Macchine da guerra

ponte sul lago

«La definizione tecnica di invalidazione è: l’invalidazione è una condizione che scaturisce dalla cancellazione di qualsiasi pensiero, movimento (emozione) o sforzo da parte di qualsiasi contropensiero, controemozione o contro sforzo. Solo perché l’ho pronunciata lentamente, non pensiate che sia complicata. E’ una cosa molto, molto fondamentale…tremendamente fondamentale. L’invalidazione è la cancellazione del pensiero, dell’emozione e dello sforzo. Il proprio pensiero, la propria emozione o il proprio sforzo vengono invalidati quando il proprio pensiero, emozione o sforzo, incontrano un pensiero esterno, un’emozione esterna o uno sforzo esterno sufficienti a cancellarli… o tendenti a cancellarli. Mi seguite? Questo è ciò che preoccupa dell’invalidazione.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 25 Giugno 1952 “Invalidazione”)

Un ponte di legno, ornato da tanti gerani rossi. Si affacciava su un lago, circondato da monti. Era il mio ponte quando ero piccolina, lo amavo tanto, si sentiva che era stato messo lì con una cura molto speciale.

Un giorno l’hanno bruciato, qualcuno che non aveva di meglio da fare. “Lo ricostruiranno tale e quale” mi avevano detto, ma non mi interessava, non sarebbe stato mai più il mio ponte ed ho deciso che lì non ci sarei mai più andata.

Passavano gli anni e mi mancava tanto quel posto, l’unico posto in cui fossi mai stata felice e che consideravo “mio”.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.