Lo splendore dell’ombra – parte prima

violino con rosa bianca

«Da Scientology possiamo ricevere un bel po’ di risposte. Erano risposte che avevate tanto tempo fa, se non le avete adesso, significa che sono state sotterrate da un’immensa pila di fatti, tutti veri. Tutte le gocce d’acqua dell’oceano erano gocce d’acqua ed ognuna, se la considerate un fatto, era tanto importante quanto ogni altro fatto. Solo che non è così. Solo alcuni fatti erano importanti. Solo qualche fatto era importante in quella pila di fatti e tutto quello che Scientology fa, ed in cui vince, è che vi restituisce i fatti che voi già sapevate essere veri, e vi permette di scartare, grazie alla vostra riscoperta di questa verità, un’enorme quantità di ciarpame, e roba e considerazioni che non solo non sono vere, ma sono ingombranti da portarsi appresso. In altre parole vi fornisce un bagaglio più leggero per quanto riguarda l’istruzione e così via. Ma cosa più importante, voi, avendo a quel punto una maggior padronanza dei fatti e avendo la vita ai vostri ordini, potete fare molto di più con la vita poiché non siete trattenuti nelle vostre comunicazioni su ogni fronte, dalla convinzione che ci sia un’enorme barriera tra voi e una delle dinamiche o il resto del mondo. Non c’è niente che si frapponga tra voi e qualsiasi altra parte dell’interezza di questo o di qualsiasi altro universo. Se volete collaudare questa cosa, vi invito a farlo. Sarete una persona più felice.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 29 Ott 1955 “Potere di scelta e autodeterminazione”)

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.