Una goccia di sanità – parte quarta

donna si versa acqua in testa al tramonto

«Sì, una persona può creare e non assumersi alcuna responsabilità per la creazione. E’ questo che mette quasi tutti nei guai. E se si finisce in un qualche genere di guaio, è dovuto direttamente a quel fattore. La creazione non è collegata alla responsabilità. Quindi la creazione può esistere quasi indipendentemente da conoscenza, controllo e responsabilità. Questo è un altro fattore in un’altra zona. Si trova di qua. La creazione può avvenire in uno stato di totale irresponsabilità. Non avete mai visto un preclear ammettere una qualche responsabilità per il suo facsimile di servizio. Non lo avete mai visto. Eppure lo sta creando continuamente. Beh, questo triangolo di conoscenza, controllo e responsabilità nel quale ci siamo imbattuti risolve questa creazione ossessiva.»

L. Ron Hubbard
(Conferenza 3 gennaio 1960 “Creare e stare di fronte”)

Sì, lo ripeto anche io, visto che due è meglio di uno: una persona può creare e non assumersi alcuna responsabilità per la creazione.

Quando questo lo fa una persona che intende intraprendere un percorso con Scientology, possono avvenire vari inconvenienti.

Il più indesiderabile, per una persona che vorrebbe migliorare, è che dopo un po’ potrebbe iniziare a recitare il mantra “guarda che cosa mi hanno fatto, guarda che cosa mi hanno fatto, guarda che cosa mi hanno fatto” .

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.