Dona ali a una piccola preghiera

uomo che prega

«L’unica aberrazione è la negazione di sé. Nessuno all’infuori di te può fare qualcosa a te. E’ una situazione orribile. Tu puoi fare qualcosa a te stesso, ma ciò richiede il tuo postulato, il tuo accordo o il tuo disaccordo, prima che ti possa succedere alcunché. Le persone devono esprimere accordo sull’essere stupidi; devono esprimere accordo sul trovarsi nel mistero. E, in effetti, molto indietro sulla traccia sono state d’accordo sul fatto di venire raggirate. La gente è dunque vittima del proprio ritrarsi; vittima dei propri postulati; vittima del proprio sentirsi inetti. Il processing non funzionerebbe se questo non fosse vero.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 5 Luglio 1959 “Sopravvivere e soccombere”)

La più grande grazia che ho ricevuto, perché se mi guardo attorno di grazia si tratta, è stato proprio l’avere scoperto quanto fosse vero, quello sopra esposto da Ron.

Farne un modo naturale di vivere, ha fatto della mia vita una cosa veramente decente, pur con tutte le preoccupazioni causate dallo stato pietoso in cui si trova la nostra società.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.