Lo splendore dell’ombra – parte seconda

rosa rossa

«Una cosa interessante è che gli individui mentre se ne vanno qua e là, non si rendono conto che la loro felicità e la loro gioia non dipende tanto dal poter fare le cose a modo loro, quanto dall’assicurarsi che loro possano fare a modo loro e altrettanto possano fare gli altri. Questa è la cosa strana. Una persona che sta davvero bene, è disposta a lasciare che anche qualcun altro prenda le proprie decisioni. E quando questo è in azione, abbiamo un gioco. Non è allora “solo per me” e cose del genere. Non è mai “solo per me” a meno che non sia anche “tutto per te”. E quando avete “tutto per me” e “tutto per te” in azione allo stesso momento, allora è guerra. A meno che non vogliate una guerra continua, il principio “tutto per me” non funziona.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 29 Ott 1955 “Potere di scelta e autodeterminazione”)

Mi sembra chiaro che il concetto da cui si parte, per andare a parare nell’ indipendenza è “tutto per me”.

Altrimenti – prendiamo uno a caso, ma sì dai, prendiamo te indipendente uno ci avrebbe pensato un po’ di volte, prima di girare le spalle e rivoltarsi contro tante persone di buona volontà.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.