Anatomia di uno squirrel – Parte seconda


trofeo di caccia con scoiattolo«Un thetan, mentre fa e agisce in questo universo, perde fiducia o convinzione nella propria forza, indipendenza o potere. Un thetan perde fiducia – fondamentalmente in se stesso. Perde fiducia nella sua abilità di sopravvivere. Avendo perso tale fiducia, egli assume un’identità che egli considera lo sostituirà. Egli stesso scende nella degradazione.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza del 18 ottobre 1961 – “Valenze, Circuiti”)

Ecco descritto il ciclo di degradazione di qualsiasi essere in questo universo. Non c’è nessuna eccezione, Ron è categorico. Non esiste l’opzione per cui qualcuno si degradi a causa delle azioni di un altro, per i gravi torti subiti oppure per essere stato vittima di un complotto. Come abbiamo visto nella puntata precedente, (vedi Anatomia di uno squirrel – Parte prima), il meccanismo fondamentale non cambia mai da persona a persona.

Ma che cosa accade esattamente nel momento in cui l’essere comincia a scendere nella degradazione?

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.