Governi, denaro e tasse

mangia soldi

Di questi tempi pre-elettorali, si fa un gran parlare governi controllati dai banchieri, difficoltà economiche, banche che non concedono credito, troppe tasse, sovranità monetaria.

Ognuno dice la sua e anche noi abbiamo qualcosa da dire. Vediamo cosa scrive Ron nell’articolo “Economia: Guerra e Tasse” del 1° marzo 1969:

«Quindi, in che modo può un Paese andare in declino?
Può essere piegato da persone considerate le “persone migliori”, le quali gli negano una vera giustizia, lo tassano oppressivamente e creano standard irreali e impraticabili a livello monetario. […]
Noi non vogliamo governare. Noi non siamo dalla parte dei rivoluzionari. In quanto chiesa, porre rimedio all’ingiustizia e all’oppressione, e migliorare la nostra società, ricade sotto la nostra responsabilità.»
– LRH

Esattamente quel che sta accadendo in questo Paese: assenza di una vera giustizia. I “migliori tecnici” al governo che sopprimono sempre più con tasse altissime e standard monetari impraticabili.

Per iniziare, eccovi l’estratto di una conferenza di Ron del 1952 che introduce il soggetto parlando, tra l’altro dell’Italia e della lira.

(Per continuare a leggere clicca qui)

Questa voce è stata pubblicata in Riferimenti di Ron. Contrassegna il permalink.