i miei motivatori.”
  • “Ho esaminato veramente le azioni da me messe in atto e che mi hanno reso un nemico di Scientology … Ho svilito l’importanza della Sea Org indebolendola, eppure questa è la soluzione di LRH per salvare il pianeta … Le azioni nemiche che ho commesso erano distruttive per tutta Scientology e di conseguenza per ogni persona sul pianeta Terra. L’enormità di questi overt è quasi incalcolabile.”
  • “In verità, non sono stato uno Scientologo e tanto meno un Sea Org member. Ho avuto meno costanza nell’applicare la tech su me stesso degli Scientologist in generale.”

______________________

Queste sono le cose che Rathbun e Rinder hanno confessato volontariamente e che non hanno mai smentito.

Anzi, le hanno confermate cercando di sminuire i fatti mentre chiedevano ipocritamente scusa davanti alle telecamere, ma attaccando contemporaneamente COB.

Hanno raccontato che si comportavano così perché Miscavige li induceva ad agire in questo modo. Ma il contenuto dettagliato scritto da loro stessi smentisce ogni giustificazione e rivela chi essi sono realmente.

Ecco, questi due sono i leader che gli squirrel hanno eletto a loro ispiratori e autorità.

Le loro blande scuse e la loro campagna di diffamazione sono state accolte dai loro seguaci come una sorta di riabilitazione, di condizione di rischio che Rathbun e Rinder si sono approvati da soli.

In realtà erano e sono dei criminali e la loro vera condizione era ed è di tradimento.

Etica e Verità

Questa voce è stata pubblicata in Articoli in evidenza, Mark “Marty” Rathbun, Mike Rinder, Rathbun - Atti Soppressivi. Contrassegna il permalink.

28 risposte a Rathbun e Rinder – Promemoria

  1. Auditor ha detto:

    A parte che uno che scrive in questi termini oltre che essere un vero DB e considerare se stesso un bel cesso deve essere pesantemente disturbato mentalmente, speriamo che queste confessioni le abbiano fatte alla fine e poi se ne siano andati, sarebbe poco carino se le avessero fatte 20 anni fa e poi fossero rimasti in posti di comando.

    • Etica e Verità ha detto:

      La confessione di Rathbun è del 2003, pochi mesi prima che si levasse dalle scatole definitivamente; Rinder ancora dopo.
      A me francamente non fa differenza, non sono alla ricerca degli errori della Chiesa. Davanti ad un criminale che confessa (e che dopo commette crimini ancora peggiori), la mia priorità non è chiedermi che errori hanno fatto quelli che hanno subito le sue azioni.

      Davide

    • Auditor ha detto:

      Eh no cavolo fa una differenza enorme!!!Grazie che hai specificato, ti assicuro che a molte persone servono questi specifici, Ci mancherebbe altro, non ci occupiamo di raccogliere fiorellini, ma di esseri umani!!!

      • Etica e Verità ha detto:

        Son d’accordo. Basta che si puntino i fucili nella direzione giusta. Poi chi ha commesso errori per PTSness ma rimanendo entro certi limiti, lo si puo’ correggere. Ma gli SP come questi han perso ogni diritto.

        Davide

  2. antonella ha detto:

    Mamma mia che DB……

    E ancora rompono le scatole…

    Questi due sono proprio due pazzi altro che palle!!!!!

    • Dante Sirtoli ha detto:

      Sì sono proprio dei DB e dei criminali. Non avevo letto queste cose prima.
      Assurdo che si permettano ancora di parlare e che quei deficienti degli squirrel li stiano ad ascoltare. Sono loro complici.

      Dante

      • anvedio ha detto:

        Il fatto Che son DB e criminali (come i loro complici di qua e di la del mare) era chiaro dalle loro azioni pazzesche, anche senza conoscere questi dati.
        Quel che e’ difficile immaginare e’ la portata dei danni che hanno causato con questo comportamento. Chissa’ per quanto tempo hanno commesso queste azioni soppressive mentre erano a bordo, e chissa’ quali ripercussioni ha avuto tutto questo in termini di espansione mancata, risultati tecnici non ottenuti, staff persi, persone cadute dal bridge, problemi legali peggiorati invece che risolti, abusi di etica e giustizia, ecc. E tutto questo a livello int. Bisognerebbe fargli pagare i danni.

  3. antonella ha detto:

    Mamma che oscenita’…..
    Che danni allucinanti e questi erano SNR EXEC?
    Questi non qualificano neanche per farmi i calli ai piedi…
    Troppa forza,violenza,roba da matti…
    Per non parlare di quanto e’ costato alla Church sti cicli…
    E ancora non hanno minimo smesso
    Danni continui alla grande…..
    Questi qua non passeranno mai il punto tre della rischio condition ….

    Morti e sepolti come esseri spirituali….
    Identici a chi li segue…..

    • Calogero T. ha detto:

      Incredibile…. non ho parole.
      Ma questi squirrel dei Lugli e Minelli ascoltano questi pazzi? Mi chiedo cos’abbiano di simile. Altro che citare policy di Ron e criticare COB. Mente criminale, questo è l’unico bollettino da citare!
      Davanti a tutto questo rimane ben poco da dire. Io questo articolo lo metterei che pagina fissa di apertura del sito perchè chiude tutte le discussioni. Mi possono dire quello che vogliono, ma se la fonte a cui si ispirano è questa, non c’è più storia che tenga.

      • Tonhl ha detto:

        Esatto Calogero, hai perfettamente ragione!
        Questi sono quelli che “sparlano” della chiesa?
        Discussione chiusa, credibilità zero, e chi li segue stessa credibilità.
        Discorso chiuso.

  4. Ugo Ferrando ha detto:

    Lo specchio degli squirrel.
    Io ne ho conosciuti parecchi, personalmente.
    Da “Captain Bill” a David Majo, a Fuckinetti, a Rinder, ai “nostri contemporanei”…
    C’è sempre, in loro, “il pazzo” che li domina.
    Qualificano per l’esorcista…

    • Gio Grillo ha detto:

      Ciao mitico Ugo!!!!
      Come non darti ragione.
      Se ne sono visti e sono tutti rimasti nel pantano in cui si sono infilati.
      Gio Grillo

    • Monaco ha detto:

      Sì sì sì’, affidiamoli al padre Gabriele Amort per un bell’esorcismo. E se non ci riesce, c’è sempre il professor Cassano. 😀 😀 😀

  5. Tonhl ha detto:

    Care pecore dell’ovile che NON leggete questo Blog come testimoniato dal fatto dei vari copia/incolla sui vostri BLOB, termini da noi coniati e da voi riusati(male), mail con minacce inviate alla redazione ecc. ecc.
    Care pecore, belanti e schimanti veleno e rabbia…
    Care pecore belanti, che presto sarete divorate dal lupo di turno E dalla giustizia ordinaria….
    Questi sono i vostri LIDERS(tm) !!!
    Pieni dei peggiori crimini del mondo….però hanno chiesto scusa! ahahahah
    Tipo gheddafi : si ho ucciso centinaia di migliaia di persone, però mi dispiace…… via amici come prima eh?! Difatti…poi gli “amici” gli hanno fatto un bel party…..
    Ma come la giustificate questa cosa?
    Care pecore,cari DB di m….a, andatevene pure aff….o, tornate nella fogna umida e allagatela……….. farete un piacere all’umanità….!
    Pecorology ridicoli, nemici DICHIARATI di LRH, Scientology e degli uomini di buona volontà….avete già da tempo perso i diritti nel gruppo che avete tradito, ( e presto perderete anche qualcos’altro…), ma la cosa peggiore è che avete perso la vostra anima.
    L’eternità è lunga, e passarla nella vostra condizione è veramente triste e misero…!
    Via, ora mandateci qualche altra mail di minaccia, mandatela anche a me, che tanto ho la stazione dei carabinieri molto vicina, in mezz’ora vado, denuncio e torno!! 🙂
    Ciao Redazione, grandissimo articolo…….!

  6. Reverend ha detto:

    La cosa più divertente è che questi scoiattoli sono convinti (o almeno l’alter is è quello) che questi abbiano “lasciato” la Chiesa, e che noi “aguzzini” ci siamo anche morsi le mani per questo.
    Li abbiamo buttati fuori!
    Non c’è nulla di “onorevole” o “coraggioso” in quello che hanno fatto. Si sono presi la loro pedata nel fondoschiena e ancora hanno l’impronta sui pantaloni.
    Gli outpoint sono outpoint, non giustificazioni. Sono l’esempio vivente che la tech di Etica funziona.
    Se uno vuole risalire una condizione per sistemare i disastri che ha combinato, si tira su le maniche e fa andare le cose per il verso giusto, insegna agli altri come fare a non commettere gli stessi errori, dopodiché aiuta il gruppo a migliorare.
    Dove diavolo è scritto che invece bisogna mettersi ad una tastiera, tra un porno e l’altro magari, a scrivere idiozie accusando altri di cose che si è fatti in prima persona? A quale diavolo di gruppo si è scelto di appartenere? Ed ecco che le condition crollano fino a bucare il fondo.
    L’incarnazione vivente della spirale discendente.

  7. Tonhl ha detto:

    Sarebbe ma da chiedergli i danni economici a questi due loschi figuri di m….a!!

    • Armando ha detto:

      Esatto. Ele prime persone alle quali i lamentologist dovrebbero chiedere I danni sono proprio il Rattobun e Grinder. O forse no, dato ora anche I lamentologist han fatto danni a camionate. 😀 😀 😀

      Armnandino

  8. alessandra longo ha detto:

    Cara redazione grazie mille perchè pubblicare queste loro azioni chiarisce cosa stava succedendo nelle org ai tempi di questa brava gente.
    Il loro modo sprezzante di umiliare e picchiare e torturare lo staff, magari in modo meno ecclatante, ma era arrivato fino a noi, come un virus strisciante. Anche nelle nostre org in passato ci sono stati atteggiamenti di questo tipo che hanno creato bpc o peggio.
    Ed è bellissimo vedere che QUESTE COSE SONO STATE CREATE proprio dalle persone che adesso accusano la chiesa di violare le direttive di Ron. Ron amava i suoi staff.
    E si lamentano nei blog di cosa gli è stato fatto quando erano nello staff. Fantastico…si lamentano di cose create ad arte dal loro leader.
    Il ratto picchiava lo staff…e gli squirrel si lamentano..”quando ero nello staff mi sentivo bla bla..e non mi lasciavano fare questo o quello.”
    Sarebbe veramente da chiedere i danni a sta gente, da parte di tutti gli staff che hanno fatto soffrire, ai quali hanno applicato male l’etica per punirli, facendo scuola a livello internazionale arrivando fino alle piccole org.
    Brutti bastardi! So di cosa sto parlando per esperienza personale, però c’è una cosa che anche nei momenti peggiori creati da queste bestie, io ho sempre applicato: Maneggiamenti, azioni di etica o di giustizia, dentro di me li analizzavo e avevo scoperto che se era tech standard di Ron la sentivo corretta, mentre se erano soprusi del cavolo appioppati da “l’autorità di turno” sapevo già che era out tech. Ed era out tech mandata sulle linee da questa gentaglia.
    Però, onore al merito: siamo ancora qua, sono ancora uno staff, belli come il sole, e nonostante fossero sopressioni nè io nè molti che scrivono qui, hanno preso come motivatore questa merda per attaccare la Chiesa o altro, e siamo belli come il sole, prosperi, su di tono, upstat e direi anche felici..SI o NO? Ciaooo

    • Tonhl ha detto:

      Io sò proprio contento di essere Scientologist!
      Pecorologo? no grazie!
      Tenetevi tutti i peggiori DB dell’universo, fate schifo al c….o e con li specchi di legno che avete non ve ne accorgete neanche….
      Povere pecore…!!!

    • Luciano ha detto:

      Guarda Ale, la maggior parte degli arbitrari e storture che stiamo rimuovendo provengono proprio da questi due macrocefali e dai loro pricipali complici.
      Purtroppo sono tanti quelli che sono stati influenzati dal lo comportamento e che sono rimasti in qualche modo aggrappati agli arbitrari. Ma ora che se ne sono andati sara’ molto piu’ facile eliminare queste storture.

      Luciano

      • antonella ha detto:

        Ragazzi Martyrathbunblog c’e’ un nuovo video
        Marty,Rinder e c too much super violenti…
        Pieni di odio

        Li’ si vede chi sono!!!!!

    • Etica e Verità ha detto:

      Prego Alessandra. L’intento è proprio questo: mostrare la verità dei fatti per eliminare dubbi e misteri. Agli squirrel non servirà perché sono implantati e arroccati dietro i loro motivatori, ma alla gente sana queste cose aproni gli acchi.

      Davide

    • Ugo Ferrando ha detto:

      SI, si, si!

  9. Platone ha detto:

    “Devo fare molto per rimediare ai disastri che ho creato e che mi hanno reso un nemico di LRH, COB e Scientology. Più grande è il livello di responsabilità e fiducia che viene dato a una persona, più grandi sono gli overt quando queste vengono violate: io ho fatto questo in continuazione, mentre asserivo di essere ‘parte della squadra’ e ‘allineato’, ma mentivo.”

    Beh, ragazzi, questo è il loro Gobbels (non è un’errore…).. Dopo aver dichiarato queste cose, riesce anche a dichiarare esattamente il contrario mettendosi nuovamente a cercare di infastidire COB. E dico cercare di infastidire, perchè più di così sarebbe troppo.

    E, con queste dichiarazioni, sti piezz èppazz, mi vorrebbero far credere che “hanno acceso un faro nella notte”, che danno “voce alla speranza di trovare la verità”….
    MA ANDATE A FARVI VEDERE DA UNO SPECIALISTA!!!!!!!!PECORONI!!! (grassetto please!)
    Nun c’avete manc’ la forza di guardarvi allo specchio e vedere cosa c’è riflesso!
    Siete l’incarnazione di un lungo e inesorabile trend…QUELLO DEL FALLIMENTO!

  10. Luigi ha detto:

    @Calogero T. “Io questo articolo lo metterei che pagina fissa di apertura del sito perchè chiude tutte le discussioni”.
    Concordo. Dovrebbe essere un link fisso oppure messo dentro “annuncio pubblico, in evidenza”.

  11. Tonhl ha detto:

    Cari Amici ed Amiche!
    Vi auguro la buonanotte…domani e domenica sarò impegnato per uno stage sulla “arte del combattimento” (speriamo di un piglianne troppe di sberle! ehehe) quindi se non mi vedete non sono sparito/rapito dagli alieni/congelato dallla COM/terrorizzato dalle minacce (ahimè ancora mai giuntemi direttamente sennò mi ci diverto e parecchio)/in session con fancazzio(via skype)/a far natter su COB perchè sono uno Scientologo vero e salverò scientology da indipendente seguendo come pecora il mio capo tipo 333333333…..no niente di tutto questo.
    Sono ad allenarmi due giorni sodi di combattimento..stop 🙂
    Saluti a tutti, pettinateli bene stì pecorology e ricordatevi di non dargl troppo da mangiare o mi si ingrassano e nell’ovile poi e un c’entran più! 🙂

I commenti sono chiusi.