Quattro dicembre

angelo con la spada

«E in qualsiasi attacco contemporaneo, non importa quanto violento possa sembrare, il risultato sarà presumibilmente lo stesso: fallimenti e perdite nei ranghi del nemico. Non perché noi li colpiamo o facciamo loro del male, non sarebbe nostra abitudine. È perché sono delle scimmie impazzite che si incolpano e si sparano a vicenda.

Ora, quando sentite di qualche nuovo attacco, o di un attacco vecchio, potreste pensare che stiamo per perdere e che stiamo probabilmente per venir spazzati via e svanire. Il nemico continua a dirlo. Ma ricordate una massima: se lo dicono i giornali non è vero.

(…)

Dentro o fuori Scientology si è in prima linea. Là fuori, quella confusione mal governata in cui regna il crimine, in cui si impazzisce a causa della droga, e che la gente chiama “civiltà”, non è certo un posto dal quale si può fuggire

L. Ron Hubbard
(Ron Journal 34 “Il futuro di Scientology” 13 marzo 1982)

Il 4 dicembre è una data particolare per gli Scientologist italiani. In quella data, 4 dicembre 1981, nasceva ufficialmente il primo Narconon italiano a Ronago (Como), segnando l’inizio di un grande progetto umanitario che ha letteralmente salvato (e sta ancora salvando) la vita a migliaia di giovani avvalendosi della tecnologia di L. Ron Hubbard.

guicla mulliriEsattamente cinque anni dopo, il 4 dicembre 1986, per ordine di un magistrato milanese, Guicla Immacolata Mulliri, tutte le Chiese di Scientology, le Missioni e i Narconon esistenti sul territorio italiano sono stati chiusi e posti sotto sequestro.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Testimonianze. Contrassegna il permalink.