Conosci te stesso – parte quinta

sistema-cosmo umano

«Se avete mai visto qualcuno che si trovava molto in basso sulla Scala del tono, se si fa un taglietto leggerissimo, la cosa lo preoccupa. E in effetti, a mano a mano che scende lungo la Scala del tono, le cose gli fanno sempre più male, sempre, sempre, sempre più male, finché un minuscolo episodio, un sassolino lungo il cammino della vita, non lo fa inciampare e fa un volo. Semplicemente non riesce a sopportarlo; è troppo doloroso. E’ giunto al punto in cui i pensieri stessi sembrano pesanti come oggetti materiali. E se avete mai dato processing a qualcuno che si trova molto in basso sulla Scala del tono, sapete che per lui le parole sono delle cose, i pensieri sono delle cose.

Potete vedere uno psicotico che praticamente tira fuori… quando uno psicotico “pensa” (tra virgolette)… tira fuori un pezzo di materia e lo guarda, poi lo rimette dentro con molta cura. Legge da dei nastri, perché i pensieri non sono volatili. Fa cose di ogni genere, ma più in basso si trova sulla Scala del tono, più ha a che fare con oggetti materiali.

Questo semplicemente vi dimostra, allora, che per salire sulla Scala del tono è necessario uscire dalla fascia del materialismo. Che cos’è il materialismo? Il materialismo consiste nel preoccuparsi del M.E.S.T. Preoccuparsi del MEST, tutto qui; il materialismo è questo.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 19 maggio 1952 – “La Tecnica 80 a Grandi Linee”)

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.