A Tonhl

albero rosso con luna bianca

«Voi forse pensate che la responsabilità sia andata persa nella confusione, e che non ci occupiamo più della responsabilità solo perché parliamo di forza. No di certo. Infatti, quando parliamo di gestire la forza abbiamo appena cominciato ad occuparci della responsabilità, dato che potreste definire la responsabilità come la disponibilità a reagire; la disponibilità a reagire su qualunque soggetto. Diamo a questo una definizione un poco più concreta, e che sia utilizzabile, e con la quale voi possiate fare qualcosa. Diciamo che la responsabilità è “controllo sulla forza”, definiamola semplicemente così, grossolanamente. Responsabilità è il “controllo sulla forza”. Perciò, la disponibilità ad essere responsabile sarebbe la disponibilità a prendere il controllo della forza, a lavorare sulla dicotomia “l’idea-la-forza”. Questa sarebbe la responsabilità. Ora, che cosa scopriamo quando cominciamo a lavorare sulla responsabilità? Scopriamo che un individuo assumerà responsabilità esattamente secondo il grado o posizione sulla Scala del tono. Troviamo che questo è un diretto indicatore. Scopriamo che le persone assumono responsabilità secondo quella posizione sulla scala del tono. Ed una persona eviterà la responsabilità in qualunque area nella quale non può o non vuole gestire della forza. Questo rende la cosa molto semplice, non è vero? La responsabilità allora diventa una cosa che per voi è molto semplice e molto utile.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 7 Novembre 1952 “La forza come homo sapiens e come thetan: la responsabilità”)

Caro Tonhl, mi sembrava corretto dedicare questa conferenza a te, per i motivi che noi due sappiamo.

Credo che, sia per te che per me, il motivo per cui non potremmo mai voltare le spalle alla nostra terza dinamica e diventare dipendenti da Rathbun , è proprio per la nostra disponibilità ad occuparci della forza.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.