Ancora nodi al pettine col Narconon – parte prima

logo Narconon

«Si può scegliere se essere morti con la droga o essere vivi senza di essa.
Le droghe privano la vita della sensazioni e delle gioie che sono, comunque, l’unica ragione per vivere»

L. Ron Hubbard

Altri nodi vengono al nostro pettine e, se continua così, saremo presto considerati la prima causa della calvizie.

I precedenti articoli sul soggetto tricologico (ndr: che riguarda lo studio delle malattia, struttura e funzioni di peli e capelli) erano I nodi di Giacomino vengono al pettine, Altri nodi vengono al pettine – parte prima, seconda”, “terza”, “quartaequinta”.

Il comun denominatore delle storie narrate è che alcuni furbastri, passatemi il dialettismo, erano venuti per mazziare e sono stati mazziati. Pensavano di poter dire, scrivere e fare impunemente, invece hanno scoperto che alla fine, quando ci stanchiamo, presentiamo il conto.

In quei casi erano coinvolti giornalisti dalla morale elastica, anti-scientologist di lungo corso, voltagabbana in vendita e squirrel che facevano entusiasticamente il tifo per tutta la banda.

A prima vista nella vicenda che iniziamo a narrare oggi sembra siano coinvolti solo amministratori pubblici intolleranti e poco avveduti. Invece, anche in questo caso, fanno capolino i giornalisti allegri, i soliti anti-scientologist e amici di squirrel. Insomma la solita banda.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Maria Pia Gardini, Martini/Simonetta Po, Squirrel e Anonymous, Squirrel: Apostati, Squirrel: Strategie. Contrassegna il permalink.